Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 549919151 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
agosto 2022

GPS - DECRETO DI PUBBLICAZIONE DELLE GRADUATORIE PROVINCIALI PER LE SUPPLENZE DELLA PROVINCIA DI CATANIA VALEVOLI PER IL BIENNIO 2022/23 - 2023/24
di a-oliva
324 letture

Avviso apertura funzioni per la presentazione delle istanze di partecipazione alle procedure di attribuzione dei contratti a tempo determinato a.s. 2022-2023
di a-oliva
300 letture

Docenti Sec. di I Grado - Rettifiche utilizzazioni e ass. provv. provinciali - ass. provv. interprovinciali posto comune e sostegno - ass. provv. provinciali posti comuni altro ordine di scuola
di a-oliva
298 letture

AVVISO – NOMINE IN RUOLO PERSONALE DOCENTE SCUOLA DELL’INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA, SCUOLA SECONDARIA DI I E DI II GRADO DALLE G.A.E. A.S. 2022/2023 - ASSEGNAZIONE SEDI
di a-oliva
263 letture

Personale ATA - Graduatorie Definitive: utilizzazioni - assegnazioni provvisorie provinciali e interprovinciali. A.S. 2022/2023
di a-oliva
256 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Eventi
Eventi

·Bocelli e Mitoraj a Noto per promuovere i siti Unesco Siciliani
·Job orientation and Work experience in Europe
·Tavola rotonda al III IC Rodari di Acireale
·Sabato 17 marzo Gara Regionale ''EXPONI le tue idee 2018'' per il Convitto Nazionale “Mario Cutelli” di Catania.
·Tavola rotonda su dislessia, disgrafia, discalculia, disturbo da deficit di attenzione e iperattività


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Voce alla Scuola: Il posto dell'alunno. Rapporto tra docente e alunno

Redazione
Dov'è il buco nero del lavoro scolastico? Il vuoto che inghiotte e annienta organizzazione didattica, prestazioni professionali, discipline scolastiche, orari, attività? E' nell'insignificanza della presenza dell'alunno. A scuola, spesso, nel migliore dei casi c'è una prevalente attenzione alle discipline, che di fatto comandano e dirigono il comportamento del docente: il programma da svolgere. Le prescrizioni curriculari assorbono e condizionano la didattica, le modalità delle relazioni umane. Nel migliore dei casi. Conosco la sofferenza di molti insegnanti. Vorrebbero una scuola più vicina alla sensibilità e ai problemi degli alunni e invece vedono immiserire la vita scolastica del proprio istituto per l'infittirsi delle dispute, dei conflitti, dei rancori creati dagli stipendi e dagli emolumenti aggiuntivi. Vorrebbero una scuola aperta al mondo e invece devono confrontarsi con colleghi irritati per il carico di riunioni senza costrutto, per il peso di responsabilità crescenti, inclini a gesti di bassa furbizia, di mediocre cinismo, con cui si tenta di giustificare e alimentare pigrizia professionale e assenteismo.

Certe scuole sono un mondo di meschinità, privo di cultura, di generosità, di entusiasmo. Sono luogo di mediocre professionismo impiegatizio, che si misura con orrore e timore col mondo giovanile, con i volti beffardi, mutevoli, distratti, ma umani dei giovani.
La scuola non riesce a trovare le parole giuste per indicare le cose, gli esseri e le relazioni che popolano lo spazio di un istituto. Ha quasi vergogna di usare quelle di una volta e con le parole di una volta sono scomparsi mondi interi, atmosfere; una civiltà.

Avendo dichiarato la guerra a tutto il lessico etico-affettivo della dedizione, della passione, della funzione sociale del lavoro del docente per costruire l'immagine di un professionismo a 24 carati (nelle regole, nelle procedure, nel rapporto di lavoro, nel linguaggio) non si è compreso che è diventato inafferrabile il mondo su cui si lavora e per cui si lavora.
Se anche la disciplina scolastica, il sapere è l'unica ragione che spieghi e che fondi il rapporto docente/alunno, una volta che questo viene stabilito, lo scopo di tutto non puo' non essere che quell'alunno, che si ha davanti con tutti i suoi tratti umani e caratteriali: non è il sapere a cui piegare la natura indocile dell'alunno. A scuola gli insegnanti non sono officianti del rito delle discipline scolastiche, ma guide dei propri alunni nel loro percorso di crescita umana e professionale.

Non c' è buona didattica, non c'è buona scuola, non c'è formazione, se non c'è rispetto per l'alunno, se non si ha fiducia nell'alunno, se manca affettività nel rapporto educativo. Cose che si devono poter sentire e che se non ci sono, rendono insignificante tutto il lavoro che si svolge a scuola.
L'assenza dell'alunno vanifica tutto. Nel rapporto educativo non può esserci prima il professionismo e poi l'affettività, nè rendere questa strumentale all'altro. Il professionismo da solo non funziona: è fondamentale e preliminare l'accettazione del giovane da formare e da educare.

Il vuoto dell'azione formativa dei sistemi fondati sul professionismo è evidente. Il professionismo, le teorie organizzativistiche sono stati i presupposti teorici per giustificare i sistemi razionali e burocratici di reclutamento dei docenti, del docente massa della scuola di massa e la sua sopravvivenza in ambiente educativo.
Le appendici metodologiche, comunicazionali, sociologiche del corredo professionale, approssimativamente collegate al sapere disciplinare di un docente non son riuscite a modificare un'evidente situazione di stagnazione dei rapporti umani dentro la scuola.
E' un mestiere quello di insegnante che si puo’ costruire, ma che si può efficacemente esercitare solo se è vissuto come importante, come parte centrale delle proprie preoccupazioni umane.
Il ciclo del professionismo della funzione docente non è chiuso, ma fa fatica a restare vivo e a dare risposte positive alle difficoltà attuali. Ha accompagnato il docente nel passaggio dalla scuola d'élite a quella di massa. E' sembrato essere la sua emancipazione dalla cultura della vocazione, della missione, da quell'aura di sacerdozio laico che circondava la funzione docente.

Il problema è questo: la difficoltà di riassumere in termini professionali la ricca e complessa rete di rapporti umani che scaturiscono dentro l'aula scolastica. La contrattualizzazione di tutti i tipi di rapporto umano dentro la scuola è andata oltre la legittima esigenza di giustificazione di ogni scelta e di ogni fatto che si registra nella sua vita quotidiana.
Ha irrigidito e impoverito la vita scolastica. Senza l'assunzione collettiva da parte di tutto il personale della dimensione educativa del lavoro a scuola si rischia il fallimento.
Bisogna riscoprire gli aspetti artigianali, sapienziali, genitoriali della funzione docente e accompagnarli con gli strumenti delle scienze umane (psicologia, sociologia, comunicazione tec.)
Il mondo dei fini non è un imbarazzante e inutile peso sul lavoro dentro la scuola.
E' la premessa da cui iniziare, il termine verso cui arrivare.

prof. Raimondo Giunta








Postato il Giovedì, 27 novembre 2014 ore 08:00:00 CET di Nuccio Palumbo
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.58 Secondi