Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 483592744 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2019

Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
di m-nicotra
4240 letture

C’è vita oltre la scuola, ovvero, tra demonio e santità
di a-battiato
1393 letture

Il Consiglio di Istituto dell'IIS Majorana-Meucci di Acireale manifesta disagio per la decisione di non autorizzare la formazione della classe terza del Tecnico Economico
di m-nicotra
796 letture

A scuola di robot al liceo scientifico ‘G. Galilei’ di Catania
di m-nicotra
723 letture

L’Anima e il Corpo (Parte I)
di m-nicotra
614 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Eventi
Eventi

·Job orientation and Work experience in Europe
·Tavola rotonda al III IC Rodari di Acireale
·Sabato 17 marzo Gara Regionale ''EXPONI le tue idee 2018'' per il Convitto Nazionale “Mario Cutelli” di Catania.
·Tavola rotonda su dislessia, disgrafia, discalculia, disturbo da deficit di attenzione e iperattività
·"Autismo: transizioni e sinergie"


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Didattica: Ultimo giorno di scuola

Redazione
Tra le altre cose, la mia scuola produce vino. Sulla prima collina, appena fuori città. Un posto incantevole. Ma per gli studenti resta sempre una scuola e come tale è inevitabile che se ne attenda la fine. Uno dei vini migliori che la scuola produce è dolce e rotondo, intenso e vivace al tempo stesso. E il suo nome traduce tutta l'atmosfera che gli studenti vivono a conclusione di un anno: "Ultimo giorno di scuola". Il grande Lucio fotografa quell'attimo in un verso di una sua canzone: "All'uscita di scuola i ragazzi vendevano i libri". Da qualche anno ho preso l'abitudine di "rubare" un'ora al programma e di concedermi di salutare per bene i miei ragazzi che finiscono la classe quinta. Ci siamo incontrati per 5 anni, alcuni anche 6 o 7, per più di 150 ore siamo stati insieme a ci siamo contagiati inevitabilmente l'uno con l'altro. Ci siamo confrontati, ascoltati, a volte accapigliati, ogni tanto sopportati. Ci siamo anche odiati certo, ma credo davvero che molte più volte ci siamo amati, accettandoci così come siamo. E questo ci ha fatto cambiare. Ci ha fatto crescere. Loro sicuramente, ma anche io. E ora che le nostre strade si dividono, come ogni vero addio, sentiamo nostalgia e ci auguriamo di poterci ritrovare più avanti, per ridirci che quello che è successo in questi 5 anni ha lasciato un segno, ha portato frutto. Già l'anno scorso, ma soprattutto quest'anno, ho sentito che qualcosa però sta cambiando nella emozione che essi vivono quando ci si saluta. L'intensità, la dolcezza e la vivacità di quel vino si mischia a qualcos'altro, che non è facile definire. "Dopo 13 anni mi alzerò e non avrò cose organizzate da fare. Non so prof., ma un po' mi spaventa finire la scuola". "Se si potesse farei anche la sesta, perché davvero non so cosa fare adesso". "Bèh io un'idea ce l'ho, ma non credo proprio che ce la farò, sarà dura e non so se ho voglia di fare tutta sta fatica, magari è meglio prendere quello che arriva senza farsi troppe menate in testa". Qualche anno fa, all'«iper» in un giorno sudaticcio di luglio. Una marea umana al rito religioso settimanale, come ogni sabato pomeriggio. Non ero sicuro di averlo intravisto bene e di scatto sono tornato con lo sguardo a cercarlo. Incredibilmente lui! Un mio studente diplomato tre mesi prima nella mia scuola con un buon voto, come tecnico grafico pubblicitario. Se ne stava lì nell'angolo dell'ingresso seduto per terra con tutto l'armamentario tipico del "punkkabbestia", cane compreso. Il suo socio allungava la mano per chiedere qualche spicciolo. E lui scherzava con l'ammasso di pulci. "Sto qui per qualche mese a godermi lo spettacolo, prof!". Se ne era uscito con una frase che era un programma. "Poi comunque penso che lavorerò da un mio amico che fa tatù, ma per ora mi rilasso!"Cosa sta succedendo a questa generazione? Cercano strade praticabili che gli consentano di salvarsi, di non consumarsi troppo? Scovano strategie di sopravvivenza, per noi impensabili, per salvare la loro voglia di vivere in un mondo che vorrebbe impacchettarla e servirla già precotta? O semplicemente ci vengono a ricordare che qualcosa non va nel modo di vivere che gli stiamo offrendo? Loro sanno perfettamente che la vita li spinge a cercare un senso a ciò che sono e vogliono essere. Lo sentono nella pelle. Quel vino ha davvero corpo, energia, fantasia. Ma se immaginano di "stappare" la bottiglia è come se sapessero già tutto in anticipo prima di poterlo sperimentare. E allora la loro freschezza, la loro novità, la loro fantasia vengono messe in freezer, per non sciuparle. Di sicuro quello che sentono è qualcosa che sta a mezzo tra lo spaesamento, la rinuncia preventiva e la paura del tempo vuoto. Certo non sono tutti così. Ma anche quelli che hanno una prospettiva definita, la vivono con una sorta di "scelta dovuta". "Penso che farò l'università, trovare da lavorare non è mica facile oggi". "Beh io andrò a lavorare nella ditta di mio padre perché l'alternativa che mi danno i miei sarebbe solo quella di continuare a studiare e non ne ho proprio voglia". Nella speranza che tra qualche anno qualcosa sia accaduto e abbia aperto un senso più personale. Come dire: io ho voglia di vivere e di diventare grande, ma non so davvero che forma dare a questa voglia e così, per ora, mi adatto a ciò che di meno peggio trovo in giro. Per loro, già a 19 anni, la realtà e i desideri viaggiano su due binari paralleli che non si incontrano. Poi certo, lo so, in qualche modo una strada la infileranno, ma mostrano di sapere già che sarà un surrogato, o presa a prestito, o uguale a quella di altri milioni come loro.Però verso la fine dell'ora Antonio oggi mi ha detto: "Non so davvero cosa farò, però so che io non ho voglia di vivere semplicemente quello che i miei hanno già vissuto. Credo che Dio sarebbe contento se io cercassi di fare qualcosa di nuovo, anche solo in una piccolissima cosa, ma qualcosa di nuovo".
di Gilberto Borghi |VinoNuovo





articoli correlati

dello stesso autore




Postato il Venerdì, 17 giugno 2011 ore 20:10:03 CEST di Marco Pappalardo
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi