Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 483784886 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2019

Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
di m-nicotra
4362 letture

C’è vita oltre la scuola, ovvero, tra demonio e santità
di a-battiato
1441 letture

Il Consiglio di Istituto dell'IIS Majorana-Meucci di Acireale manifesta disagio per la decisione di non autorizzare la formazione della classe terza del Tecnico Economico
di m-nicotra
843 letture

Il concorso a preside annullato dalla ruspa di una magistratura amministrativa irresponsabile incompetente e politicizzata. Salvato in extremis dal Consiglio di Stato
di s-indelicato
807 letture

A scuola di robot al liceo scientifico ‘G. Galilei’ di Catania
di m-nicotra
759 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Sindacati
Sindacati

·Autonomia si .... Regionalizzazione no!
·Concorso dirigenti scolastici quello che il Tar lazio non ha detto
·Il TAR del Lazio annulla il Concorso per DS. Unico perdente è il sistema scolastico italiano!
·Basta fango su Gino
·Domenico Mazzeo, rieletto per il terzo mandato consecutivo a Segretario Regionale Cida per la Sicilia


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Dirigenti Scolastici: Presìdi indignados

Opinioni
http://www.facebook.com/notes/grazia-loria/del-concorso-e-altri-demoni/10150355468509063

Scrivo per concludere la rabbia in parole, circoscriverla.

Ieri ho partecipato a un concorso, quello dei presidi, che, dalle Alpi a Portopalo, si è svolto secondo linee guida "discrezionali".Iniziamo con il librone famigerato dei 5000 quiz.Sul foglio con le istruzioni c'era scritto che potevi lasciarlo sul banco, lasciando intendere che potevi portarlo con te e dunque consultarlo.Bene: da un lato c'è chi è uscito con il trofeo sotto braccio, dall’altra c’è chi si vanta di essere stato ligio alle consegne.Ma quali consegne e con quali sorveglianti?In ogni aula sono state date consegne differenti.Chi erano i sorveglianti? Docenti e personale Ata, imbarazzatissimi nel dover riprendere i concorrenti più scalmanati, colleghi, alcuni titolati.I concorrenti? Pronti in alcuni casi, là dove la situazione lo permetteva, a lavorare allegramente in gruppo, leggendo le domande, disturbando gli altri candidati che si sforzavano vanamente di recuperare un briciolo di lucidità, dopo quasi cinque ore di snervante attesa.Ecco, si, l'attesa, anche questa arbitraria.Tappati nelle aule già seduti nel proprio banco per ore prima di poter iniziare o in giro per i corridoi, sempre a discrezione.Mentre per due ore i test erano già dentro le scuole. Viene da chiedersi: c'è del marcio in Danimarca? No, in Danimarca non più, in Italia forse.Succede poi che una collega, durante la prova, urli in una classe: “Ho sbagliato!” Scatta in un pianto silenzioso e isterico, ma prosegue.Mentre in un' altra aula, si dice, che un collega abbia avuto un altro foglio. E non era possibile averlo.Poi suona la campana finale.In alcune classi tutti docenti si alzano e lasciano sul banco penna e foglio risposte, come da indicazione.In altre ci si affolla a completare alla faccia dei colleghi più corretti che si sono alzati e sono andati via.Insomma, augurando ogni bene a chi ha avuto maggiore lucidità, memoria e fortuna per accedere al destino dignitoso del ruolo per cui si concorre, vi invito a chiedervi: ma veramente ora con un 80/100 stabilito in questo modo ridicolo vi sentite all' altezza della situazione? Ve la sentite di concorrere per dirigere una scuola e stabilire metodi di valutazione e di insegnamento efficaci quando vi siete sottoposti a questa beffa? Siamo stati tutti indignati in questi anni per il mancato rispetto di diritti e regole. E adesso?”

Grazia Loria, docente, Catania.

C'è che la parola "serio" dovrebbe essere oggetto di tesi di laurea per ciascun essere umano che voglia far l'insegnate.
C'è che la parola "serio" dovrebbe riguardare ogni processo di valutazione, preparazione e immissione in un ruolo: sia quello di docente sia quello di insegnante, sia quello di cittadino.
C'è che in alcuni paesi, la Finlandia tanto per non far nomi, pochi sono quelli che decidono di fare i docenti perché il percorso per diventare docente è così faticoso, lungo, ponderato, posto a esame così tante volte che solo uno su dieci abilitati e tirocinanti viene riconfermato nel ruolo. Figurarsi per dirigere una scuola. E la “colpa” non è tanto del furbo che “ce prova” ma del sistema che glielo permette e dell’occhio che fa finta di non vedere. C'è che questa ricreazione sta durando da troppo tempo, così come le discolpe, e i "tutto va bene", sarebbe l'ora di finirla e di suonare la campanella. Giusto per tornare ad essere "seri". C’è che abbiamo ben poco da indignarci sabato mattina, a combattere contro banche e finanza per quelli che stanno più sù, se non ci indigniamo per quelli che ci stanno accanto e per noi stessi, convinti che tanto, “nel siamo tutti uguali”, nessuno se ne accorga. Perché no, qualcuno se ne accorge e fotografa le cose per come sono: illegali e la misura potrebbe essere già colma da tempo. Invece andiamo avanti, sempre più esterefatti.

Per come la vediamo alcuni di noi, questo concorso, in questi termini, con tutto quello che lo ha preceduto e per come si sta svolgendo, non s'aveva da fare e non s'ha da fare. Lo abbiamo scritto, detto, ridetto, segnalato. Diventa la metafora del ministero guidato dalla Gelmini: inqualificabile.

L’indignazione non è solo un movimento in verticale, dal basso verso l’alto. E' bene cominciare a guardarci intorno e dentro: per onestà, per correttezza, per serietà. C'è chi la manifesta a voce alta, scendendo giustamente in piazza, organizzando presìdi e c'è chi con silenzio e fermezza prepara un bel ricorso contro un arraffazzonatissimo concorso per presidi. In nome del rispetto delle regole e dell'indignazione.








Postato il Sabato, 15 ottobre 2011 ore 12:46:10 CEST di Sebastiano D'Achille
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 3
Voti: 2


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi