Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 490746851 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2019

Concorso nazionale 'Globalizz@re il rispetto': premiato a Roma l’I.I.S. Enrico De Nicola
di m-nicotra
2851 letture

S. Agata Li Battiati - GIURAMENTO DEL SINDACO DEI RAGAZZI LORENZO CORSARO
di a-oliva
1645 letture

Libriamoci: lo scrittore Cono Cinquemani e ideatore del progetto Ambulanza Letteraria ospite al Liceo G. Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra
1051 letture

Lorenzo Corsaro secondo sindaco dei Ragazzi dell’Istituto S. Maria della Mercede di Padre Giuliano. Domani 14 novembre cerimonia di giuramento.
di a-oliva
1027 letture

Bando selezione esperti FSE/PON - Liceo Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra
766 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Ufficio Scolastico Provinciale
Ufficio Scolastico Provinciale

·Personale ATA - Disponibilità per la convocazione AA facenti funzione di DSGA - A.S. 2019/20
·Personale docente di scuola secondaria di I e II grado - Convocazione per incarico a T.I. da concorsi regionali - Anno scolastico 2019/2020 - Scorrimenti e riconvocazione
·Personale ATA - Elenco definitivo Assistenti Amministrativi disponibili alla copertura dei posti vacanti del profilo di D.S.G.A. – A.S. 2019/2020
·Incarichi di reggenza Dirigenti scolastici - A.S. 2019/2020
·Utilizzazioni e assegnazioni provvisorie provinciali, limitatamente alle classi di concorso indicate nell'allegato - secondaria di II grado


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Retribuzioni: I Professori NO-BONUS “A tutti o a nessuno così è un'elemosina”

Rassegna stampa
I professori no-bonus “A tutti o a nessuno così è un’elemosina” - Da Milano a Napoli cresce la protesta degli insegnanti “Usiamo quel premio per aiutare gli alunni bisognosi” -
Hanno scelto di rifiutare il premio che certifica il loro merito: nell’anno scolastico appena concluso sono stati buoni maestri, ottimi professori. I migliori a scuola. Il premio previsto è in denaro: da 200 euro netti ai 1.800 di un liceo a Torino: la discrezionalità con cui le singole scuole italiane hanno distribuito il bonus è stata totale.
L’iniziativa del premio allontanato, ultimo orgoglio degli insegnanti italiani, è nata a Bologna, città all’avanguardia nella protesta contro la Buona scuola. In maniera spontanea, nell’istituto comprensivo più grande: l’Ic 14 tra Borgo Panigale e Casteldebole, prima periferia. È fatta da cinque scuole elementari e una media, da 1.358 alunni di cui il 28 per cento stranieri. Bene, qui 72 docenti su 177 hanno sottoscritto una “dichiarazione di indisponibilità” al premio sul merito. Poi lo hanno spiegato. «Siamo contrari al sistema di valutazione introdotto dalla legge 107 perché comporta uno sterile aumento della competizione individuale tra gli insegnanti, determina una forte gerarchia e trasforma la scuola pubblica in un’azienda spingendo i docenti a uniformare la didattica». La protesta ha assunto anche modalità nobili: i soldi destinati ai singoli sono stati donati a progetti didattici, spesso per ragazzi con il passo lento. All’Istituto agrario Serpieri, sempre a Bologna, quindici insegnanti hanno fatto appello ai colleghi: «Non presentate la richiesta per il premio». Qui hanno spinto i Cobas. Al Liceo scientifico Sabin sono stati raccolti 40 ”no”: «A tutti o non lo voglio». Diversi “rifiuti” sono arrivati alle primarie Romagnoli e Longhena, al Monte San Pietro, all’Istituto Aldrovandi- Rubbiani. Molti insegnanti — una minoranza, una larga minoranza — hanno chiesto di non essere premiati.
Il riconoscimento in euro spesso è considerato ingiusto, visto che i criteri sono arrivati nel finale dell’anno. Ci sono 200 milioni di euro in tutta Italia: 23mila euro per istituto, in media. La scorsa primavera si era infiammata la prima battaglia: su quali basi si sceglieranno i migliori? La domanda è stata superata con non poche incongruenze. In alcune scuole si è deciso di dare il denaro a tutti i docenti che avevano presentato un progetto speciale, in altre ci si è affidati ai questionari compilati dagli studenti, alle segnalazioni di colleghi e genitori. Diversi prof sono stati premiati per aver portato i ragazzi a una mostra il sabato, altri perché animatori digitali, altri perché avevano trascritto i verbali dei consigli di classe.
Ora, a scuola chiusa, la bellicosa classe docente italiana è passata alla fase due: il rifiuto. Una parte, almeno. Il boicottaggio è diventato massiccio a Milano: prof di istituti del centro si sono rifiutati in blocco di far parte del comitato di valutazione. A Firenze i più sindacalizzati hanno suggerito di dividere il premio con chi si è opposto alle riforme dall’inizio. A Roma si segnalano rifiuti al Liceo classico Mamiani, quartiere Prati, alla Claudio Abbado, in centro, e alla Luigi Rizzo della Balduina. Maria Lo Fiego, insegnante alle medie, ha postato la sua contrarietà su Facebook: «Un’elemosina ». La gran parte dei presidi di Torino ha smussato la questione dirottando fondi verso il potenziamento dei laboratori. Il comprensivo Regio Parco, invece, ha scelto di escludere gli insegnanti con più di venti giorni d’assenza. Il Liceo classico Siotto Pintor di Cagliari si è spaccato mentre all’Adolfo Pansini di Napoli gli stessi studenti, in solidarietà, non sono entrati a far parte del Comitato di valutazione. Premio fermato. Nel 42 per cento delle scuole di Palermo il bonus sarà assegnato in base a un’autocertificazione presentata dai docenti. A Parma e Piacenza, sostiene il sindacato Gilda, su 88 istituti solo un paio hanno già chiarito la faccenda. A Parma, d’altronde, la raccolta delle firme per il referendum che chiede, tra l’altro, l’abolizione del premio è arrivata a cinquemila sottoscrizioni.
( hanno collaborato tiziana de giorgio, silvia dipinto, arianna fuccillo, maria chiara perri, stefano parola)

La Repubblica








Postato il Sabato, 02 luglio 2016 ore 07:00:00 CEST di Antonia Vetro
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi