Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 481454665 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2019

Il saluto alla cara prof.ssa Caterina Ciraulo
di a-battiato
828 letture

#Maturità2019, online le commissioni d’Esame Motore di ricerca sul sito del MIUR
di m-nicotra
697 letture

Il Certamen 'Giustino Fortunato', vinto dal Liceo Artistico Emilio Greco, di Catania
di a-battiato
665 letture

Manifestazione finale 'Legalità in arte ... Oltre 100 passi...verso la Legalità' all'Istituto Comprensivo Statale Santa Venerina
di m-nicotra
640 letture

Cosa ne penso della politica. 60 ragazzi sindaci della Sicilia a Maletto per il primo raduno regionale
di g-aderno
635 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Ministero Istruzione e Università
Ministero Istruzione e Università

·#Maturità2019, online le commissioni d’Esame Motore di ricerca sul sito del MIUR
·28 maggio gli studenti celebrano i 200 anni de 'L’Infinito' a Recanati e nelle piazze di tutta Italia
·InnovAgorà, al via dal 6 all’8 maggio la piazza dei brevetti della ricerca italiana
·#FuturaLeonardo, dal 2 al 4 maggio a Roma le scuole celebrano Leonardo da Vinci a cinquecento anni dalla morte
·Olimpiadi di Problem Solving, premiati ‘i cervelloni’ d’Italia. Quasi 25.000 gli studenti in competizione


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Didattica: Non chiamateli ESAMI. Si tratta solo di VERIFICHE sui debiti formativi (Df).

Opinioni

Il debito formativo (Df) scolastico è una insufficienza, non grave, in una disciplina curriculare, tale da far sospendere il giudizio di ammissione alla classe successiva fino alla risoluzione (recupero) di detto debito.
     Il sistema del Df nella secondaria superiore venne creato dal ministro Francesco D'Onofrio con la legge 352/1995, che dava un colpo di spugna agli esami di “riparazione”, nati in seguito ai Regi decreti degli anni venti dell’E.F.  Per le scuole elementari e medie, la riforma  era stata fatta dal ministro Franco Maria Malfatti (legge 517/1977).
     Nel 2007 il ministro  Giuseppe Fioroni ha riformato il sistema del debito formativo imponendo che questo venga recuperato entro l'inizio del nuovo anno scolastico, e rendendolo di fatto simile all'esame di riparazione. In teoria, gli esami di riparazione non sono mai stati reintrodotti per legge. In pratica… Chiamala come vuoi, è “sempri pasta e cucuzza”!
     E no. La legge non ammette ignoranza neppure da parte dei docenti.

     Settembre è alle porte. Tra poco i docenti decideranno quali studenti hanno saldato i debiti formativi. Lo studente, con giudizio sospeso, ha ricevuto a giugno una scheda relativa alla materia con l'elenco dei contenuti da recuperare e con indicazioni relative al metodo di studio e ha l’obbligo di sottoporsi alle verifiche programmate perché soltanto se supererà la prova di “settembre” sul Df  potrà accedere alla classe successiva. E’ comunque il CdC che determina le modalità di realizzazione delle verifiche (scritte o scritto-grafiche e/o orali); che verbalizza i risultati delle verifiche documentabili relative agli interventi di recupero condotte dai docenti delle discipline interessate, con l’assistenza di altri docenti del medesimo CdC; che assume dai docenti gli obiettivi e le certificazione dell’esito dei recuperi e delibera di conseguenza. Lo scrutinio deve essere svolto dal consiglio di classe nella medesima composizione di quello che ha proceduto alle operazioni di scrutinio finale. In ogni caso l’eventuale assenza di un componente del consiglio di classe dà luogo alla nomina di altro docente della stessa disciplina secondo la normativa vigente.

Due sono gli eccessi da evitare assolutamente da parte dei docenti:

(1) Regalare, indistintamente, la promozione a tutti gli alunni con giudizio sospeso cancellando i debiti formativi anche non saldati. Spesso per futili motivi, per sensi di colpa, per raccomandazioni o minacce, altre volte per avere i numeri per la formazione delle classi…

(2) Mettere alla prova e interrogare su tutto il programma della disciplina anziché sulle parti indicate nella scheda informativa, allegata alla lettera di giugno inviata alla famiglia. Prima del 1996 l’esame di riparazione di settembre comportava la preparazione su tutto il programma svolto nell’a.s. perché gli alunni “rimandati” venivano sottoposti ad un esame de universis come il rifacimento di un edificio completamente diroccato. Si diceva riparazione (di qualche danno?) e si faceva una ricostruzione completa. Dopo l’abolizione degli esami di “riparazione” i docenti non informati pretendono dagli alunni non tanto la preparazione sui deficit culturali di parti dei programmi, quanto la ripetizione di tutto.

     Il vecchio prof ricorda a se stesso, da sempre, che l'alunno non è un "accumulatore" di conoscenze diverse, ma un soggetto che elabora, che costruisce conoscenze con il proprio pensiero. Quindi noi insegnanti non saremmo competenti nella valutazione se ci limitassimo a misurare la ricezione più o meno ricca di conoscenze. Un'autentica valutazione richiede di sapere svelare, analizzare e comprendere il processo formativo, attraverso il quale l'alunno riesce a padroneggiare le conoscenze recepite, cioè ad affermare, trasformare e trasferire il contenuto appreso. Un processo formativo viene rilevato e valutato sulla base della padronanza dei contenuti e delle capacità di autonomia di giudizio critico e discernitivo.  La natura meramente classificatoria del voto numerico è del tutto incongruo con l'esigenza di polarizzare l'attenzione sui suddetti processi che costituiscono i veri indici di misurazione qualitativa di una maturità globale della persona.
     Il vecchio prof ricorda a se stesso (e ai colleghi) che la collegialità dona all'atto valutativo una connotazione di integrità e pluridimensionalità che non avrebbe se esso venisse formulato dalla competenza specifica di un solo commissario. La collegialità è un prisma che consente di vedere e valutare un prodotto culturale e professionale di un alunno sotto molteplici punti di vista, dei quali l'uno non esclude l'altro. La scadenza di un aspetto, evidenziata dalla competenza di un commissario, non può compromettere la validità di un altro aspetto evidenziata dalla competenza di un altro commissario, e viceversa. E' la globalità degli aspetti, mirata al conseguimento degli obiettivi didattico- formativi che deve essere valutata, perché solo questa consente di valutare un alunno nella sua poliedricità.

Giovanni Sicali
giovannisicali@gmail.com











      












Postato il Sabato, 27 agosto 2011 ore 12:25:07 CEST di Giovanni Sicali
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.20 Secondi