Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 487879611 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
settembre 2019

Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie provinciali, limitatamente alle classi di concorso indicate nell'allegato - secondaria di II grado
di m-nicotra
1006 letture

Utilizzazione e Assegnazione: Personale Docente scuola secondaria di I grado - Assegnazioni provvisorie interprovinciali su posto comune e di sostegno dei docenti non in possesso di titolo specifico. A.S. 2019/20. Movimenti
di a-oliva
998 letture

Incarichi di reggenza Dirigenti scolastici - A.S. 2019/2020
di m-nicotra
879 letture

Istituto San Vincenzo, al via il nuovo anno scolastico con la cerimonia di accoglienza dei nuovi docenti
di m-nicotra
738 letture

L'aeronautico di Catania si prepara al lavoro nella base di Sigonella
di m-nicotra
686 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Istituzioni
Istituzioni

·Il Majorana - Arcoleo di Caltagirone sulla Nave della Legalità il 22 e 23 maggio
·Il possibile nuovo volto della scuola dell’autonomia, al convegno nazionale al Campus Universitario di Matera
·L’insegnante e il dirigente scolastico nella scuola dell’autonomia tra didattica, governance e progetto culturale - Convegno a Matera 14 e 15 marzo
·Seminario per docenti 'Famiglie, scuole, servizi e nuove tecnologie'
·L’apprendimento dell’inglese come gioco. A Didacta un metodo sperimentale basato su tecnologie e movimento del corpo


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Voce alla Scuola: I 426 DIRIGENTI DEL CONCORSO DECADUTO NON POSSONO PIU' TACERE

Opinioni
Coordinamento Regionale dei Dirigenti Scolastici del Concorso 2006

Comunicato Stampa

I 426 Dirigenti Scolastici del concorso decaduto non vogliono più tacere

      Pensiamo sia venuto il momento di ripristinare la verità sulla vicenda dell’ormai famoso concorso per Dirigenti Scolastici del 2006, – dopo tante falsità denigranti, strumentali e certamente interessate.
Basta, con il silenzio. Basta, assistere da spettatori  ad una campagna di disinformazione che non tiene conto della realtà dei fatti, di ciò che effettivamente è stato il concorso e la sua conduzione.
Ci sembra  sia vero, in questo caso più che mai, che i nostri denigratori abbiano astutamente operato secondo il principio mediatico per cui “una bugia ripetuta 1000 volte diventa una verità”.  Noi ci siamo imposti per rispetto del nostro ruolo e per senso di responsabilità di non alimentare polemiche superflue e conflitti pubblici: abbiamo scelto la compostezza, nella convinzione che il diritto, l’essere dalla parte del giusto e del merito ci avrebbe tutelato. La  fiducia negli organi che sono deputate ad accertare la verità e la fiducia nell’Amministrazione, di cui sentiamo di essere parte integrante ed essenziale, ci ha dato la forza di sopportare questo  dileggio quotidiano e di andare avanti nelle nostre sedi di servizio, spesso in situazioni limite, di frontiera, dove solo le scuole o poco più tengono alta la bandiera della legalità e presidiano il territorio, in nome dello Stato.
Noi siamo 426, dirigiamo in Sicilia scuole la cui utenza complessiva tra alunni, personale e famiglie conta più di 400.000 persone.
Abbiamo portato una ventata di rinnovamento nella scuola siciliana, lavorando con ottica innovativa e per il miglioramento continuo della qualità dell’Offerta Formativa e del servizio scolastico.
Affrontiamo a mani nude situazioni di alte problematicità ambientali, spesso confliggendo con fenomeni di devianza sociale e non arretrando di un passo rispetto ai nostri doveri di Dirigenti dello Stato di Diritto.
Tuttavia la saldezza della nostra buona fede e la consapevolezza del nostro ruolo adesso non bastano più per continuare con la necessaria serenità d’animo in un’attività che richiede tante energie e tanta motivazione. La sensazione, amara, è quella  di vivere un momento di imbarbarimento della convivenza civile.
      Relativamente ai fatti incriminati del Concorso, troviamo opportuno riportare di seguito la comunicazione che il Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico per la Sicilia, Dr. Guido Di Stefano ha indirizzato ai sindacati della Scuola:  la ricostruzione è esatta e  la fonte  istituzionalmente alta. Ecco i fatti, come ripostati del Direttore Generale:

“(…) Le recenti sentenze del CGA hanno ridato fiato a tutti coloro che non hanno superato le prove e nessuno ha notato che si tratta di persone che sono state valutate, negativamente, anche tre volte e si è voluto ignorare che le sentenze del CGA riguardano solamente le modalità di formazione della sottocommissione costituita, in realtà, in stretta aderenza al DPCM ed alla direttiva ministeriale impartita con nota 1160 del 19/9/2005 al fine di assicurare in Italia “l’omogeneità dei criteri interpretativi”. Il CGA, come era sua facoltà, ha ritenuto che la normativa ed “i principi generali” imponessero sottocommissione di tre membri e quindi, ciò che è stato ritenuto legittimo nel resto del Paese, non lo fosse in Sicilia.
Le sentenze definitive si eseguono, non vi è dubbio, ma non cogliere la singolarità del caso è paradossale come è paradossale parlare di “concorso truffa” quando, per la seconda volta consecutiva, l’inchiesta penale si è chiusa con l’archiviazione.
A questo punto, se si comprende chi non accetta valutazioni negative e tenta ogni mezzo per ottenere il suo scopo, non si comprende chi si unisce al coro, cercando, tardivamente, di salvare capra e cavoli, colpevolizzando chi ha applicato le direttive ministeriali, peraltro puntualmente eseguite in tutte le grandi Regioni, e nonostante la correttezza dell’applicazione fatta sia stata ribadita in Parlamento, nella seduta della Camera del 13 ottobre scorso, dal Sottosegretario del MIUR. Anche con i riferimenti che vengono fatti alla “vigilanza” durante i lavori della commissione si tende a confondere, ignorando al normativa, “vigilanza” con “interferenza”. Vien da pensare che si sia fautori del “tanto peggio tanto meglio” ma un siffatto modo di fare non può essere proprio di chi opera nel mondo della Scuola e ne conosce i risvolti e le regole.” (Dr. Guido Di Stefano)

Il Coordinamento Regionale dei Dirigenti Scolastici del Concorso 2006 ha deciso di intraprendere le seguenti attività:
- sabato pomeriggio, alle ore 16.00, incontro con  il Presidente Lombardo al quale sarà chiesto, nella sua qualità di massima Autorità Istituzionale della Regione, di farsi carico dei gravi rischi che corre la Scuola siciliana;
      - giorno 2 dicembre, alle ore 10.00, concentramento di tutti i dirigenti scolastici a Roma, al Ministero dell’Istruzione, per discutere sulle decisioni che il Governo vorrà approntare per risolvere questa triste e paradossale vicenda.
     Chiamiamo le forze sindacali della scuola e le forze politiche e culturali a condividere l’iniziativa volta a dare soluzione positiva all’istanza dei 426 Dirigenti Scolastici che pur non essendo accusati di nulla, di non essersi potuti difendere in alcuna sede, stanno per ricevere un multiforme e devastante danno, in immagine, in posizione giuridica e professionale, in delegittimazione, mentre testimoniano il valore della legalità in contesti degradati e a rischio.

Vito Lo Scrudato
(Per il Coordinamento Regionale dei Dirigenti Scolastici del Concorso del 2006)









Postato il Domenica, 29 novembre 2009 ore 00:00:00 CET di Silvana La Porta
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 4.77
Voti: 127


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi