Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 556451154 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2022

La forza della lettura al Liceo Lombardo Radice con Libriamoci
di a-oliva
838 letture

Quando l’arte porta lontano: primo premio, premio del presidente della giuria e menzione d’onore per il Convitto Cutelli al Premio Enrico Bonino
di a-oliva
728 letture

LA SCUOLA COME LA VORREI. Il Ministro Valditara interroga i presidi
di a-oliva
521 letture

La scuola fuori… non come prima di Lorenzo Bordonaro e Teresa Garaffo
di a-oliva
462 letture

Ma il Merito non era di sinistra?
di a-oliva
453 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Opinioni
Opinioni

·Ai confini della realtà. Le assurde proposte di una dirigente scolastica 'appassionata al futuro'
·Richieste illegittime da parte delle segreterie scolastiche
·Concorso dirigenti scolastici 2017: “Giustizia per l’Orale” denuncia i plurimi aspetti di illegittimità
·Quelle strane incongruenze nel curriculum della ministra Lucia Azzolina
·La DaD ha salvato la baracca?


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Didattica: L'importanza della storiografia nello studio della storia

Opinioni
Uno degli insegnamenti meno accurati, in genere, nelle nostre scuole, è quello della storia. Ovviamente, non tanto per la quantità ma per la qualità, che è tuttavia un requisito fondamentale per non banalizzare un così importante insegnamento. Uno dei mezzi più deleteri è l'uso esclusivo del libro di testo; usare solo quello significa fare didascalia, non insegnare. La storia, infatti, non è il mero resoconto dei fatti accaduti, che si crede di tramandare fideisticamente, senza sviluppare soprattutto il senso critico che deve scaturire dall'analisi dei fatti. Il valore della storia è soprattutto di ordine logico e concettuale. I concetti non sono delineati ma spesso preconfezionati nei libri di testo, mortificandone la loro funzione euristica. La storia è sempre scritta dai vincitori , diceva W. Benjamin e con ciò significa non che essa venga falsificata ma piuttosto spogliata dalla sua particolarità fondamentale, capire la storia significa capire l'idea espressa in quel determinato momento da una serie combinata di fattori interagenti e, nel contempo, cosa significhi per noi, cosa c'è di suo in noi che ne siamo consapevolmente o meno gli eredi. Si dovrebbero sostituire gradualmente i libri di testo con la lettura della storiografia vera e propria. In realtà, anche nelle scuole superiori, le fonti storiografiche vengono usate pochissimo. Spiegare il capitolo o il paragrafo è un'azione didattica poco incisiva. Leggere, commentare, dedurre dalle fonti storiografiche, invece, è di ben altra natura. Naturalmente, questo riesce possibile in modo ottimale laddove il livello lessicale degli alunni sia medio-alto e in questo caso le stesse competenze degli alunni risulterebbero esaltate; all'opposto, laddove esistono forti carenze linguistiche, l'esito sarebbe piuttosto deludente. Studiare la storia attraverso la storiografia è un metodo che lascia una tale ricchezza di contenuti che altrimenti nella frammentazione di capitoli e paragrafi e nello studio pedissequo dei libri di testo, andrebbero perduti. La storia si dovrebbe studiare tenendo sempre presente un quadro sinottico e comparato di tutte le esperienze umane; nessun fatto è isolato e nel fatto singolo è contenuto e compreso un universo di significati, cause, idee e conoscenze. Per questo motivo, la tendenza della storiografia contemporanea, da Le Goff a Braudel , è quella di valorizzare gli aspetti della vita sociale, economica e anche di quella semplicemente quotidiana di una determinata epoca. Perchè è attraverso un'analisi del contesto sociale che si può seguire lo sviluppo di un'età;nel tessuto sociale risiedono le cause dei cambiamenti storici. Vale la pena di ribadire che non sono le nozioni che lasciano un'impronta indelebile nell'apprendimento ma le idee e soprattutto attraverso il significato che esse rivestono per noi. Ad esempio, non è tanto importante conoscere la sfilza dei nomi di tutti i faraoni d'Egitto, nozione, tra l'altro che si perde nel tempo, ma quanto piuttosto conoscere l'idea che contraddistingue la civiltà egizia: il senso della collettività, come esso si desuma dai fatti e quale ruolo e conseguenza ebbe nel mondo antico, anche in concomitanza con altre civiltà, e nella nostra. Non è importante che si tracci un percorso esclusivamente tematico, ma è importante saperlo collocare nel mondo, nel passato e nel presente, e che ciò avvenga come possesso di idee. l Le idee, poi, non sono statue scolpite nel marmo, ma sono soggette ad interpretazioni, da qui deriva l'importanza della storiografia. Questa è la differenza fondamentale che esiste tra informare alla storia e formare, invece, alla storia. Un altro punto essenziale riguarda i luoghi comuni. La storia è infarcita di luoghi comuni. Per esempio, il mito degli antichi romani come popolo belligerante ed amante della guerra è vero solo a metà. Gli antichi romani possedevano un' eccellente strategia militare abbinata a validi mezzi. La loro crescente conquista di sempre maggiori territori nasceva dalla concretizzazione di questi ultimi. Tuttavia, non amavano la guerra per la guerra, ma spesso adottavano un metodo difensivo piuttosto che offensivo. La loro filosofia si può condensare in poche parole: ti lascio vivere, ma se mi attacchi , ti distruggo. Se così non fosse stato non sarebbe potuto sorgere accanto alla strategia militare quel capolavoro di dottrina che è il diritto romano e che sta ancora oggi alla base del nostro diritto occidentale. I docenti di storia dovrebbero approfondire ogni tematica almeno con una decina di testi storiografici per ogni argomento. Solo un'ampia conoscenza storiografica può offrire una didattica più completa e meno permeabile a stereotipi. Raccontare sempre la "stessa storia" è il peggior servizio che si possa fare verso questa scienza e verso chi si avvicini ad essa.








Postato il Giovedì, 20 maggio 2010 ore 06:00:00 CEST di Tecla Squillaci
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.53 Secondi