Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 511363426 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2020

La scuola ha un futuro?
di m-nicotra
1702 letture

Chi cura le anime?
di g-aderno
1688 letture

Trasformazioni del piano e coniche: una proposta didattica
di m-nicotra
1626 letture

TFA e CONCORSI DA CONGELARE
di a-oliva
1430 letture

La voce dei ragazzi sul Covid. Proposta operativa di Educazione Civica
di a-oliva
1382 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Ufficio Scolastico Provinciale
Ufficio Scolastico Provinciale

·Istituto Superiore ''G.B.Vaccarini'' di Catania - Scuola di riferimento per incarichi a T.D. - Calendario convocazioni del 21/11/2020
·Liceo ''Galilei'' di Catania - Scuola di riferimento per incarichi a T.D. - Calendario convocazioni del 21/11/2020
·Proposte di assunzione per la stipula di contratti a T.D. su posti comuni e di sostegno senza titolo docenti Infanzia - A.S. 2020/2021 - SEDI ASSEGNATE
·Cessazioni dal servizio del personale scolastico dal 1° settembre 2021 - Trattamento di quiescenza e di previdenza. Indicazioni operative. D.M. 12 novembre 2020 n. 159.
·Sensibilizzazione delle famiglie e attività didattica in presenza - Nota del Direttore Generale dell'USR per la Sicilia


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Spesa pubblica: Fondi Ue, speso solo il 27%

Rassegna stampa
La spesa dei fondi Ue torna a rallentare dopo lo sprint di fine 2012 e cresce il rischio di perdere quote consistenti dei 31 miliardi che dovremmo spendere nel triennio 2013-2015. Secondo gli ultimi dati del Dps (Dipartimento politiche di sviluppo), aggiornati al 7 agosto, dall'inizio dell'anno sono stati spesi e certificati 1.803 milioni contro il target annuale di 6.719 milioni. Siamo al 27% del programma annuale. La spesa certificata sta viaggiando a una media di appena 257 milioni al mese: tre volte e mezzo sotto quegli 867 milioni medi mensili che dovremmo spendere per essere in pari con il traguardo europeo del 31 dicembre 2015.

È vero che le medie mensili sono un parametro piuttosto rozzo e che nella prima parte dell'anno le certificazioni vanno fisiologicamente a rilento per concentrarsi nella parte finale, ma è evidente che il ritmo attuale non ci potrà consentire in nessun modo di arrivare al traguardo con tutti i 52 programmi (nazionali e regionali) finanziati. Su qualcuno di questi cadrà inevitabilmente la tagliola di Bruxelles.

Ed è vero che i programmi accelerano la spesa quando sono nella parte finale. Ma è altrettanto vero che proprio nell'ultimo triennio i programmi dovrebbero essere lanciati a velocità massima di spesa e che si sperava continuasse la rincorsa presa nella seconda metà del 2012, mentre qui tutto è di nuovo rallentato e l'altro sistema di raccolta dati del Dps (il monitoraggio) ci dice che c'è una sfilza di progetti, infrastrutturali e non, che si muovono fra lo 0 e il 10% di stato di avanzamento.

Solo per fare qualche esempio tra le grandi infrastrutture (con dati pubblicati dal settimanale «Edilizia e territorio») i megalotti 2 e 4 della Ss106 Jonica sono a zero, come il raddoppio della Bari-S.Andrea Bitetto, la velocizzazione della Catania-Siracusa, il porto di Augusta, gli adeguamenti tecnologici della Bari-Taranto e della Messina-Siracusa, il polo fieristico di Napoli e si potrebbe continuare per altre decine di interventi.

I numeri delle "certificazioni" di inizio agosto confermano, quindi, quanto già si sapeva. Di questo passo non ce la faremo a evitare il taglio di risorse e lo stesso ministro per la Coesione territoriale, Carlo Trigilia, aveva lanciato l'allarme in Parlamento parlando di un'area di risorse a rischio di 10 miliardi. Il Governo e le Regioni provano a correggere il tiro ancora una volta, riprogrammando risorse e destinandole a interventi immediatamente spendibili, come quelli di sostegno all'occupazione, ma qui è una corsa sempre più in salita. Anche gli spazi per i "meccanismi contabili" che si sono utilizzati nei mesi passati con la riduzione della quota di cofinanziamento nazionale, sembrano arrivati al capolinea. Ora sarebbe proprio il momento di spendere, anche per dare un po' di ossigeno all'economia, ma il flusso degli investimenti continua a incepparsi nelle maglie burocratiche e nell'eccesso di frammentazione. Forse qualcosa potrà fare il Dl lavoro che ha spostato un miliardo di risorse nazionali dai programmi in affanno verso la decontribuzione delle assunzioni di giovani under 29 e verso altre forme di incentivo alla formazione, come borse di studio e stage.

Vediamo qualche numero di dettaglio. Per le Regioni «convergenza» (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) su una spesa dei programmi nazionali e regionali prevista a 34.134 milioni, siamo a 12.282 milioni contro gli 11.328 del 31 dicembre 2012, con un aumento di appena 954 milioni. Nell'arco dell'intero 2013, la spesa necessaria per raggiungere tutti i target è di 4.514 milioni. Nei primi 7 mesi si è quindi certificato poco più del 20%.

Se si prendono i soli programmi regionali, sono state certificate spese per 596 milioni nella prima parte dell'anno a fronte di un target a fine anno di 2.472. Siamo al 25% dell'obiettivo annuale. Ma ci sono situazioni di particolare difficoltà, almeno alla lettura dei dati. Il programma Fesr (Fondo europeo sviluppo regionale) siciliano ha segnato un avanzamento di appena 62,5 milioni e ne dovrà fare 495 nell'intero anno.
La Campania ha aggiustato il tiro, almeno contabilmente, sul piano Fesr, con un drastico abbassamento del cofinanziamento nazionale al 25%: il risultato è che la Regione ha già raggiunto e superato il target per fine anno. Restano le grandi difficoltà, invece, per il Fondo sociale europeo: spesi 20 milioni a fronte dei 243 previsti come target annuale. Siamo sotto il 20% ma qui le politiche di decontribuzione alle assunzioni degli under 29 varate con il decreto occupazione potrebbero dare un aiuto.

Sul versante della competitività (tutte le altre regioni, comprese quelle del centro-nord) va un po' meglio, al solito. Dal 1° gennaio sono stati certificati 852 milioni sui 2.206 che dovranno risultare a fine anno: siamo al 38,6%. Anche qui, però, non siamo del tutto al riparo del rischio taglio, nonostante le cifre da spendere, programma per programma, siano notevolmente più contenute.

Giorgio Santilli - Ilsole24ore.com








Postato il Giovedì, 15 agosto 2013 ore 09:30:00 CEST di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.26 Secondi