Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 581575123 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
aprile 2024

Mascalucia - Federico Sorrenti, sindaco dei ragazzi dell’istituto Leonardo Da Vinci
di a-oliva
163 letture

Mobilità Personale Docente per l’a.s. 2024/2025 – conclusione operazioni di convalida
di a-oliva
110 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Eventi
Eventi

·Bocelli e Mitoraj a Noto per promuovere i siti Unesco Siciliani
·Job orientation and Work experience in Europe
·Tavola rotonda al III IC Rodari di Acireale
·Sabato 17 marzo Gara Regionale ''EXPONI le tue idee 2018'' per il Convitto Nazionale “Mario Cutelli” di Catania.
·Tavola rotonda su dislessia, disgrafia, discalculia, disturbo da deficit di attenzione e iperattività


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Costume e società: Riflessioni 'natalizie'

Redazione
Quando il tempo dei rimpianti è già trascorso, mentre il tempo dei ricordi è ancora lontano, vuol dire che è sopraggiunto il tempo dei rimorsi. Il che non significa necessariamente che si è arrecato del male, ma soltanto che si è vissuto. Nel bene e nel male. In caso contrario si resta come sospesi in una sorta di "limbo", prigionieri dell'ignavia, vile e meschina. Da agnostico ed eretico anticlericale (troppo accondiscendente verso chi predica), rivolgo i miei auguri più schietti a coloro che confidano nella lealtà e nella sincerità delle persone, nell'onestà (intellettuale), per cui non mi rivolgo a quanti vivono in una condizione di malafede, in un clima di omertà e di indifferenza. Il valore dell'amicizia non si può invocare ad uso e consumo personale, ovvero solo quando più ci conviene.

Tempo addietro, ho conosciuto e frequentato alcuni sedicenti "amici". Per costoro io mi sono esposto, personalmente e politicamente, in varie situazioni che non mi piacevano affatto e mi sono persino inimicato alcuni notabili locali. Dov'erano loro, i presunti "amici", quando mi sono fatto coinvolgere in polemiche per servire la loro "causa"?
Ebbene, erano intenti a studiare calcoli e tatticismi, curando i propri affari. Un'amicizia fondata sulla convenienza e sul calcolo utilitaristico, non è un'amicizia autentica, sincera e disinteressata. Da parte mia non ho mai anteposto nulla al valore dell'amicizia, ancor meno la mia utilità, i miei affari ed i miei egoismi.

A differenza di chi, meschino, è aduso a calpestare e a strumentalizzare i rapporti interpersonali per privilegiare ad ogni costo le proprie ambizioni e realizzare i propri interessi venali. È Natale e vorrei essere più "buono", ma non ci riesco.
È sempre attiva in me una pulsione di "sana cattiveria" interiore, una sorta di tensione morale alla verità. È una spinta etica che mi induce ad essere schietto ed onesto, forse addirittura troppo sincero. Un modo di essere che risulta "crudele" agli occhi dei farisei, che predicano bene, spesso male, ma razzolano male, anzi peggio.

Se non erro, fu Gesù (di cui oggi ricorre la natività) ad esecrare in modo assai duro ed esplicito i farisei del tempio. E da questi Gesù fu osteggiato e perseguitato ferocemente fino alla condanna a morte, che si consumò tramite la crocefissione. Per cui delle reazioni di scandalo dei benpensanti e moralisti di ogni sorta e provenienza, detto francamente, non mi interessa granché.

Da rivoluzionario, non posso che ricercare il vero ad ogni costo. Poiché la verità è un atto rivoluzionario. Pertanto, rinnovo i miei migliori auguri, ma soprattutto un auspicio sincero affinché si riesca a progettare e a costruire assieme un avvenire migliore. Come diceva Marx (stavolta mi riferisco a Groucho, non a Karl): "Mi interessa molto il futuro. È lì che passerò il resto della mia vita". Ebbene, è giusto abituare i nostri figli a vivere nella menzogna? Non occorre farsi crocifiggere per difendere una verità. Non la Verità intesa in senso assoluto, o metafisico. Io sono un relativista, per cui non ho simili pretese: conoscere la Verità assoluta. Chi potrebbe mai custodire una simile Verità? Solo un Dio eterno ed onnisciente. Ma esiste davvero? E se esiste, perché non si mostra? Perché non interviene ad aiutarci? Evito di aprire un ragionamento infinito, soprattutto terribile.

A noi essere mortali ed "ignoranti" (in termini socratici) sarebbe, in ogni caso, inaccessibile. La Verità.
Per cui è evidente che mi riferisco a verità semplici, relative, conoscibili, alla nostra portata. Verità che vivono nella storia e richiamano un valore che suscita scandalo poiché urta visibilmente la suscettibilità e l'ipocrisia sociale, su cui si stabiliscono i rapporti e le convenzioni politiche ed istituzionali dominanti. Esaltare o recuperare un po' di onestà, di questi tempi, provoca forti reazioni di sdegno e di scandalo tra i "farisei del tempio".

Chiudo, lanciando una sorta di provocazione: che senso ha dissociarsi da un "modus vivendi" all'insegna dell'onestà quando lo fanno già tutti nella società in cui viviamo? Sarebbe fin troppo facile. Se si prendono le distanze da tutto il marciume dell'ordinamento sociale, tutto si fa più arduo e scomodo. Le ostilità e le inimicizie ci assaliranno. Ma il tempo saprà ripagarci nell'avvenire.

Lucio Garofalo
l.garofalo64@gmail.com








Postato il Domenica, 27 dicembre 2015 ore 02:30:00 CET di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.43 Secondi