Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 472343108 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
gennaio 2019

Prorogata la mostra didattica itinerante su Van Gogh
di m-nicotra
533 letture

Bandito il concorso per 2004 posti di Direttori dei Servizi Generali ed Amministrativi (ex segretari) nelle scuole statali. Domande entro il 28 gennaio 2019
di m-nicotra
529 letture

La cucina Thaillandese si aggiudica il primo premio del contest 'Intercultura a tavola' organizzato dell’alberghiero di Caltagirone
di m-nicotra
474 letture

Il governo colpisce il Centro-Sud e premia chi tassa gli studenti
di m-nicotra
444 letture

Con il nuovo anno, si cambia? Vent’anni e passa di 'guerra civile fredda' il Paese ha dovuto sopportare!
di a-palumbo
394 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Patrizia Bellia
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Attività parlamentare
Attività parlamentare

·Il governo colpisce il Centro-Sud e premia chi tassa gli studenti
·Sicurezza antisismica, preoccupazione per le scuole siciliane
·Maxi-aumento ai dirigenti, nulla per docenti ed ATA. Una scuola sempre più ingiusta
·Incontro del PCI ad Acireale per una scuola pubblica, unita e giusta
·Fuori il razzismo dalla scuola


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Didattica: Modelli didattici per competenze/3 (Problem solving)

Redazione
Definizione
Il problem solving è da alcuni anni l'ambito di rilevazione specifico delle indagini OCSE-PISA. E' opportuno, pertanto, rifarsi alla definizione che ne ha dato e che nel tempo ha subito significative modifiche, per orientarsi sulle caratteristiche che puo' assumere questo modello didattico. "Per problem solving si intende la capacità di un individuo di mettere in atto processi cognitivi per affrontare e risolvere situazioni problematiche per le quali il percorso di soluzione non è immediatamente evidente. Questa competenza comprende la volontà di confrontarsi con tali situazioni al fine di realizzare le proprie potenzialità in quanto cittadini riflessivi e con un ruolo costruttivo"(PISA 2012).
E' una definizione di ampio respiro e che si puo' pacificamente accettare. Il problem solving serve ad attivare una sequenza di azioni riflessive, orientate verso uno scopo che non è raggiungibile attraverso un procedimento di routine. L'inadeguatezza dei consueti modi di operare rispetto allo scopo da perseguire costituisce il problema. La comprensione della situazione problematica e la sua trasformazione per tappe pianificate costituiscono il processo di risoluzione del problema. Il problem solving è di norma inteso come processo cognitivo orientato verso scopi e implica:1)Conoscenze; 2)Regole e Strategie(sia generali, sia specifiche rispetto ad un ambito di riferimento; 3)Metacognizione(pianificare, monitorare, valutare, regolare le proprie risorse cognitive).
"Ricorrere a metodi di natura esplorativa e di soluzione di problemi, da una parte richiede tempo e notevole dose di creatività e di possibilità di gestione del carico cognitivo, dall'altra occorre ricordare che non esistono metodi di problem solving generali che vadano bene in ogni caso, bensì metodi legati a specifici ambiti di conoscenza, che comunque richiedono notevoli basi informative adeguatamente organizzate"(M. Pellerey). Non è un metodo alla portata di tutti e buono per ogni occasione e funziona solo se si dispone di una energica e qualificata guida del docente. Le ricerche documentatissime sull'apprendimento di J. Hattie mettono in rilievo che quando non c'è direzione da parte del docente gli approcci didattici innovativi non danno i risultati sperati.

Il procedimento
Nell'applicazione del "problem solving" occorre innanzitutto comprendere il problema, individuare le sue caratteristiche, costruire una rappresentazione del problema, risolvere il problema, riflettere sulla soluzione, comunicare la soluzione del problema. In queste operazioni sono messe in funzione diverse abilità di ragionamento(analitico, analogico, combinatorio), ma anche diverse attitudini personali(motivazione, perseveranza, capacità di dialogo, flessibilità etc).
Il problem solving si attiva con situazioni-problema o con compiti reali che devono avere un contesto, contenere uno scopo da realizzare, richiedere più di una procedura da seguire, più di un'operazione da compiere; devono fare riferimento a più conoscenze, condurre ad un conflitto cognitivo, presentare una sfida imperniata sul superamento di un ostacolo preliminarmente definito; devono contenere un enigma per la soluzione del quale si dispone delle risorse necessarie. Con i compiti reali l'alunno deve individuare il tipo di realtà, le conoscenze e le abilità necessarie per affrontare un problema posto in termini non scolastici; deve sapere attingere al proprio patrimonio di saperi per muoversi con adeguata sicurezza . Devono essere problemi non ordinari, situazioni non di routine, che richiedono l'attivazione di processi cognitivi di livello superiore. La situazione problematica, presa in considerazione, deve costituire una sfida potenziale per gli alunni e una sollecitazione a mettersi in giuoco.

Finalità
La capacità degli studenti di risolvere problemi che si presentano in contesti di vita reale è un obiettivo educativo di grande rilievo, connaturale all'approccio per competenze. Comprendere e valutare le conoscenze a disposizione, identificare gli aspetti critici e le interrelazioni di un problema, costruire una rappresentazione di supporto, elaborare strategie risolutive, valutare e comunicare ad altri la soluzione sono competenze trasversali; rappresentano competenze chiave per la partecipazione attiva e per lo svolgimento di attività personali.
Il problem solving è un modello didattico che esercita a misurarsi con la globalità di un compito e ad assumere un atteggiamento fecondo di ricerca; educa a problematizzare e aiuta non solo alla formazione del senso critico, ma anche alla concretezza delle soluzioni. Incarna in modo esemplare la dimensione pragmatica dell'approccio per competenze e la valorizzazione dei saperi procedurali. Si scontra con le difficoltà, comuni ad altri modelli didattici, a costruire a scuola o in un ambiente formativo situazioni di apprendimento problematiche ed autentiche, ma è un modo interessante di portare il mondo reale nella scuola. Senza problemi non c'è stimolo, senza stimolo manca l'interesse e senza interesse i saperi scivolano via come l'acqua sul vetro. (D. Nicoli). (CONTINUA).

prof. Raimondo Giunta





articoli correlati




Postato il Venerdì, 23 settembre 2016 ore 07:30:00 CEST di Nuccio Palumbo
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi