Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547709760 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1925 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1879 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1809 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1741 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1724 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Rassegna stampa
Rassegna stampa

·OLIMPIADI NAZIONALI DELLE LINGUE E CIVILTÀ CLASSICHE X edizione - A.S. 2021-2022
·Olimpiadi di Italiano - XI Edizione a.s. 2021-2022
·Rete Civica della Salute. Protocollo con la Direzione Regionale dell’Istruzione
·I vaccini sono efficaci contro la nuova variante Omicron presente ormai in Italia? A parlare sono gli esperti della casa farmaceutica Pfizer-BioNTech
·VII CONGRESSO CISL SCUOLA CATANIA


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Didattica: Alla scoperta dell’italiano perduto. Valorizzare la lettura e la scrittura

Redazione
Negli ultimi decenni la vita sociale e la diffusione dei mass media ci hanno spinto ad acquisire ed esercitare l'uso parlato della lingua, e molto meno quello della lettura e della scrittura. Oggi, infatti, si legge e si scrive poco.  La scuola di base ha svolto e continua a svolgere una meritevole azione di guida alla lettura e alla scrittura, che man mano vien meno nella scuola secondaria di secondo grado, dove gli studenti utilizzando solo i testi scolastici e la lettura è limitata alla singola lezione. Anche l'università ha ignorato e ignora la pratica estesa della lettura e della scrittura come parti integranti e abituali dello studio. Sono indicativi i corsi di "scrittura accademica"che dovrebbero aiutare gli studenti a preparare la tesi di laurea. Per molti giovani e professionisti l'ultimo testo scritto è la prova d'italiano agli esami di maturità.

In queste condizioni è inevitabile che l'italiano parlato sia per molti un italiano orecchiato, ma non ben posseduto. Tale resterà finché scuola media superiore e università non cambieranno registro e finché i libri non entreranno nella nostra vita quotidiana. L'apprendimento di una competenza si rinforza nell'imparare facendo e nell'imparando vedendo fare. La lettura di un libro apre nuovi orizzonti e rinforza uno stile, un patrimonio lessicale che arricchisce il proprio vocabolario, molto spesso povero e approssimativo.  La debolezza culturale favorisce, inoltre, l'affiorare di stravaganze e imbecillità linguistiche, che rinviano all'uso frequente di anglismi come ad esempio "location" per indicare il luogo di un incontro. Studiare bene latino e inglese aiuterà gli studenti a ridere in faccia a chi commette questi abusi e a parlare un po' meglio la nostra bella lingua italiana.

Dal 1968 con l'intento di dare all'istruzione maggiore "democrazia" si è determinata nella scuola italiana una formula di semplificazione che abbassa il livello rendendo lo studio più facile, egli studenti più faciloni.  I più danneggiati dalla cattiva preparazione sono stati proprio i giovani meno abbienti che nelle intenzioni si volevano proteggere.
Gli studenti socialmente avvantaggiati hanno comunque potuto rimediare con altri mezzi o addirittura con i viaggi e le esperienze all'estero.
La vita sociale, scrive Tullio De Mauro, ha insegnato a molti a parlare ma non a leggere e qui uno dei peggiori drammi culturali aggravatosi con la crisi economica. Oggi, persino gli insegnanti hanno difficoltà ad acquistare libri e quindi la pratica della lettura a scuola è priva di modelli e di stimoli adeguati.

Il danno di un'insufficiente pratica della lettura e della scrittura è enorme non solo dal punto di vista culturale. Il cattivo uso della lingua, il cedimento agli anglicismi spesso sbagliati e inutili, viene soprattutto da qui.
Come fare per risalire la china e colmare questo vuoto?
La pratica della didattica on line in parte contribuisce a tale rapido declino che potrebbe essere arginato, integrandola con una densa terapia di esercizi di lettura e di scrittura accademica, come sostiene il prof. Pietro Boscolo dell'Università di Padova.
Parlare, leggere e scrivere sono le competenze linguistiche che s'intrecciano e si amalgamano. Non si può, infatti, privilegiarne una a scapito delle altre. Per iniziativa dei Ministri Giannini e Franceschini nel mese di maggio è stata celebrata una Giornata nazionale della lettura con le scuole aperte e le biblioteche scolastiche.

Il progetto "Libriamoci" ha coinvolto numerose scuole e tanti studenti, i quali hanno costituito a scuola delle "mini librerie" attivando lo scambio dei libri. L'incontro con gli Autori nelle scuole contribuisce a sensibilizzare i ragazzi al piacere di leggere e di comunicare attraverso l'esercizio di articoli, poesie, racconti. 
 Con queste iniziative si è pensato di rimettere il libro e la lettura al centro delle politiche educative e della scuola, a cominciare dalla scuola primaria. 
Nel recente Convegno nazionale: "Nulla dies sine linea", promosso dall'Università  Roma  Tre - Dipartimento Scienze della Formazione, è stato trattato un tema scottante: i bambini e ragazzi mostrano una crescente difficoltà a scrivere a mano, molti hanno perso la capacità di usare il corsivo e lo sostituiscono con caratteri stampatelli, affiancati gli uni agli altri. C'è un'evidente relazione tra questa caduta della scrittura manuale e la diffusione di mezzi digitali.

Quel che gli studiosi delle neuroscienze stanno osservando è che alla diffusione dei mezzi digitali corrisponde una diminuzione della memoria, della capacità di orientamento spaziale e una meno precisa percezione delle relazioni temporali.
Da un punto di vista educativo la diminuzione della capacità di scrittura manuale appare spesso associata a una più limitata capacità di coordinamento percettivo-motorio: è come dire che si osserva una sorta di rottura del rapporto tra pensiero e azione.
I nativi digitali usano sempre più pc, tablet, Lim, Ipad ed ogni altro marchingegno elettronico e non sanno usare la penna, con grave danno alla capacità/esercizio del coordinamento idee/azione.
Positiva risulta l'esperienza condotta dal Prof. Vertecchi per aiutare un gruppo di bambini ad utilizzare la scrittura in corsivo, migliorando al contempo l'accuratezza del linguaggio, la struttura della frase e l'ortografia.
I social networks o i blogs sono potenzialmente motivanti, e, se ben utilizzati, allargano la comunità classe e favoriscono l'interazione e la collaborazione.

Lo conferma l'esperienza del "Team blogging" realizzato dalle scuole aderenti alla Rete Dialogues che aggrega gli istituti del progetto Face to Faith, promosso dalla "Tony Blair Faith Foundation".
Attraverso il team blogging, gli studenti imparano ad usare le nuove tecnologie di "scrittura digitale" per elaborare e comunicare le proprie idee e migliorare le proprie capacità di scrittura, rivolgendosi a destinatari curiosi di leggere le diverse tematiche in un contesto di comunicazione globale, che apre la classe a diversi contesti culturali e geografici sul web.
Lo scambio avviene appunto via internet e quindi aperto a tutte le distanze, infatti, i ragazzi di quattro scuole in costante relazione per quattro settimane, a turno svolgono il compito di guida nel "porre domande" e le altre interagiscono elaborando risposte, pensieri e riflessioni.

L'apertura della scuola verso le nuove literacies richiede, infatti, come sostiene il prof. Boscolo, un'accurata programmazione ed un diligente controllo da parte del docente, che dall'esterno osserva e guida il dialogo Il modello del team blogging consente di espandere la scrittura scolastica, verso una "scrittura collaborativa, interattiva e meditata", capace di rendere il compito della scrittura più partecipato e coinvolgente. Il blog, inoltre, favorisce lo sviluppo della lettura e della scrittura ed è quindi uno strumento di elaborazione del pensiero, sostenuto da una forte motivazione e dal confronto comunicativo con un pubblico più vasto della classe. Essendo un lavoro di squadra, amplia i contesti sociali e culturali di riferimento e produce un "pensiero itinerante", aperto a molteplici flussi di sviluppo.

Giuseppe Adernò
g.aderno@alice.it








Postato il Sabato, 29 novembre 2014 ore 08:00:00 CET di Giuseppe Adernò
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.26 Secondi