Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 522864271 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
aprile 2021

L’arte speciale di Aliaia, del Liceo Artistico 'Emilio Greco', di Catania
di a-battiato
3201 letture

Sogno d’una notte d’inverno, tra città e saperi
di a-battiato
2824 letture

Giornale scolastico: Informa-Azione all'IIS Francesco REDI di Paternò
di m-nicotra
1749 letture

Il Ministro Bianchi elogia la preside Brigida Morsellino. “Grazie per aver tenuto gli studenti a rischio legati alla scuola”
di a-oliva
1672 letture

Accussì, il libro di poesie in lingua siciliana di Angelo Battiato
di m-nicotra
1321 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Rassegna stampa
Rassegna stampa

·Il Ministro Bianchi elogia la preside Brigida Morsellino. “Grazie per aver tenuto gli studenti a rischio legati alla scuola”
·Vaccini, Sicilia prima in Italia. Figliuolo: “Ora raddoppiare”
·17 marzo - 160 anni L’Italia nel cuore. Iniziative dei Ragazzi Sindaci con il patrocinio della Camera dei Deputati e del Presidente dell’ANCI. Lezione di Educazione civica applicata
·Catania, al polivalente Valdisavoia con la rete civica della salute percorsi di competenze trasversali in democrazia partecipata, empowerment e cittadinanza responsabile
·Completato l’assetto politico-amministrativo del Ministero. Quale futuro immaginare?


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Voce alla Scuola: CORSI DI RECUPERO? UN VERO FLOP

Comunicati
Resi tassativi dal ministro Beppe Fioroni nel 2007,
 oggi i presidi accusano: servono a poco

Corsi di recupero? Un vero flop

Pioggia di insufficienze ai primi scrutini, record al Sud

Alessandra Migliozzi, ItaliaOggi 28.4.2009
 Il sistema dei corsi di recupero sembra essere già in crisi, almeno a guardare i dati del ministero dell'Istruzione sugli scrutini intermedi di quest'anno scolastico. Una panoramica completa da Nord a Sud che mostra senza veli la strage di insufficienze meritate dai ragazzi. Con il Centro-Sud che, sia per quanto riguarda le medie che le superiori, occupa l'intero podio delle regioni più somare. Alla secondaria di I grado ha ottenuto almeno un'insufficienza il 56% degli alunni sardi, il 54,6% di quelli siciliani, a pari merito con quelli campani. Al quarto posto c'è il Lazio, con il 50,1%, che nella Capitale arriva al 50,7%. Alle superiori, la musica non cambia molto: ha almeno un cinque l'82,7% degli studenti sardi, l'80,5% di quelli campani, il 77,9% di quelli siciliani. Un primato poco nobile che, comunque, non vede le altre regioni rimanere a grande distanza. In Lombardia, ad esempio, la percentuale degli insufficienti alle superiori è del 73,1%. «E al Sud bisogna tenere conto anche del contesto sociale», ammonisce Fausto Clemente, preside di un istituto superiore palermitano.

 La fotografia, comunque, è preoccupante, tanto che per lo stesso ministero le insufficienze «hanno raggiunto un livello critico piuttosto elevato». Colpisce soprattutto il dato delle medie tanto da «legittimare una riflessione sulla opportunità di adottare, da parte delle scuole e degli insegnanti, nuove strategie di apprendimento, accompagnate da possibili azioni di recupero». Insomma, è emergenza. Solo che per i più piccoli i corsi per colmare le lacune, ad oggi, non sono obbligatori, né vi sono altre forme di intervento decise dal ministero. Tutto è demandato all'autonomia scolastica. Ma poi i corsi di recupero decisi per le superiori da un'ordinanza del 2007 dell'ex ministro Beppe Fioroni funzionano davvero? «No», secondo Mario Rusconi, responsabile romano dell'Anp, l'associazione dei presidi: «I corsi sono una minestra riscaldata: se ai ragazzi i contenuti non vanno giù a pranzo perché dovrebbero andargli giù a merenda, visto che non cambia neanche il modo di trasmetterli». La soluzione? Per il preside il segreto «è la didattica flessibile, il curricolo fatto sul modello anglosassone. Per esempio se un ragazzo si appassiona di latino dovrebbe poterlo approfondire. Invece non può. E il modo di insegnare dovrebbe essere innovato investendo sulla formazione dei docenti, ma, ovviamente, i soldi non ci sono». La pioggia di cinque colpisce il 48% degli studenti delle medie, alle superiori solo il 26% dei ragazzi ha tutte sufficienze (erano il 29,7% nel 2008), il restante 74% colleziona almeno un cinque (era il 70,3%). In Italia insulare, meridionale e centrale si concentra il maggior numero di somari. Alla secondaria di I grado i livelli di insufficienza tendono ad aumentare negli anni di corso: al secondo sfiorano il 50% dei ragazzi, al terzo il 51%. Alle superiori avviene il contrario, ma non c'è da sorridere: alla vigilia della maturità il 68,6% dei ragazzi arriva con almeno un cinque in pagella. Nei tecnici e nei professionali agli scrutini intermedi sono insufficienti l'81,% e il 79,1% dei ragazzi. Alle medie la materia nera è la matematica: il 29% degli scrutinati non ha il sei, seguono inglese (26,6%) e la seconda lingua (25,6%). Alle superiori la matematica è stata scalzata dalle lingue: 48,6% di insufficienti contro 45,8. Per la condotta, alle medie il 17% delle scuole del Nord ha dato le insufficienze contro il 32,8% del Sud. Gli studenti valutati negativamente sono poco più di 18mila. Alle superiori gli insufficienti son stati 36.259 (1,4% del totale). Gli istituti professionali hanno la percentuale più alta: 39,1%.








Postato il Mercoledì, 29 aprile 2009 ore 00:05:00 CEST di Silvana La Porta
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 2
Voti: 2


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.31 Secondi