Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 556450372 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2022

La forza della lettura al Liceo Lombardo Radice con Libriamoci
di a-oliva
838 letture

Quando l’arte porta lontano: primo premio, premio del presidente della giuria e menzione d’onore per il Convitto Cutelli al Premio Enrico Bonino
di a-oliva
728 letture

LA SCUOLA COME LA VORREI. Il Ministro Valditara interroga i presidi
di a-oliva
521 letture

La scuola fuori… non come prima di Lorenzo Bordonaro e Teresa Garaffo
di a-oliva
462 letture

Ma il Merito non era di sinistra?
di a-oliva
453 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Ministero Istruzione e Università
Ministero Istruzione e Università

·Scuola, Ministro Valditara: “Bene che gli studenti esprimano le loro idee, sempre pronto al dialogo nelle sedi istituzionali
·Scuola, lunedì 17 ottobre al via “ProGrammatica” dedicata al linguista Serianni
·Focus ''Principali dati della scuola - Avvio anno scolastico 2022/2023''
·Scuola, il 12 settembre al via le lezioni in 6 Regioni e nella Provincia di Trento. Disponibili i primi dati statistici sul nuovo anno scolastico
·Olimpiadi Internazionali di Scienze della Terra, dodici medaglie per le studentesse e gli studenti della squadra italiana


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Leggi: Tar Puglia rigetta ricorso avverso giudizio non ammissione esami di Stato

Normativa Utile
Viene respinto per infondatezza un ricorso presentato al TAR Puglia avverso un giudizio di non ammissione agli esami di Stato. La sentenza n.3051 del Tar Puglia rigettava , infatti, per infondatezza, e quindi inammissibilità il ricorso presentato in opposizione al giudizio di non ammissione agli esami di Stato. Ecco i fatti correlati al diritto nella sintesi del testo della sentenza. In prima istanza, il ricorrente chiedeva l’annullamento del verbale del consiglio di classe in cui, in fase di scrutinio, si precludeva l’ammissione all’esame di maturità. I motivi addotti dal ricorrente erano i seguenti: non si era tenuto conto del profitto sufficiente durante il primo quadrimestre e di conseguenza l’esito finale negativo veniva ritenuto fondalmente in contraddizione. Inoltre, il ricorrente lamentava la genericità del giudizio di non ammissione improntato su frasi stereotipate e quindi non personalizzato secondo una congrua valutazione complessiva del candidato. Inoltre, si faceva rilevare come non fosse stata data preventiva informazione alla famiglia sulla possibilità di non ammissione dello studente. Infine, si imputava anche la responsabilità alla scuola di non aver attivato i corsi di recupero necessari per il superamento delle carenze. Per quest’ultimo appunto, il giudice , in via incidentale, noterà che il ricorrente aveva seguito dei corsi di recupero, benchè limitati ad alcune materie, ma che erano stati del tutto infruttuosi. Successivamente, con D.P.R. 529/ del 26/ 06/09,nonostante la resistenza da parte dell’ amministrazione scolastica per tramite dell’Avvocatura di Stato, che si surroga nel contenzioso alla responsabilità eventuale del singolo consiglio di classe, l’alunno veniva ammesso con riserva all’esame di maturità. In seguito all’esito negativo anche di quest’ultimo, con votazione di 58/100, in seguito all’insufficiente votazione il candidato ricorrereva ulteriormente avverso il giudizio negativo della Commissione d’esame e contestualmente veniva constatata la violazione dell’art. 1 legge 241/91 ovvero la mancata ottemperanza da parte dell’amministrazione scolastica dei criteri di trasparenza e di pubblicità secondo le modalità previste dalla legge. L’attore, in ultima istanza chiedeva la sommarietà del giudizio in istanza cautelare del giudizio e successivamente il ricorso veniva introitato per la sentenza, ovvero avviato verso sentenza con le dovute presentazioni delle memorie delle parti. Secondo il giudizio del Tar, la censura veniva dichiarata infondata in quanto il consiglio ha valutato in primis considerando il decreto ministeriale del 22 05 07 che richiede la media del sei in tutte le materie, presupposto che nel caso specifico non c’era, inoltre rigettava le ulteriori censure avanzate poiché l’esito finale dello scrutinio può essere impugnato per contradditorietà solo nel caso vi siano incongruenze gravi o anche formali nel suo espletamento. Il giudice dichiarava infatti che il giudizio del consiglio di classe è insindacabile qualora si osservino tutte le procedure dovute per legge e se la non ammissione sia conseguente e coerente con una votazione al di sotto della sufficienze ed altri fattori. Il giudice dichiarava anche irrilevante il fatto che non fossero stati avviati corsi di recupero per cercare di colmare le diverse carenze delllo studente; il giudizio di ammissione deve infatti tener conto della situazione di fatto nonché della dovuta maturazione raggiunta dal candidato per sostenere gli esami di maturità a prescindere da questi ultimi. Questo è un tipico esempio di come si intasino i tribunali italiani con contenziosi tanto inutili quanto dispendiosi; dispendiosi per chi li fa ma anche per la spesa pubblica , che forse vanno comunque a vantaggio solo degli avvocati ma non certamente di altri. Se la giustizia italiana va quindi a rilento non se ne dia una colpa alla magistratura che rappresenta una categoria professionale che ricordiamo viene sempre selezionata con concorsi seri ed estremamente rigorosi e che per efficienza, serietà, competenza ed affidabilità è una delle migliori che abbiamo in Italia.








Postato il Martedì, 18 maggio 2010 ore 21:25:27 CEST di Tecla Squillaci
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 1.29 Secondi