Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 581607553 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
aprile 2024

Mascalucia - Federico Sorrenti, sindaco dei ragazzi dell’istituto Leonardo Da Vinci
di a-oliva
175 letture

Mobilità Personale Docente per l’a.s. 2024/2025 – conclusione operazioni di convalida
di a-oliva
141 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Sondaggi
Sondaggi

·Universita’di Catania: dirigenti d’oro con stipendi cresciuti del 50%
·A tenaglia sulla questione della illegittima reiterazione delle nomine a t.d. nelle scuole
·Sezioni Primavera - Esiti monitoraggio
·Questionario sul Valore Legale della Laurea, termine ultimo 24 aprile 2012
·Miur e Istat assieme per la diffusione della cultura statistica nelle scuole


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Formazione Superiore: IN STANDBY LA FORMAZIONE PROFESSIONALE SICILIANA

Istituzioni Scolastiche

 

 

 

 

 

 

 

La legge che regola la formazione professionale nella Regione Siciliana risale a circa 33 anni fa: Legge Regionale N. 24 del 6-03-1976. 

Tutti ormai sono convinti che occorre rimodernarla e primo fra tutti l’attuale Assessore regionale al lavoro On.le Carmelo Incardona.

Con l’inserimento dell’On.le Raffaelle Lombardo è stato effettuato lo  spoils system dell’Ass.to al lavoro con il cambio alla dirigenza da A. Russo a P. Monterosso.

Nel quarto quadrimestre del 2007 il Dipartimento Regionale della Formazione Professionale dell'Assessorato Regionale del Lavoro, della Previdenza Sociale, della Formazione Professionale e dell'Emigrazione (DRFP) ha stipulato un contratto tra Ernst & Young Financial Business Advisors, Engineering Sanità Enti Locali, Obiettivo Lavoro ed Archidata per implementare nella regione Sicilia il Catalogo dell’Offerta Formativa Regionale, in attuazione della misura 3.05 del Complemento di Programmazione, azione E) Rafforzamento del sistema regionale del POR Sicilia 2000/2006.

Il Catalogo affianca le attività formative già in essere nella Regione Siciliana, aggiungendo ulteriori opportunità di intervento in un'ottica di miglioramento e innovazione del sistema dell'offerta formativa regionale attraverso l'erogazione di voucher per la formazione ...

 

Il (DRFP) ha previsto per la realizzazione del Catalogo e dei percorsi formativi quattro distinti ambiti di intervento:

Sezione A - Formazione rivolta all'inserimento occupazionale;
Sezione B - Formazione continua;
Sezione C - Formazione rivolta alle persone svantaggiate;

Sezione D - Formazione in Apprendistato – Apprendisti. 

 

La Ernst & Young ha, con cadenza quasi giornaliera,  attraverso il portale pubblico www.catalogovouchersicilia.it avviato i bandi per tutti i 4 ambiti di intervento (In aggiunta è stato inserito anche il bando “Alta formazione “) .  

Le procedure realmente in atto sono state solo quelle della sezione A, per gli altri si ha uno status di Standby avendo avviato solo i bandi.

 

Cosa sta succedendo, perché si è in pausa ?

 

Dare una risposta è difficile, possiamo solo interpretare i movimenti che sono in atto all’Assessorato .

Da SiciliaInformazioni.com : Formazione professionale, entro gennaio la riforma Incardona: "C'è bisogno di mettere ordine".

 

 “ Prenderà forma entro la fine di gennaio il disegno di legge con il quale l'assessorato regionale al Lavoro intende riformare il sistema della formazione professionale in Sicilia, in passato al centro di aspre polemiche legate ai costi e alla effettiva utilità dei corsi.

Il testo, sul quale gli uffici dell'assessorato stanno lavorando, contiene norme che in parte rivoluzionano il meccanismo di gestione dei corsi di formazione. Alla base del progetto, voluto dall'assessore Carmelo Incardona (An), c'é la necessità di mettere ordine in un settore sul quale convergono fondi comunitari, regionali e statali, con diversi centri di spesa e che viene considerato fondamentale sia per l'avviamento al lavoro sia per la qualificazione del personale pubblico e privato. "Per cambiare il volto della Formazione in Sicilia - spiega l'assessore Carmelo Incardona - occorre invertire la filosofia, dando precedenza alla domanda piuttosto che all'offerta di corsi che non tengano conto della realtà del mondo del lavoro".

La bozza di riforma è già al vaglio di un equipe di studiosi e docenti universitari che stanno valutando la compatibilità delle norme con i vincoli dell'Unione europea. Entro gennaio l'assessorato dovrebbe avere il rapporto dei docenti, quindi si procederà all'avvio della fase di consultazione con i sindacati dei lavoratori e le associazioni datoriali. Il tavolo di lavoro servirà a esaminare eventuali modifiche alla bozza. Parallelamente l'assessore e la sua squadra di tecnici si confronteranno con gli enti professionali, i soggetti direttamente coinvolti, assieme ai lavoratori, nella riforma. La concertazione avrà una durata massima di trenta giorni. Tra gli aspetti più importanti del nuovo testo c'é senza dubbio la previsione di creare un sistema che funzioni sotto una unica regia in modo da utilizzare al meglio e a pieno i fondi messi a disposizioni dalle varie fonti di finanziamenti, tra cui la legge 24, il Fondo sociale europeo, l'apprendistato. Ma non solo.

Non sarà più l'ente a stabilire quali devono essere i corsi da attivare, limitandosi poi a comunicarli alla Regione per ricevere i finanziamenti: sarà l'assessorato al Lavoro, dopo aver acquisito i fabbisogni formativi dalle associazioni datoriali e dalle organizzazioni professionali, a predisporre il catalogo con la contestuale suddivisione dei progetti a livello territoriale.

Ndr (Confronto avviato con Circ. Prot. N. 2784/gab, Palermo 18 DIC. 2008 avente per oggetto : Rilevazione Fabbisogni Formativi per gli anni 2009-2010) .

Dopo aver esaminato la tipologia di richieste di corsi provenienti dai territori, l'assessorato al Lavoro pubblicherà il catalogo on line, ma non sarà quello definitivo: la parola a quel punto passerà agli utenti. L'assessorato, infatti, raccoglierà le iscrizioni degli utenti ai singoli corsi e dopo un periodo prestabilito tirerà le somme: saranno attivati soltanto i corsi che avranno ottenuto il gradimento degli utenti in rapporto ai fabbisogni espressi dalle imprese e dagli studi professionali, quelli in cui risulteranno pochi iscritti non partiranno. L'assessorato dunque informerà e coinvolgerà nel piano formativo gli enti che avranno le caratteristiche idonee a garantire lo svolgimento dei corsi. "In questo modo - sostengono dall'assessorato - ci sarà una selezione naturale degli Enti, ovviamente il personale sarà garantito". 

Non è una bozza di riforma blindata quella predisposta dall'assessorato regionale al Lavoro per ridisegnare il sistema della formazione professionale in Sicilia, che dà lavoro a oltre 6.500 persone, tra docenti, tutor e personale amministrativo in forza ai circa cento enti accreditati dalla Regione, con una utenza di circa 70mila unità.. L'assessore regionale al Lavoro, Carmelo Incardona, ha scritto alle associazioni professionali e dei datori di lavoro, agli ordini professionali, ai sindacati e alle associazioni degli enti per invitarli a sottoscrivere un protocollo d'intesa con l'amministrazione. "Con questa intesa - spiega Incardona - potremo effettuare una ricognizione dei fabbisogni formativi, in vista della predisposizione delle nuove sezioni del catalogo dell'offerta formativa, oggetto dei prossimi bandi del fondo sociale europeo.

E' un fatto nuovo, per la nostra Regione, che rafforza il dialogo tra istituzioni, sistema delle imprese e delle professioni, alle quali offriamo uno strumento innovativo e flessibile come il catalogo". L'assessore ha già firmato un accordo con il presidente nazionale di Confprofessioni, Gaetano Stella, per la predisposizione di corsi di formazione per dipendenti, collaboratori e tirocinanti degli studi, ma anche per i professionisti possessori di partita Iva. "E' il primo accordo del genere - sottolinea Incardona - stipulato in Italia. Si tratta della prima applicazione della nuova filosofia che stiamo imprimendo in Sicilia al settore della formazione".

Confprofessioni, organismo di rappresentanza delle 16 principali organizzazioni delle quattro macroaree professionali (economia e lavoro, diritto e giustizia, ambiente e territorio, sanità e salute), indicherà i fabbisogni formativi del settore, sui quali la Regione investirà, finanziando appositi corsi di formazione. La confederazione presenterà le sue proposte al tavolo tecnico permanente che verrà attivato a gennaio. Nell'ambito della riforma del settore, per gli addetti alla formazione (docenti, tutor, amministrativi) è previsto un grosso intervento di qualificazione e sarà stilato una sorta di ruolo unico bloccato e chiude a nuove assunzioni. “

 

Auguriamoci che il 2009 porti veramente alla modifica delle procedure formative a valenza regionale in quanto, a nostro avviso, la nuova procedura a Catalogo è snella e permette :

 

La progettazione in qualità e in modo semplificato;

La gestione efficace dei percorsi con procedura on-line;

Avere a disposizione linee guida operative chiare e puntuali.

 

Nell’attesa speriamo che si avvii la procedura operativa per i restanti percorsi a Catalogo, anche perché, i destinatari dei Voucher già assegnati, dopo un anno, non sappiamo se sono ancora intenzionati a frequentare i percorsi a cui si sono iscritti.

 

A nostro avviso, occorre apportare una modifica al Catalogo : OK per blindare le iscrizioni al numero assegnato e su cui fare eventualmente le selezioni, ma permettere a tutti di iscriversi in coda e poter essere recuperati per altri corsi/edizioni .

 

Ravidà Salvatore









Postato il Martedì, 06 gennaio 2009 ore 11:30:42 CET di Salvatore Ravida
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.42 Secondi