Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 481993853 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2019

Caldo canicolare, basta con l'esame di Stato tra fine giugno e luglio. Bisogna anticipare l'esame di maturità
di m-nicotra
1684 letture

Il saluto alla cara prof.ssa Caterina Ciraulo
di a-battiato
1263 letture

#Maturità2019, online le commissioni d’Esame Motore di ricerca sul sito del MIUR
di m-nicotra
837 letture

Manifestazione finale 'Legalità in arte ... Oltre 100 passi...verso la Legalità' all'Istituto Comprensivo Statale Santa Venerina
di m-nicotra
815 letture

Il Certamen 'Giustino Fortunato', vinto dal Liceo Artistico Emilio Greco, di Catania
di a-battiato
739 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Rassegna stampa
Rassegna stampa

·Le avventure dei Cyberkid: impegno continuo per il futuro dei nostri ragazzi
·La certificazione ECDL cambia nome e diventa ICDL
·Decreto concretezza: Timbratura in entrata e in uscita dalla scuola per i 'Presidi' attraverso il rilevamento delle impronte digitali
·Webtrotter: Il giro del mondo in 80 minuti
·Lettera a Francesco Merlo


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Programmi Ministeriali: Il cognome della Rosa? Jervolino (sposata Russo), classe 1936. Parola di lupetto… Alberto

Redazione
  (Secondo di 4 post sulle ministre della P. I. – Il precedente è del 2 agosto u.s.)

      RRJ Rosa Russo Iervolino, figlia d’arte in linea paterna e materna, napoletana dal 1936, è un’avvocato che vanta  due  primati politici:  di essere stata la prima donna al Ministero dell’Interno (1996) e prima sindachessa di Napoli (2001-11). Da sempre tesserata DC, è passata al PD dopo essere stata dell’Ulivo; ha abitato a Roma in Viale Trastevere n. 76 (dal 1992 al 1994) durante i governi Amato e Ciampi. Senatrice dal 1979 al 1992,  si dimise in omaggio alla norma interna alla DC che stabiliva l'incompatibilità tra la carica di Ministro e quella di parlamentare. 
     Altri tempi, quelli in cui succedevano fatti “epocali”. Nel mese di febbraio del 1992, 12 paesi europei, tra cui anche l'Italia, firmano il trattato di Maastricht, che sancisce di fatto la nascita dell'Unione Europea. Il giuramento della ministra, nelle mani di Scalfaro, avvenne il 28 giugno 1992, un mese dopo l’esplosione sull'autostrada tra Punta Raisi e Palermo e 10 giorni dopo lo scoppio dell'autobomba sotto la casa Borsellino. I tre anni del ministero della Jervolino coincidono col periodo di “Mani pulite”,  in seguito ribattezzato "Tangentopoli". E quando si esaurì il doppio mandato ministeriale della RRJ, gli italiani votarono a favore di un cavaliere del lavoro che ha fatto traghettare  l’Italia dal XX° al XXI° secolo !
     Non è certo facile trovare qualcosa di positivo del triennio al  MPI dell’avv. Rosa Jervolino. Ci proverò. (1) Come ministro dispose il ritiro di un fumetto anti-Aids "Lupo Alberto" che informava gli studenti delle scuole superiori sulla modalità di uso del preservativo, suscitando notevoli polemiche. (cfr.  Corriere della Sera, 29 gennaio 1993). (2) Presentò in Parlamento la riforma scolastica tendente alla autonomia e privatizzazione. (3) RRJ rimarrà nella storia della legislazione scolastica per aver firmato il Testo Unico.
     Ad Tertium. Lascerei senza commento le parole solenni dell’incipit di quel documento che da venti anni è il costante riferimento per i lavoratori della conoscenza. “ Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297: Approvazione del testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado. (Gazzetta Ufficiale 19 maggio 1994, n. 115, S.O.). Il presidente della Repubblica Oscar  Luigi Scalfaro, (omissis);  vista la deliberazione del Consiglio dei Ministri, adottata nella riunione dell'8 aprile 1994; sulla proposta del Ministro della pubblica istruzione (RRJ); Emana il seguente decreto-legislativo: Art. 1.  È approvato l'unito testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado, composto di 676 articoli e vistato dal Ministro proponente”(…) . 24 giorni dopo la RRJ lascerà lo scettro del Ministero a Francesco d’Onofrio dell’epoca berlusconiana.
     Ad Secundum. Le acque furono molto agitate a Montecitorio per la norma sull' autonomia scolastica: c’erano 250 emendamenti e la riforma doveva essere ammorbidita.  Nelle piazze gli studenti insieme ai proff contestavano la legge di riforma della scuola. La Jervolino cercò di “patteggiare”: niente tasse in più e marcia indietro del ministro sul potere degli istituti di chiedere contributi. Gli studenti usarono come slogan contro la privatizzazione "Jurassic school". Il ministro della Pubblica Istruzione operò una parziale marcia indietro, accettando di trasformare la legge in una delega al governo anche se in commissione c' era già chi voleva stralciare del tutto la norma. Si trattò quindi di una “incompiuta” della RRJ, perché la legge sull’autonomia scolastica fu approvata resa attuativa col DPR n. 275/99: Regolamento recante norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche, ai sensi dell'art. 21 della legge 15 marzo 1997, n. 59. 
     Ad Primum: Nonostante l’opposizione della cattolica RRJ, Lupo Alberto è stato spesso testimonial di iniziative come ad esempio la campagna per lotta contro l'Aids e la sensibilizzazione a usare il preservativo ("Cosa aspetti a metterlo? Che sia firmato Nike?", ecc.) per il Ministero della Sanità italiano, di cui sono stati diffusi migliaia di opuscoli in tutte le scuole italiane nel 1991 e cartelloni pubblicitari nel 2000, 2001 e 2002. Guido Silvestri, autore dell' opuscolo che invitava all’uso del preservativo, in seguito all’esposto contro la Jervolino, ebbe un risarcimento di 10 milioni di lire che destinò alla lotta al virus Hiv"  Contro il fumetto il ministro era insorta proibendone la distribuzione davanti alle scuole e sostenendo che l' Aids non fosse  problema da affrontare “ridendo”. Del reso il ministero (a guida Dc, sensibile al diktat del Vaticano) aveva  già definito un programma di educazione sessuale per le scuole. Secondo l’opposizione parlamentare "la mancata promozione nelle scuole del libretto contro la diffusione dell' Aids configurava una gravissima responsabilità  del governo, che sceglieva di non combattere la diffusione del virus Hiv fra i giovani e i giovanissimi". (Corsera 29/01/1993 pag.17).
     Non dimenticheremo mai la voce sgraziata e flebile nell’inconfondibile falsetto della RRJ, come non dimenticheremo quella volta che a il Capo dello Stato, in piazza San Marco a Venezia, dovette zittire i fischi rivolti alla responsabile della PI, alzando, nel gran rumore, un dito e gridando più volte: “Io non ci sto!”.
     Navigando per il mare del web, in un blog ho trovato questo post: “Cara RRJ, ero un giovanissimo studente quando sei diventata Ministro della P.I., e mi hai rovinato un'estate con gli esami di riparazione. Sono cresciuto e volevo farmi guardare dalle ragazze, ma tu sei diventata Ministro degli Interni così mi hanno sequestrato la vespa perché andavo senza casco. Sono andato a vivere da solo ed ho quindi iniziato a pagare la tassa sui rifiuti e tu sei diventata Sindaco di Napoli…” (To be continued)

Giovanni Sicali








Postato il Giovedì, 04 agosto 2011 ore 22:16:23 CEST di Giovanni Sicali
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.20 Secondi