Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 556912229 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
dicembre 2022

Sognando una Catania più pulita. Il progetto “Green” del Liceo Lombardo Radice
di a-oliva
567 letture

PREMIO JEAN PIAGET E JACQUES MULHLETHLER alla Lumsa di Roma il 3 dicembre. Tra i premiati il Prof. Luciano Corradini ed il preside Giuseppe Adernò , “Ambasciatori dell’Educazione Civica”
di a-oliva
350 letture

“La scrittrice Barbara Bellomo alla scuola Dante Alighieri di Catania”. Riprendono le attività di Bibliocenter
di a-oliva
328 letture

ALICE COLETTA - Sindaco dei Ragazzi di MOTTA S. ANASTASIA cerimonia di giuramento al Castello
di a-oliva
321 letture

Attività laboratoriali all'IIS “Francesco Redi”, indirizzo Tecnico Industriale 'Galileo Ferraris' di Belpasso
di m-nicotra
291 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Sindacati
Sindacati

·TFA Sostegno VIII ciclo - la CISL Scuola Sicilia, in collaborazione con IRSEF-IRFED organizza un corso di preparazione On Line di 30 ore su 10 moduli. Il corso è gratuito per gli iscritti e per chi provvede contestualmente
·Conclusa l'edizione siciliana di Fiera DIDACTA Italia 2022
·Anquap e la formazione: attività di inizio anno scolastico
·Seminario di formazione in presenza: attività di inizio anno scolastico
·Il Piano Scuola 2020-2021 e la 'verità nascosta'


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


News: LA DISPERSIONE SCOLASTICA TOCCA QUOTA 100 MILA

Rassegna stampa

Parola di ministro dell’Istruzione: la dispersione, nell’anno scolastico 2004/05, ha raggiunto quota centomila. Di questi, ben 8.500 sono alunni della media e 97.300 delle superiori con una forte percentuale al sud. Gli istituti maggiormente colpiti sono i tecnici e i professionali, cosicché quasi un terzo dei giovani, pari al 22%, non consegue il diploma. Volendo essere ottimisti si può dire che in Europa stiamo meglio della Spagna e del Portogallo, che potrebbe essere una bella soddisfazione; con tono pessimistico si può invece dire che con ogni probabilità è il sud, come sempre, che fa abbassare la media nazionale e che ci fa arrossire per tanti motivi. Oltre ai dati, però, il ministro non dice quale specifica soluzione si possa prendere, visto pure che molti fondi europei (Pon soprattutto) sono stati investiti per curare questo male e visto pure che l’obbligo, col prossimo anno, sarà riportato a 16 anni. Ma a fronte di tali numeri perviene anche la notizia che si starebbero per pagare gli stipendi ai supplenti (cento milioni di euro), per il cui colpevole ritardo si incolpa il precedente governo, che non avrebbe previsto i soldi necessari, ma c’entrerebbe anche il nuovo che ha tagliato tanto, comprese circa 12 mila cattedre (7 mila con l’organico di diritto e altri 4.500 alla definizione dell’organico di fatto). A questo proposito, dice Panini, della Cgil-scuola, che ci sarebbe un incremento delle iscrizioni per cui ci si aspettava un conseguente aumento di cattedre anche in vista del grande esodo di insegnanti sul rischioso vento della legge sui pensionamenti. E c’è poi la questione assai seria del rinnovo del contratto di lavoro scaduto da 13 mesi e intorno a cui non cogliamo stridor di denti ma silenzio siderale: non solo per capire a quanto è previsto l’ammontare complessivo dei benefici economici, ma anche per sapere la parte normativa. Allora chiediamo: che se ne dice del reclutamento dei nuovi insegnanti dopo lo stop alle graduatorie? E del nuovo stato giuridico dei docenti, chi sa qualcosa? E su quella proposta di avviare il tanto sognato e vituperato merito, di cui il concorsone fu il parto più scellerato? Possibile che per aumentare di «categoria » l’insegnante abbia a disposizione solamente il concorso a preside? Concorso sul quale è doveroso distendere il classico velo, viste le palesi ingiustizie perpetrate prima, in fase di bando, dopo, in fase di richieste di sospensive al Tar, e durante, in fase di correzione e pubblicazione delle graduatorie. Ma poche e frammentarie notizie escono anche sulla riforma della scuola che sarebbe dovuta entrare in fase sperimentale già da questo anno scolastico e a pieno regime con l’anno venturo. Pinze e cacciavite non fanno bene a nessuno, mentre nel programma dell’Unione si era parlato di una nuova riforma e di destinare il 3% del Pil per l’istruzione oggi navigante attorno al 1,5%, tagli compresi. Nello stesso tempo si dice che col nuovo anno si dovrebbero adottare finalmente i cosiddetti livelli minimi di competenze relativamente all’italiano, matematica e informatica, ma solo nel biennio, e che dovrebbero essere anche certificati per dare uniformità di preparazione a tutti i ragazzi, come succede con le lingue straniere. Un passo avanti per poi valicare anche il triennio in modo che agli esami di Stato non ci sia più un uniformante e inglobante voto unico, ma dei giudizi oggettivi e mirati per ciascuna disciplina che potranno consentire al neo diplomato sia di iscriversi nella facoltà che il diploma acclara sia di entrare (se trova spazio) nel mondo del lavoro nella specializzazione indicata sempre dal diploma e sia, se è asinaccio senza recupero, di riscriversi al quinto anno della scuola che lo ha così male giudicato e valutato. In Europa questa è una certezza mentre da noi è tutto più difficile e tragicamente più lento, tanto lento.

PASQUALE ALMIRANTE (da www.lasicilia.it)









Postato il Lunedì, 19 febbraio 2007 ore 01:26:40 CET di Renato Bonaccorso
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.63 Secondi