Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 476415474 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
marzo 2019

Visita al Consglio Nazionale delle Ricerche, Istituto per la Microelettronica e Microsistemi (CNR-IMM), per gli studenti del Liceo Classico Europeo annesso al Conv. Naz. 'M. Cutelli' in seno al progetto di Alternanza Scuola Lavoro
di a-oliva
850 letture

Incontro con Lelio Bonaccorso, co-autore di 'Salvezza', opera di graphic journalism all'I.S. Majorana-Arcoleo di Caltagirone
di m-nicotra
763 letture

Cerimonia di giuramento del Consiglio dei Ragazzi al Municipio di S Agata Li Battiati
di m-nicotra
718 letture

ATA-ITP ex Enti Locali: sciopero 27 febbraio 2019
di m-nicotra
690 letture

Festa conclusiva del Progetto Erasmus+ 'Ambassadors for Peace' del liceo artistico Emilio Greco di Catania
di a-battiato
685 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Patrizia Bellia
· Giuseppina Rasà
· Sergio Garofalo
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Istituzioni Scolastiche
Istituzioni Scolastiche

·Sciopero per il clima all’IC 'Fontanarossa' di Catania. Gli studenti adottano la Terra per salvarla dal degrado ambientale
·'Corri Catania' all'Istituto Majorana-Arcoleo di Calatagirone con l'olimpionica Gabriella Dorio
·Venerdì 22 marzo Corso di aggiornamento sulla Geografia allo 'Zaccagna' di Carrara
·Al Majorana di Milazzo Guido Burgio presenta il suo ultimo romanzo 'Il mafioso caduto dal letto'
·Educazione aperta: come parlare di pace, di guerra, di eguaglianza in tempo di crisi


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Sostegno: Sostegno ai disabili, rivolta dei docenti contro la riforma in arrivo

Rassegna stampa
Sostegno ai disabili, rivolta dei docenti contro la riforma in arrivo
Dalle ore assegnate agli studenti alla figura dell’insegnante di sostegno, che diventerebbe un tutor, dal profilo di funzionamento alle procedure di mobilità: scoppia la protesta contro i punti chiave della legge delega sul sostegno.
È partito dalla Calabria il tam tam contro la riforma del sostegno a scuola, e nel corso degli ultimi giorni si è diramato in tutta Italia, coinvolgendo 40 associazioni, migliaia di professori, decine di sigle. «Sia mantenuta la centralità dell’alunno con disabilità», è il grido di battaglia che dalla platea di un convegno che si è svolto 15 giorni fa sta diventando lo slogan di mobilitazione di 120 mila insegnanti che assistono 234 mila studenti con handicap nel nostro Paese. Per ora sono solo indiscrezioni, anticipazioni, dichiarazioni a delineare la riforma del sostegno ai disabili a scuola, una delle deleghe al governo previste dalla legge 107 e rinviate dalla neo nominata ministra Valeria Fedeli. Ma le notizie trapelate sono sufficienti ad alimentare il malumore. Uno dei punti più criticati? Il cosiddetto «profilo di funzionamento», che dovrebbe servire a definire il numero di ore di assistenza per ogni studente, e che, secondo la prima analisi del corpo docente specializzato, rischia di penalizzare fortemente i suoi bisogni.
Come «funziona» l’alunno disabile.
«Eliminare la diagnosi funzionale e il profilo dinamico funzionale per inserire il profilo di funzionamento significa di fatto peggiorare la qualità dell’inclusione e dell’integrazione- spiega Daniela Costabile, insegnante presso il liceo Campanella di Lamezia Terme, una delle promotrici della protesta – In pratica significa che non è la gravità della disabilità a definire i bisogni dell’alunno ma il suo funzionamento, per cui se un ragazzo viene ritenuto capace di stare in classe senza aiuto, lo si lascia solo. E si riducono le ore di assistenza. Ma questo non significa innovare, ma regredire rispetto ad una normativa che invece ci è riconosciuta come all’avanguardia in tutto il mondo!».
Il tutor.
Un altro aspetto su cui si punta il dito è la figura dell’insegnante di sostegno, che viene considerato una sorta di tutor iperspecializzato nell’assistenza ai disabili, ma non necessariamente un insegnante: un cambiamento di prospettiva che, secondo gli insegnanti che si stanno mobilitando, snaturerebbe la professionalità del docente, che è prima di tutto un educatore specializzato in determinate materie, in grado quindi di trasmettere le sue conoscenze all’alunno. «Noi siamo professionisti dell’insegnamento e tali dobbiamo rimanere, senza confonderci con altre figure che già intervengono, con ruolo diverso e non solo a scuola, come gli operatori socio sanitari, gli assistenti per l’autonomia e la comunicazione, gli assistenti educativi culturali», spiegano i docenti nel documento-lettera aperta inviato alla Fedeli e fatto circolare sulle piattaforme di comunicazione scolastiche in queste ore.
I 50 mila studenti senza docente specializzato.
Ma nel mirino c’è anche la mobilità della riforma della Buona scuola, «che ha lasciato ben 50 mila studenti senza docente specializzato sul sostegno»: la possibilità per i docenti che non possedevano il titolo di sostegno di rimanere nella propria sede facendo assistenza agli studenti disabili ha creato delle distorsioni che hanno penalizzato fortemente le famiglie. Senza aumentare le ore di sostegno: «Ne servono almeno 18 a settimana»- concludono i docenti partigiani della scuola pubblica- «per evitare che il ragazzo trascorra ore e ore in classe senza avere la possibilità di apprendere come gli altri».

Valentina Santarpia
Corriere della Sera del 30-12-2016








Postato il Domenica, 01 gennaio 2017 ore 09:00:00 CET di Antonia Vetro
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi