Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547727566 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1928 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1880 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1816 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1751 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1731 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Attività parlamentare
Attività parlamentare

·Un governo contro la scuola
·Le linee guide che spezzano la scuola, non la riaprono
·Il ministro blocchi il progetto scuola/esercito in Sicilia
·Una campagna nella scuola contro le falsificazioni anticomuniste della storia
·Gli amici delle scuole private all’attacco della Costituzione


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Umanistiche: 'Itaca' di Konstantinos Petrou Kavafis

Redazione
Konstantinos Petrou Kavafis, poeta e giornalista greco, nacque ad Alessandria d’Egitto il 29 aprile 1863, da una famiglia greca. Nel 1872, dopo la morte del padre, Kavafis, insieme alla sua famiglia, si trasferirono in Inghilterra, a Liverpool e a Londra, fino al 1879, quando fecero ritorno ad Alessandria. Ma lo scoppio delle rivolte nazionaliste, nel 1885, costrinse la sua famiglia ad emigrare a Costantinopoli. In quello stesso anno, però, Kavafis ritornò ad Alessandria, dove visse per il resto della sua vita. Inizialmente lavorò come giornalista, successivamente divenne agente di Borsa (occupazione che mantenne fino al 1902); poi, nel 1892, lavorò per circa trent’anni, come interprete, al Ministero egiziano dei lavori pubblici, nel settore delle irrigazioni.

Dal 1891 al 1904 pubblicò alcune poesie, che lo fecero conoscere al grande pubblico. Morì, ad Alessandria d’Egitto, il 29 aprile 1933, il giorno del suo settantesimo compleanno. Dalla sua morte, la fama di Kavafis è cresciuta, ed oggi è considerato uno dei più grandi poeti greci. Pubblicò 154 poesie, le più importanti dopo i quarant’anni, su molti temi, tra i quali, l’incertezza nel futuro, i piaceri sensuali, il carattere morale e la psicologia degli individui, l’omosessualità e la nostalgia. Kavafis aveva una percezione tragica del destino umano, rappresentata, poeticamente, con un gusto asciutto e spiccatamente moderno: l’inquietudine umana guasta l’opera sublime e incomprensibile degli dèi; mentre noi ci sforziamo di schivare una sorte che riteniamo ineluttabile, e che ci coglie sempre di sorpresa.

La risposta all’eterna condanna dell’uomo si compie, per il poeta, in una rassegnata e  definitiva lucidità. Kavafis, nel corso della sua vita, è stato considerato uno scettico, spesso, accusato di attaccare i valori tradizionali della cristianità, del patriottismo e dell’eterosessualità, anche se non sempre si trovò a suo agio nel ruolo di anticonformista, e nutrì, per tutta la vita, un senso di chiusura, di segregazione vergognosa e necessaria. Nella solitaria penombra del suo appartamento di Alessandria, con le finestre sempre serrate e la luce spettrale della lampada a petrolio e delle candele, Kavafis ritornava, con la memoria, al tempo della sua giovinezza, fissandola in una sottile e delicata malinconia. Già durante l’adolescenza Kavafis aveva scoperto la propria omosessualità; nel lavoro introspettivo e nel fare poetico della maturità avrebbe letto e ascoltato i segni mitici delle proprie radici pagane, della libera, autosufficiente e luminosa sensualità precristiana.

Ma il poeta, altresì, afferma la sua coscienza cristiana “infelice”, dominata da  un’oscura “censura interiore”, dall’autoerotismo, un “amore infecondo”, che ha “bisogno di luoghi e contesti infami per accendersi e trovare compimento”. Splende nelle sue opere, con fiero fervore, l’eroismo di un poeta che vince, nell’avventura di un eros, difficile e segreto, i demoni del veto interno e esterno e sa estrarre “dal fango dell’abiezione la perla minacciata della bellezza”. Le sue poesie, anticonvenzionali per l’epoca, e solitamente molto concise, mostrano versatilità e complessità, che viene spesso perduta nella traduzione in altre lingue. Kavafis ha dato un grande impulso alla letteratura greca moderna nel mondo, anche se la sua poesia non fu apprezzata dai suoi contemporanei.

Una delle poesie più famosa di Kavafis è Itaca, che esprime, compiutamente, il senso della vita e le eterne domande esistenziali, coinvolgendo il mito classico di Ulisse. “Itaca è sia la meta ultima, la morte, che il viaggio che ad essa porta, la vita: i due volti di una stessa medaglia, inseparabili e irriconoscibili l’uno senza l’altro. E’ inutile, per Kavafis, provare delusione per il triste finale, ma saggio tenerlo sempre a mente, e così facendo vivere con gioia e pienezza ogni momento del presente, cercando di scoprire sempre qualcosa in più: la ricchezza della vita si svela solo quando la si è già goduta, ed è per questo che non bisogna avere timore nel vivere l’oggi. Verrà il giorno in cui potremo sederci e volgere indietro lo sguardo, con calma. Il giorno in cui potremo realizzare quanto prezioso sia stato quel viaggio allora intrapreso. Quel percorso che noi, ora, stiamo passo passo compiendo”.

Angelo Battiato (inviato speciale a Brescia)
angelo.battiato@istruzione.it

ITACA

Quando ti metterai in viaggio per Itaca,
devi augurarti che la strada sia lunga,
fertile in avventure e in esperienze.
I Lestrigoni e i Ciclopi,
o la furia di Poseidone non temere,
non sarà questo il genere di incontri
se il pensiero resta alto e un sentimento
fermo guida il tuo spirito e il tuo corpo.
In Ciclopi e Lestrigoni, no certo,
né nell’irato Poseidone incapperai
se non li porti dentro,
se l’anima non te li mette contro.
Devi augurarti che la strada sia lunga.
Che i mattini d’estate siano tanti,
quando nei porti – finalmente e con che gioia –
toccherai terra  per la prima volta;
negli empori fenici fermati e acquista,
compra le merci migliori,
 madreperle, coralli, ambra e avorio,
caldi profumi penetranti d’ogni genere
più profumi inebrianti che puoi,
visita molte città egizie
per imparare ancora ed ancora dai sapienti.
Sempre devi avere Itaca in mente:
raggiungerla il tuo ultimo scopo.
Soprattutto, non affrettare il viaggio;
fa che duri a lungo, per anni, e che da vecchio
metta piede sull’isola, tu, ricco
dei tesori accumulati per strada,
senza pretendere ricchezze da Itaca.
Itaca ti ha dato il bel Viaggio,
senza di lei mai saresti partito per la via:
che cos’altro ti aspetti?
E se la troverai povera, non credere che Itaca t’abbia ingannato.
Saggio come sei diventato, con tanta esperienza,
avrai già compreso ciò che Itaca vuole significare.


?????

?? ????? ???? ??????? ??? ??? ?????,
?? ??????? ????? ?????? ? ??????,
??????? ???????????, ??????? ???????.
???? ???????????? ??? ???? ????????,
??? ???????? ????????? ?? ???????,
?????? ???? ????? ??? ???? ??? ??? ?? ?????,
?? ???’ ? ?????? ??? ?????, ?? ???????
?????????? ?? ?????? ??? ?? ???? ??? ???????.
???? ???????????? ??? ???? ????????,
??? ????? ????????? ??? ?? ???????????,
?? ??? ???? ????????? ??? ???? ???? ???,
?? ? ???? ??? ??? ???? ?????? ?????? ???.
?? ??????? ????? ?????? ? ??????.
????? ?? ??????????? ????? ?? ?????
??? ?? ?? ???????????, ?? ?? ????
?? ???????? ?? ??????? ???????????????·
?? ??????????? ?’ ???????? ?????????,
??? ??? ????? ??????????? ?’ ??????????,
???????? ??? ????????, ??????????? ?’ ???????,
??? ??????? ???????? ???? ?????,
??? ??????? ??? ?????? ??????? ????????·
?? ?????? ??????????? ?????? ?? ???,
?? ?????? ??? ?? ?????? ??’ ???? ?????????????.
????? ???? ??? ??? ?????? ??? ?????.
?? ???????? ???? ???’ ? ?????????? ???.
???? ?? ??????? ?? ?????? ??????.
????????? ?????? ????? ?? ?????????·
??? ????? ??? ?’ ??????? ??? ????,
???????? ?? ??? ???????? ???? ?????,
?? ???????????? ?????? ?? ?? ????? ? ?????.
? ????? ?’ ????? ?? ????? ??????.
????? ????? ??? ????????? ???? ?????.
???? ??? ???? ?? ?? ????? ???.
?? ?? ??????? ??? ?????, ? ????? ??? ?? ??????.
???? ????? ??? ??????, ?? ???? ?????,
??? ?? ?? ????????? ? ?????? ?? ?????????.








Postato il Domenica, 30 marzo 2014 ore 07:00:00 CEST di Angelo Battiato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.23 Secondi