Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 549919365 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
agosto 2022

GPS - DECRETO DI PUBBLICAZIONE DELLE GRADUATORIE PROVINCIALI PER LE SUPPLENZE DELLA PROVINCIA DI CATANIA VALEVOLI PER IL BIENNIO 2022/23 - 2023/24
di a-oliva
324 letture

Avviso apertura funzioni per la presentazione delle istanze di partecipazione alle procedure di attribuzione dei contratti a tempo determinato a.s. 2022-2023
di a-oliva
300 letture

Docenti Sec. di I Grado - Rettifiche utilizzazioni e ass. provv. provinciali - ass. provv. interprovinciali posto comune e sostegno - ass. provv. provinciali posti comuni altro ordine di scuola
di a-oliva
298 letture

AVVISO – NOMINE IN RUOLO PERSONALE DOCENTE SCUOLA DELL’INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA, SCUOLA SECONDARIA DI I E DI II GRADO DALLE G.A.E. A.S. 2022/2023 - ASSEGNAZIONE SEDI
di a-oliva
263 letture

Personale ATA - Graduatorie Definitive: utilizzazioni - assegnazioni provvisorie provinciali e interprovinciali. A.S. 2022/2023
di a-oliva
256 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Normativa Utile
Normativa Utile

·Detrazione lavoro dipendente € 80,00
·Scheda FLC CGIL cessazioni dal servizio del personale della scuola 2014
·Modello di diffida per il rimborso del 2,50% per indebita trattenuta sul TFR (trattamento di fine rapporto)
·Documenti necessari per ottenere la disoccupazione
·Bocciata dalla Corte Costituzionale l'assunzione diretta dei docenti


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


News: SCUOLA, ECCO I NUOVI PROGRAMMI

Comunicati
Scuola, ecco i nuovi programmi

Alessandra Ricciardi

Educazione sessuale sin dall'infanzia, niente più cucito

 Sono 64 pagine, contro le quasi 100 della Moratti. Sono i nuovi programmi della scuola dell'infanzia, delle elementari e delle medie che i docenti dovranno applicare quando riprenderanno servizio a settembre. Già, perché nonostante le scuole siano ormai chiuse, il ministro della pubblica istruzione, Beppe Fioroni, ha messo fuori i nuovi piani di studio che mandano in soffita quelli Moratti. Un altro troncone della riforma di letizia Moratti cancellato in poco più di un anno dal cambio di governo. I nuovi piani, da ieri al Consiglio nazionale della pubblicaistruzione per il parere di rito prima del via libera defintivo, puntano a una svolta radicale ma non brutale. Sono infatti sperimentali, e tali resteranno per due anni. Il che vuol dire che le scuole potranno attuarli come riterranno opportuno. Una scelta, questa dettata dallanecessità di segnare la svolta senza richiedere alla scuola un lavoro impossibile. Anche perché i nuovi libri, tarati sulle nuove idnciazioni nazionali, non esistono. Glie ditori , che della riforma erano stati rpeavvertiti mesi fa, non hanno fatto in tempo a ritarare i libri di testo. A ristamaore vecchie copie premorattinae, qeusto sì'. e forse proprio su questo si reggerà la sperimentazione a cui Fioroni assegna il destino della sua riforma.
I programmi, stilati dalla commissione di studiosi presieduta da Mario Ceruti, non dettano più curriculum obbligatori, non indicano più tassativamente agli insegnanti cosa fare. Potranno tarare i piani di studio così come riterrano opportuno,tenendo conto del gruppo classe che hanno davanti. Non ci saranno più, però, piani personalizzati, che tante lamentele avevano suscitato tra gli insegnanti per il carico di lavoro aggiuntivopche questi comportavano.

Nella scuola del primo ciclo gli apprendimenti vengono organizzati in base a tre aree: linguistico-artistico espressiva; storico-geografico-sociale, matematico-scientifico-tecnologico. Le indicazioni fissano obiettivi di apprendimento minimo al terzo e quinto anno della primaria e al terzo anno della scuola secondaria di primo grado, ovvero le medie. Per la scuola dell'infanzia tra i campi di esperienza che gli insegnanti dovranno sviluppare vi è quello legato al corpo e la movimento. Sarà stata l'esperienza comunque inquietante della scuola di Rignano Flaminio, ma nei programmi sputano, tra le competenze che i bambini dovranno avere, anche la conoscenza del proprio corpo, di cosa fa bene e cosa fa male, delle «differenze sessuali e di sviluppo». Attenzione, poi, all'apprendimento della lingua italiana, ma anche al consolidamento di quella materna qualora questa dovesse essere differente. Un'attenzione, nelle intenzioni dei pedagogisti, che dovrebbe aiutare lo sviluppo di una cultura dell'accoglienza e dell'integrazione. Alle elementari, i docenti dovranno seguire con attenzione le diverse condizioni di sviluppo e di elaborazione delle identità di genere. Il compito specifico del primo cilo è quello di promuovere l'alfabetizzazione di base, attraverso linguaggi simbolici che costituiscono la struttura della nostra cultura, in un orizzonte allargato alle altre culture con cui conviviamo. Ed è la storia ad assumere un ruolo detemrinante alle elementari: si continuerà come con la Moratti, ovvero con lo studio del mondo greco e romano, anche con ragion amentiper categorie (migrazione, conquiste...) fino in quinta elementare. Dal medioevo in poi si studierà alle medie. L'ultimo anno delle medie dovrà essere dedicato al Novecento, in paricolare alle vicende dello stato italiano. T ra le novità, salta l'economia domestica, anche il taglio e cucito,c he aveva introdotto la Moratti nell'area tecnologia. Più spazio, invece, ai computer e all'informatica.








Postato il Giovedì, 12 luglio 2007 ore 08:36:19 CEST di Silvana La Porta
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 3
Voti: 6


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.66 Secondi