Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 483804227 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2019

Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
di m-nicotra
4373 letture

C’è vita oltre la scuola, ovvero, tra demonio e santità
di a-battiato
1444 letture

Il Consiglio di Istituto dell'IIS Majorana-Meucci di Acireale manifesta disagio per la decisione di non autorizzare la formazione della classe terza del Tecnico Economico
di m-nicotra
851 letture

Il concorso a preside annullato dalla ruspa di una magistratura amministrativa irresponsabile incompetente e politicizzata. Salvato in extremis dal Consiglio di Stato
di s-indelicato
828 letture

A scuola di robot al liceo scientifico ‘G. Galilei’ di Catania
di m-nicotra
762 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Ufficio Scolastico Provinciale
Ufficio Scolastico Provinciale

·Personale docente scuola II Grado - Mobilità a.s. 2019/2020 - Modifiche movimenti
·Personale ATA - Mobilità a.s. 2019/2020 - Movimenti
·Personale Docente - Disponibilità posti dopo i movimenti a.s. 2019/2020
·Mobilità a.s. 2019/2020 - Personale ATA - Disponibilità posti prima dei movimenti
·Movimenti provincia di Catania - tutti gli ordini di scuola


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Esame di Stato: Maturità: al colloquio servono Prof capaci di imparare qualcosa di nuovo

Opinioni

Ieri era il giorno della terza prova dell’esame di stato. Con molte probabilità sarà una delle ultime secondo questa tipologia, perché verrà presto sostituita dalla Prova Invalsi. Molte sono le ragioni per toglierla di mezzo, e la prima e principale è che non c’entra nulla con un esame che dovrebbe verificare le capacità critiche degli studenti. Tuttavia, la prova ha resistito e ogni anno si ripresenta con il peso delle sue contraddizioni. Ma non è di questo che possiamo ormai occuparci. Terminati gli scritti con la terza prova, si apre un momento apparentemente di stacco prima del colloquio, che rappresenta la fase finale dell’esame. Per gli insegnanti è momento di correzione degli elaborati scritti, per gli studenti tutte le energie vanno a preparare il colloquio. Ormai è d’uso che gli insegnanti che si trovano impegnati a correggere gli elaborati scritti si muniscano di griglie per questo lavoro di correzione, il tutto farcito dell’illusione di poter essere oggettivi applicando meccanicamente dei numeratori. Invece correggere degli elaborati scritti ed esprimere una valutazione numerica non è solo applicare dei criteri, ma è ancor di più esprimere un giudizio sintetico. Ogni insegnante dovrà mettere in campo le sue capacità di giudizio per poter cogliere il positivo di ogni studente e valorizzarlo. Le griglie di valutazione quindi sono solo uno strumento, che non risparmia ad ogni insegnante la responsabilità di capire che cosa ha fatto uno studente e di valutarlo sinteticamente. Mentre gli insegnanti sono impegnati nelle correzioni degli scritti, per gli studenti sono gli ultimi giorni di studio per la preparazione al colloquio. Sono tre gli aspetti che ogni studente deve tener presente per prepararvisi efficacemente. Il primo è la “tesina”, l’argomento con cui ogni studente inizierà il colloquio. La “tesina” - usiamo questo termine perché ormai è diventato di dominio comune, ma è per indicare il lavoro spesso pluridisciplinare con cui ogni studente si presenta all’esame e da cui inizia il colloquio - è la carta d’identità di ogni studente. Con la tesina può mettere in campo la sua genialità, le sue capacità critiche, i suoi interessi. Ormai tutti gli studenti l’hanno già preparata, devono decidere come presentarla. Importante è far emergere da dove sia scaturito l’interesse per l’argomento che si vuole proporre e come abbia fatto crescere la propria persona. Presentare la “tesina” non può essere far scorrere meccanicamente degli argomenti come su una catena di montaggio, ma comunicare come la propria umanità sia stata coinvolta in un processo di conoscenza. Ed è da questo, preparando bene la tesina, che si va all’attacco del colloquio. Il secondo aspetto da tener presente riguarda la preparazione dei programmi di tutte le discipline su cui gli insegnanti possono rivolgere delle domande, una volta terminata la presentazione della tesina. Prepararsi sul programma di un anno è un’impresa, e non può riuscire se lo si fa analiticamente, solo un approccio sintetico può essere utile ed efficace. Ed è l’unico modo ragionevole con cui riguardare il percorso di ogni disciplina, andare a fissare gli snodi fondamentali di ogni argomento, cogliere i fattori decisivi di ogni contenuto. In questo senso è un momento importante del lavoro di preparazione che ogni studente ha fatto, è un’occasione irripetibile di impegnarsi in un lavoro sintetico, di maturare un approccio critico. Il terzo aspetto riguarda gli scritti. Ogni studente sa che a conclusione del colloquio vi è la correzione degli scritti, per cui è ragionevole che vada a vedere gli errori che ha fatto per poterli correggere. In questi giorni, gli ultimi di studio prima del colloquio gli studenti sono impegnati a raccogliere sinteticamente il lavoro fatto - assurdo pensare di farne di nuovo! - così da presentarsi davanti alla commissione d’esame con un bagaglio consolidato di conoscenze e di giudizi, ben sapendo che la questione seria del colloquio è parlare di sé! Il colloquio rappresenta un momento decisivo, in cui ogni studente può prendere in mano l’esame, e c’è da augurarsi che gli insegnanti facciano un passo indietro e glielo lascino fare. Il colloquio infatti è una grossa possibilità per ogni studente di comunicare l’impronta personale che ha dato all’avventura della conoscenza. L’augurio da fare ad ogni studente è che al colloquio d’esame si trovi davanti insegnanti che vogliono imparare qualcosa di nuovo. Solo insegnanti curiosi possono rendere l’esame quello che deve essere, uno spazio di incontro, e non di depressione dell’umano.

Gianni Mereghetti da www.ilsussidiario.net









Postato il Martedì, 28 giugno 2011 ore 19:31:53 CEST di Marco Pappalardo
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



Argomenti Correlati

Opinioni

contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.20 Secondi