Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 587400412 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2024

PRESIDE CARMELO BERTINO
di a-oliva
441 letture

Convitto Cutelli incubatore di talenti: l’ex alunno Flavio Tomasello sulla skené della 59esima stagione del Teatro Greco di Siracusa
di a-oliva
396 letture

GPS – Avviso apertura funzioni per la presentazione telematica delle istanze di scioglimento della riserva ai fini dell’inclusione a pieno titolo nella I fascia
di a-oliva
258 letture

Utilizzazioni e Assegnazioni Provvisorie personale docente, educativo ed A.T.A. – Anno scolastico 2024/2025
di a-oliva
243 letture

Il Coro interscolastico Bellini alle Ciminiere
di a-oliva
225 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Andrea Oliva
· Redazione
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Recensioni
Recensioni

·Recensione libro di Marco Pappalardo 'Cara Scuola ti scrivo ... L’attualità di Lettera a una professoressa' (Edizioni San Paolo)
·Kaleidoscopio di Enzo Randazzo alla Fondazione Verga di Catania
·All'Ursino Recupero presentato il volume dell'italianista Maria Valeria Sanfilippo
·Venerdì 7 luglio, alle 17:00, all’Ursino Recupero (via Biblioteca 13), avrà luogo la presentazione del volume “Giuseppe Bonaviri e le Novelle saracene” (ed. Aracne) di Maria Valeria Sanfilippo
·La Madonna dei Bambini a Sant’Agata La Vetere


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Pensioni: Pensionamenti dal 1 settembre 2005

Ufficio Scolastico Provinciale


MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ DELLA RICERCA
UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER LA SICILIA – DIREZIONE GENERALE
CENTRO SERVIZI AMMINISTRATIVI PER LA PROVINCIA DI CATANIA
Via Nicola Coviello, 15 – 95128 Catania – Tel. 095 716111 – Fax 095 446402
UFFICIO PENSIONI

Prot. n. 25225 Catania , lì 13/12/2005

AI DIRIGENTI SCOLASTICI
DELLE SCUOLE DI OGNI ORDINE E GRADO
CATANIA E PROVINCIA

ALLA DIREZIONE PROVINCIALE DEL TESORO
CATANIA


p.c. ALL’ INPDAP
PIAZZA DELLA REPUBBLICA 26
CATANIA

Alle OO.SS.
LORO SEDI

OGGETTO: D.M. DEL 09/12/2004 - C.M. N. 88 prot. n. 706/n del 09/12/2004
Cessazioni dal servizio – trattamento di quiescenza – Indicazioni
operative
Si rende noto che sono disponibili nel sito INTRANET e nel sito INTERNET < WWW. ISTRUZIONE. IT > il decreto e la circolare ministeriale di cui all’oggetto recanti indicazioni operative riguardo gli adempimenti connessi alle cessazioni dal servizio dall’01/09/2005, nonché per i provvedimenti in materia di quiescenza, compresa la trattazione delle domande di riscatto , computo, ricongiunzione e sistemazione contributiva del personale comparto scuola per l’a.s. 2004/2005.
Come per il decorso a.s. , il D.M. succitato fissa, all’art. 1, per il personale docente, educativo, amministrativo, tecnico e ausiliario della scuola nonché per i Dirigenti Scolastici, limitatamente a quanto non previsto dal C.C.N.L.01/03/2002, la data del 10/01/2005 quale termine perentorio sia per la presentazione delle domande di collocamento a riposo aventi decorrenza 01/09/2005 sia per la presentazione di eventuali revoche delle suddette istanze.
Inoltre, l’art. 4 del suddetto decreto stabilisce che i Dirigenti scolastici provvederanno ad inviare le proprie istanze di cessazione dal servizio direttamente alla Direzione Scolastica Regionale.
Pertanto,riguardo la fattispecie in oggetto, qui di seguito si forniscono disposizioni e chiarimenti distinti per il personale docente educativo ed ATA ed per i dirigenti scolastici:



A) CESSAZIONI DAL SERVIZIO PERSONALE DOCENTE EDUCATIVO - ATA

ENTRO IL 10/01/2005

il personale docente educativo amministrativo tecnico ed ausiliario può presentare istanze di cessazione relativamente alle seguenti fattispecie:
* compimento del 40° anno di servizio,
* dimissioni volontarie ,
* trattenimento in servizio oltre il 65° anno d’età. Si fa presente che a seguito dell’entrata in vigore del disposto normativo di cui ex art. 1 quater della Legge 186/2004, il personale in parola può produrre istanza di permanenza in servizio fino al compimento del 70° anno di età; la suddetta istanza potrà essere accettata dall’amministrazione sulla base dei criteri stabiliti dalla legge stessa. Su tale ultima fattispecie si fa riserva di diramare successive precisazioni;
* cessazione prima della data finale fissata in un precedente provvedimento di permanenza in servizio
* trasformazione del rapporto di lavoro a tempo parziale con attribuzione contestuale del trattamento pensionistico ai sensi del D.M. 331/97 del Ministro per la Funzione Pubblica; si rammenta che tale istanza può essere prodotta solo dal personale che può essere collocato a riposo per dimissioni volontarie.
Il suddetto personale deve presentare o trasmettere entro il termine prefissato e le domande in questione, compresa l’eventuale revoca delle medesime, alla scuola di titolarità ( tramite la scuola di servizio se diversa da quella di titolarità) indirizzandola alla stessa scuola di titolarità e , per conoscenza, al competente Centro Servizi Amministrativi .
ENTRO IL 14/01/2005
Le istituzioni scolastiche, devono rimettere una copia delle istanze non revocate
1. alla competente sede provinciale dell’INPDAP
2. allo scrivente Ufficio, corredandola, in questo caso, della dichiarazione dei servizi dell’interessato, al fine di consentire allo scrivente , ai sensi dell’art.2 del decreto ministeriale in esame, la verifica del possesso dei requisiti prescritti dalla normativa vigente per la maturazione del diritto alla pensione.

B) CESSAZIONI DIRIGENTI SCOLASTICI

In conformità di quanto enunciato nell’art. 4 del decreto ministeriale in questione , i Sigg. Dirigenti Scolastici devono trasmettere, sempre entro il 10/01/2005, le istanze all’Ufficio Scolastico Regionale e per conoscenza a questo C.S.A. relative alle seguenti fattispecie:

* trattenimento in servizio oltre il 65° anno di età;
* cessazione prima della data finale fissata in un precedente provvedimento di permanenza in servizio;
* permanenza in servizio ex art. 1 quater della Legge 186/2004 che potrà essere accettata dall’amministrazione sulla base dei criteri stabiliti dalla legge stessa. Come sopra precisato, su tale ultima fattispecie si fa riserva di diramare successive precisazioni.

Si ribadisce che la cessazione dal servizio dei Dirigenti Scolastici è disciplinata dal disposto normativo di cui agli artt. 28, 29, 30, 31 e 35 dal C.C.N.L. AREA V dell’01/03/2002, in particolare l’art. 29 prevede che la risoluzione del rapporto di lavoro avvenga automaticamente:
1. al compimento del 65° anno di età e viene comunicata per iscritto dall’Ufficio Scolastico Regionale; tale cessazione opera a decorrere dal 1° settembre successivo al verificarsi della succitata condizione anagrafica , salvo che l’interessato, entro il 10/01/2005, non produca domanda di permanenza in servizio ai sensi dell’art. 509 commi 2, 3, 5 del D.P.R. 297/94.L’istanza di permanenza può essere prodotta ai sensi dell’ex art. 1 quater della L. 186/2004 come sopra specificato.
2. al compimento del 40° anno di servizio utile al pensionamento .
Per tale fattispecie la cessazione opera automaticamente.
Pertanto, l’Ufficio Scolastico Regionale risolve il rapporto di lavoro senza preavviso, salvo che l’interessato, 3 mesi prima del compimento del quarantennio, non chieda di permanere in servizio fino al compimento del 65° anno di età. Al raggiungimento del suddetto limite d’età il Dirigente ha anche la possibilità di usufruire anche della proroga ai sensi dell’art. 509 commi 2, 3, 5 del D.P.R. 297/94 oppure ai sensi dell’ex art. 1 quater della L. 186/2004.

Per quanto concerne le DIMISSIONI dal servizio l’art. 35 , comma 2 del citato C.C.N.L. dispone la riduzione ad un quarto dei termini di preavviso stabiliti dal comma 1 dello stesso articolo .
Pertanto i Dirigenti interessati invieranno l’istanza di dimissioni volontarie corredata dalla dichiarazione dei servizi all’Ufficio Scolastico Regionale e , per conoscenza a questo C.S.A., almeno tre mesi prima della data di risoluzione del rapporto di lavoro.
L’Ufficio scolastico Regionale accerterà la sussistenza del diritto a percepire il trattamento pensionistico e comunicherà agli interessati l’eventuale mancata maturazione di tale diritto entro 30 giorni dalla data di ricevimento della domanda. In tale ultimo caso i richiedenti hanno facoltà di ritirare la suddetta istanza entro e non oltre 5 giorni dalla data di ricevimento della comunicazione stessa.

Come per il decorso anno, questo Ufficio ha predisposto una modulistica e stabilito uno scadenziere degli adempimenti, il cui rispetto è indispensabile per consentire all’INPDAP l’efficace e tempestivo svolgimento delle attività di liquidazione del trattamento pensionistico.

SCADENZIERE DEGLI ADEMPIMENTI


Prioritariamente le segreterie devono provvedere, ( dopo il 10/1/2005 ed entro il 14/1/2005 ), attraverso il collegamento diretto con il sistema centrale nell’area KVDA, all’immissione dei dati relativi alle seguenti fattispecie:
* dati del personale docente , educativo ed A.T.A., titolare presso la propria istituzione che ha prodotto domanda di dimissioni volontarie, (Cod. CS11),
* del personale femminile che chiede di cessare dal servizio per compimento dei sessanta anni d’età (Cod. CS11),
* del personale che chiede di cessare dal servizio per compimento del 40° anno di servizio (Cod.CS10)
* dati del personale che cessa per limiti di età, ad esclusione del personale che ha prodotto istanza di proroga (Cod. CS01);
* dati del personale che chiede di cessare prima della data finale fissata in un precedente provvedimento di permanenza in servizio (Cod. CS01).
Non devono essere inserti i dati del personale che produce istanza della trasformazione del rapporto di lavoro a tempo parziale con attribuzione contestuale del trattamento pensionistico.

Ovviamente, qualora personale non titolare presso l’istituzione scolastica abbia prodotto domanda di cessazione anticipata dal servizio, detta istanza deve essere immediatamente inoltrata alla scuola di titolarità mediante fax, per consentire a quest’ultima di provvedere agli adempimenti dovuti.
I dati delle cessazioni così acquisiti al S.I.M.P.I. verranno utilizzati per altri adempimenti amministrativi del C.S.A. attinenti ai trasferimenti ed agli organici e quindi rivestono notevole importanza.

Si rammenta che i collocamenti a riposo d’ufficio per raggiunti limiti d’età riguardano il personale che compie i sessantacinque anni entro il 31 agosto 2005, mentre il personale che compie i sessantacinque anni tra il 1^ settembre e il 31 dicembre 2005, qualora voglia cessare dal servizio per limiti d’età deve produrre apposita istanza.
Entro il termine indicato nell’allegato scadenzario, le istituzioni scolastiche inoltreranno l’istanza di cessazione anticipata dal servizio prodotte dal personale docente educativo ed A.T.A e già acquisite al SIMPI, ed altresì quelle formulate dal personale che chiede la trasformazione del rapporto di lavoro a tempo parziale con attribuzione contestuale del trattamento pensionistico ( si ribadisce da non acquisire al SIMPI), non revocate, alla competente sede provinciale dell’I.N.P.D.A.P;
Contemporaneamente invieranno al C.S.A. copia delle suddette domande, in un unico plico, ed altresì le istanze di trattenimento in servizio oltre il 65° anno d’età e quelle di coloro che manifestano la volontà di cessare prima della data finale fissata in un precedente provvedimento di permanenza in servizio (sulla busta si prega di riportare la seguente dicitura: PENSIONI -)
Alle domande dovrà essere allegata la dichiarazione dei servizi, indispensabile per consentire allo Scrivente di verificare, entro i termini suddetti, il possesso, per ciascun richiedente, dei requisiti prescritti per la maturazione del diritto alla pensione. Per il personale delle scuole materne ed elementare è necessario trasmettere, allegati alla suddetta dichiarazione, anche i certificati dei servizi prestati prima della nomina in ruolo, al fine di avere un riscontro preciso con quanto dichiarato dal dipendente.

Si segnala che, come per il decorso anno, tenuto conto della vigente normativa in materia di dichiarazioni sostitutive delle certificazioni, tutto il personale compreso quello dirigenziale , che cessa a qualsiasi titolo, sia per dimissioni volontarie, che per decadenza, dispensa, inabilità, limiti d’età e di servizio, dovrà produrre soltanto la seguente documentazione in duplice copia:
* modello “A“, redatto in duplice copia, nelle parti che interessano (indicate chiaramente con una X), a stampatello per essere chiaramente leggibile, sbarrando con evidenza le parti che non hanno pertinenza con le situazioni personali
* nel caso di richiesta di accreditamento della pensione sul c/c bancario si deve allegare lo stampato allegato alla presente circolare e che, comunque, può essere ritirato presso gli uffici dell’INPDAP;
* eventuale richiesta dell’attribuzione dell’assegno per il nucleo familiare;
* modello “B” , in duplice copia, dichiarazione sostitutiva ai fini della buonuscita;
* Per il personale maschile copia del foglio matricolare anche se negativo.

Si precisa, che ai fini della liquidazione della buonuscita ,qualora dal modello “B” di cui sopra si evinca che le relative rate di riscatto siano state trattenute in tutto o in parte da istituzioni scolastiche, la scuola di attuale titolarità acquisirà dalle scuole interessate la dichiarazione che le suddette trattenute siano state effettivamente operate .

Le istituzioni scolastiche, per tutto il personale che cesserà a qualsiasi titolo all’01/09/2005, dovranno adoperarsi per l’accertamento dei congedi straordinari ed aspettative, fruiti dal dipendente, che abbiano comportato una retribuzione ridotta o interruzione dal servizio, trasmettendo, entro il 15 febbraio 2005, un prospetto con l’indicazione della data di emissione dei relativi decreti, muniti ove possibile del visto degli organi di controllo .
Entro la stessa data, qualora il dipendente non abbia usufruito di congedi con riduzione dello stipendio, dovrà essere data comunicazione negativa .




ACCERTAMENTO DEL DIRITTO ALLA PENSIONE:

Tale adempimento resta, per il corrente anno scolastico, nelle competenze dei Centri Servizi Amministrativi che dovranno verificare , per ciascun dipendente, il possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente ( art. 59 comma 6 legge 449/97) ai fini dell’accesso al trattamento di pensione anticipata.
Si rammenta che i prescritti requisiti devono essere maturati entro il 31/12/2005 e sono :
- Età anagrafica anni 57 anzianità contributiva anni 35 ( tabella “D “ allegata alla succitata normativa )
- A prescindere dall’età anagrafica può accedere alla pensione chi ha maturato anni 38 di servizio;
- il personale femminile che compia il 60° anno di età entro il 31/12/2005 usufruirà del trattamento pensionistico, ai sensi dell’art. 2 comma 21 della legge 335/95, alla stregua del dettato normativo previsto per il pensionamento di vecchiaia ovvero per il collocamento a riposo per raggiunti limiti d’età

Questo Ufficio comunicherà SOLO il mancato conseguimento del diritto alla pensione, entro l’01/03/2005 , agli interessati, tramite la scuola di appartenenza presso la quale gli stessi , entro 5 giorni dal ricevimento della comunicazione, hanno la facoltà di ritirare la domanda di dimissioni volontarie.
L’istituzione scolastica dovrà, appena ricevuta la revoca, cancellare la cessazione del dipendente al SIMPI nell’apposito nodo (KVDC).
-
Si raccomanda il rispetto delle scadenze stabilite, al fine di garantire il corretto e puntuale espletamento di tutti gli adempimenti collegati alle cessazioni dal servizio.

IL DIRIGENTE
( Dott. Raffaele Zanoli )













SCADENZE PREVISTE





ENTRO IL 14 GENNAIO 2005

le segreterie scolastiche devono provvedere

1. all’immissione dei dati riportati sulle domande di cessazione del personale docente , educativo ed A.T.A., titolare presso la propria istituzione, attraverso un collegamento diretto con il sistema centrale, accedendo al nodo KVDA, con le modalità e le istruzioni impartite nelle guide disponibili sul sito INTRANET Innovazione scuola, secondo il seguente percorso : “processi amministratici - Gestione del personale - cessazioni - come si usa”. Si precisa che per l’anno in corso i decreti di concessione permanenza in servizio del personale che ne ha fatto richiesta, saranno emanati da questo C.S.A. Si fa presente, inoltre, che nella fase operativa di digitazione nel nodo KVDA, non deve essere immesso nessun dato nei corrispondenti campi così denominati: - n. di iscrizione - data di accettazione domanda.
2. alla trasmissione delle domande di cessazione anticipata all’INPDAP,
3. alla trasmissione di copia delle domande di cessazione anticipata a questo Centro Servizi Amministrativi , unitamente alla dichiarazione dei servizi, indispensabile per l’accertamento del diritto al trattamento pensionistico. Come sopra precisato , per il personale docente delle scuole materne ed elementari occorre allegare i certificati di servizio prestati dal dipendente, anteriormente alla nomina in ruolo.


ENTRO IL 21 GENNAIO 2005

Le istituzioni scolastiche invieranno
* la documentazione prodotta dal dipendente in duplice copia ossia: modello “A” - MOD. SM 350: nel caso di richiesta di accreditamento della pensione sul c/c bancario - eventuale richiesta dell’attribuzione dell’assegno per il nucleo familiare - modello “B”
* N. 3 copie dei certificati di servizio pre – ruolo, acquisiti d’ufficio, relativi ai soli periodi coperti con contribuzione in conto Entrata Tesoro fino alla decorrenza economica della nomina in ruolo
* Stato matricolare per il servizio militare
* Per il personale transitato dagli Enti Locali allo Stato : Mod.98.2 (relativo al trattamento pensionistico) - Mod. 350/P (relativo alla bunuscita) - Delibera ricongiunzione L.29/79 - eventuali certificati servizi non di ruolo
* dichiarazione delle rate trattenute per riscatto ai fini della buonuscita, rilasciata dalle istituzioni scolastiche interessate e compilata con l’indicazione dei dati qui di seguito riportati:
1. numero delle rate trattenute
2. decorrenza iniziale e finale ( dal mese di ...dell’anno..... al mese di .... dell’anno......)
3. l’importo complessivamente trattenuto.
A tal proposito le segreterie si attiveranno , con urgenza , a contattare le scuole o gli Enti interessati presso i quali il dipendente ha svolto i suddetti servizi ed a farsi rilasciare i relativi certificati compilati con le modalità e le specifiche previste, soprattutto per quanto riguarda la natura della nomina , l’Autorità che l’ha a suo tempo conferita , le date di inizio e fine retribuzione, l’Ente presso il quale i versamenti sono stati effettuati.

ENTRO l’01 MARZO 2005


il C.S.A , dopo aver verificato, per ciascun dipendente, i requisiti anagrafici e contributivi posseduti alla data de 31/12/2005, comunicherà, a mezzo fax, SOLO ai soggetti che non possiedono i requisiti previsti dalla normativa vigente, il mancato conseguimento del diritto alla pensione, tramite le istituzioni scolastiche di titolarità.
Le istituzioni scolastiche immediatamente notificheranno tale comunicazione agli interessati, compilando l’apposito modello “C” nella parte loro riservata.
ENTRO 5 GIORNI dalla notifica il dipendente dovrà manifestare la volontà di revocare o non revocare l’istanza di dimissioni, nell’apposito modello “C“, sottoscritto dall’interessato ( firma per esteso ), apponendo una “ X “ nella sola casella corrispondente alla volontà che intende manifestare.

ENTRO L’08 MARZO 2005

le istituzioni scolastiche dovranno:
1. trasmettere il MOD “C” allo scrivente a mezzo fax, al seguente numero telefonico: 095/7160451

2. cancellare, al S.I.M.P.I. , i dati delle cessazioni del personale che ha revocato l’istanza di cessazione dal servizio, per mancanza dei requisiti per l’accesso al trattamento pensionistico.



ENTRO IL 22 MARZO 2005


questo Ufficio redigerà l’elenco definitivo del personale docente educativo ed A.T.A.comprensivo del personale che cessa dal servizio per dimissioni volontarie, per limiti d’età o di servizio con decorrenza 01/09/2005, inviandolo, via e-mail alla sede provinciale INPDAP ed alle scuole.
L’elenco dovrà essere affisso all’Albo di ciascuna istituzione scolastica
Le istituzioni scolastiche dovranno verificare che i nominativi del personale incluso nell’elenco coincidano con i dati delle cessazioni in loro possesso e da loro acquisiti al SIMPI , segnalando eventuali discordanze.

ENTRO il 27 MARZO 2005

le segreterie provvederanno a comunicare per ciascun dipendente che verrà collocato in quiescenza il collocamento a riposo e la conseguente sospensione degli emolumenti di attività di servizio, specificando la decorrenza e la causale della cessazione, utilizzando l’apposito modello D.

Si invitano le SS.LL. a dare massima diffusione della presente circolare a tutto il personale interessato in servizio presso le proprie istituzioni scolastiche.

IL DIRIGENTE
( Dott. Raffaele Zanoli )










Postato il Lunedì, 27 dicembre 2004 ore 13:25:18 CET di Fabio Condorelli
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.51 Secondi