Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 556449697 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2022

La forza della lettura al Liceo Lombardo Radice con Libriamoci
di a-oliva
838 letture

Quando l’arte porta lontano: primo premio, premio del presidente della giuria e menzione d’onore per il Convitto Cutelli al Premio Enrico Bonino
di a-oliva
728 letture

LA SCUOLA COME LA VORREI. Il Ministro Valditara interroga i presidi
di a-oliva
521 letture

La scuola fuori… non come prima di Lorenzo Bordonaro e Teresa Garaffo
di a-oliva
462 letture

Ma il Merito non era di sinistra?
di a-oliva
453 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Attività parlamentare
Attività parlamentare

·Un governo contro la scuola
·Le linee guide che spezzano la scuola, non la riaprono
·Il ministro blocchi il progetto scuola/esercito in Sicilia
·Una campagna nella scuola contro le falsificazioni anticomuniste della storia
·Gli amici delle scuole private all’attacco della Costituzione


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Dirigenti Scolastici: Il quizziario-scemenziario del concorso a dirigente scolastico.

Redazione
Poiché molti in questi giorni hanno commentato il quizziario appena pubblicato dal MIUR riguardo la pre-selezione al concorso per dirigenti scolastici, mi sia consentito esporre brevemente anche qualche mia considerazione, in merito più alla procedura che alla sostanza dei quesiti. E siccome la sottoscritta odia la prolissità indice quasi sempre di confusione mentale, cercherà di essere  breve e quindi incisiva quanto basta. Che il “troppo” “stroppia” e stanca chi legge.
Ebbene, se è vero che era necessaria una scrematura dei candidati al concorso, crediamo che si sia scelta la forma peggiore, più assurda persino di un’estrazione a caso, per selezionare  in modo opportuno. Si tratta, infatti, di un sistema farraginoso che premia semmai una capacità mnemonica o di ingegnarsi a trovare sofisticati ed impensabili sistemi di “copiatura”, ma che dice poco o niente affatto sul possesso reale dei requisiti essenziali richiesti ad un aspirante dirigente.
Innanzitutto,  si evince nella forma prescelta del quiz, ancora una volta, la volontà di privilegiare quel “teoricismo” che non paga, che è probabilmente sempre stato la peggiore calamità ed il peggiore difetto dell’indole italica; lo stesso “teoricismo” che affolla in modo così deleterio le nostre università ma perfino i nostri tribunali e purtroppo, ma di conseguenza, anche i nostri ospedali…. E via discorrendo. E’ il trionfo di una teoria statica e stantìa, nemica di un più sano pragmatismo che invece è l’unica efficace soluzione verso il fare e saper fare. E non si tratta nemmeno di un teoricismo mirato, essenziale ma tronfio; nemmeno i giudici della Suprema Corte Costituzionale conoscono a memoria tutti gli articoli di legge! Ed è normale che sia così, per il semplice fatto che la cosa veramente importante è saper  cercare nel momento opportuno e possedere gli strumenti adatti, perfezionati, per applicare nel modo esatto ciò che si conosce. Cosa dire infatti della parte riservata, ad esempio, alle nozioni informatiche? Non ci vuole molto a capire che spesso chi ha una certa dimestichezza con il computer non ha bisogno di studiare fardelli di spiegazioni teoriche…. Anzi, succede proprio il contrario dal momento in cui posso conoscere teoricamente cosa sia il touch pad o il wireless …. Ma poi in realtà essere del tutto incapace nella pratica di usarli. E’ un po’ come conoscere tutti i segnali stradali ma non avere idea di come si metta in moto l’automobile, a che serve?
Mi sia consentito dire  , inoltre, che ad un dirigente scolastico , non è nemmeno necessario possedere un’erudizione enciclopedica: è importante che sappia i fondamenti essenziali , giuridici e tecnici , del suo lavoro  “cum grano salis”, ovvero accompagnati da un po’ di”sale in zucca”. Il resto è melassa.
Ma tant’è… sembra che in questo paese non si voglia a nessun costo andare avanti. Sarebbe stato certamente più saggio effettuare una pre-selezione basata su seri tests psico-attitudinali, con una parte residuale lasciata a poche ma essenziali conoscenze professionali; del resto la teoria viene accertata nella sua sede naturale, ovvero durante il colloquio orale, soprattutto, dove di certo si evincono le capacità di articolare le conoscenze anche mnemoniche con quelle dialettiche e soprattutto di elaborazione e di riflessione personale.
Chi scrive è sempre stata apertamente ostile all’elezione del dirigente da parte del collegio dei docenti ma soltanto per un motivo: perché in questo paese vige innegabilmente la regola del favoritismo e del clientelismo, ovvero della compra-vendita del voto, ma non se non fosse stato così non avrei avuto sinceramente nulla  in contrario. Del resto, i concorsi, gli esami dovrebbero servire proprio ad evitare questo e cioè ad evidenziare il merito; nella forma ideale, ovvero propria del termine, ciò è innegabile. Non  lo è di certo , però, secondo una procedura come questa presente, dove il “tecnicismo” fa sempre più rima con “idiotismo”, laddove dovrebbe essere invece un ausilio per rendere più snelle e più efficaci le procedure di accesso ai ruoli.
Come dice Polibio, chi non sa scrivere non sa nemmeno leggere ed io aggiungo: chi non sa usare il cervello non sa nemmeno vivere e rende la vita difficile anche agli altri. E’ assolutamente necessario che questo paese  si liberi da fardelli litotici mascherati da progresso ed evoluzione “tecnici”, da una coltre ottenebrante di parole che confondono piuttosto che chiarire, di chi annienta il pensiero, la capacità di svilupparlo e realizzarlo nella pratica, attraverso macchinosi sistemi il cui unico scopo è quello di passar sopra, come caterpillar, su ciò che di umano e di sensato è ancora rimasto in questa nazione.


Tecla Squillaci
teclasqu@tin.it








Postato il Sabato, 03 settembre 2011 ore 12:52:30 CEST di Tecla Squillaci
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 7


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.52 Secondi