Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 483597478 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2019

Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
di m-nicotra
4241 letture

C’è vita oltre la scuola, ovvero, tra demonio e santità
di a-battiato
1393 letture

Il Consiglio di Istituto dell'IIS Majorana-Meucci di Acireale manifesta disagio per la decisione di non autorizzare la formazione della classe terza del Tecnico Economico
di m-nicotra
796 letture

A scuola di robot al liceo scientifico ‘G. Galilei’ di Catania
di m-nicotra
723 letture

L’Anima e il Corpo (Parte I)
di m-nicotra
615 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Sindacati
Sindacati

·Autonomia si .... Regionalizzazione no!
·Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
·Il TAR del Lazio annulla il Concorso per DS. Unico perdente è il sistema scolastico italiano!
·Basta fango su Gino
·Domenico Mazzeo, rieletto per il terzo mandato consecutivo a Segretario Regionale Cida per la Sicilia


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Scientifiche: È stata una settimana storica per chi studia i numeri primi (e per chi li utilizza ogni giorno e non lo sa)

Rassegna stampa
Settimana sugli scudi per i numeri primi quella appena passata. In poche ore sono stati erosi alla base due enormi punti interrogativi che resistevano da centinaia di anni. Ovviamente, come vedremo subito, si tratta di risultati molto sofisticati e anche parziali, di grande interesse solo nel ristretto universo dei matematici che studiano i numeri, ma visto che viviamo in un mondo pervaso oramai dalle tecniche numeriche, dal calcolo degli interessi del mutuo al software che trasforma la nostra voce in numeri e li trasmette via rete telefonica, meglio tenersi aggiornati. Ricordiamo intanto che i numeri primi sono quelli che si possono dividere solo per 1 e per sé stessi: 1,2,3,5,7,11,13 è l'inizio della loro lunga lista, tanto lunga da essere infinita. Questo lo sappiamo fin dall'antica Grecia e la comprensione delle proprietà di questa serie di numeri è una delle maggiori sfide della scienza fin da allora. Veniamo ora agli annunci di questi giorni: il primo punto importante è che pare si sia sulla buona strada per dimostrare la congettura del famoso matematico Goldbach, quella che afferma che ogni numero pari maggiore di 2 è esprimibile come somma di due numeri primi. Veramente sarebbe stato dimostrato da tale Harald Helfgott la cosiddetta congettura debole di Goldbach, che dice come ogni numero dispari maggiore di 5 è esprimibile come somma di tre numeri primi, vogliamo far la prova ? 11= 5+5+1 e i conti, letteralmente, tornano. Certo dimostrare che vale per tutti i numeri, che sono infiniti, è un'altra cosa dal contincino che abbiamo appena fatto. La seconda scoperta riguarda i numeri primi "gemelli", che sono quelli che fra loro "distano" 2 unità, come 5 e 7 oppure 11 e 13. Quante saranno mai queste coppie? Nessuno lo sa al momento, si pensa potrebbero essere infinite, ma fino a ieri non si capiva proprio come andarne fuori. Ora il matematico Zhang Yitang, in una conferenza ad Harvard ha dimostrato che esistono infinite coppie di numeri primi che distano fra loro meno di 70 milioni, mettendo così un punto fermo. Direte voi, ma che fa, ci prende in giro? Certo che no, la scoperta c'è, anche se va confermata, ed è notevole perché ci fa passare dall'ignoranza assoluta sulla soluzione a una certezza. Ora, per passare da una differenza fra due numeri primi di 70 milioni a quella di 2, che qualifica i numeri primi gemelli, c'è solo da raffinare bene il risultato, e i matematici pensano sia solo questione di tempo. Quando ci si addentra nella foresta dei numeri si fanno le scoperte più strane e, come sempre in matematica, non si sa mai dove si andrà a finire e neppure quando si finirà. Ad esempio i numeri primi di Mersenne, che godono di proprietà molto particolari, sono preziosi ma piuttosto difficili da scovare. I primi dodici li elencò il grande matematico francese 4 secoli fa e a oggi, con centinaia di calcolatori che danno loro la caccia con un progetto mondiale di ricerca, ne conosciamo solo 48. Tutto questo alle persone "normali" fa l'effetto di una enciclopedia dell'inutile, Più che comprensibile, ma meglio pensare che viviamo immersi nell'universo digitale, i numeri primi molto grandi, tanto per fare un esempio terra terra, valgono oro per le società di crittografia. Servono infatti a trovare le "chiavi" per nascondere i dati che devono rimanere segreti, irriconoscibili per tutti, tranne appunto chi non abbia la seconda chiave per renderli di nuovo comprensibili. Senza pensare a James Bond o alle trasmissioni dei servizi segreti basta pensare ai testi delle nostre email o ai numeri delle carte di credito che viaggiano su rete o alle conversazioni telefoniche che, come abbiamo detto, nei sistemi cellulari diventano lunghe liste di numeri. La matematica è piena di personaggi strani e geniali, come appunto Goldbach, Accademico delle Scienze dello Zar e tutore di Pietro II, che stabilì la sua congettura nel 1742 quando divenne ambasciatore dell'Impero Russo o Mersenne, frate, amico del grande Cartesio, filosofo e teologo le cui opere più importanti sono sulla Musica. Insomma con i matematici si sa come si inizia ma non si sa mai come andrà a finire. Ce lo ricorda sempre Alice, dal Paese delle Meraviglie.

Leopoldo Benacchio
www.ilsole24ore.com








Postato il Domenica, 19 maggio 2013 ore 17:00:00 CEST di Antonia Vetro
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.22 Secondi