Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 556463755 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2022

La forza della lettura al Liceo Lombardo Radice con Libriamoci
di a-oliva
840 letture

Quando l’arte porta lontano: primo premio, premio del presidente della giuria e menzione d’onore per il Convitto Cutelli al Premio Enrico Bonino
di a-oliva
732 letture

LA SCUOLA COME LA VORREI. Il Ministro Valditara interroga i presidi
di a-oliva
522 letture

La scuola fuori… non come prima di Lorenzo Bordonaro e Teresa Garaffo
di a-oliva
464 letture

Ma il Merito non era di sinistra?
di a-oliva
455 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Comunicati
Comunicati

·Elezione presidente neo eletto all'Ars, on.le Gaetano Galvagno
·COMUNICATO STAMPA . “Bambini no limits più forti di tutto”
·L’Educazione Civica è nata a Catania - una targa ricordo al Castello Ursino
·L’Educazione Civica è nata a Catania. Ben tornata Educazione Civica
·Vaccinazione obbligatoria over 50: hub Palermo, Catania e Messina aperti fino alle 24


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Organico diritto&fatto: ORGANICI 2007/08: FIRMATO IL DECRETO, TAGLIO DI 12MILA POSTI

Comunicati
Organici 2007/2008: firmato il decreto
di R.P.
Dopo un lungo braccio di ferro fra il Ministero della Pubblica Istruzione e quello dell'Economia è stato finalmente raggiunto un accordo. I tagli passano da 19mila a 11.500: ma intanto gli alunni aumentano in molte regioni.
Il decreto interministeriale sugli organici è ormai cosa fatta.
Alla fine Fioroni e Padoa Schioppa sono riusciti a mettersi d’accordo: il risultato è un provvedimento che "taglia" 7mila posti e demanda alle singole direzioni regionali il compito di trovare soluzioni concrete in accordo con le organizzazioni sindacali.
Il taglio iniziale di 19mila posti previsto dalla legge finanziaria è stato ricalcolato dei tecnici del Ministero della Pubblica Istruzione i quali sostengono che, per raggiungere l’obiettivo di aumentare di 0,4 punti il rapporto medio alunni/docenti, basterebbe ridimensionare gli organici di 14mila unità.
Nel contempo bisogna tenere conto che la popolazione scolastica aumenterà di circa 28mila alunni, corrispondenti a poco meni di 2.500 posti; il "taglio" si riduce a 11.500 posti: 7mila saranno effettuati con l’organico di diritto, per gli altri 4.500 si provvederà al momento della definizione dell’organico di fatto.
Il risultato, per intanto, è pesante: i 7mila posti in meno riguardano tutte le regioni anche quelle in cui è previsto un aumento della popolazione scolastica.
In Lombardia, per esempio, si perderanno 350 posti in organico di diritto a fronte di un aumento di 16mila alunni; peggio ancora andrà in Sicilia (1129 posti in meno, ma con un calo di alunni di poco inferiore a 10mila unità). Nel Lazio ci saranno 600 posti in meno a fronte di un aumento di 2mila alunni.
Il decreto precisa anche che nelle classi del primo ciclo di istruzione il tempo scuola dovrà essere calcolato facendo riferimento a quanto previsto dall’art. 7 del decreto legislativo n. 59/2004: forse il Ministro Fioroni non ricorda che uno degli impegni assunti in campagna elettorale era proprio quello di superare il decreto 59 targato Moratti.




La circolare del ministero rende note le stime ufficiali dell'intervento che riguarda
 il personale docente per l'anno scolastico 2007-2008. La preoccupazione dei sindacati

Scuola, ecco i tagli agli organici
 i posti in meno sono oltre 14mila.

Salvo Intravaia, la Repubblica, 13/2/2007

 

 Ammonta complessivamente a 14.179 posti la riduzione di organico che consente di raggiungere l'obiettivo fissato in Finanziaria di innalzare dello 0,4% il rapporto alunni-docenti. Lo rende noto la circolare relativa alle dotazioni organiche del personale docente per l'anno scolastico 2007-2008 messa a punto dal ministero della Pubblica Istruzione. Le dotazioni organiche saranno assegnate a livello regionale; spetterà poi ai dirigenti degli uffici scolastici regionali procedere alla ripartizione, tra le rispettive province, sulla base delle tipologie, degli assetti e delle articolazioni delle scuole e della consistenza delle relative platee scolastiche. Sono ammesse compensazioni tra i contingenti di organico relativi ai diversi ambiti di scolarità e si affida alla valutazione territoriale la possibilità di non sdoppiare le classi in presenza di un limitato numero di alunni.

 Per la scuola dell'infanzia si prevede un organico 2007-2008 di 80.486 unità (80.410 lo scorso anno); invariato il numero dei posti assegnati per gli anticipi nella materna, 610; nella primaria 226.614 posti (229.136 nel 2006-2007); invariato anche il numero dei posti per gli anticipi nella primaria, 2.550; nella secondaria di primo grado 150.827 posti a fronte dei 152.614 del 2006-2007; 222.333 nella secondaria di secondo grado dove erano 225.077 nel 2006-2007.

 Le disposizioni sugli organici emanate dal ministero, in attuazione della Finanziaria per il 2008, "che pure registrano alcuni utili accorgimenti tecnici, produrranno un effetto molto pesante sul nostro sistema scolastico". Lo afferma il segretario generale della Flc-Cgil, Enrico Panini. "Ancora di più, quindi - aggiunge - è motivato il nostro giudizio negativo sulla scelta di ridurre gli organici. Oggi si chiude un aspetto formale: l'emanazione delle disposizioni per l'anno 2007-8. Ma oggi per noi si apre una fase sostanziale: territorio per territorio verificheremo l'utilizzo delle risorse, il rispetto degli ordinamenti (dal numero di alunni per classe, all'assegnazione dei docenti al tempo pieno e al tempo prolungato, l'integrazione degli alunni disabili, ecc.), l'effettiva garanzia dell'esigibilità del diritto allo studio. Sicuramente in molte situazioni oggi è già necessario - sottolinea Panini - prevedere un incremento delle dotazioni organiche, pena mettere in discussione il diritto allo studio. Un fatto che sarebbe per noi inaccettabile". Sottolineando come, sempre in tema di organici, non si possa non considerare come ormai i pensionamenti nel comparto scuola abbiano superato le 50.000 unità, il leader della Flc invita Fioroni a dare "avvio immediato alle procedure per definire i posti per le immissioni in ruolo dal primo settembre 2007 definendo una quantità di posti comunque superiore ai pensionamenti".Circolare ministeriale sugli organici per il 2008.

Insegnanti, taglio di 12 mila unità.

La qualità della didattica e della ricerca ai raggi X

 da Italia Oggi del 14/2/2007

 

Arriva la circolare ministeriale che fissa la diminuzione degli organici degli insegnanti dal prossimo anno scolastico (si veda ItaliaOggi del 3/2/2007). Il provvedimento del dicastero della pubblica istruzione, inviato ai direttori degli uffici scolastici regionali, stima una diminuzione dei docenti in cattedra intorno alle 12 mila unità. Arrivare a questa cifra prevede un calcolo non semplicissimo: la riduzione di 14.179 posti per gli insegnanti, prevista dal dicastero con riferimento ad un numero di alunni identico a quello dell'anno scorso, andrà infatti modificata in rapporto ad un sicuro aumento del numero degli alunni nelle scuole italiane all'inizio del prossimo anno scolastico. Non solo. La Finanziaria prevede un obiettivo preciso: innalzare dello 0,4% il rapporto fra alunni e docenti. Per l'effetto incrociato del numero delle iscrizioni e della diminuzione degli alunni per classe, gli insegnanti, rispetto al numero di 14.179 in meno, andranno reintegrati, almeno per il momento, di 2.453 unità. Una cifra che, però, sembra destinata ad aumentare ancora. Spetterà ai dirigenti degli uffici scolastici regionali, destinatari della circolare, ripartire la dotazione organica a seconda delle necessità. Secondo quanto disposto dal ministero dell'istruzione, di concerto con il ministero dell'economia, ci sarà un leggero aumento del corpo insegnante per la scuola dell'infanzia (76 insegnanti in più: da 80.410 a 80.486). In diminuzione i docenti nella scuola primaria: da 229.136 a 226.614. Per la secondaria di primo grado gli insegnanti dovrebbero diminuire di circa duemila unità: da 152.614 a 150.827. La decurtazione più vistosa per gli organici delle superiori: da 225.077 a 222.333. Giudizio negativo dalla Uil-Scuola. ´Invece di fare una analisi della situazione mirata a ridurre eventuali sprechi', dice il segretario della Uil scuola Massimo Di Menna, ´si interviene con meccanismi rigidi, con percentuali e numeri che vanno ad incidere sul funzionamento delle scuole. Il meccanismo che prevede soglie più alte di alunni nelle classi per procedere allo sdoppiamento si tradurrà in classi più affollate'. Usa parole dure il leader Flc-Cgil, Enrico Panini: ´Una situazione gravissima, un effetto valanga. Il calcolo è che siano fra i 15 mila e i 20 mila i supplenti in arretrato da uno a tre mesi di stipendio. ´Ogni mese', dice Panini, ´un numero crescente di supplenti non viene pagato dalla propria scuola. Siamo ormai nell'ordine di migliaia e migliaia di persone che non sono nelle condizioni di far fronte alle necessità della vita di tutti i giorni. Da giovedì il sindacato presenterà migliaia di ricorsi.

 






articoli correlati

dello stesso autore




Postato il Mercoledì, 14 febbraio 2007 ore 17:27:18 CET di Silvana La Porta
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.56 Secondi