Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 581892045 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
aprile 2024

Catania romana e dintorni
di a-oliva
277 letture

Mascalucia - Federico Sorrenti, sindaco dei ragazzi dell’istituto Leonardo Da Vinci
di a-oliva
249 letture

Mobilità Personale Docente per l’a.s. 2024/2025 – conclusione operazioni di convalida
di a-oliva
236 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Ministero Istruzione e Università
Ministero Istruzione e Università

·Scuola, aumenti a personale ATA e DSGA. Valditara: “Valorizziamo il contributo di tutto il personale, per una scuola più inclusiva e centrata sullo studente”
·Concorso straordinario insegnanti di Religione cattolica, firmato il decreto
·Scuola, diramata la nota sulle iscrizioni per l’anno scolastico 2024/2025. Le domande dal 18 gennaio al 10 febbraio prossimi
·Scuola, al via concorsi PNRR per l’assunzione di oltre 30mila docenti. Valditara: “Valorizziamo ruolo dei docenti”
·Il Ministero dell’Istruzione e del Merito a JOB&Orienta 2023. Dal 22 al 25 novembre, oltre 50 eventi e uno spazio per l’orientamento e la formazione. Presente il Ministro Valditara


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Didattica: I RAPPORTI TRA MATEMATICA E MONDO REALE

Associazioni
Alcune considerazioni didattiche sui rapporti tra matematica e mondo reale
Luca Dell'Aglio*

 

La questione degli aspetti didattici dell'uso della matematica nella descrizione dei fenomeni naturali è un tema che presenta varie angolazioni, legate ai possibili sensi in cui tale uso è stato considerato.
 È ben noto, infatti, che se si guarda allo sviluppo complessivo del pensiero scientifico moderno, il tema delle applicazioni della matematica in ambito reale non possiede un carattere univoco e costante, ma appare invece soggetto a vari tipi di evoluzioni e cambiamenti nel corso del tempo. Si tratta a tutti gli effetti di diversi approcci, di diverse letture della stessa questione generale, legati a differenti momenti e situazioni culturali.

Matematica e mondo reale: dall'interpretazione 'classica' al nuovo 'paradigma' del XX secolo
Il XX secolo in particolare segna un momento di importanza chiave nell'evoluzione della considerazione dei rapporti tra matematica e mondo reale, in quanto vede l'emergere di un paradigma – quello della moderna modellistica matematica – che tende a presentare degli elementi di radicale novità rispetto a ciò che avviene in precedenza.
 Mentre nella lettura classica – quella (per intendersi) che è in gran parte connaturata con la nascita della scienza moderna – gli strumenti matematici vengono generalmente visti, a volte con evidenti influssi neoplatonici, come il ‘linguaggio della natura', cioè come lo strumento espressivo con il quale si presume siano ‘scritte' le leggi della natura, in gran parte del pensiero scientifico del Novecento, tende a emergere una visione più pragmatica dei rapporti tra matematica e fenomeni reali.
 In questa visione, viene assegnato un ruolo centrale alla nozione appunto di modello matematico, come struttura formale di carattere essenzialmente descrittivo e non esplicativo, legata a una rappresentazione settoriale di certi aspetti del mondo reale e connessa alla possibilità di creare analogie di carattere matematico tra tipologie, anche molto diverse, di fenomeni reali.

Il rapporto tra strumenti matematici e fenomeni reali: una questione didattica rilevante
Pur nel contesto del ruolo dominante assunto dalla modellistica matematica all'interno del pensiero scientifico contemporaneo, si ha, a volte, una sorta di coesistenza tra questa lettura e quella classica, a seconda dell'ambito conoscitivo in cui viene considerato il rapporto tra strumenti matematici e fenomeni reali.
 Per vari tipi di ragioni, ciò possiede una particolare rilevanza in relazione alle considerazioni di carattere didattico, soprattutto per quanto riguarda l'insegnamento secondario. In primo luogo, per l'aspetto necessariamente interdisciplinare di tale tipo di insegnamento rispetto, per esempio, a quello universitario. L'uso della matematica in ambito reale è un soggetto che può essere, e di fatto viene affrontato in ambito scolastico, anche se secondo modalità più o meno dirette, da vari punti di vista tematici, cioè, all'interno di diversi, possibili percorsi didattici. La questione non riguarda solo le discipline di carattere tecnico, all'interno delle quali si possono comunque avere divergenze di impostazione nella presentazione di uno stesso soggetto; ma investe, in senso più generale, anche quegli ambiti, primo tra tutti quello filosofico, che tendono a porre maggiormente in evidenza gli aspetti in senso lato conoscitivi del pensiero matematico. Inoltre, e in modo connesso, in quanto tali ambiti didattici si rifanno spesso ad approcci, o più semplicemente a contestualizzazioni, di carattere storico, essi tendono spesso a favorire, magari in modo implicito, una particolare lettura dei rapporti tra matematica e realtà rispetto alle altre.
 La questione della trattazione in ambito didattico di tali rapporti si presenta dunque come un problema complessivo che investe aspetti di carattere tecnico ma anche, in senso lato, concettuale e culturale.
 Si tratta di fatto della ricerca di una sorta di equilibrio tra diversi punti di vista, in cui, perseguendo scopi di carattere puramente didattico, si ha la possibilità di un approccio critico alla questione basata su un esame dei limiti rispettivi delle varie letture proposte dei rapporti tra matematica e mondo reale.

Il problema della verifica sperimentale del modello
Questo discorso possiede in particolare una certa rilevanza in relazione alle differenti modalità in cui in tali letture viene trattata la questione della verifica sperimentale del modello formale considerato. Mentre nell'approccio classico – come risulta soprattutto chiaro nella tradizione della fisica-matematica classica – la verifica sperimentale gioca un ruolo centrale nel processo globale della lettura formale di un problema, la sua funzione viene in parte, almeno potenzialmente, indebolita nell'ambito della modellistica moderna, in virtù della centralità assegnata in questo contesto all'idea di modello come struttura astratta in grado di unificare, da un punto di vista essenzialmente linguistico, diverse tipologie di fenomeni reali. In questo modo, la naturale propensione verso lo sviluppo delle tematiche della moderna modellistica matematica in ambito didattico non può non confrontarsi con il problema di dare un'immagine troppo formale di un certo fenomeno reale, con il rischio di un eccessivo scollamento dallo specifico ambito di realtà considerato; una circostanza che, a livello d'insegnamento secondario, può in più risultare accentuata dal fatto di poter affrontare solo in parte in modo adeguato il complesso degli strumenti matematici adottati nello studio di un particolare modello.

 *Insegnante presso il Dipartimento di Matematica dell'Università della Calabria








Postato il Lunedì, 20 marzo 2006 ore 00:25:00 CET di Silvana La Porta
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.38 Secondi