Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 490483052 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2019

Libriamoci: lo scrittore Cono Cinquemani e ideatore del progetto Ambulanza Letteraria ospite al Liceo G. Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra
850 letture

Le idee innovative del Majorana volano a Bruxelles
di m-nicotra
717 letture

Bando selezione esperti FSE/PON - Liceo Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra
714 letture

Tre intense giornate a Roma - Delegazione dei Ragazzi Sindaci della provincia di Catania
di m-nicotra
639 letture

Il Parlamento della Legalità a Montecitorio, l’ambasciata del dono, nel nome di Nicholas Green
di g-aderno
585 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Modulistica
Modulistica

·Personale scolastico 2013/2014
·Concorso dirigenti, quando la comunicazione è ambigua. Depennate le domande inoltrate dopo il 16. ''Colpevoli'' alcuni Usr.
·2011-2012 modelli di autodichiarazioni da allegare alle Utilizzazioni e Assegnazioni Provvisorie
·Modelli di utilizzazione verso i distinti gradi di scuola da parte del personale titolare in altro ruolo e appartenente a classe di concorso o posto i
·Sul Blog di professione insegnante modulistica assegnazioni provvisorie e utilizzazioni a.s. 2011/12


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Incontri: "I colori della speranza" all'I.C. "Mascagni" di Catania

Comunicati

Giorno 31 Marzo nella mia scuola, l'Istituto Comprensivo Pietro Mascagni di Catania ,si è svolto un incontro-dibattito sul tema della legalità sportiva e non tra i tesserati del Club Calcio Catania e gli alunni della scuola abitanti in un quartiere ad alto rischio come San Leone .Un incontro bellissimo e molto produttivo in cui abbiamo scoperto il valore sociale di un giocatore del Catania Davide Baiocco che si è dimostrato un grande uomo non solo sul campo da gioco ma anche nel campo socialie rispondendo con grande chiarezza e semplicità alle domande dei ragazzi.E' stato accompagnato e supportato da due Dirigenti del Catania Antonio Pennisi e Filippo Franchina.

Su questo  incontro allego di seguito l'articolo scritto con molta semplicità e chiarezza dal giornalista di Mondocatania.com Marco di Mauro dal titolo " I colori della speranza"    .                  Enzo Nicolosi

I Colori della Speranza

 

 

 

Il contesto è, qui come mai, il filo della ragione che lega il racconto al suo senso.

 

 

 

Sulle vetrate dell'Auditorium, ancora vuoto, sta immobile, come ritratta, l'immagine della periferia catanese: Chiaroscuro di nuvole plumbee sulle quali sfuma il grigio cemento d'una palazzina popolare, tutt'intono piccoli edifici diroccati con, davanti ad infissi screpolati dal tempo, panni stesi al timido sole d'una giornata uggiosa. Quasi ché tanto cemento non fosse abbastanza, proprio là in mezzo, corre lo scheletro, muto, d'una nuova bretella autostradale, che fa svincolo , con piloni e guardrail, a nemmeno a 50metri dall'ingresso di questa Scuola, l'Istituto Comprensivo Pietro Mascagni , quartiere San Leone.

 

 

 

Sarebbe potuta esser, questa, la storia d'una giornata in periferia , la solita, una tra le tante, dove se non guardi alto in cielo, c'è solo grigio attorno e dentro. Ed Invece, alle 10,12 (puntualissimi), questa grande stanza vuota viene inondata da una chiassosa moltitudine di colori , è lo sfavillante riverbero d'un sole, pur tenue, sulle facce d'un gioiello prezioso chiamato gioventù ; e questa giornata di periferia s'illumina, rischiarata da una luce nuova, policroma, dal nome speranza .

 

 

 

Accade questo; dentro sono ormai oltre 200 , tra ragazzi delle medie (d'ogni grado) ed una rappresentativa delle elementari, ma nel loggione prospiciente l'Auditorium, incollati ai vetri, tanti altri, tutti in brulicante fermento. Accade che, arriva il Catania , con un po' di ritardo ma arriva: c'è il Collaboratore e figura storica del Calcio Catania, Antonio Pennisi, il dirigente accompagnatore, addetto alle pubbliche relazioni, Filippo Franchina e c'è soprattutto lui, Davide Baiocco . Quando il terzetto rossazzurro imbocca il corridoio, trai i ragazzi (allertati della notizia) cala un silenzio irreale, come un lunghissimo respiro che prorompe in vero e proprio boato nel momento in cui, quella che prima era solo immaginazione, diventa realtà. Il “Ciao a tutti” con cui Baiocco esordisce, facendo capolino dall'uscio dell'Auditorium, è letteralmente sommerso dagli applausi, a mani alte, dei ragazzi, in visibilio ordinato grazie all'attento occhio degli insegnanti, dietro il quale non è difficile scorgere, in molti, la scintilla del tifoso che vorrebbe, ma in quel momento non può.

 

 

 

Al centro di tutto, giustificazione di tale evento, è la “legalità” , uno dei valori civili che stanno alla base della libertà e della convivenza umana nella società d'ogni tempo, e la cui comprensione, ed interiorizzazione, è stata approfondita dagli alunni di questa scuola attraverso un progetto, pianificato, il cui obiettivo è stato anzitutto quello di indurre i ragazzi a “fare legalità” e non solo a riconoscerne il valore, che è senza dubbio un primo passo, pur importante, ma inutile senza una pratica coerente.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ai saluti di rito ed agli onori di casa, presentati dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Lucia Tusa , segue l'intervento del Prof. Salvo Trovato, che introduce giocatore e “popolo” a quel che immediatamente diventa confronto serrato di domande, risposte, reciproci sorrisi, e tanti, davvero tanti applausi. Davide Baiocco, che oltre ad essere uomo, giocatore, padre è anche allenatore d'una scuola calcio per piccoli e piccolissimi, risponde a cuore aperto:

“L'onore d'essere qui, ci tengo a dirlo, è anzitutto mio. So di essere un punto di riferimento per molti di voi, grazie anche all' attaccamento che ho dimostrato, e non solo detto, d'avere per questa maglia e per questa città, dove vivo e della quale sento di far parte.

 

 

 

Ma Baiocco lo sa, che ad animare la maglia, sono i valori dell'uomo che l'indossa

 

 

 

“Conciliare ricerca della vittoria a sportività non è difficile, o almeno non fino a che l'avversario si comporta in maniera corretta. Quando sento di episodi violenti provo un profondo senso di impotenza, che però m'induce a diffondere, con maggior forza, questo messaggio di sensibilizzazione , affinché il calcio torni ad essere uno spettacolo e non teatro d'episodi stupidi se non tragici. Purtroppo il calcio è cambiato negli ultimi anni, peggiorando, sta a noi calciatori farne ritrovare a tutti il vero spirito riportando in primo piano i veri valori del calcio: il rispetto delle regole, dei compagni, dell'allenatore e dell'avversario, la solidarietà, la fiducia, il sacrificio, il mettere il bene collettivo davanti a quello individuale.

 

 

 

Cosa sognava Baiocco quando stava dietro i banchi di scuola?

 

 

 

“Anzitutto ricordatevi di curare sempre lo studio , il calcio è una possibilità, la ricetta è semplice, ma l'applicarla è difficile. Ci vogliono costanza, sacrifici, una testa giusta, forte fiducia in sé stessi, talento e tanta passione; è proprio la passione che mi ha portato a fare questo lavoro, e finché avrò 60anni , anche in un campo di calcetto, continuerò a giocare, a far quello che sognavo fin da bambino.

 

 

 

Com'è sentirsi beniamino del pubblico ?

 

 

 

“Sono anzitutto una persona normale, ma che la domenica rappresenta davanti al mondo una città intera; è forse il portare con onore questa responsabilità che ci fa diventare dei beniamini agli occhi dei tifosi. Essere calciatore non è però sempre facile, se c'è un livello remunerativo ragguardevole, c'è anche spesso una famiglia lontana , fatta di mogli e figli che reclamano, a ragione, la tua presenza.

 

 

 

Davide Baiocco è come sempre disponibile oltre ogni aspettativa, lo dimostrerà continuando a firmare autografi fino al cancello di recinzione, con i ragazzi in

 

 

 

 

 

 

processione circolare, carta e penna alla mano. Lo stesso dirigente accompagnatore, Franchina , a conclusione dell'incontro, non aveva infatti esitato a definirlo:

 

 

 

“Fedele rappresentante del Catania Calcio, e dei valori cari alla nostra società. Baiocco, più di tutti, per la sua onestà, di uomo e di professionista, può essere simbolo e punto di riferimento per voi ragazzi, che dovete portarvi avanti con la vita, che è difficile fuori da qui”.

 

 

 

Difficile, proprio vero, soprattutto in una realtà dove “a rischio” è definito l'Istituto Mascagni, ma più dell'Istituto, a rischio è il futuro di quei ragazzi, che sono la nostra vera speranza. Ed allora, in un contesto dove simboli e punti di riferimento positivi sono restii ad essere accettati, ecco il potere dello sport, del calcio, eccone il senso profondo , quello che può anche non gonfiare una rete, inerte, ma è capace di riempire le coscienze con quei valori di vita che varranno un avvenire luminoso, l'unica risposta degna a quella speranza che, sprigionata da quei ragazzi, oggi, ha ridato luce e colore, a questa periferia.

 

 

 

 

 

 

 

Marco Di Mauro                               MONDOCATANIA.COM
Catania, 31 Marzo 2009

 

 

 









Postato il Domenica, 05 aprile 2009 ore 23:56:10 CEST di Vincenzo Nicolosi
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.23 Secondi