Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 483987117 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2019

Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
di m-nicotra
4435 letture

Plauso alle ordinanze di sospensione dell’efficacia esecutiva delle sentenze del Tar. Concorso Ds 2017
di m-nicotra
1774 letture

C’è vita oltre la scuola, ovvero, tra demonio e santità
di a-battiato
1473 letture

Concorso Ds 2017.Verso l’impugnazione della graduatoria. Il Tar sospende i giudizi,in attesa del Cds
di m-nicotra
1158 letture

Il concorso a preside annullato dalla ruspa di una magistratura amministrativa irresponsabile incompetente e politicizzata. Salvato in extremis dal Consiglio di Stato
di s-indelicato
954 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Istituzioni
Istituzioni

·Il Majorana - Arcoleo di Caltagirone sulla Nave della Legalità il 22 e 23 maggio
·Il possibile nuovo volto della scuola dell’autonomia, al convegno nazionale al Campus Universitario di Matera
·L’insegnante e il dirigente scolastico nella scuola dell’autonomia tra didattica, governance e progetto culturale - Convegno a Matera 14 e 15 marzo
·Seminario per docenti 'Famiglie, scuole, servizi e nuove tecnologie'
·L’apprendimento dell’inglese come gioco. A Didacta un metodo sperimentale basato su tecnologie e movimento del corpo


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Concorso Docenti: Concorso: la notte prime degli esami

Redazione
Tra quarantotto ore, giovedì 28 aprile, parte il primo concorso della scuola computer based: una novità per i candidati e per la stessa Amministrazione scolastica. Come in tutti concorsi, l’attesa della prova scritta è motivo comprensibile di ansia e di preoccupazione, soprattutto per quei candidati che dalla riuscita dell’esame attendono una risposta positiva per il loro futuro lavorativo. Ma anche il Ministero dell’istruzione e gli Uffici scolastici regionali trepidano per questa sfida organizzativa carica di incognite e con possibili ostacoli dietro l’angolo. Il Miur non può ‘steccare’ la prima, ma ovviamente nemmeno le altre che seguiranno fino al 31 maggio, perché sa che l’opposizione politica e il mondo sindacale attendono questa prova del fuoco pronti ad attaccare il ministro e il ministero senza concedere sconti.

Non dovrebbe esserci l’invasione incontrollata degli ammessi con riserva all’ultimo momento, ma ‘mai dire mai’. In viale Trastevere incrociano le dita la notte prima degli esami. E gli esami continuano fino al 31 maggio.
Tra il turno del mattino e quello del pomeriggio del 28 aprile sono in programma le prove scritte di sei classi di concorso: l’A54 - Storia dell'arte, la B04 - Laboratori di liuteria, l’A51 - Scienze, tecnologie e tecniche agrarie, l’A43 - Scienze e tecnologie nautiche, l’A04 - Design del libro e la B17 - Laboratori di scienze e tecnologie meccaniche.
Nel primo giorno si cimenteranno nella prova scritta 1.922 candidati che si contenderanno 770 posti.

 Si può affrontare una prova d'esame senza conoscere i criteri di valutazione? E in mancanza, chi ci garantisce che questi non verranno decisi dopo aver letto la prova, e dunque orientandone l'andamento? E' questo uno dei dubbi più diffusi in questo momento sul concorso scuola docenti 2016, a due giorni dalle prime prove scritte.
Mancano le commissioni, ma mancano anche le griglie di valutazione. E si rischia di riproporre gli stessi errori del concorso 2012, errori che avremmo preferito archiviare.

Nel 2012 infatti sulla base di criteri generali dettati dall'Amministrazione (pertinenza, completezza, correttezza linguistica, originalità) ogni commissione - in ogni regione - elaborò una propria griglia, attribuendo ad ognuno dei descrittori punteggi diversi.
Quindi stesso concorso, con la stessa prova, svolto in regioni diverse, poteva portare a risultati diversi, con forte incidenza sul futuro professionale dei candidati. La presunta oggettività di una griglia di valutazione a livello nazionale non esiste.

Il problema duque non è solo conoscere a posteriori le griglie di valutazione, ma il fatto che esse potranno differire - a meno di diversa indicazione ministeriale - in ogni regione.
Ma c'è di più. Nel 2012 ogni commissione inoltre ha potuto integrare o modificare i criteri proposti in sede nazionale, giustificando (e a volte anche senza giustificare) le ragioni dei cambiamenti apportati. Avvenne così che il Criterio "completezza" sia stato interpretato come "Riferimenti interdisciplinari e/o a bisogni educativi speciali " [ A033 Veneto ] oppure "Riferimento a sperimentazioni didattiche / Riferimento a ricerche nazionali e internazionali" [ Primaria Umbria ] presente anche in altre griglie [ Puglia ]. Poco convincente la risposta della Commissioni alle obiezioni mosse [ Concorso a cattedra, in Umbria la Commissione spiega in dettaglio la griglia di valutazione proposta per la scuola primaria ].
Cosa accadrà per il concorso 2016? Sarebbe importante saperlo prima delle prove scritte, almeno per dare al concorso un giusto andamento di trasparenza.


2. Quanti posti e candidati per la mia classe di concorso?
Giovedì 28 aprile iniziano le prove scritte per il concorso 2016, che vedrà impegnati fino al prossimo 31 maggio 165.578 candidati pronti a conquistare 63.712 posti nei ruoli della scuola statale.
Molti di quei candidati (si stima circa 65 mila) sosterranno più di una prova avvalendosi delle abilitazioni possedute. Per loro due o tre prove scritte.
Sono molti i candidati del concorso che vorrebbero sapere quali probabilità hanno di superare il concorso e, possibilmente, di vincerlo: probabilità che, oltre che dalla loro personale preparazione e capacità, dipendono anche dalla concorrenza degli altri candidati in relazione anche alla quantità dei posti messi a concorso.
La prima domanda che, in questi casi, molti si pongono è: quanti altri candidati ci sono nel mio concorso? Per quanti posti?
Tuttoscuola ha preparato in esclusiva gratuita per i propri lettori una analitica comparazione per ogni regione e per ogni classe di concorso dei dati quantitativi dei candidati e dei posti. E la presenta secondo la sequenza delle prove scritte, giorno per giorno.
Il confronto tra il numero dei candidati e quello dei posti a concorso consente una valutazione personale che, ci auguriamo, può essere di stimolo ad impegnarsi e a sperare.
Ci sono casi nei quali i posti a disposizione sono più dei candidati che hanno fatto domanda (come per Sostegno nella primaria con 523 candidati in meno al nord) e altri nei quali la sezione sarà durissima e quindi le percentuali di successo si riducono molto (come nell’A30 – Musica nella secondaria di I grado, con mille candidati in più per 310 posti o per il Sostegno nell’infanzia con 2.350 candidati in più per 300 posti).
Prendiamo, ad esempio, l’ambito disciplinare AD1, comprensivo delle classi di concorso A01 - Arte e immagine nella scuola secondaria di I grado e A17 - Disegno e storia dell’arte negli istituti  di istruzione secondaria di II grado, la cui prova scritta è prevista a calendario per il 3 maggio.
Tuttoscuola ha preliminarmente accertato che per i 1.290 posti a concorso per entrambe le classi A01 e A17 hanno presentato domanda 2.034 candidati, 744 candidati in più rispetto ai posti.
Il dato generale non dice molto, ma, se esaminato a livello regionale, consente una valutazione più interessante. Si prenda ad esempio la Liguria dove i candidati sono 29 per 23 posti con una eccedenza di 6 candidati. Sempre per lo stesso concorso in Toscana i candidati sono 94 per 80 posti con una eccedenza di 14 candidati rispetto al fabbisogno. Val la pena impegnarsi per vincere la concorrenza, visto che non è numerosa.
 
Dal 2 all’8 maggio, è in programma la Settimana Italiana dell’Insegnante” e alla sua seconda edizione sono previste grandi novità, mentre resta inalterato l’hashtag che la rappresenta: #RingraziaUnDocente, attraverso il quale tutta la popolazione (non solo chi è a scuola oggi) può postare sui social network un proprio “ringraziamento” ad una o ad un insegnante che ha rappresentato qualcosa d’importante nella propria vita e crescita.
 I promotori dell’iniziativa, ossia i ragazzi dell’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce che curano il progetto “MasterProf” (la classe 4°A AFM) in stretta collaborazione con il sito dedicato all’istruzione Your Edu Action, hanno ideato anche alcune proposte operative di attenzione da parte della società civile nei confronti dei docenti, categoria spesso dimenticata e poco valorizzata.
Tra le novità dell’evento si evidenzia il nuovo logo: una margherita
multicolore, che raccoglie in sé diversi significati e simbolismi.
E’ in assoluto il fiore più semplice, si trova ovunque, evoca una continua primavera del sapere, nel linguaggio dei fiori rappresenta la pazienza, nei colori ci sono tutte le sfumature della professione e poi, come non sottolineare che è anche un logo …petaloso?
Negli Usa e nei paesi anglofoni il classico dono riservato all’insegnante, è la “mela” qui in Italia i docenti si meriteranno una “margherita” in ogni possibile forma, da quella reale, appena colta, bella e profumata fino a quella anche semplicemente disegnata, sul quaderno, su un foglio, su un cartoncino o su un poster.

La seconda grande novità riguarda tutta una serie di attenzioni e agevolazioni che i promotori della Settimana vorrebbero che fossero rivolte al corpo insegnante italiano, come ad esempio
1. La possibilità che Musei, Teatri, Sale cinematografiche, Librerie, ma anche negozi di tecnologie e di altro genere possano riservare uno speciale sconto a tutti gli insegnanti proprio nei giorni che vanno da lunedì 2 a domenica 8 maggio.
2. Alle sale cinematografiche si richiede di  prevedere sempre nella settimana dal 2 all’8 maggio (magari anche solo da lunedì a mercoledì) di inserire nella programmazione la possibilità di proiettare film che trattano del tema e che celebrano l’insegnamento (come ad es. “L’attimo fuggente”).
3. Alle emittenti televisive (nazionali e locali) si richiede di trasmettere (anche solo in seconda serata) sempre lo stesso genere di film, mentre invitano le radio e gli speaker a parlare spesso degli insegnanti e a trattare l’importanza dell’insegnamento durante i loro programmi.

     I ragazzi, promotori dell’iniziativa rivolgono un appello a tutti gli operatori della cultura e del commercio affinché possano partecipare e comunicare il particolare beneficio che intendono riservare agli insegnanti.
Tutte le agevolazioni che i ragazzi di MasterProf riceveranno sul sito di MasterProf o alla mail staff@masterprof.it saranno pubblicate nella speciale sezione dedicata alla Settimana.
MasterProf è un progetto che si è ispirato al Global Teacher Prize (conosciuto anche come Premio Nobel per l’Insegnamento) ma, a sua differenza, non è una competizione, non ci sono giurie, scadenze, finalisti e vincitori, qui valgono e verranno pubblicate tutte le storie di docenti extra-ordinari che i ragazzi riusciranno ad individuare.
Sul sito del progetto c’è sia la possibilità di effettuare delle segnalazioni (da parte di studenti, dirigenti, colleghi, amici, parenti) che di autoproporsi e raccontare esperienze innovative nella didattica , attraverso nuove metodologie e pratiche di coinvolgimento degli studenti.


Tra i testimonial della Settimana, oltre a Franco di Mare, Beppe Severgnini, Gian Luigi Beccaria, Paolo Crepet, Alessandro D’Avenia e Oscar Farinetti, che avevano già dato il proprio sostegno l’anno scorso, quest’anno c’è anche il comico Pintus, tanto amato dai bambini e dai ragazzi in età scolare. Anche ai tanti VIP della cultura, della scienza, del giornalismo e dello spettacolo si rivolgono i ragazzi di MasterProf, chiedendo loro di pubblicare sui social una foto con in mano un semplice foglio su cui c’è scritto “Gli Insegnanti sono Importanti” (e, se lo desiderano, con l’hashtag #ringraziaundocente).

Dedicare una settimana alla figura, al ruolo, al compito dell’insegnante, professionista dell’educazione nella scuola di oggi in fermento di trasformazione  e alla ricerca di una nuova identità, costituisce certamente una buona opportunità per dire che la scuola è presente e i docenti ne sono l’anima.
Sfogliando la margherita si ammirano i tanti petali che tenuti insieme, sono un bel fiore semplice e profumato.
   
Giuseppe Adernò
g.aderno@alice.it


 

Alcuni collegamenti utili per la settimana:
Sito MasterProf: www.masterprof.it
Pagina FB: www.facebook.com/masterprof.italia
Site Your Edu Action: www.youreduaction.it
Pagina FB YEA: www.facebook.com/yeaction





dello stesso autore




Postato il Giovedì, 28 aprile 2016 ore 06:00:00 CEST di Giuseppe Adernò
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi