Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 545687900 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
maggio 2022

6 Maggio 2022, Maggio dei libri. Gli studenti del Liceo Lombardo Radice di Catania e il prof.re Giuseppe Messina dialogano sulla misteriosa morte del re Minosse
di a-oliva
4343 letture

Il 3 maggio Giornata mondiale della libertà di stampa“Diamo voce alle buone notizie”
di a-oliva
2605 letture

Avviso – Concorso Ordinario DD. 499/2020 e DD. 23/2022 – A012 – Discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado – Comunicazione data estrazione lettera per inizio prove orali
di a-oliva
2532 letture

Concorso straordinario per il ruolo I e II grado 2020. Pubblicazione decreto di rettifica e graduatoria di merito con esiti prova suppletiva classe A060 – Tecnologia nella scuola secondaria di I grado
di a-oliva
2532 letture

Organico dei posti di sostegno della provincia di Catania per l’anno scolastico 2021/2022
di a-oliva
1894 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Associazioni
Associazioni

·GRAN CONCERTO DI BENEFICENZA per “La Civita” di Catania
·Dal Pozzo di Gammazita una rete di associazioni per conoscere la città
·Venerdì 16 Luglio alle ore 19, presso la Corte Vaccarini del Convitto Nazionale “Mario Cutelli” presentazione del libro degli Ing. Gaetano e Fabrizio D’Emilio: #ACCADDEACATANIA
·UCIIM Sezione di Tremestieri Etneo. Incontro con l’autore: Roberto Russo
·Installazione di un gazebo informativo in Piazza Nettuno dalle ore 16.00 alle ore 20.00, oggi 2 giugno, in occasione della Giornata mondiale di sensibilizzazione sui disturbi alimentari da parte dell'associazione ''Stella Danzante” ETS – ODV” di CT


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Costume e società: Nascita ed educazione dei bambini di oggi

Redazione
Sono competenti, rapidi nell’apprendere la tecnologia e nel padroneggiarla. Comunicano con facilità anche con gli adulti. E le famiglie devono riconoscere se si tratta di un bisogno o di un capriccio. Ce lo spiegano le nuove ricerche pedagogiche. Il dato che impressiona dei bambini di oggi è la competenza, la rapidità con cui s’impadroniscono della tecnologia. Come padroneggiano il telefonino, il computer, il tablet. I genitori di oggi hanno un’importante responsabilità che è rappresentata non solo dal ruolo genitoriale, dall’aspetto educativo-affettivo, ma nell’educazione dei figli c’è, anche, la capacità di trasmettere le competenze della socialità, dell’interazione con gli altri, competenze che la scuola continua a porre come finalità del processo didattico-educativo, dopo la famiglia che, non dimentichiamo, ha il ruolo prioritario nell’ educazione dei figli.  La gran parte dei genitori non conosce le multiple funzioni del telefono, perché il bisogno degli adulti di utilizzare il telefono consiste nell’obiettivo di consentire una  comunicazione,  di trasmettere informazioni… Enorme, insomma, la quantità di stimoli oggi, per i bambini. Si pensi a internet che già frequentano a 4-5 anni. Bisognerebbe aiutarli a ordinare e soprattutto a costruire delle priorità a dare ordine e valore, sin da piccoli, al loro impegno per lo studio,  rispettando la loro età e programmando le scelte insieme a loro. Oggigiorno i figli arrivano tardi nel percorso di vita di una giovane coppia, un figlio è per molti una sorta di completamento della coppia. Spesso, per scelte motivate, il figlio è unico, per via delle enormi responsabilità che una coppia giovane, impegnata professionalmente, deve affrontare quotidianemente. Pertanto, oggi, le aspettative dei genitori sono diverse. C’è la tendenza a programmare il loro percorso di crescita, di considerarli dei piccoli adulti  di viverli più grandi di quanto non siano. In alcuni incontri scolastici si incontrano mamme, che raccontano di figli ingestibili, che si oppongono alle regole. Loro dialogano alla pari in qualche modo e contrattano con i figli.  È normale che quei bambini puntino i piedi, tentino di fare come piace a loro. Basterebbe semplicemente far capire che ciò che dice un genitore va rispettato, senza troppe storie! L’obbedienza e l’ordine sono principi importanti ma erano più principi dell’educazione del passato, anche se, comunque,  anche oggi è necessario che un bambino  comprenda che ciò che dice un genitore è giusto e va rispettato così come va rispettato ciò che dice un insegnante in classe. Questo per il loro bene e per trasmettere il senso del “come bisogna stare nel mondo”. Compito arduo sia per la famiglia che per la scuola,  che nonostante siano due ruoli differenti sono comunque l’uno il completamento dell’altro. La famiglia non deve essere  in competizione con la scuola, perché la scuola è il luogo in cui continua l’educazione dei bambini e degli adolescenti.  Occorre un sostegno molto forte sia dei genitori, che della scuola, per dare a ciascuno alunno la giusta capacità di raggiungere il proprio successo formativo. Sono, ancora una volta, i Paesi del nord quelli in cui i bambini raggiungono risultati di gran lunga superiori.  Inoltre c’è poca attenzione ai bisogni di un bambino e molto dipende dal disorientamento degli adulti, che sanno essere affettivi ma non riescono a comprendere che bisogna capire cosa un figlio vuole cercando di mediare e non imporre le volontà progettuale dei genitori. Alcuni genitori si chiedono se i figli sono felici e si preoccupano per questo, senza tener conto che i bisogni e i motivi di un bimbo cambiano di anno in anno, se non più di frequente. Esistono anche le criticità, le esperienze negative, che aiutano a crescere. E’ bene che un genitore riconosca e dia importanza a ciò che i figli vogliono cercando di comprendere se queste scelte sono coerenti con il loro percorso di crescita, senza forzature e senza imposizioni, rispettando le loro giuste inclinazioni. Che ruolo ha la scuola, a questo punto? Gli insegnanti incolpano le famiglie che non educano al rispetto del ruolo, le famiglie sostengono che gli insegnanti non sanno più farsi rispettare. Ancora una volta l’educazione ruota intorno alle esigenze di famiglia e scuola e non ai bisogni profondi del bambino, che vanno rispettati. Bisogna saperli riconoscere e valorizzarli. Dove sbagliano molti genitori? Nell’iperprotezione o nell’eccessiva libertà. Quindi non bisogna tenerli chiusi a casa ma neanche dare loro sin da piccoli troppa libertà di scegliere senza mediazione, senza il dialogo con l’adulto. Le regole educative vanno impartite con fermezza soprattutto quando i figli sono piccoli. E’ necessario dare le giuste spiegazioni ai loro comportamenti, alle loro scelte per strutturare il loro carattere e fare in modo che le loro energie positive diventino la loro forza. Razionalizzare nelle scelte, farli riflettere insieme ai genitori e non scegliere per emozioni, perché si tratterebbe di scelte istintive che rischierebbero di finire.  Allora qual è il giusto ruolo di un genitore oggi, ricordando che è un compito  arduo e complesso che dura tutta la vita? I genitori essendo i primi amici di un bambino, crescono insieme a loro e devono essere il giusto equilibrio tra protezione ed educazione alla socialità, al sapersi relazionare con gli altri, rispettando per prima cosa sé stessi.

rosita.ansaldi@tin.it









Postato il Giovedì, 21 maggio 2015 ore 18:00:00 CEST di Rosita Ansaldi
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.24 Secondi