Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 579318056 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
febbraio 2024

ACCOGLIENZA ERASMUS+ IL LOMBARDO RADICE APRE LE PORTE ALLA FINLANDIA
di a-oliva
1380 letture

Decreto di individuazione delle discipline oggetto della seconda prova scritta per l’Esame di Stato A.S. 2023/24
di a-oliva
533 letture

Orientamento e legalità al Convitto Mario Cutelli di Catania
di a-oliva
481 letture

Syria Leone, primo sindaco della scuola “DE ROBERTO” di Catania
di a-oliva
467 letture

Scuola, aumenti a personale ATA e DSGA. Valditara: “Valorizziamo il contributo di tutto il personale, per una scuola più inclusiva e centrata sullo studente”
di a-oliva
457 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Redazione
Redazione

·Coordinamento nazionale ambasciatori Erasmus+ 2024. Oltre la formazione!
·ACCOGLIENZA ERASMUS+ IL LOMBARDO RADICE APRE LE PORTE ALLA FINLANDIA
·“Chiamati all’Amore con speranza” Strenne salesiane del Rettor Maggiore
·L’Istituto “De Roberto” di Catania lancia il concorso “Federico De Roberto - I luoghi dei Vicerè”
·VALUTAZIONE CON GIUDIZI SINTETICI nella scuola Primaria. Valutare gli alunni della scuola Primaria con giudizi sintetici significa voler misurare il cielo con il centimetro”.


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Esame di Stato: Il saggio breve: modalità di svolgimento per la prima prova

Redazione
Il saggio breve, che fa parte della tipologia B della prova scritta di italiano dell’esame di Stato, costituisce la variante scolastica del saggio tradizionalmente inteso come testo di una certa estensione e di vario argomento in cui l’autore esprime le proprie posizioni argomentandole attraverso un lavoro di documentazione. Il saggio breve si basa su alcuni aspetti caratteristici: la rassegna di documenti da cui partire per trattare l’argomento, l’esposizione del proprio punto di vista, l’adozione di una tipologia mista di scrittura che sia insieme informativa e argomentativa. L’aggettivo “breve” indica, tuttavia, che il livello di approfondimento non può essere paragonabile a quello del saggio tradizionale, data la situazione comunicativa e le finalità che ne determinano l’estensione fissata in un limite ben definito (non superare le cinque colonne di un foglio A4).

La stesura del saggio breve richiede una dettagliata puntualizzazione delle fasi in cui il lavoro si articola, a partire dalle note ministeriali qui riportate.

Consegne
1.    Sviluppa l’argomento scelto o in forma di “saggio breve” o di articolo di giornale, utilizzando i documenti e i dati che lo corredano.
2.    Se scegli la forma del “saggio breve”, interpreta e confronta i documenti e i dati forniti e su questa base svolgi, argomentandola la tua trattazione, anche con opportuni riferimenti alle tue conoscenze ed esperienze di studio.
3.    Da’ al saggio un titolo coerente con la tua trattazione e ipotizzane una destinazione editoriale (rivista specialistica, fascicolo scolastico di ricerca e documentazione, rassegna di argomento culturale, altro).
4.    Se lo ritieni, organizza la trattazione suddividendola in paragrafi cui potrai dare eventualmente uno specifico titolo.
5.   Se scegli la forma dell’ “articolo di giornale”, individua nei documenti e nei dati forniti uno o più elementi che ti sembrano rilevanti e costruisci su di essi il tuo “pezzo”.
6.    Da’ all’articolo un titolo appropriato ed indica il tipo di giornale sul quale ne ipotizzi la pubblicazione (quotidiano, rivista divulgativa, giornale scolastico, altro).
7.    Per attualizzare l’argomento, puoi riferirti a circostanze quali: mostre, anniversari, convegni o eventi di rilievo.
8.    Non superare le quattro o cinque colonne di metà di foglio protocollo.

Fase preliminare
Individuazione delle note e della situazione comunicativa
Una prima lettura consente di
a.    Focalizzare le consegne e l’argomento;
b.   Scegliere la destinazione editoriale che consente di stabilire qual è il destinatario dell’elaborato, suggerendo le scelte linguistiche e il registro da adottare per soddisfarle.
Elaborazione dei documenti
a.    Leggere e interpretare i documenti e, in una tabella o in un grafico, esprimerne il contenuto in forma sintetica (ricorrere a forme nominali o a frasi brevi, anche ellittiche);
b.    Elaborare i contenuti in base a criteri ben precisi (tipi di documento, epoca cui appartengono, angolature ideologiche particolari, diverse interpretazioni di un fenomeno, relazione spazio-tempo, rapporto di analogia, di opposizione …), dopo averne effettuato un opportuno confronto.

PROCEDURA PER L’ELABORAZIONE DEL SAGGIO BREVE

Raccolta delle idee
a.    Elaborare e integrare i contenuti dei documenti attraverso le proprie conoscenze ed esperienze di studio;
b.    Organizzare le idee individuando le relazioni di tipo gerarchico, spazio-temporale, causale.
      
Progettazione e stesura dell’elaborato
a.    Dare un ordine logico alle idee;
b.    Scandire le unità tematiche (paragrafi) espositive ed argomentative attraverso un’ordinata scaletta delle idee;
c.    Individuare le citazioni (1. come supporto di un’argomentazione o di un’esposizione; 2. come punto di partenza di un paragrafo);
d.    Dare un titolo all’elaborato.

Revisione dell’elaborato
           Rileggere il testo per verificarne la correttezza dei contenuti e della forma.

Contenuto
a.    Controllare la coerenza e la coesione;
b.    Controllare l’esattezza delle informazioni;
c.    Controllare la completezza delle informazioni;
d.    Controllare la motivazione di ogni opinione espressa;

Forma
a.    Controllare la correttezza ortografica;
b.    Controllare la correttezza morfo-sintattica;
c.    Controllare la punteggiatura.

Riscrittura dell’elaborato
Ricopiare il testo, cercando di utilizzare una grafia chiara e facilmente leggibile.

(da GAOT, di Marta Sambugar e Gabriella Salà, Nuova Italia)









Postato il Venerdì, 05 giugno 2015 ore 16:15:00 CEST di Rosita Ansaldi
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.56 Secondi