Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 547832485 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2022

VIII edizione del concorso PICCOLI REGISTI CERCASI…per la LEGALITA’
di a-oliva
1939 letture

Il Progetto DLC ancora una volta per lo 'Spedalieri' una palestra di vita
di m-nicotra
1901 letture

“DIO NON SI È ANCORA STANCATO DEGLI UOMINI”. Lettera aperta dell’Arcivescovo di Catania alla madre del piccolo Germano
di a-oliva
1842 letture

La preside Brigida Morsellino "Cavaliere della Repubblica"
di a-oliva
1767 letture

Ultimi appuntamenti dell’anno scolastico al Convitto Cutelli: Countdown e Gran Galà
di a-oliva
1744 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Associazioni
Associazioni

·GRAN CONCERTO DI BENEFICENZA per “La Civita” di Catania
·Dal Pozzo di Gammazita una rete di associazioni per conoscere la città
·Venerdì 16 Luglio alle ore 19, presso la Corte Vaccarini del Convitto Nazionale “Mario Cutelli” presentazione del libro degli Ing. Gaetano e Fabrizio D’Emilio: #ACCADDEACATANIA
·UCIIM Sezione di Tremestieri Etneo. Incontro con l’autore: Roberto Russo
·Installazione di un gazebo informativo in Piazza Nettuno dalle ore 16.00 alle ore 20.00, oggi 2 giugno, in occasione della Giornata mondiale di sensibilizzazione sui disturbi alimentari da parte dell'associazione ''Stella Danzante” ETS – ODV” di CT


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Precariato: GLI ORDINARISTI, I FIGLI DI UN DIO POVERO

Comunicati
FIGLI DI UN DIO POVERO Sul Corsera del 25/06 abbiamo letto con approvazione l'analisi di Sabino Cassese, che lamentava la mancata promozione dei "meritevoli" nei ranghi della pubblica amministrazione. E non ci ha stupito la secca replica del Ministro Moratti, il quale ha ricordato al disinformato Professore che il 50% dei docenti prossimi ad essere immessi in ruolo ha sostenuto un concorso. Il Ministro chiama però il Concorso Ordinario per titoli ed esami un «concorso qualsiasi» e lo spalma sulle tante abilitazioni riservate che il Genio italico ha nei decenni inventato per insufflare nella scuola quelli «che si trovavano a passare di lì», come scritto sulla Stampa del 27/06 Il Ministro è inoltre convinto di aver scavato il "provvidenziale" canale di reclutamento dei futuri insegnanti, gli unici fregiabili del titolo di "meritevoli": le Scuole di Formazione Universitaria. Di che si tratta? Chi saranno gli "universitini" di domani, successori dei sissini di oggi? Chiunque conosca il caos disciplinare in cui versa l'Università e l'onomastica che avvolge la sua patetica moltiplicazione degli incarichi interni, chiunque conosca il fumo di illusioni levato già dalle Ssis (un mutante giuridico di cui si dovrà un giorno scrivere l'italianissima storia), ha pieno diritto di porre la domanda. Dove si formerà l'"eccellenza" in scuole improvvisate su cicli di lezioni distribuiti a pioggia e moduli casualmente affidati ad indaffarati collaboratori del mondo universitario? Funzionano così già molte Ssis, in mano a baronìe che raramente hanno visto o vissuto una vera Scuola. Noi che siamo abilitati con il Concorso Ordinario e saremmo titolati ad occupare le migliaia di cattedre tuttora vacanti non ci sentiamo al di sopra di ogni sospetto, né pretendiamo fregiarci del titolo di unici eccellenti: nos ipsi peccatores. Siamo però persone preparate e motivate, alle quali viene volutamente impedito di insegnare. Se i teorici dell'Eccellenza considerassero il livello di formazione di chi si è trovato incolpevolmente ad affrontare un Concorso Ordinario (art. 97 della Costituzione) e non già un semplice corso, dovrebbero chiedersi perché viene oggi bloccato il suo ingresso nella scuola. Perché si sta rallentando la stabilizzazione delle risorse umane, in attesa che dal 2008 sia abile il primo contingente di clerici sfornati dalle Scuole Universitarie? Risposta semplice: i nuovi eccellenti, che si vedranno assegnata la quota di posti oggi non assegnata ai vincitori di concorso (ecco la quota differita), avranno pagato una salata retta per la laurea abilitante. Affinché l'innovativo prodotto della generica farmaceutica ministeriale risulti appetibile e massicciamente vendibile sui banconi delle Università oggi al collasso, occorrerà che dietro la promessa ci sia ampia disponibilità di posti gestibili, e che non si ripetano gli errori d'improvvisazione commessi con le fumose Ssis. Le Scuole Universitarie saranno Siss finalmente dotate di un bollino giuridico di qualità: un contenitore di garanzie senza contenuto. Colleghi, cittadini, genitori, è ora di smetterla con le ipocrisie. È giunto il momento di denunciare la trama di complicità che coinvolge ordinatocrazia professionale, politica, presidi ed università. Solo il ben poco eccellente bisogno di finanziamenti differiti per Università e accoliti al seguito fa sì che i truffati del Concorso Ordinario, a loro tempo allettati con promettenti corsini di preparazione, vengano bloccati da un muro di omertà sull'uscio della scuola. Sono i Proff. K del nostro tempo: non hanno pagato a sufficienza gli anni di preparazione al Concorso Ordinario spesi in raccoglimento sui libri. Alla fine del processo sopravviverà loro solo la vergogna? In barba alla political correctness con cui ci riempiamo ogni giorno la bocca, oggi non c'è un documento di partiti e sindacati che indichi questi insegnanti con il loro titolo professionale. Troverete sempre scritto che sono precari qualsiasi, vincitori di un concorso qualsiasi, figli di un dio povero ed autodidatta. È un'indecenza senza freni quella che si riverbera nelle parole e nel pressappochismo del Ministro, il quale ci considera vincitori di «un» concorso solo per difendersi dalle critiche di Cassese, o lascia che il nostro titolo sia usato come banderuola dall'Avvocatura dello Stato, che deve difendere l'Italia in sede di Giustizia Europea per i suoi meccanismi discriminatori di reclutamento. Oggi questo Ministro, ma domani chi canterà la nuova antifona malaffaristica? Si vada infine nelle Università. Ci vada anche l'eccellente Ministro, di cui non conosciamo titoli specifici di idoneità a guidare il dicastero dell'Istruzione. Gli potrà accadere di incontrare alcuni di questi espulsi dalla scuola operare come cultori della materia o quant'altro. Stanno contribuendo sine pecunia a formare coloro che soffieranno loro, fra tre anni, la Graduatoria di Merito e il diritto al ruolo di insegnante! STEFANO MASCHIETTI








Postato il Mercoledì, 06 luglio 2005 ore 06:00:00 CEST di Silvana La Porta
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.27 Secondi