Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 490175921 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2019

Libriamoci: lo scrittore Cono Cinquemani e ideatore del progetto Ambulanza Letteraria ospite al Liceo G. Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra
704 letture

Le idee innovative del Majorana volano a Bruxelles
di m-nicotra
618 letture

Bando selezione esperti FSE/PON - Liceo Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra
604 letture

Il Parlamento della Legalità a Montecitorio, l’ambasciata del dono, nel nome di Nicholas Green
di g-aderno
500 letture

Tre intense giornate a Roma - Delegazione dei Ragazzi Sindaci della provincia di Catania
di m-nicotra
445 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Recensioni
Recensioni

·Kaleidoscopio di Enzo Randazzo alla Fondazione Verga di Catania
·All'Ursino Recupero presentato il volume dell'italianista Maria Valeria Sanfilippo
·Venerdì 7 luglio, alle 17:00, all’Ursino Recupero (via Biblioteca 13), avrà luogo la presentazione del volume “Giuseppe Bonaviri e le Novelle saracene” (ed. Aracne) di Maria Valeria Sanfilippo
·La Madonna dei Bambini a Sant’Agata La Vetere
·Un libro per amico, 'Un milanese a Catania' di Gianluca Granieri


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Consorzio: Onore al merito, tra retorica del diritto, veline e moderne tendenze aziendalistiche

Redazione
Nel paese delle deputate ex veline (o meglio delle adolescenti che sognano di diventare veline o, in subordine, deputate), dei ministri inadeguati e inquisiti (e talvolta ministri in quanto inquisiti), dei figli e degli (o delle) consorti/amanti dei potenti destinati a esser potenti (ma chi può biasimare un genitore amorevole, un coniuge devoto o un papi generoso), aleggia incontrastato il “pensiero unico” della meritocrazia. Ecco che riforme deformanti e tagli umilianti colpiscono la società intellettuale, che si ostina a voler mangiare (con la) cultura, con indiscriminata e vìndice virulenza, nel sacro nome della meritocrazia, ideologia d’antan attraverso cui dominanti e forti sono costretti a convalidare e difendere la loro posizione e la loro forza, quasi all’altezza delle aristocrazie del passato, di cui sono legittimi eredi e che, in diretto contatto con Dio, erano capaci di nascondere l’inesorabile disumanità dei loro privilegi dietro la distinzione delle abilità e dei comportamenti (un’ideologia peraltro che maggioranze plaudenti alle pensose riflessioni di arguti “terzisti” e minoranze silenziosamente consenzienti mostrano di preferire alla democrazia).
Certo i diffusi meriti culturali, al plurale e con tutte le lettere rigorosamente miniscole, fanno correre il rischio a questo stesso paese di vedere crescere le proprie conoscenze e migliorare la loro trasmissione, ma come abiti appena dignitosi da indossare ogni giorno per lavorare, non come preziose risorse per competere in un’appassionante gara dall’esito scontato (che piace tanto a chi ha la certezza di vincere) tra i forti e i deboli, opportunamente slegate da atteggiamenti che espongono gli spiriti più vigorosi alla corruzione, cioè dalla motivazione a contribuire alla qualità dei saperi e della vita di tutti, dalla fiducia dei maestri, dalla solidarietà dei pari.
Guardiamoci dunque dal pensare criticamente, che mette in questione tale alata concezione elitaria e classista del merito e l’ideologia meritocratica di cui è parte, insieme all’opportunismo, così moderatamente centrista, delle “anime belle” che promuovono le virtù per salvaguardare quei vizi che solo le virtù sono in grado di alimentare, che cioè sono impegnati a riprodurre un modello di formazione basato sulla frustrazione e sul sacrificio (una volta si diceva “per abituare i giovani alla selezione della vita e della Democrazia Cristiana” e anche oggi si dice una cosa simile), capaci di generare quell’aggressività e quell’urgenza di rivalsa di cui c’è tanto bisogno nella nuova società dell’amore.
D’altronde bisogna riconoscere che le soluzioni prospettate ai problemi che affliggono il mondo della scuola e dell’università sono in linea con il meglio della nostra storia, in quanto cambiano molte cose, se non tutto, per non cambiare nulla e mantenere tutte le contraddizioni non risolte di questo nostro lungo inizio secolo (1980-2010), in particolare tra la pervicace domanda di democrazia e le moderne tendenze aziendalistiche (nella scuola) o i pre-moderni residui feudali (nell’università); così come sono in grado di riutilizzare vecchi ma ancora lucidi armamentari del revisionismo storico e della mistificazione politica, come l’idea, che da qualche parte riemerge insieme ad altri residuati, di “blocco” generazionale che unisca nella lotta (ma soprattutto nella rassegnazione) i giovani di destra e di sinistra, vecchia paccottiglia culturale ma ancora ben quotata.
Nell’accogliere le complesse e meritocratiche soluzioni offerte dal mercato politico, è anche necessario prendere le distanze da ciò che è rivendicato come dovuto nell’età dei diritti, per il solo fatto che è stato conquistato attraverso lotte pluridecennali e senza tener conto che è stato compromesso e rischia di essere liquidato in pochissimo tempo: cittadinanza, anche per chì è reso clandestino da leggi xenofobe; stabilità e sicurezze per chi lavora; formazione umana e civile e conoscenza a prescindere dalle condizioni oggettive e soggettive di partenza; uguaglianza come principio formale, e quindi come metodo, e come pratica, quindi obiettivo concreto da realizzare qui e ora; democrazia come pensiero critico e come azione innovativa; libertà come percezione dell’altro e consapevolezza che l’utile di ciascuno non può essere scisso dal benessere di tutti (ma per fortuna di tutto questo non c’è quasi traccia nell’orizzonte valoriale e negli elenchi da leggere in televisione della sinistra più responsabile).
Mera retorica sui diritti, autorevolmente definiti recentemente un lusso, come quella sull’insegnamento e sulla ricerca liberi e messi nelle condizioni di liberare, sulla cultura capace di contrastare la smemoratezza, attraverso il rispetto e la cura di ciò che rimane del passato, di interpretare il presente e di immaginare il futuro, su un’informamzione coraggiosa che contribuisca a denudare il re. Tutti in verità generi non commestibili per la parte migliore, più moderna e meritevole (nonché meritocratica) della nostra classe dirigente, che rischia di star male per la semplice esposizione a essi. Ai cittadini elettori e telespettatori non resta che salvaguardare la salute fisica e mentale dei migliori (politici moderati, a-politici volenterosi, anti-politici anti-velleitari, imprenditori miracolosi, banchieri miracolati), plaudendo proni all’insindacabile distribuzione delle ricchezze e dei poteri operata dalla “mano invisibile” del Dio, più che trino, quattrino.

Tito Martello
redazione@aetnanet.org








Postato il Domenica, 28 novembre 2010 ore 21:00:00 CET di Pasquale Almirante
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.22 Secondi