Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 469646146 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
dicembre 2018

Van Gogh. Un grande fuoco nel cuore al 'De Nicola' di San Giovanni La Punta
di m-nicotra
1044 letture

L’Istituto 'De Nicola' di San Giovanni La Punta si inserisce nel circuito nazionale della moda
di m-nicotra
731 letture

Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne: la funzione educativa della scuola
di m-nicotra
676 letture

Decreto semplificazione: l'aumento dei posti deve partire dalla preselettiva per non aumentare le già troppe iniquità
di m-nicotra
549 letture

Bocciato in Commissione Bilancio l’emendamento che prevede l’esonero per il 1° Collaboratore del DS nelle scuole in regime di reggenza
di m-nicotra
476 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Patrizia Bellia
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Giurisprudenza
Giurisprudenza

·Corte D’Appello di Bologna: - Il D.S. non può comminare una sanzione di sospensione dal servizio per i docenti. Grande vittoria del Sindacato 'Politeia Scuola'
·Il caso dei DM, lungo quasi venti anni!
·Il Tar del Lazio accoglie il ricorso dei docenti di Geografia contro lo scandalo delle cattedre atipiche
·ASA Scuola - Il verbale d’invalidità anche se scaduto è ancora valido: da rifare l’assegnazione provvisoria di scuola dell’infanzia della provincia di Catania
·Docente sanzionato all'Ipssar Cascino di Palermo: TAR condanna dirigente scolastico, nominato commisario ad acta


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Sostegno: Specializzazione sostegno in Romania. La risposta del Ministero è inaccettabile

Comunicati
All’interrogazione posta sull’argomento il Ministero ha sostanzialmente risposto che essendo materia disciplinata dalla Direttiva 2005/36/CE ed essendo stata recepita in Italia dal Decreto legislativo 206 del 2007 è possibile acquisire il titolo di specializzazione di sostegno in Romania e farlo valere in Italia. Così mentre da un lato il MIUR limita le specializzazioni su sostegno ai suoi docenti bloccando i corsi SISS e SFP apre la strada sia a nuove sacche di precariato che ad un’invasione di mercato che finirebbe per dar vita ad una nuova lotta tra poveri all’interno del comparto.
E’ falsa anche la pseudo - rassicurazione che il ministero velatamente tenta di dare sottolineando che per l’acquisizione di detti titoli è necessario comunque il possesso di un’abilitazione.

Lo stesso Ministero ha già riconosciuto con decreto più di 420 abilitazioni conseguite proprio in Romania tra il 2012 e il 2014 (fonte http://www.universitaeuropa.it/abilitazione-allinsegnamento/ ) in 37 classi di concorso diverse.
E’ a dir poco criminale che l’Italia si trovi giornalmente multata dall’Europa per questioni molto più gravose e non ponga rimedio ma al contempo recepisca con tale naturalezza altre direttive.

Ma qualcuno si rende conto delle conseguenze?
·  Economiche: tenuto conto della povertà che c’è in Romania come in altri stati membri della comunità è ovvio che l’avidità di business da un lato e la spregiudicatezza di chi cerca una scorciatoia per insegnare, porteranno enormi volumi di danaro verso questi paesi.

·  Di credibilità del nostro sistema di istruzione: ma volete veramente che un giovane che consegue un diploma di istruzione di scuola secondaria di II grado si iscriva alle nostre università per conseguire una laurea non abilitante, anziché iscriversi direttamente ad percorso formativo che lo conduca in poco tempo alla laurea, all’abilitazione ed alla specializzazione?

·  Di tenuta delle nostre istituzioni formative: con il dilagare di queste pratiche subiremo un progressivo svuotamento dei nostri atenei ed una regressione culturale data dalla strutturazione di competenze e di professionalità avulse dalle nostre esigenze nazionali perché programmate e gestite all’estero.
Lo slogan proposto dagli enti che VENDONO abilitazioni e specializzazioni è chiaro e inequivocabile:
Non rimanere imbrigliato nell'incertezza della legislazione italiana, compila adesso la scheda qui sotto, abilitati con noi in Europa (fonte: http://www.insegnareuropa.it/abilitazione-insegnamento-romania-e-spagna ).

Adesso urgono misure compensative per riequilibrare le cose, noi provocatoriamente propiniamo:
·  Abolizione del numero chiuso in tutti i corsi di laurea degli atenei italiani.
·  Rimodulazione del corso di studi dall’attuale  3 + 2 (inventato per far quadrare i conti con l’Europa creando figure professionali che la società non chiede) al più snello ed efficace 2 + 1 che limiterebbe l’emorragia di iscrizioni verso altri stati membri, aumentando nel contempo il numero di laureati italiani al fine di allinearci con il resto d’Europa.
·  Contrastare l’analfabetismo di ritorno con massivi corsi di mimica.
Da questo momento in poi quando sentiremo il Ministro Giannini riempirsi la bocca parlando di nuovo sistema di formazione dei docenti di sostegno, di rispetto per gli alunni disabili, di nuove classi di concorso, di maggiore professionalità dei docenti per una più elevata efficienza del sistema scuola, penseremo alla Romania e sarà ancora più difficile voltarci verso i nostri alunni e fargli credere che sia tutto vero.
 
Salvo Altadonna
salvoaltadonna@yahoo.it








Postato il Giovedì, 19 maggio 2016 ore 08:00:00 CEST di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.26 Secondi