Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 550171612 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
agosto 2022

GPS - DECRETO DI PUBBLICAZIONE DELLE GRADUATORIE PROVINCIALI PER LE SUPPLENZE DELLA PROVINCIA DI CATANIA VALEVOLI PER IL BIENNIO 2022/23 - 2023/24
di a-oliva
383 letture

Personale ATA - Graduatorie Definitive: utilizzazioni - assegnazioni provvisorie provinciali e interprovinciali. A.S. 2022/2023
di a-oliva
375 letture

Docenti Sec. di I Grado - Rettifiche utilizzazioni e ass. provv. provinciali - ass. provv. interprovinciali posto comune e sostegno - ass. provv. provinciali posti comuni altro ordine di scuola
di a-oliva
375 letture

Avviso apertura funzioni per la presentazione delle istanze di partecipazione alle procedure di attribuzione dei contratti a tempo determinato a.s. 2022-2023
di a-oliva
343 letture

AVVISO – NOMINE IN RUOLO PERSONALE DOCENTE SCUOLA DELL’INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA, SCUOLA SECONDARIA DI I E DI II GRADO DALLE G.A.E. A.S. 2022/2023 - ASSEGNAZIONE SEDI
di a-oliva
338 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Eventi
Eventi

·Bocelli e Mitoraj a Noto per promuovere i siti Unesco Siciliani
·Job orientation and Work experience in Europe
·Tavola rotonda al III IC Rodari di Acireale
·Sabato 17 marzo Gara Regionale ''EXPONI le tue idee 2018'' per il Convitto Nazionale “Mario Cutelli” di Catania.
·Tavola rotonda su dislessia, disgrafia, discalculia, disturbo da deficit di attenzione e iperattività


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


INVALSI: Valutazione Invalsi: piace ai presidi la proposta della Gelmini

Rassegna stampa
Sì alla diffusione massiccia nelle classi dei test di valutazione Invalsi e alla pubblicazione dei risultati ottenuti dagli studenti, purché non si espongano i singoli voti ma i miglioramenti progressivi ottenuti dalle scuole. I presidi aprono alla proposta lanciata ieri dal ministro Mariastella Gelmini dalle pagine del “Messaggero”. Nella scuola c’è voglia di valutazione e di confronto. «Sono anni che aspettiamo provvedimenti di questo tipo- sottolinea Mario Rusconi, dirigente del liceo Newton di Roma, nonché vice presidente dell’Anp, l’associazione nazionale di categoria-. La scuole vogliono potersi confrontare, anche perché spesso un otto preso in un istituto non è uguale a quello preso in un altro. Così è anche per i cento della maturità. Vogliamo poter contare su criteri standard di valutazione anche per mettere fine al caos dei giudizi dei singoli docenti che non sempre sono confrontabili fra loro».
Anche da un altro storico liceo romano, il Giulio Cesare, arriva l’appoggio alle proposte del ministro, ma con qualche avvertimento. «L’idea mi trova d’accordo- conferma la preside Micaela Ricciardi-. Ma la competizione che si deve creare fra le scuole deve essere virtuosa e non sfrenata». Secondo la dirigente «la valutazione esterna deve servire anche per avvalorare quella interna fatta dai docenti e per rafforzarla, ma il rischio è che se non si parte con regole certe e una buona comunicazione dei nuovi sistemi si arrivi ad una valutazione fiscale. La diffusione dei test- continua la dirigente- dovrà servire soprattutto per spingere le scuole ad auto-valutarsi e a migliorare. La loro pubblicazione, invece, non dovrà servire a penalizzare le scuole più in difficoltà, ma, semmai, ad aiutarle. E comunque andranno pubblicati i risultati di ‘sistema’, quelli di istituto, e non dei singoli alunni o classi perché quello non aiuterebbe nessuno, anzi si direzionerebbe in modo violento l’utenza negli istituti e nelle classi che apparentemente fanno meglio».
Anche più a Sud, a Brindisi, Salvatore Giuliano, il preside dell’istituto Majorana, quello dove i professori scrivono i libri per gli studenti, invoca la valutazione: «Sarebbe ora- dice-. Io voglio che mi dicano se lavoro bene o male. E dico di più: chi lavora male dovrebbe essere cacciato, preside o professore che sia». Anche il potenziamento del corpo degli ispettori prospettato dal ministro che ieri, alla Camera dei deputati, ha parlato di un concorso «per assumerne 140», raccoglie il sì dei dirigenti.
Ma su queste novità si spaccano gli esperti. Per il pedagogista Benedetto Vertecchi «sono anni che si lanciano slogan senza arrivare mai ad un punto anche perché c’è un dato di fondo che rende impossibile realizzare, ad oggi, certi progetti: la mancanza di risorse. L’Invalsi, l’istituto che fa la valutazione, è debole: ha poco personale e ha carenza di fondi. E per rendere obiettivi dei risultati di valutazione bisogna lavorare sui grandi numeri. E comunque i test sono solo un pezzo della valutazione, bisogna fare anche molta ricerca».
Più ottimista Luisa Ribolzi, professore di sociologia dell’educazione all’università di Genova: «Bisogna cominciare ad identificare le scuole che hanno più successo- dice- e quelle che necessitano di aiuto, che sono più deboli. I test possono servire anche per far emergere queste necessità e a venire incontro ha chi è in difficoltà. Quanto alla loro pubblicazione, è necessaria, ma va comunicata bene ai docenti perché se le classifiche piacciono tanto ai genitori i professori le temono».(di Alessandra Migliozzi da Il Messaggero)

redazione@aetnanet.org





articoli correlati




Postato il Mercoledì, 27 ottobre 2010 ore 12:30:00 CEST di Pasquale Almirante
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.53 Secondi