Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 483690618 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2019

Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
di m-nicotra
4264 letture

C’è vita oltre la scuola, ovvero, tra demonio e santità
di a-battiato
1425 letture

Il Consiglio di Istituto dell'IIS Majorana-Meucci di Acireale manifesta disagio per la decisione di non autorizzare la formazione della classe terza del Tecnico Economico
di m-nicotra
821 letture

A scuola di robot al liceo scientifico ‘G. Galilei’ di Catania
di m-nicotra
740 letture

Il concorso a preside annullato dalla ruspa di una magistratura amministrativa irresponsabile incompetente e politicizzata. Salvato in extremis dal Consiglio di Stato
di s-indelicato
649 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Ministero Istruzione e Università
Ministero Istruzione e Università

·Piano nazionale scuola digitale - Avviso pubblico per l'individuazione di 120 docenti costituenti le équipe formative territoriali
·Formazione GPU, dal 15 luglio sarà online la piattaforma di formazione
·#Maturità 2019, la traccia più scelta è quella sull’illusione della conoscenza
·#Maturità2019, al via mercoledì con la prova di Italiano. Ammesso il 96,3% degli iscritti
·#Maturità2019, online le commissioni d’Esame Motore di ricerca sul sito del MIUR


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Costume e società: L'unità d'Italia, la bellezza, la vergogna, la politica, la poesia e la matematica

Redazione

La bellezza salverà l'Italia

 In questi giorni siamo stati messi tutti di fronte a casi - di cui il “caso Ruby” è senza dubbio il più spettacolare, almeno per noi italiani - nei quali la tentazione forte è stata quella di giudicare (ognuno di noi avrà certamente il suo giudizio sull’argomento) secondo un criterio ultimamente astratto. C’è chi ha invocato principi morali intangibili; chi ha messo l’accento sul discredito che vicende come questa gettano, a ragione o a torto, sul nostro paese; ma c’è anche chi ha visto nel nostro presidente una specie di martire o di benefattore. Si potrebbe dire che una specie di “fronte etico” si sia contrapposto a un costume godereccio ed estetizzante che porterebbe l’Italia alla rovina.

Forse sarebbe meglio per tutti se partissimo, nei nostri giudizi, da noi stessi, compiendo un’operazione che non compiamo molto spesso: quella di prestare attenzione alle nostre esigenze reali, alle nostre domande, a quello di cui, come persone e come cittadini giustamente preoccupati di offrire dell’Italia un’immagine migliore (che è quella che meritiamo) abbiamo realmente bisogno.
Io sono un cittadino fiducioso, e penso che se la fiducia vien meno possiamo andarcene tutti a casa, altro che 150 anni dell’Italia unita. Ho dunque fiducia nella giustizia italiana e penso che chi la amministra sappia che il suo compito è innanzitutto quello di accertare i fatti e di valutarne secondo giustizia (e non solo secondo legalità) la reale gravità.

La mia preoccupazione riguarda piuttosto il nostro paese, il futuro che ci aspetta, rispetto al quale la colpevolezza o innocenza di Berlusconi è solo un dettaglio.
A cosa ci porterebbe un moralismo senza bellezza? Dove mai potremmo andare, noi italiani, il giorno in cui calasse su di noi una cappa di legalismo senza giustizia, cioè senza la consapevolezza dello scarto che esiste tra la giustizia, che è un mistero, e le leggi, che sono il nostro modo precario e perfettibile di interpretarla? Noi, che abbiamo costruito questo splendido e drammatico paese sulla risorsa che più ci appartiene, ossia la capacità di generare bellezza, novità di vita, solidarietà anche nelle situazioni più difficili?

La bellezza è qualcosa di più. E se dall’altra parte, sul banco degli accusatori, siede una generazione di moralisti che possono avere ragione su tutti i punti ma questo non impedirebbe loro di produrre un’Italia tetra e senza slanci, senza amore e senza quella spregiudicatezza di cui abbiamo bisogno come dell’aria.
La questione vera si chiama: Bellezza. E’ questo il punto decisivo. La più bella definizione della bellezza che io abbia mai incontrato è di San Tommaso d’Aquino, ed è anche la più semplice: “Chiamiamo bello ciò che, visto, piace.”

Occorrono perciò, affinché ci sia la bellezza, due cose.
Una è il piacere. E’ necessario che la realtà susciti in noi una vera attrattiva, che nasce a sua volta da una domanda, da un interrogativo. Se la realtà non suscita in noi nessuna domanda non ci sarà piacere vero, ma solo la sua caricatura estetizzante e superficiale, una consumazione delle cose che lascia soli e delusi.

L’altra cosa necessaria è quella che S. Tommaso chiama il “vedere”, la “visione”. Ne parla Dante in tutta la sua opera. La donna amata dà per li occhi una dolcezza al core/ che ‘ntender no la può chi no la prova. La bellezza vera è un’esperienza alla quale è estraneo il possesso. Non perché possedere qualcosa sia sbagliato (è meglio avere una Ferrari che stare solo a guardarla) ma perché l’esperienza del bello ci rivela la realtà come qualcosa che radicalmente non ci appartiene. Il senso ultimo di tutte le cose è mistero.

La bellezza sta nel frammezzo tra la passione dell’uomo che investe la realtà con la sua voglia di conoscerla e dominarla e la consapevolezza che essa è mistero, e perciò non può essere veramente “nostra”. Attraverso il bello noi scorgiamo la presenza della Mano che fa le cose, e ne proviamo un giusto timore.

Questo vale per l’arte e la poesia come per la matematica: ho sentito grandi matematici raccontare l’esperienza straordinaria della bellezza che si rivela in certi momenti del loro lavoro, quando l’intero (di un teorema, di un modello, di una teoria) si rivela come quando, durante una gita in montagna, usciti dal fitto del bosco d’un tratto il paesaggio si spalanca, e noi vediamo le cime, le vallate, i paesi, le aquile che volano, in alto.

Non voglio darmi al lirismo. Voglio solo dire che questa esperienza è il cemento che ha prodotto, nella libertà talora pacifica e talora irrequieta e perfino tragica, questa cosa eccezionale che chiamiamo Italia. Ed è questo il punto senza il quale interrogarci sul futuro del paese sarebbe solo un triste elenco di tutti i campi nei quali verremo inevitabilmente superati da altri popoli più intraprendenti e più vogliosi di riscatto di quanto lo siamo noi.

Luca Doninelli

Il Sussidiario 






dello stesso autore




Postato il Martedì, 25 gennaio 2011 ore 18:52:18 CET di Marco Pappalardo
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



Argomenti Correlati

Redazione

contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.20 Secondi