Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 556451171 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2022

La forza della lettura al Liceo Lombardo Radice con Libriamoci
di a-oliva
838 letture

Quando l’arte porta lontano: primo premio, premio del presidente della giuria e menzione d’onore per il Convitto Cutelli al Premio Enrico Bonino
di a-oliva
728 letture

LA SCUOLA COME LA VORREI. Il Ministro Valditara interroga i presidi
di a-oliva
521 letture

La scuola fuori… non come prima di Lorenzo Bordonaro e Teresa Garaffo
di a-oliva
462 letture

Ma il Merito non era di sinistra?
di a-oliva
453 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Normativa Utile
Normativa Utile

·Detrazione lavoro dipendente € 80,00
·Scheda FLC CGIL cessazioni dal servizio del personale della scuola 2014
·Modello di diffida per il rimborso del 2,50% per indebita trattenuta sul TFR (trattamento di fine rapporto)
·Documenti necessari per ottenere la disoccupazione
·Bocciata dalla Corte Costituzionale l'assunzione diretta dei docenti


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Didattica: Il teatro come differenza nella didattica e nella sua funzione sociale.

Redazione
La rappresentazione teatrale non nasce  solo come allegoria plateale e condivisa della vita ma è soprattutto l’esternazione degli stati emotivi degli individui.
Già Aristotele nella Poetica  aveva trovato nella commedia una funzione catartica, purificatrice, in cui l’immedesimazione del pubblico con essa serve ad una sorta di liberazione dal “male”.
Come tutte le forme di arte, anche il teatro costituisce una forma di comunicazione, di vero e proprio linguaggio, con una valenza sociale ed una educativa.
L’uso delle rappresentazione teatrali nella scuola scaturisce dal bisogno di  raggiungere una serie di obiettivi che sono complementari a quelli didattici. Innanzittutto, il teatro viene visto come Erlebnis ( un vissuto, un’esperienza) quindi una rielaborazione attraverso la finzione scenica della realtà; un modo per implementare il senso del sé, l’autostima, la consapevolezza del proprio ruolo nel mondo. Per esteso, tutte le forme di socializzazione all’interno della comunità scolastica  sono il mezzo attraverso cui si realizza l’integrazione della persona nella società, come scrive anche Durkheim in “ Educazione e sociologia”.
Ne consegue che le attività creative, quindi anche il teatro, rafforzando lo sviluppo delle potenzialità umane, permettono una migliore riuscita del contratto pedagogico allievo-scuola.
 Infatti attraverso la possibilità di esprimersi   ogni individuo può veramente interagire e contribuire alla realtà che lo circonda, al mondo degli “altri” che è anche il proprio.
Agli esordi della storia del teatro greco non esistevano dialoghi ma solo monologhi. Fu Eschilo ad introdurre un secondo attore nella tragedia, evidenziando  la dialettica fra l’individuo e gli altri ,il ruolo spesso  conflittuale ma inevitabile dei loro rapporti nel mondo. Solo con questa sua rivoluzionaria innovazione iniziò l’interesse per gli autori per il polimorfismo della personalità umana che acquista rilievo dal confronto delle differenze nei differenti ruolo incarnati dagli attori.
Attore è un sostantivo che deriva dal verbo “agere” il cui significato originario latino aveva pressocchè una valenza giuridica: l’agere per formula della primeva ritualità del contratto nel diritto romano. Ma  che oggi  possiamo tradurre  con il nostro verbo italiano “agire” in tutta la sua polisemanticità.
Nel contesto educativo ogni allievo è attore.
Spesso egli porta su di sé ruoli iniziali ; quelli che gli psicologi chiamano col termine tecnico di “imprints”, positivi o negativi, stereotipi spesso, che investono le aspettative  degli altri, o più esattamente le aspettative che sulla scorta di comportamenti regressi, in particolare gli insegnanti, hanno su di lui.
In questo senso, l’attività teatrale può sortire un effetto liberatorio o sublimatorio e comunque di assestamento  tra le  aspirazioni del ragazzo, la sua autostima sulla quale non  è mai troppo soffermarsi, la sua personalità e quello che gli altri, gli adulti, credendo di conoscerlo, si aspettano da lui.
Parafrasando Pirandello, ogni persona si porta dietro una maschera, è vittima delle etichette date dal suo ruolo sociale, familiare… cosicchè l’idea che ne deriva non è quasi mai veritiera ma una sorta di coercizione della realtà dentro schemi reiterati e pregiudizi.
Per questo motivo, un altro grande rivoluzionario del teatro, A. Artaud,  creò una forma nuova di teatro che spezzasse definitivamente i manierismi entro cui si era cristallizzata quest’arte.
Chi conosce bene la psicologia dell’età evolutiva è consapevole che lo sviluppo del bambino è scandito da fasi che vanno dalla imitazione, alla rielaborazione di essa  e all’autonomia attraverso la deambulazione  e la facoltà di locuzione. Quest’ultima non si forma come pedissequa initazione del linguaggio dell’adulto ma vi è anche una componente decisamente creativa come evidenzia il Vygotskij.
L’attività teatrale serve anche a potenziare questo linguaggio creativo e quell’altra importante espressione del pensiero divergente che è l’enfasi della corporeità. Soprattutto nel teatro musicale essa si arricchisce di tutte le componenti essenziali che vanno  dal gesto alla parola alla grafica alla coreografia. Inoltre esso coinvolge l’importantissima senso dell’udito, educa all’ascolto, aiuta alla sincronizzazione del senso cinetico ed è quindi, in buona sostanza, un vissuto, un’esperienza che arricchisce e potenzia tutte le capacità dell’alunno. Esistono brani particolarmente interessanti per educare, specie i bambini, all’ascolto: brani come la scatola dei giocattoli di Claude Debussy e molti brani di Camille Saint Saens. Il suono ha un corpo ed un “colore”; abituare i ragazzi alla polisemìa acustica  significa aiutarli anche a cogliere più sfumature della realtà di quelle che , spesso, noi adulti abbiamo dismesso di cogliere.

Tecla Squillaci
stairwayto_heaven@libero.it








Postato il Sabato, 03 aprile 2010 ore 11:00:00 CEST di Tecla Squillaci
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



Argomenti Correlati


contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.49 Secondi