Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 403693712 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2017

Viaggiatori stranieri nella Sicilia dell’Ottocento - giovedì 9 novembre alle ore 17,30, al Teatro Antico Catania - Sala dell’Esedra
di m-nicotra
1011 letture

Convocazione per incarichi a T.D. - Disponibilità
di a-vetro
897 letture

La Fedeli annuncia i nuovi concorsi, ma i Commissari dell’ultimo consorso 2016 sono ANCORA in attesa di essere retribuiti e rimborsati!
di m-nicotra
661 letture

Gli Attestati di eccellenza Certilingua alle studentesse diplomate del Liceo E. Boggio Lera
di m-nicotra
628 letture

Determinazione organico posti comuni personale Docente a.s. 2017/2018
di a-vetro
599 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Andrea Oliva
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Patrizia Bellia
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Marco Pappalardo
· Alfio Petrone
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Associazioni
Associazioni

·Uscita da scuola: nè scaricabarile, nè ragazzi allo sbaraglio
·Lettera auguri per inizio Anno Scolastico 2017/2018
·Il Maggio dei Libri a Serradifalco: letture ad alta voce sul Paesaggio, Pirandello, Sciascia, Camilleri
·730-2017 Detrazioni per le famiglie: cosa è utile sapere
·Sabato 17 u.s. '1° Galà degli ex Allievi' del Convitto Nazionale M. Cutelli all’interno della Corte Vaccarini.


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Didattica: Scuola per piccoli Socrate

Rassegna stampa
A scuola da un decennio succede sempre più spesso che l'istituzione assicuri ai bambini (e, più di rado, ai teenagers) la possibilità di esprimersi indipendentemente dal normale lavoro scolastico e dalle verifiche sul "profitto", dunque non in maniera occasionale e quasi fortuita né al di fuori dell'orario scolastico. Questa è un'autentica scoperta dei nostri giorni, con breve periodo di incubazione a fine ventesimo secolo. Si è cominciato a coltivare il potenziale filosofico dei minori, i loro tentativi di organizzare al meglio le proprie idee, assicurando agli allievi l'agio di elaborarle e di confrontarsi senza l'interferenza di spiegazioni o valutazioni calate dall'alto.
A margine di questa innovazione ce n'è un'altra da registrare: l'uscita dei primi libri che raccontano in dettaglio le conversazioni filosofiche nel modo in cui esse hanno avuto luogo in certe classi della Primaria di certi anni, dunque come elementi della vita reale di una determinata classe. Ha cominciato Sergio Viti, maestro a Pietrasanta (Lu) quando ha dato la parola ai suoi alunni (e al filosofo A.M. Iacono) in Le domande sono ciliegie (Roma, 2000) e in Per mari aperti (Roma, 2003). Poi è stata la volta di due classi della scuola elementare di Chiugiana, a un passo da Perugia, grazie agli insegnanti Anna Rita Nutarelli e Walter Pilini, che hanno riportato le loro parole in La filosofia è una cosa pensierosa (Perugia, 2005). Sono seguiti altri tre titoli apparsi anch'essi a Perugia e un settimo, uscito questa estate: Carrucola-Nutarelli-Pilini, La filosofia a/ha sei anni (2008); A. Presentini, ...O forse il tempo siamo noi (2012); D. Spadotto, I bambini che muovono i discorsi (2013) e F. Lorenzoni, Una verità, non sicura però... (Giove TR, 2013).
La particolarità di questi libri è di riportare, per ogni bambino, non alcune, ma svariate decine di frasi contestualizzate. Di conseguenza, ciascuno di loro è in grado di ritrovarsi e riconoscersi pienamente nel libro che lo riguarda (e così pure di ritrovarci i suoi compagni di classe). Non si tratta solo di rivivere la magia di un'epoca passata perché a ciascuno di loro può capitare di prendere la matita e annotare: «oggi (data) scriverei piuttosto che...», oppure: «è curioso, ma a X anni di distanza, la penso ancora a quel modo», oppure :«eh, però tu hai dichiarato che... Non lo puoi negare, ho la prova!» (eccetera). Decisiva è la quantità delle dichiarazioni, sostenuta da una efficace evocazione del contesto nel quale questi pensieri hanno preso forma.
Questi libri sono dunque autentici incunaboli che annunciano un flusso di altre opere del medesimo genere. Hanno ormai aperto una strada e, se fossi un maestro, vorrei scriverne uno pure io e farne dono ai miei alunni. Inoltre stanno alla filosofia dei bambini come i dialoghi socratici sono stati alla formazione della primissima biblioteca filosofica in lingua greca. Se gli oltre cento dialoghi socratici pubblicati ad Atene nei decenni immediatamente successivi alla morte del filosofo hanno formato la prima biblioteca filosofica della storia (perché l'idea del libro di filosofia prese forma proprio allora), analogamente in questo caso si deve sottolineare che non stiamo parlando di «filosofia spiegata ai bambini» (a Torino in questi giorni), né di libri di filosofia per i bambini (o per i loro insegnanti), ma di libri che preservano le tracce della filosofia fatta dai bambini, ogni volta in un contesto ben preciso. Ciò che sta prendendo forma è proprio un nuovo genere letterario.
L'esistenza di queste opere ha attitudine a incidere sulla stessa filosofia nata in Grecia, perché finora mai abbiamo avuto un accesso "ampio" al pensiero dei bambini. La freschezza di queste narrazioni non è inferiore a quella dei dialoghi di un'altra epoca: le une e gli altri ci propongono persone che provano a ragionare con la propria testa e a confrontarsi, che hanno modo di pensare insieme l'insieme, il tutto (dunque fare filosofia). E, nel contempo, queste pratiche filosofiche stanno facendo uscire la filosofia da quelle aule dove è stata tenuta chiusa per secoli. Infatti, da quando la filosofia è diventata Filosofia, si è subito costituita, di riflesso, la categoria dei profani e, a seguire, quella dei consumatori del prodotto filosofico. L'impressione che tutto questo fosse senza alternative è stata ed è tenacissima. Eppure la filosofia, in quanto orientamento globale, è un'azione del pensiero che non può dipendere più di tanto da libri e lezioni. Quindi la filosofia che si fa può ben pretendere a un più alto grado di genuinità (compensato dalla maggiore precarietà) rispetto alla filosofia dei libri e dei corsi universitari. E accade che la modalità non professionalizzata del filosofare cominci a rivendicare il suo spazio in questa e in altre forme, in una "agora" che, a seconda dei casi, è la classe, il caffè, la piazza, la "saletta di filosofia" all'interno del penitenziario o forse anche Twitter. Senza nulla togliere alla ricerca di punta: si tratta solo di chiarire che la filosofia è anche altro.

Livio Rossetti
Ilsole24ore.com








Postato il Giovedì, 26 dicembre 2013 ore 07:30:00 CET di Antonia Vetro
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.45 Secondi