Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 490225451 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2019

Libriamoci: lo scrittore Cono Cinquemani e ideatore del progetto Ambulanza Letteraria ospite al Liceo G. Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra
728 letture

Le idee innovative del Majorana volano a Bruxelles
di m-nicotra
634 letture

Bando selezione esperti FSE/PON - Liceo Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra
623 letture

Il Parlamento della Legalità a Montecitorio, l’ambasciata del dono, nel nome di Nicholas Green
di g-aderno
514 letture

Tre intense giornate a Roma - Delegazione dei Ragazzi Sindaci della provincia di Catania
di m-nicotra
479 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Eventi
Eventi

·Job orientation and Work experience in Europe
·Tavola rotonda al III IC Rodari di Acireale
·Sabato 17 marzo Gara Regionale ''EXPONI le tue idee 2018'' per il Convitto Nazionale “Mario Cutelli” di Catania.
·Tavola rotonda su dislessia, disgrafia, discalculia, disturbo da deficit di attenzione e iperattività
·"Autismo: transizioni e sinergie"


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Consorzio: La politica trascina “lolilate” e il suo ruolo anche educativo è mortificato da un etica appannata.

Redazione
Nuccio PalumboIl Presidente del Consiglio sarà a Milano lunedì 8 novembre per pronunziare il discorso inaugurale d’apertura alla tre giorni  della Conferenza nazionale sulla famiglia, promossa  e organizzata dal sottosegretario del suo partito  con delega alle Politiche familiari Carlo Giovanardi, insieme con  il supporto del Forum delle associazioni familiari,  nonché delle organizzazioni cattoliche pro Family.
Gli obiettivi della Conferenza sono chiari: attenzionare la famiglia come soggetto “sociale”e promuoverne i diritti e i valori; garantire il diritto alla vita e difendere la famiglia soprattutto come “società naturale fondata sul matrimonio”, e ridarle il “diritto di cittadinanza” nella vita politica.
  Dopo le recentissime lolitate del Presidente, aggiuntesi, ahimé, a pregresse sue personali vicende non certo “virtuose”, un qualche imbarazzo c’è tra i benpensanti, siano essi laici, cattolici o…atei devoti, circa l’opportunità del fatto che ad aprire il prefato discorso sulla Famiglia sia proprio Lui!  Codesto imbarazzo, tuttavia, non sembra affatto riguardare i suoi sostenitori di partito che, anzi, a tutti i costi, pur di difendere il Capo, e giustificarne le stravaganti erotomanie, si arrampicano,chi più chi meno, sugli specchi di gesuitici distinguo.
 Così, il pensiero debole dell’onorevole Lupi, ciellino-,  vicepresidente della Camera,-  a proposito delle sregolatezze del suo Capo vitaiolo, può affermare  :  “Ho un modello di vita diverso ( da quello di Berlusconi, n.d.r.) ma, –il moralismo lasciamolo da parte.. Si  può giudicare il comportamento, ma in politica il sostegno a un governo si valuta sulle azioni che fa. Io attacco il moralismo imperante e l’invasione dell’etica nella politica (sic)! Sarei dispiaciuto se Berlusconi non partecipasse al Forum sulla famiglia”. Il premier, amante difensore strenuo e convinto della famiglia, porterà addirittura - assicura l’onorevole Lupi - un contributo fondamentale col suo discorso al Forum per risolvere i problemi della famiglia, a prescindere dalla sua personale condotta di vita privata. Di più: la sua sola presenza alla Conferenza è un valore aggiunto, rilancia l’altro cattolico  d .o. c.,  Onorevole Giovanardi.
E Gasparre Maurizio, presidente dei senatori del Pdl, con supponente arroganza: “ L’imbarazzo può anche esistere” ma allora che si fa? “ Si blocca la discussione su tutto? Sono i fatti che contano ( del Governo) e non le azioni ( del capo del Governo) “!  Bravo! giusto! Ha ragione l’ex ministro: chi ha detto che “nomina sunt consequentia rerum”? Non siamo mica nel Medioevo!
E ancora, - sentenzia una certa Bertolini, onorevole  Isabella - : finiamola con questa storia di Ruby, “ strumentalizzazione di cattivo gusto”!  E di rincalzo, l’onorevole Rotondi, anche lui d.o.c.: Impariamo – da buoni cattolici - a separare il pubblico dal privato; chi è senza peccato scagli la prima pietra! Il vangelo dei politici sono i contenuti!  Ma che significa ? Che nessuno è obbligato, quando ricopre incarichi di visibilità, a che il suo contegno sia indivisibile dal suo  ruolo? Che non è da condannare forse “ l’incoerenza tra il dire e il fare”?  Siamo al più becero relativismo culturale etico-cognitivo, al pirandellismo del : Così è, ( se vi pare).
A noi, purtroppo, pare che il mondo stia andando alla rovescia, e non ci sentiamo , come educatori,  di condividere codesto modo di leggere e di  interpretare , a convenienza,  il Vangelo da parte di  certi  sedicenti cattolici politici praticanti; e non  vogliamo, né possiamo, sempre perchè educatori, fare nostra la comoda e lasciva  morale del “ ciò ch’ei piace, ei lice”! Con l’aggiunta giustificazione beota del “ così fan tutti”. Non siamo d’accordo con una politica scollata dall’etica. A noi non garbano  questo machiavellismo raccattato, queste difese d’ufficio, né la pratica della doppia morale, né, tanto meno, possiamo giustificare questa “disonestà diffusa “, questo “ imbarbarimento dei costumi”, questa sgrammaticatura dei comportamenti.
Come educatori, noi siamo convinti che la famiglia, come la scuola e la società, facciano  parte di un tutto sistemico: perché un sistema possa funzionare bene, occorre che funzionino bene, senza infingimenti, tutte le sue parti, e viceversa. Siamo convinti, per esempio, che una classe politica  ben funzionante, influisca sul buon funzionamento dell’intero sistema sociale: sul  sistema famiglia, per esempio, che a sua volta  ha una sua incisiva ricaduta, e influente,sul sistema scuola. A tal proposito, ci piace richiamare quanto scrive Evandro Agazzi : “ La scuola  costituisce un sistema aperto, adattivo e  “sociale”; il suo “ambiente” è costituito da un complesso di sistemi, in parte non –sociali (ambiente fisico,biologico, climatico ecc.), ma per la maggior parte essi pure sociali ( sistema familiare,economico, politico,  giuridico,amministrativo, morale, religioso,  ecc.ecc.). Essa (scuola) intrattiene con ciascuno di questi sistemi una fitta rete di interazioni e concorre con essi al funzionamento di quello che potremmo chiamare il “sistema sociale” per antonomasia, ossia la società nazionale.” (Nuova Secondaria,n.3,1986).
Perciò, siamo dell’idea, come educatori che, chi ci governa ed ha a cuore il buon funzionamento dei “ sistemi” fondanti del nostro vivere civile, debba avere tanto nel “linguaggio” quanto “nello stile di vita” qualcosa in più, e di meglio, da offrire come buon esempio al governato. Come il maestro al suo scolaro.
C’era scritto “I care” sulle pareti della canonica del priore di Barbiana.
Perché qualcosa funzioni al meglio e dia soddisfazione, occorre che ci interessi, che non la si senta estranea e lontana, che la si accolga come un’occasione della nostra realizzazione e del nostro perfezionamento possibile. Allora ci sta a cuore, e si trasforma in oggetto della nostra cura anche più straordinaria. 
Allora, onorevole Gasparri, che si fa?  Semplice: diamo la parola a chi ad essa sa far seguire i fatti! Cerchiamo sempre di accordare insieme parole ed atti; di agire con coerenza nella politica di tutti i giorni, e di aiutare il nostro sistema democratico a crescere, in coscienza e scienza, in maniera “sistemica”,  avendo verace cura e amore  di tutte le sue componenti: Famiglia, Scuola, Società Politica, ecc. ecc.

Nuccio Palumbo





dello stesso autore




Postato il Sabato, 06 novembre 2010 ore 21:29:01 CET di Nuccio Palumbo
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 2


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



Argomenti Correlati

Redazione

contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.22 Secondi