Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 470206048 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
dicembre 2018

Ministro Bussetti, i problemi della scuola sono ben altri!
di m-nicotra
4051 letture

Van Gogh. Un grande fuoco nel cuore al 'De Nicola' di San Giovanni La Punta
di m-nicotra
1518 letture

L’Istituto 'De Nicola' di San Giovanni La Punta si inserisce nel circuito nazionale della moda
di m-nicotra
1277 letture

Giornata Internazionale Contro la Violenza sulle Donne: la funzione educativa della scuola
di m-nicotra
961 letture

Decreto semplificazione: l'aumento dei posti deve partire dalla preselettiva per non aumentare le già troppe iniquità
di m-nicotra
696 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Patrizia Bellia
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Rassegna stampa
Rassegna stampa

·Premio 2018 Domenico Danzuso
·Maturità, alternanza, test d’ingresso: il ministro Bussetti risponde alle domande degli studenti
·Riecco il concorsone, cancellati formazione iniziale e tirocinio - Per essere assunti si torna all’antico
·Gli studenti di Eskills4Change all'evento Ambizione Italia
·Molestie sessuali in Alternanza Scuola-Lavoro: fatto gravissimo, alternanza totalmente fuori controllo


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Graduatorie: Quando a parlare non è il senso di giustizia ma l'interesse ...

Sindacati
Nei giorni scorsi, per l'ennesima volta, abbiamo assistito alle sferzate mediatiche rivolte all'indirizzo dei docenti della scuola primaria diplomati magistrali che, oltre ad aver subito negazione e sfruttamento per più di un decennio, si sono visti, negli anni, attaccare da tutti: colleghi con lo stesso titolo, colleghi con titoli diversi, docenti universitari, rettori, politici, amministratori, ecc. Non sono bastati il palese sfruttamento, la negligenza subita ammantata di meritocrazia, la negazione amministrativa fino alle vessazioni. Gli attacchi ora provengono dall'interno, dalle stesse graduatorie nelle quali, faticosamente e dopo un percorso giudiziario ancora non terminato, sono stati inseriti questi docenti. Le motivazioni alla base degli ennesimi colpi, a volte troppo simili ad insulti, sono chiare e comprensibili: chi è rimasto in attesa per anni dell'ambito posto di lavoro oggi si vede sfumare o allontanare la prospettiva e quindi si oppone.

Legittima e comprensibile posizione che, se ben argomentata, avrebbe portato ad una maggiore compattezza della categoria, non alle solite, profonde, lancinanti spaccature, che non giovano a nessuno. Sebbene l'associazione che rappresento si sia assunta la difesa di interessi di parte, con determinazione e tenacia, non abbiamo mai dimenticato di sottolineare le ingiustizie e le iniquità che attraversano il sistema scolastico italiano, in particolar modo il reclutamento dei docenti, ormai caratterizzato da mancanza di trasparenza e da totale assenza di lungimiranza e diritto.

Tuttavia, la stessa cautela è poco diffusa, specie quando si vedono lesi altri diritti. Peccato che, da anni, si tenda a difendere i propri negando i diritti altrui e, cosa deprecabile, tacendo, disconoscendo o ignorando le ragioni storiche che hanno determinato le attuali nuove disparità, frutto di politiche insensate e di interessi poco edificanti di cui noi insegnanti siamo solo vittime, tutti. Questo porta a presentare coloro i quali si sono dovuti rivolgere ai tribunali per conquistare un riconoscimento professionale tardivo e agognato come degli impostori, come coloro i quali hanno voluto usare scorciatoie per scavalcare chi aveva, o sentiva di avere, più diritti o "veri" diritti.

Ma le ragioni di questo non vengono mai raccontate, così come non viene detto perché i docenti inseriti in Gae in seguito ad un ricorso sarebbero avanti a chi è magari iscritto nella stessa graduatoria da anni.
Forse perché il punteggio di inserimento è alto? E come mai è alto?

Tacere questo è un effetto del negazionismo tutto italiano che attraversa ogni ambito della nostra vita sociale, ormai allo sbando culturale. I diplomati magistrali, infatti, quelli che "passano avanti", per intenderci, hanno lavorato da sempre, nelle scuole statali o paritarie, inseriti quindi a pieno titolo nel sistema di reclutamento a tempo determinato. Hanno praticamente permesso al sistema di reggersi, di formare ed educare milioni di bambini, di trasferire la cultura e l'identità nazionale, di acculturare bambini migranti ... da precari, per oltre dieci anni, con l'unico titolo che, per oltre mezzo secolo, dava accesso all'insegnamento nella scuola primaria, ex scuola elementare, e nella scuola dell'infanzia, ex asilo.

I posti che hanno ricoperto, spesso erano lasciati vacanti proprio dai docenti delle Gae, che non accettavano incarichi a tempo determinato in attesa del ruolo. Oppure, sopperivano alle necessità derivanti da malattia, infortunio o maternità, coprendo incarichi di mesi, di un intero anno scolastico, garantendo il sostegno ai diversamente abili, per la carenza cronica di docenti specializzati causata dalla aberrante politica del numero chiuso attuata dalle università negli ultimi anni. Insomma, docenti tappabuchi, validi per essere spremuti, sfruttati e infine umiliati dalla stessa amministrazione che li ha assunti e dai colleghi.

Il loro punteggio, quindi, è frutto del lavoro ma, in molti casi, anche dai titoli culturali posseduti, come lauree, specializzazioni e master. Insomma, docenti abilitati e con consolidata esperienza professionale, cosa questa che, a seguito dei ricorsi, permette loro di guadagnare ambite posizioni, valide per l'assunzione a tempo indeterminato.

E' colpa loro se l'amministrazione non ha saputo trovare soluzioni adeguate ed ha permesso che questa pletora di docenti si affollasse adesso nelle Gae, quando avrebbero invece dovuto, negli anni passati, beneficiare di misure adeguate al loro profilo?
 
Perché l'amministrazione non ha bandito concorsi per tredici anni, causando oggi questi conflitti di interessi diversi, di cui i docenti sono solo vittime, non causa?

Insomma, ogni qual volta ci accostiamo alle aporie del sistema scolastico non possiamo che porci domande alle quali vorremmo poter rispondere noi, ma non è nostro compito. Oggi, dopo anni di sfruttamento, i precari storici aspettano ancora delle risposte, dopo le illusioni del concorso farsa e dopo le beffe delle inutili abilitazioni conseguite, sulle quali il Ministro, dice, si riserverà di approfondire.

Non possiamo negare il disgusto e la rabbia di fronte a tutto questo e alle vessazioni che continuamente subiamo.
Non smetteremo di lottare per riequilibrare questo sgangherato sistema, convinti che equità e giustizia siano perseguibili a vantaggio di tutti.

Valeria Bruccola, Coordinatrice Nazionale Adida








Postato il Giovedì, 18 agosto 2016 ore 07:00:00 CEST di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.20 Secondi