Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 585695352 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2024

Gran Galà 2024 del Convitto Cutelli: l’addio delle quinte classi fra danze, sorrisi e lacrime
di a-oliva
446 letture

Aperitivo culturale, III edizione: un anno di Redi
di m-nicotra
378 letture

Tre, due, uno… si parte!!!! Dall’Italia all’America viaggiando con la lettura
di m-nicotra
367 letture

QUANDO PARLA LA MUSICA. Festival internazionale dei Cori in Val Pusteria. La Sicilia presente con il coro di voci bianche “Vincenzo Bellini”
di a-oliva
366 letture

Esami di Stato a.s. 2023/24 - Pubblicazione nomine Commissione
di m-nicotra
357 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Redazione
Redazione

·L’UCIIM da 80 anni a servizio della scuola
·Secondo premio in Narrativa e menzione in Poesia: il Convitto Cutelli vittorioso alla XIX edizione del Concorso Ilaria e Lucia
·Gran Galà 2024 del Convitto Cutelli: l’addio delle quinte classi fra danze, sorrisi e lacrime
·ORO ROSSO DELL’ETNA di Antonio Patanè
·UCIIM inaugurazione nuova sede


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Formazione Professionale: Contratto Integrativo Regionale per la formazione, l’ autoformazione e l’aggiornamento dei Dirigenti Scolastici, a. s. 2005/2006.

Comunicati

Dalla Direzione Generale dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia

Si trasmette in allegato il testo integrale del Contratto Integrativo di cui all’oggetto, sottoscritto in data 14 marzo u. s. con le OO.RR.SS. dell’area V.

Il predetto accordo conferma in linea di massima gli obiettivi, i criteri e le modalità del precedente Contratto in materia.

Con la presente nota di accompagnamento si intendono richiamare alla particolare attenzione dei sigg. Dirigenti Scolastici della Regione le possibilità fornite con l’atto negoziale testé concluso  relativamente alla formazione e all’aggiornamento ed in particolare  all’opportunità dell’ autoformazione affidata all’iniziativa dei singoli (sia individualmente che in associazione). A tal fine si segnala che, secondo quanto pattuito dall’ art.2 dell’ accluso Contratto, le richieste di finanziamento delle iniziative di autoformazione dovranno essere concordate preventivamente con questa Direzione alla quale dovranno pervenire entro il 15 aprile p.v. per posta elettronica (giuseppe.italia@istruzione.it) e per posta ordinaria (U.S.R. Sicilia -Direzione Generale- Ufficio IV).  Per quanto concerne  modalità e termini si rinvia al testo dell’accordo.

I sigg. Dirigenti Scolastici che volessero fruire della suddetta opportunità di autoformazione sono invitati ad inoltrare le proprie richieste utilizzando esclusivamente gli allegati modelli, in particolare il mod. A per i progetti individuali ed il mod. B per i progetti di gruppo autogestiti; ciò al fine di agevolare la presentazione delle istanze e al contempo fornire uno strumento semplificato per l’esame delle stesse da parte del Comitato Paritetico.

Al fine di avviare entro tempi brevi le attività di formazione direttamente organizzate dalla Direzione Generale, si invitano i Sigg. Dirigenti scolastici in indirizzo a formulare le proprie richieste di formazione da scegliere tra quelle elencate nell’art. 3 dell’allegato CIR. La richiesta sarà formulata  a  mezzo  dell’apposita  scheda  (mod. C), da trasmettere entro lo stesso  termine del 30 aprile p.v. con le modalità e agli indirizzi sopra indicati.

Al fine di agevolare l’attività di raccolta delle richieste si prega di denominare i files relativi alle singole schede nel seguente modo:

A_codice meccanografico della scuola (per la scheda A)

B_codice meccanografico della scuola (per la scheda B)

C_codice meccanografico della scuola (per la scheda C)

La presente nota e l’allegato Contratto verranno pubblicati sul sito web della scrivente Direzione Regionale.

Il Dirigente Vicario

Giuseppe Italia

 

Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca.

Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia - Direzione Generale

Via Fattori, 60 - 90146 Palermo - tel. 091/6909111

direzione-sicilia@istruzione.it

 

II giorno 14 del mese di marzo 2005, presso la sede della Direzione Generale dell'Ufficio Scolastico Regionale, per la Sicilia, ha avuto luogo l'incontro tra la delegazione di parte pubblica, di cui al D.D.G. prot. 19473 dell’11/09/2003 e la delegazione di parte sindacale, nelle persone che sottoscrivono in calce il presente Contratto Decentrato Regionale concernente la definizione dei criteri generali per l'attuazione delle iniziative di formazione ed aggiornamento in servizio dei dirigenti scolastici per l'a.s. 2005/2006                  

                                                            LE PARTI

VISTO il C.C.N.L. per il personale dell'Area V della Dirigenza scolastica, relativo al periodo 1/9/2000 - 31/12/2001, sottoscritto in data 1/3/2002 ed in particolare l’art. 14;

VISTO il Contratto Integrativo Nazionale per il personale dell’area V della Dirigenza scolastica, sottoscritto il 23 settembre 2002 ed in particolare l’art. 10, relativo alla formazione e all’aggiornamento;

VISTA la Direttiva ministeriale n. 51 del 18/05/05, concernente gli obiettivi formativi assunti come prioritari per l'a.s. 2005/2006 ed in particolare la tabella allegata recante la indicazione dei finanziamenti assegnati anche per la formazione dei dirigenti scolastici, nonché le linee d’indirizzo per l'a.s. 2005/2006 in materia di formazione in servizio dei dirigenti scolastici;

 VISTA la Legge 28/3/2003 n. 53 recante la delega al Governo per la definizione delle norme             generali sull'istruzione e dei livelli essenziali in materia di istruzione e di formazione               professionale;          

VISTA la Direttiva generale sull’azione amministrativa e sulla gestione per l’anno 2005 - prot. n. 422/MR, del 19 gennaio 2005, che dispone, tra l’altro, il potenziamento degli interventi di qualificazione della formazione del personale della scuola a sostegno dell’ampio processo di riforme in atto e, in particolare, della Riforma degli ordinamenti scolastici;

CONSIDERATO CHE tutte le attività formative per i dirigenti scolastici, ai sensi del secondo comma dell’art. 10 Contratto Integrativo per il personale dell’area V della Dirigenza scolastica, sottoscritto il 23 settembre 2002, sono tese a rafforzare comportamenti innovativi e attitudini dei dirigenti scolastici, a promuovere e sostenere iniziative di miglioramento della qualità dei servizi offerti, a caratterizzare le istituzioni scolastiche in termini di dinamismo e di efficienza.

STABILISCONO E CONCORDANO QUANTO SEGUE

Art. 1 Finalità del presente accordo.

1. - II presente accordo mira a definire i criteri generali per l'attuazione delle iniziative di formazione e aggiornamento dei dirigenti scolastici della regione, utilizzando le risorse assegnate con la citata direttiva n. 51 per l'esercizio 2005 nonché quelle comunque disponibili ed utilizzabili per le medesime finalità.

2. - L'accordo ha validità per le iniziative di formazione che saranno svolte nell'a.s. 2005/2006.

            Art. 2 Godimento del diritto alla formazione.

            1. - La partecipazione alle attività di formazione e di aggiornamento costituisce un diritto-dovere per i dirigenti scolastici, ai quali occorre garantire pari opportunità di fruizione, entro i limiti delle risorse finanziarie assegnate.

            2. - I dirigenti scolastici che partecipano ai corsi di formazione organizzati dall'Amministrazione Centrale e Periferica del MIUR sono considerati in servizio a tutti gli effetti.

Ai medesimi spetta, alle usuali condizioni e secondo le disposizioni di legge, la corresponsione del rimborso delle spese di viaggio.

           

3. - A norma dell'art. 14, 7° comma, del C.C.N.L. è da considerare servizio a tutti gli effetti anche la partecipazione ad iniziative di formazione, inserite in appositi percorsi formativi - anche individuali o di gruppi autogestiti - purché concordati preventivamente con l'Amministrazione, entro il termine del 30 aprile 2006.

A tal fine la Direzione Generale, avvalendosi anche della collaborazione dell’Organismo paritetico già esistente, comunica ai richiedenti il proprio assenso entro il 20 maggio 2006 ovvero avvia un confronto diretto con gli interessati.

4. - A ciascun dirigente scolastico può essere concesso in ogni caso un periodo d’aspettativa non retribuita per motivi di studio della durata massima di 3 mesi nel corso dell'anno scolastico.

5. - Al fine di realizzare - anche nel campo della formazione - il sistema nazionale d’istruzione voluto dalla Legge n. 62/2000, i dirigenti delle scuole paritarie potranno essere ammessi alle iniziative di formazione organizzate dalla Direzione Generale senza onere alcuno per l'Amministrazione.

 

Art. 3 Obiettivi della formazione.


 

1. - Tenuto conto delle indicazioni ministeriali di cui alla Direttiva n. 51 in premessa citata, le iniziative di formazione per l'a.s. 2005/2006 faranno prioritario riferimento alle azioni a supporto dei processi di riforma, di innovazione e di sostegno dell'autonomia delle scuole, già avviate nel decorso anno scolastico; si assumono, pertanto, come prioritari i percorsi formativi relativi alle seguenti tematiche:

·     problematiche gestionali e complesse ricadute organizzative e contrattuali che derivano dalla progressiva attuazione dell’ampio processo di Riforma in atto;

·     esigenze di adeguamento del Piano dell’offerta formativa per il raggiungimento degli obiettivi specifici di apprendimento previsti dal Decreto Legislativo n. 59/2004 per la scuola dell’infanzia e il primo ciclo di istruzione, nonché alle complesse ricadute organizzative e contrattuali che derivano dalla Riforma;

·     profili ed aspetti problematici inerenti la complessità della gestione delle istituzioni scolastiche autonome;

·     attuazione degli obblighi contrattuali;

·     valorizzazione dell’autoaggiornamento;

·     iniziative di formazione per tutti i dirigenti scolastici sulla cultura e sulle tecniche della valutazione, in particolare quella relativa ai dirigenti scolastici.

2. - Saranno altresì prese in considerazione le altre tematiche previste dall’art. 5 della Direttiva n. 51 in premessa citata secondo le esigenze formative che saranno esplicitate dai Dirigenti scolastici della regione: 

- applicazione del nuovo regolamento amministrativo-contabile (Direttiva n. 87/2002);

- approfondimento della normativa in materia di sicurezza (Direttiva n. 87/2002);

- miglioramento delle capacità negoziali (Direttiva n. 87/2002);

- progettualità per l’accesso ai finanziamenti europei (Direttiva n. 87/2002);

- utilizzazione degli strumenti giuridico-contrattuali relativi al personale della scuo­la (Direttiva n. 87/2002);

- informatica (Direttiva n. 87/2002);

- lingue straniere (Direttiva n. 87/2002);

-nuovo quadro istituzionale dopo la modifica del Titolo V della Costituzione (Direttiva n. 43/2003);

- autoanalisi d’istituto e l’autovalutazione (Direttiva n. 43/2003);

- figura organizzatoria del coordinamento: competenze relazionali, gestione delle risorse umane e leadership (Direttiva n. 43/2003);

- compiti dei dirigenti scolastici per quanto attiene il contenzioso relativo ai rapporti di lavoro (Direttiva n. 43/2003);

- tutela della privacy nella Pubblica Amministrazione (Decr. Lgs. 196/2003)

- responsabilità disciplinare, amministrativa, contabile, civile, penale (Direttiva n. 43/2003);

- integrazione degli alunni in situazione di handicap, dispersione e disagio giovanile, con particolare riferimento alle problematiche organizzative (Direttiva n. 43/2003).

 

Art. 4 Modalità di attuazione della formazione dei Dirigenti Scolastici

 Tenuto conto di quanto indicato dalla direttiva 51/2005 ed in particolare agli articoli 3, 4 e 5 si concordano, come di seguito, le direttrici funzionali allo sviluppo dell’azione formativa che l’amministrazione e le parti intendono sostenere.

 

1. Interventi formativi promossi dall’Amministrazione anche attraverso pacchetti formativi specifici come previsto all’articolo 5 della direttiva 51/2005 in ordine alle tematiche esplicitate all’interno del medesimo articolo e finanziati dall’amministrazione centrale;

Gli interventi formativi potranno utilizzare anche sistemi misti di formazione che prevedono momenti in presenza alternati a momenti a distanza on line. I momenti .a distanza comporteranno l'erogazione di materiali relativi alle tematiche trattate nonché momenti di attività autonome di auto-formazione. La formazione a distanza verrà erogata - di regola - attraverso la rete pubblica Internet tramite il sistema TRAMPI del MIUR.

A ciascun intervento formativo concorreranno a seconda delle tematiche da trattare sia  l'Amministrazione Centrale - Direzione Generale della formazione e dell’aggiorna-mento del personale della scuola - sia la Direzione Generale Regionale. In particolare l'Amministrazione centrale curerà la realizzazione dei pacchetti formativi e la definizione delle linee guida per la conduzione dei monitoraggi; la Direzione Generale Regionale, a sua volta, curerà la individuazione dei direttori dei corsi e delle istituzioni scolastiche sedi delle attività formative, la selezione dei tutor d'aula, l'erogazione dei finanziamenti con la collaborazione dei CC.SS.AA. della Regione. La Direzione Generale Regionale darà informativa alle OO.SS. sulle attività avviate.

Sarà compito precipuo della Direzione Generale Regionale adottare modalità organizzative finalizzate a garantire la necessaria uniformità d’indirizzo e standard omogenei di qualità sul territorio regionale.

2. Auto-aggiornamento. Il dirigente scolastico può partecipare, senza oneri per l’Amministrazione, a corsi di formazione ed aggiornamento professionale che siano comunque in linea con le finalità precedentemente indicate.

2.a   Auto-aggiornamento individuale

L’Amministrazione nei casi di effettiva connessione delle iniziative di formazione e di auto-  aggiornamento svolte dai dirigenti scolastici, ai sensi dell’art. 8 del CCNL vigente , con l’attività di servizio e l’incarico agli stessi affidato, concorrerà con un proprio contributo, fino a €. 400,00 alla spesa sostenuta, che dovrà essere debitamente documentata.

2.b   Auto-aggiornamento di gruppo

Saranno favorite le iniziative di formazione di gruppi di dirigenti scolastici attorno ai temi aventi le caratteristiche in precedenza evidenziate all’art. 3 del presente accordo e delle indicazioni ministeriali di cui alla direttiva n. 51, per un numero non inferiore a diciotto - venti unità, concorrendo con un contributo fino a € 4500,00 complessive ed onnicomprensive. 

Prima di attivare le singole iniziative formative si procederà ad una ricognizione sul territorio regionale dei bisogni formativi e delle preferenze manifestate dai dirigenti scolastici, per determinare il numero, la tipologia e la dislocazione dei corsi; si avrà cura di scaglionare le iniziative nel corso dell'a.s. 2005/2006 nel rispetto degli adempimenti istituzionali.

I risultati delle attività di monitoraggio e delle verifiche finali saranno adeguatamente pubblicizzati e costituiranno momento di apposita informazione successiva alle OO.SS.

    

         Art. 5 Organismo paritetico

 1. – Al fine di approfondire le problematiche relative alle attività di formazione, le parti    convengono di istituire presso la Direzione Generale Regionale la Commissione Paritetica per la formazione e per l’aggiornamento dei Dirigenti scolastici, con compiti di consulenza e supporto dell’Ufficio Scolastico Regionale in materia di:

-         informazione sulle opportunità di formazione di aggiornamento e di sviluppo professionale esistenti a livello territoriale;

-         relazione con le  Università e con gli Istituti Universitari, con l’IRRE, con le Associazioni Professionali presenti sul territorio o con altri Organismi accreditati;

-         coordinamento delle attività di monitoraggio, documentazione e disseminazione dei risultati dell’attività formativa;

-         iniziative di formazione non realizzate dall’Amministrazione – Centrale e Periferica – da considerare come servizio utile ai sensi dell’art. 14, 7° comma, del C.C.N.L.;

-         spese rimborsabili sostenute per la partecipazione, individuale o di gruppo, ad iniziative di formazione, effettivamente connesse con l’attività di servizio o con l’incarico affidato;

-         costituzione di un elenco regionale di formatori e di tutor d’aula;

-         pareri sui progetti formativi di cui al comma 7° del precedente articolo 4;

-         ogni altra materia in tema di formazione e di aggiornamento professionale dei dirigenti scolastici che il Direttore Generale riterrà di sottoporre al suo esame.

2. – La Commissione Paritetica sarà composta da membri in possesso di adeguate competenze professionali, in numero corrispondente a un rappresentante di ciascuna delle Organizzazioni Sindacali firmatarie del presente contratto e ad altrettanti membri designati dall’Ufficio Scolastico Regionale. Il Direttore Generale assegnerà le funzioni di coordinatore della Commissione ad uno dei membri designati dall’Ufficio Scolastico Regionale.

 

 

Art. 6.  Risorse Finanziarie

 

1. - Le risorse finanziarie assegnate all'Ufficio Scolastico Regionale dall'Amministrazione Centrale, nella misura indicata nella tabella allegata alla Direttiva 51, sono prioritariamente  destinate a concorrere alla realizzazione d’iniziative di formazione che, coniugando la necessità dell'efficienza di spesa con l’efficacia dell'intervento, possano soddisfare la professionalità dei dirigenti da un lato, e dall’altro assicurare l’efficacia della ricaduta nella organizzazione e gestione delle unità scolastiche; pertanto si concorda di destinare la somma di €  10.878,00  ad interventi di perequazione nell’ambito regionale e di ripartire la restante somma di  €  127.000,00 tra le diverse azioni come segue:

 

a.   la quota percentuale del 40%, pari a € 50.800,00, viene assegnata all’azione prevista al punto 1 dell’art 4 del presente accordo, “Interventi formativi promossi dall’Amministrazione”;

b.     quota percentuale del 60%, pari a  € 76.200,00, viene assegnata in modo complessivo ad entrambe le azioni previste ai punti 2.a e 2.b dell’art. 4 del presente accordo, relativi rispettivamente allo “Auto-aggiornamento individuale” e allo “ Auto-aggiornamento di gruppo”;

 

2. - Eventuali avanzi di amministrazione degli anni precedenti, già finalizzati alla formazione dei dirigenti scolastici, perché previsti dalla contrattazione decentrata territoriale 2004/2005, che si rendessero disponibili, verranno ripartite in quote uguali tra le azioni previste alle lettere a), b) e c) del presente articolo, secondo la destinazione originaria. In casi di accertata necessità di stornare gli avanzi, si procederà secondo le esigenze delle singole azioni formative con contestuale informazione alle OO.SS. 


 

3. - Il finanziamento per le iniziative di autoformazione sarà concesso sotto forma di rimborso delle spese sostenute. A tal fine gli interessati dovranno presentare entro il termine del 30 aprile 2006 una scheda sintetica del progetto formativo con indicazione delle tematiche, dei tempi e delle specifiche dei costi presunti e, nel caso di iniziativa di gruppo, del nominativo di un referente.

4. - La Direzione, verificata la coerenza della richiesta con gli obiettivi formativi di cui al precedente art. 3, procederà secondo quanto specificato nella seconda parte del 3° comma  dell’art. 2 del presente contratto. Il rimborso sarà concesso, previa presentazione delle giustificazioni di spesa, entro l’ammontare massimo della quota individuale fissata in 400,00 euro.

5. - Ai sensi del precedente art.4 il finanziamento dei progetti di autoformazione per gruppi sarà autorizzato fino alla concorrenza di € 4.500,00 per ciascun corso che abbia una durata di almeno 20 ore; in tal caso le somme saranno erogate non ai singoli partecipanti bensì ad una scuola di riferimento che provvederà successivamente alla liquidazione delle somme agli aventi diritto (relatori, fornitori, personale di servizio ecc.). Valgono per l’autoformazione per gruppi condizioni, modalità e termini previsti per l’autoformazione individuale.

6. - Nel caso in cui pervengano da parte di uno stesso Dirigente due richieste per la fruizione del medesimo percorso formativo, sarà assegnata precedenza al progetto formativo in forma consorziata, escludendo lo stesso interessato dal finanziamento della  richiesta individuale.

            Art. 7  Norme finali.

1. - Le Parti concordano di incontrarsi entro il mese di maggio del 2006 per verificare l'andamento delle attività di formazione; in quella occasione potranno essere concordate misure compensative per il finanziamento delle predette attività.

2. - Per quanto non previsto nel presente accordo, si applicano le norme contenute nelle disposizioni in premessa citate e nelle altre disposizioni vigenti in materia.

3. - A norma dell'art. 47 e ss. del D. Lgs. 30/3/2001 n. 165, si dichiara che il presente accordo non comporta, neanche a carico degli esercizi finanziari successivi, impegni di spesa eccedenti le disponibilità finanziarie assegnate a quest’Ufficio Scolastico Regionale.

Letto e sottoscritto in Palermo il 14 marzo 2006

 

LA DELEGAZIONE DI PARTE PUBBLICA

Dott. Guido Di Stefano – Direttore Generale        _______________________________

 

Dott. Giuseppe Italia – Dirigente Vicario                 ______________________________

 

LA DELEGAZIONE DI PARTE SINDACALE

FLC CGIL Prof. Leopoldo Ceraulo                        ________________________________

 

CISL – SCUOLA  Prof. Antonino Bonacasa            ______________________________

 

ANP – CIDA  Prof. Salvatore D'Agostino                 ______________________________

 

         SNALS - CON FSAL  Prof. Lorenzo Zingale         _______________________________

 

 

La circolare e le schede A - B e C allegate









Postato il Giovedì, 30 marzo 2006 ore 18:56:43 CEST di Renato Bonaccorso
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.45 Secondi