Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 556451376 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2022

La forza della lettura al Liceo Lombardo Radice con Libriamoci
di a-oliva
838 letture

Quando l’arte porta lontano: primo premio, premio del presidente della giuria e menzione d’onore per il Convitto Cutelli al Premio Enrico Bonino
di a-oliva
728 letture

LA SCUOLA COME LA VORREI. Il Ministro Valditara interroga i presidi
di a-oliva
521 letture

La scuola fuori… non come prima di Lorenzo Bordonaro e Teresa Garaffo
di a-oliva
462 letture

Ma il Merito non era di sinistra?
di a-oliva
453 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Istituzioni Scolastiche
Istituzioni Scolastiche

·Open day Convitto Cutelli - 3 dicembre 2022/14 gennaio 2023, ore 9.00. Scuole primaria, secondaria I grado e Liceo classico Europeo
·Lombardo Radice: Erasmus + da G.A.M.E. A Feel Green Be Green
·Liceo Spedalieri di Catania, un terzo premio e due menzioni nel Premio Artistico-Letterario “Ilaria e Lucia”
·A scuola di Service Learning: dove il tempo diventa valore a vantaggio della comunità!
·'Tutti attenti! Gli alunni parlano di stelle', al Circolo Didattico 'Teresa di Calcutta' di Tremestieri Etneo


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Decreti: I criteri organizzativi per l’integrazione degli alunni stranieri sulla base della CM n°2

Redazione
Abbiamo già visto come la CM n.2 dell’8/01/2010 raccomandi l’integrazione degli alunni stranieri e ne delinei gli opportuni criteri ai fini della sua realizzazione ( vedi articolo della stessa pubbl. su aetnanet il 10/06/2010), ora vediamo, nello specifico, la parte relativa ai criteri organizzativi contenuti nella Circolare Ministeriale in oggetto. In particolare, la sostanziale priorità che essa assegna alla prima alfabetizzazione di lingua italiana per questi alunni.
Al punto C di Criteri organizzativi  essa infatti recita:” In merito, sempre nel rispetto dell’autonomia delle scuole, si suggeriscono le seguenti misure, peraltro già richiamate dalla normativa vigente:( Dpr 394/99 art.45)
L' attivazione di moduli intensivi, laboratori linguistici, percorsi personalizzati di lingua italiana per gruppi di livello sia in orario curricolare (anche in ore di insegnamento di altre discipline) sia in corsi pomeridiani realizzati grazie all’arricchimento dell’offerta formativa);attivazione di moduli intensivi, laboratori linguistici.”
 Appare evidente che la priorità riconosciuta all’insegnamento della lingua italiana su tutti gli altri insegnamenti scaturisce da ovvie considerazioni di ordine logico, sociale e formativo. Innanzitutto , il linguaggio verbale è sempre il canale privilegiato attraverso cui sia apprende ogni altra competenza. Se così non fosse, infatti, si dovrebbe dedurre che gli alunni giungano ad un apprendimento , per così dire puramente ed esclusivamente “intuitivo” di discipline come, per esempio, la matematica.
E’ pur vero che esistono al mondo ragazzi dotati in modo straordinario in determinati campi che li mettono in condizione di poter apprendere “intuitivamente” i presupposti di una materia senza ulteriori spiegazioni; ma è ovvio che si tratti di rare eccezioni , non certamente la gran maggioranza della platea di alunni a cui la scuola, democraticamente e giustamente si rivolge. Ma anche se per assurdo ponessimo tale condizione se ne dedurrebbe  una sostanziale “inutilità” della figura del docente in classe. Inoltre, l’insegnamento della lingua italiana per un ragazzo che vive nel nostro paese, a qualsiasi titolo, è indispensabile per la sua integrazione e la sua accettazione nel gruppo; diversamente rischierebbe di restarne totalmente isolato.
Aggiungeremmo che lo scopo della scuola è soprattutto la formazione integrale della persona; non si può restare ancorati ad una visione ottusa e miope rigidamente attinente ad aleatori “programmi” da svolgere al di fuori della prospettiva dell’individuo. Sarebbe come cercare di far indossare a qualcuno un paio di scarpe di due o tre misure più piccolo. A volte pare proprio che ad alcuni docenti interessi molto di più cosa essi scrivano sui loro registri  piuttosto che cosa riescano effettivamente a trasmettere, insegnando, ai loro alunni.
La CM 2, inoltre, non precisa i tempi in cui debbano svolgersi tali attività di alfabetizzazione di lingua italiana per gli alunni; non è una dimenticanza. La “ratio” della  normativa ( le circolari ministeriali hanno sempre valore normativo) è da intendersi:  purchè vengano fatte.
Vorremmo, infine rilevare che  in questi specifici casi la facoltà potestativa dei collegi dei docenti di “scegliere” o meno se attivare tali corsi è praticamente insussistente. E’ evidente che in presenza di alunni che ne necessitano, non attivarli determinerebbe una grave omissione da parte della scuola, nonché una lesione, anche di carattere penale, del diritto di studio. Oltre al fatto che si arriverebbe al paradosso, all’assurdità, di una improcedibilità di valutazione degli alunni in oggetto in quanto non sono stati loro forniti i mezzi ( e la conoscenza della lingua comune è il primo mezzo!) per conseguire gli obiettivi minimi.

Tecla Squillaci
stairwayto_heaven@libero.it








Postato il Domenica, 16 gennaio 2011 ore 19:23:19 CET di Tecla Squillaci
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.56 Secondi