Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 587398730 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2024

PRESIDE CARMELO BERTINO
di a-oliva
441 letture

Convitto Cutelli incubatore di talenti: l’ex alunno Flavio Tomasello sulla skené della 59esima stagione del Teatro Greco di Siracusa
di a-oliva
396 letture

GPS – Avviso apertura funzioni per la presentazione telematica delle istanze di scioglimento della riserva ai fini dell’inclusione a pieno titolo nella I fascia
di a-oliva
258 letture

Utilizzazioni e Assegnazioni Provvisorie personale docente, educativo ed A.T.A. – Anno scolastico 2024/2025
di a-oliva
241 letture

Il Coro interscolastico Bellini alle Ciminiere
di a-oliva
225 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Andrea Oliva
· Redazione
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Rassegna stampa
Rassegna stampa

·Serata celestiale con il Coro interscolastico Bellini alle Ciminiere
·Il Coro interscolastico Bellini alle Ciminiere
·Elezioni per il rinnovo del Consiglio Superiore della Pubblica Istruzione
·QUANDO PARLA LA MUSICA. Festival internazionale dei Cori in Val Pusteria. La Sicilia presente con il coro di voci bianche “Vincenzo Bellini”
·“Note di Vittoria”: Un Trionfo di Musica e Talento degli alunni dell’I.C. “De Roberto” di Catania


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Voce alla Scuola: Convitto Cutelli incubatore di talenti: l’ex alunno Flavio Tomasello sulla skené della 59esima stagione del Teatro Greco di Siracusa
Redazione
Come di consueto, anche quest’anno gli studenti del Liceo Classico Europeo hanno assistito alle tragedie in occasione della 59esima stagione del Teatro Greco di Siracusa; la scelta del dipartimento di discipline classiche è ricaduta stavolta  sulla “Fedra (Ippolito portatore di corona)” di Euripide e sull’”Aiace” di Sofocle, ed è fondata sul presupposto che studiare il “mito” a teatro, laddove il racconto si fonde con l'azione, permette agli studenti di vedere con i propri occhi i personaggi che compaiono sulla scena, provvisti ciascuno di una propria dimensione psicologica.
Eccezionalmente, in questa occasione, ad aspettare gli alunni sulla skenè c’era una sorpresa … il loro compagno Flavio Tomasello, tra le Erinni e poi tra i soldati dell’Aiace e nel coro dei servi cacciatori di Ippolito nella Fedra. Dopo essersi diplomato al Liceo Classico Europeo lo scorso anno scolastico, Flavio è stato selezionato dalla commissione presieduta da Mauro Avogadro, importante attore e regista italiano, attualmente insegnante di recitazione presso l'Accademia d'arte del Dramma Antico di Siracusa e la Scuola del Piccolo Teatro di Milano.
Insieme ad altri 21 ragazzi e ragazze provenienti da tutta Italia, è così iniziata l’avventura di Flavio all’interno dell’ADDA, scuola di teatro classico di grande prestigio. Il tirocinio pratico formativo prevede per tutti gli allievi attori dell’accademia la partecipazione alle rappresentazioni classiche, così Flavio ha da poco concluso la stagione teatrale al Teatro Greco di Siracusa dopo ben 34 repliche, prendendo parte a due produzioni, "Aiace" di Sofocle, regia di Luca Micheletti, e“Fedra” di Euripide, regia di Paul Curran. Per Flavio è stata una splendida occasione per lavorare con i grandi attori della scena teatrale italiana, oltre a ricevere in accademia un'eccellente formazione da parte di maestri di alto calibro del panorama italiano quali: Mauro Avogadro, Emiliano Bronzino, Marco Toloni, Dario la Ferla, Carlo Boso, Francesca Della Monica, Flavia Giovannelli, Nicola Bortolotti, Francesco Sala, Martino D'Amico, Alessandra Fazzino, Serena Cartia, Simonetta Cartia, Elena Polic Greco, Attilio Ierna, Auretta Sterrantino, Giusi Norcia.



Cinzia Nigro
Postato da Andrea Oliva Sabato, 13 luglio 2024 10:00:00 (396 letture)

(Leggi Tutto... | 11520 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Secondo premio in Narrativa e menzione in Poesia: il Convitto Cutelli vittorioso alla XIX edizione del Concorso Ilaria e Lucia
Redazione
“Rendi forti i vecchi sogni perché questo mondo non perda coraggio a lume spento”, scriveva il poeta americano modernista Ezra Pound. Una frase significativa in un’epoca difficile in cui spesso i sogni dei giovani sembrano scalfiti dalle circostanze e dagli ostacoli che affliggono il nostro tempo. Pound insiste proprio sull’importanza del coraggio, invece, chiave di volta che ci permette di andare avanti nei momenti bui.
Proprio su questo tema, “Il coraggio: tra cuore e sogno”, si sono cimentati i nostri alunni del Liceo Classico Europeo del Convitto Nazionale Mario Cutelli partecipando alla XIX edizione del Concorso artistico – letterario Ilaria e Lucia. A guidarli nella partecipazione e nella composizione dei testi la prof.ssa Giusy Gattuso, nell’ambito del suo progetto Pof la scuola come volano artistico – letterario. Con il loro entusiasmo e il loro talento sono così riusciti a conquistare un secondo posto nella Sezione Narrativa, ottenuto da Beatrice Notarangelo di IVE, e una menzione in Poesia (Lavinia Sipione IVD) ricevendo rispettivamente cento euro e una targa durante la cerimonia di premiazione che si è tenuta presso l’Auditorium De Carlo del Monastero dei Benedettini di Catania mercoledì 12 giugno. E’ stato un pomeriggio intenso e ricco di emozioni in cui sono state ricordate le due ragazze a cui è dedicato il concorso, vittime innocenti di un incendio che ha distrutto un piccolo albergo di Parigi che li ospitava nel 2001 durante il progetto Erasmus Anche grazie a questo concorso le due giovanissime studentesse continuano a vivere nella nostra memoria. Tra l’altro, Ilaria amava molto la poesia e scriveva dei testi letterari che sono stati raccolti in un volume. Le nostre due studentesse, dopo una riflessione sulla tematica proposta, si sono lasciate ispirare e hanno composto, sotto la guida della docente, i due testi premiati.
Il rumore del silenzio di Beatrice Notarangelo racconta in maniera coinvolgente e diretta la storia di Agnodice, prima ostetrica della storia (secondo Gaio Giulio Igino, in Fabulae). Era stata una bambina curiosa, soprattutto del lavoro del dottore quando nascevano i suoi fratellini, e da più grande dedita ad aiutare la madre nel momento del parto.

Prof.ssa Giusy Gattuso
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 14 giugno 2024 08:00:00 (683 letture)

(Leggi Tutto... | 9751 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Gran Galà 2024 del Convitto Cutelli: l’addio delle quinte classi fra danze, sorrisi e lacrime
Redazione
10_06_01
Occhi raggianti e sorrisi luminosi;
abiti svolazzanti e volteggi vorticosi;
nodi alla gola ed euforia contagiosa.
Quest’atmosfera aleggiava sabato 8 giugno, nella Corte Vaccarini del Convitto Nazionale Mario Cutelli di Catania, mentre i nostri studenti di quinto anno del Liceo Classico Europeo si accingevano ad aprire le danze del Gran Galà 2024 a loro dedicato.
Le luci si sono abbassate … un silenzio “assordante” ha avvolto i cuori dei magnifici cavalieri pronti a piroettare con le splendide dame in abiti da sera. E intorno i genitori, a cui tornavano alla mente i fanciulli e le bambine che tenevano per mano fino a qualche anno fa, con gli occhi lucidi attendevano che questi giovani uomini e donne scendessero dallo scalone monumentale pronti ad aprirsi al mondo.
In questa “scuola” che solo “scuola” non è ma che è appunto “convitto” (dal latino “convictus” cioé vivere insieme, convivere) ovvero luogo di grande condivisione, aggregazione e familiarizzazione in cui gli allievi sono cresciuti, sono stati accompagnati, coccolati e “formati” dai docenti educatori e dai docenti delle discipline: tutti li hanno condotti e amati, modellando ed erudendo le loro menti e guidandoli nel groviglio adolescenziale dalle contrastanti emozioni, sempre pronti a formare ed armonizzare le loro coscienze e il loro spirito oltre che la loro istruzione. E sabato erano in trepidazione, in attesa che iniziassero le danze e i protagonisti si mostrassero elegantissimi, con i tacchi alti e i capelli acconciati per l’occasione.
Dopo il saluto del rettore prof. Stefano Raciti, ad animare la serata il nostro gruppo musicale composto dall’eclettico Fabrizio Barbagallo (piano e voce), con le voci di Vittorio Allibrio, Daria Viglianisi, Giorgia Carobene, Riccardo Villari, Francesco Longo (sax e voce) e dai musicisti Eco Lo Giudice (chitarra e basso), Flavio Iuculano (chitarra e basso), Marco Papale (batteria).

Prof.ssa Giusy Gattuso

Fotografie di Nafisa Del Bufalo, Adéle Balla e Giusy Gattuso
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 10 giugno 2024 17:00:00 (632 letture)

(Leggi Tutto... | 12508 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: “Note di Vittoria”: Un Trionfo di Musica e Talento degli alunni dell’I.C. “De Roberto” di Catania
Rassegna stampa
CATANIA – Un pomeriggio pieno di emozioni e talento è stato quello del 4 giugno 2024, quando l’Aula Magna dell’IISS “Carlo Gemmellaro” di Catania ha ospitato la straordinaria manifestazione “Note di Vittoria”. Questo evento, organizzato dall’I.C. “Federico De Roberto” di Catania, ha rappresentato il culmine di un anno scolastico ricco di attività culturali, artistiche, letterarie, scientifiche, sportive, ambientali, inclusive e umanitarie.
La Dirigente Scolastica, la prof.ssa Cinzia Giuffrida, ha accolto calorosamente le famiglie e tutti i presenti, ringraziando gli alunni ed il personale per l’impegno e i risultati straordinari raggiunti.
Ha sottolineato come il successo della scuola sia frutto del lavoro collettivo di una comunità scolastica coesa e collaborativa. Ospiti graditi sono stati la prof.ssa Nausica Minnì, che ha premiato i vincitori dei Giochi matematici, il prof. Agostino Arena, ex dirigente scolastico della scuola Meucci, l’assessore all’istruzione Andrea Guzzardi che ha sottolineato l’importanza della collaborazione tra scuola e Comune.

Da newsicilia.it del 08/06/2024
Postato da Andrea Oliva Domenica, 09 giugno 2024 12:23:54 (290 letture)

(Leggi Tutto... | 13336 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: L’I.C. “F. De Roberto” di Catania promuove la bellezza della legalità
Rassegna stampa
CATANIA – Dal 20 al 24 maggio l’intera scuola è stata coinvolta in iniziative mirate alla riflessione collettiva sul concetto di legalità. L’evento è stato organizzato dalla referente alla legalità, la docente Agata Catania, con la collaborazione di tutti gli insegnanti e degli alunni del Consiglio Comunale delle Ragazze dei Ragazzi, guidati dalle docenti Ilenia Rigliaco e Francesca Tinè. Durante la settimana si è lavorato su diverse tematiche: bullismo e cyberbullismo, memoria delle vittime di mafia e l’attuazione quotidiana di pratiche di legalità e cura della scuola e del quartiere.
La Dirigente Cinzia Giuffrida ha sintetizzato il fulcro di queste giornate con le seguenti parole: “Ogni iniziativa deve innanzitutto rendere concreta e vicina alla vita dei ragazzi il concetto di legalità, orientando l’azione didattica ed educativa sempre più verso l’idea di democrazia partecipativa. La legalità è una scelta, ma per poterla attuare bisogna sapere distinguere ed individuare i vantaggi di questa scelta, la sua intrinseca bellezza.”

Da newsicilia.it del 25/05/2024
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 29 maggio 2024 16:41:15 (354 letture)

(Leggi Tutto... | 11943 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Competizione di DEBATE al C.D. Teresa di Calcutta di Tremestieri Etneo
Istituzioni Scolastiche
"Il debate è una metodologia didattica che ha origini molto antiche. Richiama, storicamente, un vero e proprio sistema di insegnamento nato all’interno della filosofia scolastica, la disputatio medievale. Oggi, con il debate, quella tradizione si rinnova diventando un gioco di squadra, con regole ben precise, che richiede diverse abilità mentali; un gioco competitivo che prevede momenti di incontro anche con realtà diverse dalle proprie, favorendo l’apertura al dialogo , al confronto e all’inclusività"…

Nella nostra scuola- riferisce Rossella Scalisi referente del progetto d’istituto ”Alla scoperta dei diversi punti di vista”- è già da anni che alcune insegnanti utilizzano la metodologia del DEBATE organizzando gare all’interno delle proprie classi. E’ importante che, fin dalla scuola primaria, si inizi a fornire le risorse necessarie affinchè i bambini e le bambine possano avere nella società un ruolo più propositivo, imparando a non essere passivi e a difendere le proprie opinioni rispettando sempre quelle altrui .
Quest’anno scolastico, nell’ambito del suddetto progetto, si è organizzata la prima competizione d’istituto di debate tra due classi terze di scuola primaria: la III B del plesso di “Via Scuole” contro la III B del Plesso “Settebello”. I bambini e le bambine delle due classi hanno accolto l’iniziativa con tanto entusiasmo, preparandosi con impegno e diligenza.

Michelangelo N.
m.nicotra@aetnanet.org
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 24 maggio 2024 12:22:52 (849 letture)

(Leggi Tutto... | 6417 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Voce alla Scuola: Primo raduno nazionale dei ragazzi sindaci di 7 regioni nelle Marche
Redazione
40 ragazzi sindaci con la fascia tricolore, provenienti da 7 regioni, nei giorni 8 e 9 maggio hanno partecipato al raduno nazionale  a Morrovalle, un piccolo comune delle Marche, in provincia di Macerata, per celebrare il 35° anniversario del primo consiglio comunale dei ragazzi in Italia, avviato nel 1989 per iniziativa del professore e assessore comunale Nazzareno Navisse ed ora diffuso nel territorio nazionale e presente con oltre 600  “consigli comunali dei ragazzi”  in tutte le regioni
Nell’auditorium “San Francesco” di Borgo Marconi-Morrovale, gremito di  circa 300 studenti  dei diverse città e regioni  i ragazzi sindaci con la fascia tricolore hanno socializzato il progetti e le attività culturali, sociali, ricreative promosse e realizzate con impegno e tanto entusiasmo. Al termine dei lavori hanno rinnovato in maniera corale la formula di giuramento pronunziata al momento delle elezioni, rinnovando l’impegno a collaborare “per la crescita sociale e civile dalla comunità scolastica e cittadina”.
Al Raduno nazionale, con il patrocinio del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Provincia Regionale di Macerata e del Comune di Morrovalle.  Sono intervenuti il sindaco Andrea Staffolani, l’Arcivescovo di Fermo , Mons. Rocco Pennacchio, il consigliere regionale Pierpaolo Borroni, Maria Teresa Baglione dell’Ufficio scolastico territoriale di Macerata,, Barbara Di Tizio delle Prefettura e il Lgt. Emmanuele Moretti dei Carabinieri di Morrovalle.
Postato da Andrea Oliva Sabato, 18 maggio 2024 13:00:00 (505 letture)

(Leggi Tutto... | 10719 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Giornata conclusiva del Percorso PCTO “Giovani, futuro, Lavoro: le competenze di analisi sociale per la progettazione delle Policy” presso il DSPS dell’UNICT
Istituzioni Scolastiche
Giorno 7 maggio 2024 presso l’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali si è concluso il percorso di PCTO con un seminario dal titolo “Giovani, Futuro, Lavoro”. L’incontro, coordinato dal Professore Davide Arcidiacono del DSPS tutor esterno del progetto, ha visto protagonisti gli studenti delle classi 3A e 4A indirizzo Scienze umane del Liceo G. Lombardo Radice di Catania. Dopo i saluti della Professoressa G. Di Gregorio, Direttrice del Dipartimento e della professoressa R. Di Gloria, tutor del progetto, gli studenti hanno preso la parola per presentare i risultati del loro progetto e proporre possibili soluzioni delle problematiche emerse durante le attività presso il DSPS. Gli alunni hanno spiegato che durante le attività di PCTO, attraverso un percorso laboratoriale, sono state effettuate analisi quantitative e qualitative con un approccio mixed methods (analisi dei dati, report e focus group) trattando tematiche quali : Il lavoro oggi al Sud; Proseguire gli studi o entrare nel mondo del lavoro; Giovani e autonomia. Gli ospiti intervenuti al seminario dopo aver attentamente ascoltato gli studenti, hanno manifestato il proprio appezzamento per il lavoro svolto e hanno proposto significative riflessioni sul futuro del lavoro al Sud.

Download Locandina

Professoressa Rosaria Di Gloria
Postato da Michelangelo Nicotra Sabato, 18 maggio 2024 10:30:00 (595 letture)

(Leggi Tutto... | 3387 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il Liceo Lombardo Radice promuove ''La magistratura che protegge il denaro pubblico''
Redazione
Iniziativa al Liceo Lombardo Radice "La magistratura che protegge il denaro pubblico"

Presso l'Aula Magna del Liceo Lombardo Radice di Catania nella mattina del 10 maggio si è tenuto l’incontro intitolato "La magistratura che protegge il denaro pubblico", organizzato congiuntamente dall'Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia e dalla Procura Regionale della Corte dei Conti e tenuto dal magistrato dottoressa Natalia Torre. Hanno partecipato all'iniziativa le quarte e le quinte classi degli indirizzi Liceo delle Scienze Umane e Liceo Economico Sociale dell’Istituto.
La dott.ssa Torre si è impegnata con entusiasmo e voluta semplicità espositiva a coinvolgere gli studenti nella sua profonda passione per il Diritto e per la Nostra Costituzione, che ha citato più volte nei numerosi articoli che riguardano il lavoro della Corte dei Conti, la Magistratura che protegge il denaro pubblico e vigila in materia fiscale sulle entrate e spese pubbliche all'interno del bilancio dello stato.
Sottolinea la dott.ssa Torre agli studenti: “Denaro pubblico non vuol dire di nessuno, ma di tutti noi e il denaro pubblico speso male produce danno erariale e questo danneggia i cittadini stessi”.
Questo incontro ha favorito riflessioni e considerazioni sulle tematiche della legalità e sulla gestione dei fondi pubblici per promuovere tra i giovani l'importanza della tematica affrontata.

Le referenti di Ed. Civica
prof.ssa Annalisa Caiola e prof.ssa Maria Grazia Barone

e le

Funzioni Strumentali per l'Orientamento, il PCTO e la Dispersione Scolastica
prof.ssa Mariapina Natoli e prof.ssa Rosaria Di Gloria
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 17 maggio 2024 09:58:38 (433 letture)

(Leggi Tutto... | 4283 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Concorso Serra International 2024: due premi al Convitto Cutelli
Redazione
“Essere per l’altro”: questo il tema scelto quest’anno per la XIX edizione del Concorso Serra International Italia, promosso dall’omonima associazione presente anche nel territorio catanese. Argomento ampio e impegnativo che sottolinea l’importanza del contributo di ciascuno di noi per realizzare una società più accogliente, solidale, giusta, libera e che ha particolarmente interessato alcuni alunni del Liceo Classico Europeo del Convitto Nazionale Mario Cutelli di Catania coinvolti dalla prof.ssa Giusy Gattuso, nell’ambito del suo progetto La scuola come volano artistico – letterario. Ben cinque allievi, infatti, hanno preso parte alla competizione e due hanno ottenuto gli ambiti riconoscimenti: Alessandro Rosa di IC, con il testo poetico Battaglia, si è aggiudicato il secondo premio (ovvero un assegno di 100 euro) e Desirée Ragusa di IIID, con il disegno γάπη, ha ricevuto una menzione. I ragazzi hanno ricevuto gli omaggi durante la cerimonia di premiazione che si è tenuta venerdì pomeriggio 10 maggio presso il Seminario Interdiocesano Regina Apostolorum di Catania.
Nella sua poesia Alessandro personifica la lotta perpetua fra le forze del bene e del male. Sottolinea la bontà di Amore che cerca di rallegrare il mondo mentre Odio e Pregiudizio discriminano, insultano, giudicano, anche davanti ad una bambina, personificazione dell’innocenza e dell’Africa, il continente maggiormente abitato dagli uomini dalla pelle scura. Ma Amore non si arrende e cerca il suo più forte alleato per vincere la battaglia, Coraggio, mettendo in evidenza con lui la meraviglia della varietà e della diversità, sconfiggendo gli eterni nemici e riuscendo a migliorare il mondo. Amore così marca la sua esistenza che è di ausilio all’altro al fine di renderlo felice vincendo in definitiva la battaglia della vita.
Il disegno di Desirée, costruito attraverso sottili linee nere intersecate, esprime l’esperienza del dono di ciò che di più prezioso l’individuo possiede ovvero il “cuore” che racchiude il bene, la positività, il meglio dell’uomo. Gli elementi del viso dei protagonisti sono appena accennati, a parte gli occhi, poiché la percezione dei personaggi rappresentati passa soprattutto attraverso la vista: occhi tondi e bianchi che lasciano trasparire la nitidezza dell’animo. L’inestimabile dono, pronto e impacchettato, viene offerto a colui il quale il cuore “sanguina” in un fiotto rapido e vistoso che fuoriesce dal petto e arriva fino alla terra. La figura di costui è tanto curva quanto provata da questa perdita. Colui che dona, salva la vita, l’essere, i valori in cui crede e fa trionfare così il bene.


Prof.ssa Giusy Gattuso
Postato da Andrea Oliva Domenica, 12 maggio 2024 11:00:00 (504 letture)

(Leggi Tutto... | 10800 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: SCAMBIO CULTURALE CON IL LYCÉE BUFFON DI PARIGI (Febbraio-Marzo 2024)
Redazione
In quest’articolo racconteremo dell’indimenticabile esperienza dello Scambio culturale con il Lycée Buffon di Parigi, che ha segnato i cuori della classe 4D e di alcuni alunni della 5E del Liceo Classico Europeo Convitto Nazionale “Mario Cutelli”.

Ricordiamo ancora perfettamente il momento in cui la nostra professoressa ci ha comunicato i nomi dei nostri corrispondenti e ci ha fatto mettere in contatto con loro.
Nelle settimane successive, nelle nostre menti sono sorte diverse domande: “Ci troveremo bene con i nostri compagni francesi? Saranno simpatici? Sarà facile comunicare?”. Quando l’aereo proveniente da Parigi è atterrato, tutte le nostre preoccupazioni si sono alleviate. Già dalla prima sera abbiamo avuto modo di conoscere meglio i nostri corrispondenti, incontrandoci in un bar in centro città.
Ci siamo subito trovati a nostro agio e sono presto nate le prime amicizie.
Il giorno dopo, ci siamo incontrati alle Ciminiere e, dopo aver visitato il Museo del Cinema e il Museo storico dello Sbarco in Sicilia, abbiamo pranzato nel nostro Convitto, che ha particolarmente affascinato i nostri nuovi amici. Dopodiché, ci siamo incamminati per le vie del centro storico di Catania. I nostri corrispondenti hanno potuto godere di guide d’eccezione: noi stessi.

 Tommaso Pistone e Flavio Vinciguerra
Classe 4a D Liceo Classico Europeo
 
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 10 maggio 2024 11:30:00 (571 letture)

(Leggi Tutto... | 18623 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: “Maggio dei libri” in aula magna presso il liceo Lombardo Radice di Catania: gli studenti si confrontano sulla libertà di lettura con Italo Calvino
Redazione
Il piacere disinteressato per la lettura e la capacità di indagare sui sentimenti umani aprono scorci dell’anima sconosciuti che il trambusto della quotidianità interrompe. Lo sanno bene gli studenti del liceo “G. Lombardo Radice” di Catania che, venerdì 3 maggio, hanno partecipato alla quattordicesima edizione del progetto del Miur “Maggio dei libri”.
Liberi di leggere” il tema scelto quest’anno e affrontato attraverso la lettura del romanzo “Se una notte d’inverno un viaggiatore” di Italo Calvino che, da punti di vista differenti, hanno analizzato i relatori Massimo Schilirò – docente di Letteratura italiana contemporanea all’Università di Catania – e Ivana Zimbone, giornalista e consulente di comunicazione. A  progettare,relazionare ed inserire in piattaforma nazionale il nostro liceo è stata  la professoressa Marcella Labruna, docente referente del progetto, e Concetta Mosca, dirigente dell’istituto.
Online e in presenza gli studenti – supportati dai professori Ascanio, Barone, Caiola, Caputo, Labruna,  Macro, Piazzese, Schirò, e Spina– si sono confrontati sulla lettura dell’originale opera calviniana, esempio per antonomasia della letteratura postmoderna, in cui Lettore e Lettrice si ritrovano a leggere ben dieci storie interrotte di personaggi che ricalcano tanto dei punti di vista sulla letteratura, quanto dei modi d’essere.


La referente per Libriamoci Maggio dei libri professoressa Marcella Labruna
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 08 maggio 2024 09:00:00 (924 letture)

(Leggi Tutto... | 14621 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Voce alla Scuola: RADUNO NAZIONALE DEI RAGAZZI SINDACI a MORROVALLE nelle Marche
Redazione
35 ragazzi sindaci con la fascia tricolore, provenienti da 7 regioni, si incontreranno nei giorni 8 e 9 maggio a Morrovalle, un piccolo comune delle Marche, in provincia di Macerata, per celebrare il 35° anniversario del primo consiglio comunale dei ragazzi in Italia.
E’ stata la scuola di Morrovalle ad avviare per la prima volta, nel 1989, il progetto del CCR, in seguito diffuso nelle diverse regioni ed oggi conta oltre 600  “consigli comunali dei ragazzi” guidati dal sindaco dei ragazzi.
Al Raduno nazionale sono stati concessi i patrocini del Senato della Repubblica, della Camera dei Deputati, della Provincia Regionale di Macerata e del Comune di Morrovalle. Hanno inviato messaggi il Presidente della Repubblica e il Ministro dell’Istruzione e del Merito.
Sarà un grande evento per gli studenti marchigiani, protagonisti attivi nella “scuola piccola città”, promotori di democrazia partecipata e cittadinanza responsabile.
Un intenso programma coinvolge l’8 maggio le delegazioni dei ragazzi sindaci e numerose sono le ragazze sindaco, insieme agli assessori e  ai consiglieri, circa trecento,   in una socializzazione di progetti, iniziative e attività realizzate nelle 35  scuole e nei comuni di provenienza  delle regioni Marche, Emilia Romagna,  Piemonte, Veneto, Campania, Puglia e Sicilia.
 
Postato da Andrea Oliva Sabato, 04 maggio 2024 08:00:00 (614 letture)

(Leggi Tutto... | 8850 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Per una città eco sostenibile. Lettera al sindaco di Catania
Redazione
I bambini della classe terza primaria dell’Istituto paritario “John Dewey” hanno scritto una lettera al Sindaco di Catania, Enrico Trantino, presentando alcune idee “per aiutare Catania a diventare una città meno inquinata e più sostenibile”.
L’aver scoperto che lo scorso anno Catania ha avuto la maglia nera della sostenibilità ambientale, li ha impegnati ad elaborare alcune proposte operative sollecitando: maggiore pulizia nelle strade; più bidoni per la raccolta differenziata, più piste ciclabili , panelli solari e parchi verdi”.
 La lettera scritta a mano dai piccoli è stata consegnata al Sindaco in occasione di un incontro al Palazzo degli elefanti e i piccoli si sono resi portavoce degli altri bambini della Città, presentando al Sindaco insieme alla lettera alcuni disegni con messaggi operativi e simbolici  la A: il vulcano, la T: gli alberi, la N: l’elefante,  la I : le case  e i palazzi. E poi ancora le auto elettriche. Il no ai cumuli di spazzatura.
I bambini, accompagnati dal preside Giuseppe Adernò, dalle maestre Federica Abate, e Veronica Miano,  da  Mariagrazia Puglisi in rappresentanza dei genitori,  sono stati accolti con onore al Municipio, mettendo in azione un esercizio di cittadinanza attiva e responsabile.
Il Sindaco Trantino ho molto apprezzato l’iniziativa e, facendo tesoro dei consigli dei bambini ha chiesto la loro collaborazione per essere “come le formichine operose, capaci di far camminare l’elefante” e dare alla città di Catania una nuova dimensione di socialità e di progresso.
 I disegni dei bambini sono stati collocati sotto il vetro nella stanza del sindaco, quale monito costante per una città ecosostenibile.

Postato da Andrea Oliva Domenica, 28 aprile 2024 08:00:00 (414 letture)

(Leggi Tutto... | 7052 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Menzione speciale al C.D.S. Teresa di Calcutta di Tremestieri Etneo per la partecipazione alla ''Notte Internazionale della Geografia''
Istituzioni Scolastiche
L’evento della GeoNight, celebrato in tutto il mondo il 12 Aprile, afferma il valore della Geografia, una disciplina formativa a 360° nella crescita sociale e culturale dei ragazzi. Il Circolo Didattico "Teresa di Calcutta" ha partecipato dimostrando sensibilità verso azioni di sviluppo sostenibile e amore per la Natura. Numerose sono state le classi, guidate dai loro insegnanti e sostenute dalla preside prof.ssa Benedetta Liotta, che hanno partecipato alla Notte Internazionale della Geografia. Gli alunni di ben 21 classi hanno sviluppato diverse tematiche (di seguito riportate), tutte afferenti ai valori più alti della cultura scientifica, ambientale, di educazione alla cittadinanza attiva e responsabile: dalla scoperta del territorio allo studio di ogni singolo obiettivo dell’Agenda 2030, dalla consapevolezza che la Terra sia ormai ammalata, all’urgenza di interventi sostenibili, dal bisogno di viaggiare per scoprire e conoscere luoghi meravigliosi del nostro pianeta ad azioni di transizione ecologica che esaltano la bellezza del Creato.
Postato da Michelangelo Nicotra Venerdì, 26 aprile 2024 19:38:17 (862 letture)

(Leggi Tutto... | 5616 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Voce alla Scuola: Catania romana e dintorni
Redazione
Mercoledì 17 aprile si è svolto l’ormai consueto progetto nominato “Passeggiate archeologiche” che ha coinvolto le classi seconde del Liceo “Lombardo Radice” di Catania e ha visto, in qualità di “ciceroni”, gli studenti della classe IV C. Al progetto hanno partecipato anche gli alunni del liceo francese di La Roche-sur-Yon in mobilità  presso il nostro istituto.
Il progetto, curato dalla Prof.ssa Marcella Labruna, ha rappresentato una proficua opportunità di apprendimento per gli studenti del liceo “Lombardo Radice” guidati alla scoperta della loro città, Catania.
Gli studenti, infatti, hanno fruito di una lezione di storia e di arte “en plein air” e sono rimasti affascinati dalla peculiare struttura geologica di Catania che, come la mitologica Fenice, è sempre risorta dalle sue ceneri. Nella prima parte della mattinata  gli studenti hanno conosciuto le vicende dell’acquedotto, l’ipogeo quadrato, il foro, il cardo e il decumano nonché le terme della Rotonda e dell’Indirizzo straordinarie architetture purtroppo non fruibili ma bel visibili.
L’itinerario ha avuto inizio dalla centralissima Piazza Stesicoro dove gli alunni della classe IV hanno illustrato la storia del “Colosseo nero”, ovvero dell’imponente Anfiteatro romano, così soprannominato perché costruito con la pietra lavica dell’Etna e secondo solo al Colosseo.


Prof.ssa Alina Rizza
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 18 aprile 2024 08:00:00 (768 letture)

(Leggi Tutto... | 9086 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Voce alla Scuola: Mascalucia - Federico Sorrenti, sindaco dei ragazzi dell’istituto Leonardo Da Vinci
Redazione
Mascalucia - La solenne cerimonia di giuramento del Sindaco dei Ragazzi dell’Istituto “Leonardo da Vinci ” ha avuto luogo nell’aula consiliare recentemente restaurata.
 Il Sindaco Vincenzo Magra ha accolto gli studenti e  i genitori  e i piccoli consiglieri e assessori hanno occupato il posto degli amministratori cittadini.
La cerimonia ha avuto inizio con il canto dell’Inno d’Italia e l’ingresso in aula del Tricolore e del testo della Costituzione, accompagnati dal sindaco uscente Carlotta Di Della e del neosindaco eletto Federico Sorrenti.
Il sindaco uscente ha presentato la relazione delle attività svolte nel corso del suo mandato e come ha vissuto l’esperienza di sindaco dei ragazzi, quindi ha deposto la fascia tricolore.
Con grande emozione Federico Sorrenti, alunno della classe seconda, ha recitato, con la mano sulla Costituzione, la formula di giuramento “Giuro di essere fedele alla Repubblica ….  Mi impegno a collaborare per il bene della scuola, piccola città e per la crescita sociale e civile e della Comunità scolastica” quindi ha baciato la bandiera e firmato la pergamena del giuramento , controfirmata dal Sindaco, dalla dirigente  Concetta Rita D’amico e dalla mamma del sindaco, così da stabile una maggiore cooperazione e convergenza educativa tra scuola e famiglia.
Postato da Andrea Oliva Martedì, 09 aprile 2024 08:00:00 (704 letture)

(Leggi Tutto... | 10134 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: L’I.C. “Federico De Roberto” di Catania insieme per la tutela e cura dell’ambiente – VIDEO e FOTO
Rassegna stampa
29_03_01
CATANIA – “Heal the world”, un evento dedicato alla Geografia, all’interno della manifestazione Geonight, una giornata in cui gli studenti guidati dai docenti dell’Istituto Comprensivo “Federico De Roberto” di Catania, hanno colto, attraverso l’esplorazione, l’affascinante mondo della Geografia e il suo ruolo fondamentale nella comprensione del pianeta Terra e della sua tutela.
La giornata prende il nome dalla famosa canzone di Michael Jackson, rinviando al significato, “Cura il mondo”, per invitare e ricordare la necessità di tutelare e curare il mondo, per creare società pacifiche ed inclusive. La Geografia non è solo una materia scolastica, ma un ponte tra culture e saperi, che aiuta a comprendere le diverse realtà del mondo e a trovare soluzioni ai problemi globali. L’evento si è rivelato un’occasione per incontrare le Autorità locali e discutere con loro dell’importanza della Geografia per lo sviluppo del territorio.
Sono intervenuti il sindaco di Catania Enrico Trantino, l’assessore alla Pubblica Istruzione Andrea Guzzardi, il Vice Presidente della sezione provinciale AIIG (Associazione Italiana Insegnanti di Geografia) prof. Felice Arona, accolti dalla Dirigente Scolasticaprof.ssa Cinzia Giuffrida, che ha palesato gratitudine per la loro presenza e orgoglio ed emozione per la dedizione con cui l’Istituto ha operato.
La presenza delle autorità segnala l’importanza della collaborazione tra Scuola e Comune, per educare i giovani al senso civico. Il CCRR (Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze) ha presentato i brani che l’orchestra e il coro in una sublime armonia, hanno magistralmente eseguito ed interpretato. Così sulle note di Adiemus di Karl Jenkins, un brano che si erge come voce della Terra, che vibra e colpisce gli animi dei presenti, si apre la giornata, per continuare sulle note di Imagine di John Lennon e concludersi con Heal the World di Michael Jackson.

Da newsicilia.it del 27/03/2024
Postato da Andrea Oliva Sabato, 30 marzo 2024 15:47:48 (823 letture)

(Leggi Tutto... | 19597 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Ragazzi sindaci all’Help Center Caritas
Rassegna stampa
MARTEDI 26 marzo   2024  - ore 10,00 VISITA ALL’HELP CENTER DELLA CARITAS di Piazza Giovanni XXII (Stazione) angolo Viale Africa n. 238

Le delegazioni dei Consigli Comunali dei Ragazzi della città e della provincia, martedì 26 marzo alle ore 10 si incontrano all’Help Center Caritas per “imparare vedendo fare” ed “imparare facendo” la cultura della solidarietà e dell’impegno civico.
La visita vede impegnati i ragazzi sindaci con la fascia tricolore e gli “assessori alla solidarietà” delle scuole  Deledda, Maria Ausiliatrice, Mascalucia, Belpasso, Adrano i quali hanno promosso anche una raccolta di alimenti che consegneranno  come dono pasquale ai poveri della Città.
 

Il Preside  

Giuseppe Adernò
 
Coordinatore CCR  - Preside Giuseppe Adernò
Via Enna,3/C  - 95128 CATANIA    Cell. 349 5608663   
giuseppe.aderno1@gmail.com -  ccr.consiglio.ragazzi@gmail.com
Postato da Andrea Oliva Martedì, 26 marzo 2024 09:03:49 (808 letture)

(Leggi Tutto... | 10628 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Studere ludendo et promovendo
Redazione
Giorno 23 e 24 Marzo dalle ore 9.00 alle ore 13.30, presso il Museo MURA – Villa Zingali Tetto di Catania, in via Etnea n.742, sarà aperta al pubblico la visita alle prestigiose collezioni permanenti delle stampe di incisione, dell’artista veneziano del 700, Giovanni Piranesi e dell’architetto siciliano, del 900, Francesco Fichera. L’iniziativa, promossa dall’associazione Nazionale Fai, in collaborazione con il Liceo Lombardo Radice di Catania, dal titolo apprendisti ciceroni, rientra tra le attività di alto livello di PCTO e mira alla valorizzazione del patrimonio storico - artistico - archeologico nonchè al rafforzamento dell’identità culturale dei cittadini catanesi. Per l'attività è stata selezionata la classe 3LB del liceo linguistico, coordinata dal DICAR – Dipartimento di Architettura - dell’Università di Catania, dal Fai, dalla tutor interna Prof.ssa Labruna Marcella. Sono gli studenti in prima persona a guidare il pubblico nell’edificio nel quale è possibile ammirare pregevoli oggetti originali di arredo in stile liberty, appartenuti all’avvocato Zingali. Il percorso, consta 9 sale visitabili, è arricchito dalle ammirevoli decorazioni pavimentali e stucchi di arredo, dell’esecutore Gaetano D’Emanuele. 

La Coordinatrice del dip di Arte professoressa Daniela Aquilia
La Referente per i beni culturali professoressa Marcella Labruna
 
Postato da Andrea Oliva Sabato, 23 marzo 2024 16:20:47 (1647 letture)

(Leggi Tutto... | 10724 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Voce alla Scuola: Progetto Erasmus+ “Tourisme Responsable” per gli alunni della scuola secondaria di primo grado Dante Alighieri Catania
Redazione
Si è svolta dal 13 al 19 Marzo 2024 a Catania la settimana di accoglienza di una classe "quatrième" composta da 10 ragazzi e 11 ragazze del collège Les Aravis di Thônes, Francia. La permanenza degli alunni e delle alunne è stata la prima tappa del progetto Erasmus+ Tourisme Responsable che ha visto la scuola secondaria di primo grado “Dante Alighieri” di Catania, ed in particolare gli alunni delle classi seconde che studiano francese, impegnata nell’organizzazione e nella gestione dell’esperienza.
Gli obiettivi del progetto sono: esplorare i rispettivi territori prima e realizzare itinerari turistici sostenibili poi. Il vulcano Etna per Catania e il Monte Bianco per Thônes sono mete che attirano flussi consistenti di viaggiatori in ogni stagione Così gli alunni e le alunne delle due scuole hanno pensato ad itinerari di MONTAGNA SOSTENIBILE in cui avventurarsi lungo sentieri meno battuti, prendendosi il proprio tempo, osservando la natura e passeggiando tra i boschi e questo può essere bellissimo oltre che salutare.

Prof.ri Lorenzo Bordonaro, Rosi Privitera, Alessandra Costanzo
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 21 marzo 2024 08:00:00 (1125 letture)

(Leggi Tutto... | 6533 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Premio della critica al Convitto Cutelli di Catania per il concorso “Logo Convittiadi 2024”
Redazione
“Il bozzetto si è distinto per la grazia e la sapiente armonia del disegno e la bellezza d’insieme. Due giovani che suonano e giocano con la palla, il tutto circondato dai 5 cerchi olimpici. Linguaggio essenziale, fondato sul fascino delle immagini e null’altro a distogliere l’attenzione”. Così si è espressa, sull’elaborato grafico realizzato dall’alunna Isabella Giulia Minnella classe 1A Liceo Classico Europeo del “Convitto Nazionale Mario Cutelli, la commissione giudicatrice per il concorso “Logo Convittiadi 2024”, manifestazione itinerante organizzata anche quest’anno dal Convitto Nazionale “Pasquale Galluppi” di Catanzaro, diretto dalla Rettrice Stefania Cinzia Scozzafava.
La commissione, presieduta dal dottor Virgilio Piccari, Direttore dell’Accademia di belle Arti di Catanzaro e formata da due docenti di discipline pittoriche e un docente educatore del Convitto Nazionale Pasquale Galluppi, ha valutato circa 200 bozzetti arrivati da tutta Italia nell’ambito del concorso che aveva come tema “Lo sport ci unisce”. Vincitore il disegno dell’allieva del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II di Roma, Margherita Giachetti, che rappresenterà la manifestazione come logo ufficiale; la commissione ha poi individuato l’elaborato grafico della nostra Isabella Giulia Minnella classe 1A Liceo Classico Europeo, assegnandole il premio della critica; entrambe le allieve saranno premiate nella serata finale della manifestazione, destinata alle premiazioni.
Ebbene sì, non si tratta di un reality tv, bensì delle vere Convittiadi, giunte ormai alla loro XVI edizione, organizzate ogni edizione da un Convitto diverso in una regione diversa. Ancora una volta saranno un’importante momento di aggregazione e di crescita sociale per tutti gli allievi partecipanti, quest’anno circa 2000, provenienti  da ben 35 Convitti e Educandati di tutta Italia, Istituzioni educative che rappresentano il fiore all’occhiello nel panorama scolastico italiano proprio per la valorizzazione dell’educazione, in quanto l’aspetto educativo tutoriale trova in essi la loro connotazione per antonomasia grazie alla presenza degli educatori che in questo caso pure organizzano e accompagnano gli allievi in questa importante manifestazione.

Prof.ssa  Cinzia Nigro
Postato da Andrea Oliva Martedì, 12 marzo 2024 08:00:00 (947 letture)

(Leggi Tutto... | 9467 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: L’arte va in scena: esibizione conclusiva del progetto “Pnrr Divari Territoriali” all’I.C. “F. De Roberto” di Catania
Rassegna stampa

CATANIA – Un passo dopo l’altro… il progetto Pnrr Divari Territoriali ha raggiunto il palco del Plesso Castaldi dell’I.C “F. De Roberto” di Catania, sul quale l’8 marzo si sono esibiti ragazzi e ragazze lievi e tremanti. Una data simbolica coincidente con la “Festa internazionale della donna” una buona occasione per ricordare che ci vorranno almeno cento anni per colmare il divario uomo donna, come evidenziato dal “Word Ecomic Forum” (Forum Economico Mondiale).
Questo primo momento di visibilità si è aperto con una performance di teatro-danza in cui si vedevano un gruppo di ragazze muoversi a tempo su una bella selezione di brani musicali ai quali si alternavano testi poetici e spunti di riflessione sul cammino, sull’andare avanti, sul cercare una direzione e un senso nel viaggio, metafora del percorso di crescita di ognuno di noi.
Le attività artistiche, teatrali e musicali, fino ad oggi messe in campo da esperti e tutor per la comunità dell’I.C. “F. De Roberto”, hanno occupato uno spazio preciso, dando la possibilità a tutti i partecipanti di essere protagonisti di splendide e varie esibizioni in cui hanno trovato posto anche le arti pittoriche attraverso la realizzazione in scena di un arcobaleno e una bella mostra allestita nelle sale adiacenti il teatro. Si è attraversato il mondo in un viaggio ritmico e sonoro tra le culture e i colori di altri popoli in cerca di pace e confronto.

Da newsicilia.it del 09/03/2024

Postato da Andrea Oliva Lunedì, 11 marzo 2024 08:00:00 (1076 letture)

(Leggi Tutto... | 16167 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Riccardo Grasso, sindaco dei ragazzi di Acireale
Redazione
ACIREALE –  L’aula consiliare del comune di Acireale nella mattinata del 29 febbraio è stata animata dai ragazzi dell’Istituto comprensivo “Paolo Vasta”, guidato dalla dirigente Rosa Arnone.
Insieme alla bandiera tricolore e al testo della Costituzione sono entrati in sala.
Ha introdotto la cerimonia Sofia Mazzoli con la fascia tricolore, alunna di terza media, sindaco uscente, la quale ha relazionato sul suo mandato di “sindaco dei Ragazzi”, elencando le iniziative e i progetti realizzati nel corso dell’anno, come hanno documentato nei successivi interventi gli assessori uscenti, tutti convergenti nel comunicare la positività dell’esperienza vissuta.
 Al termine dell’intervento Sofia ha deposto la fascia tricolore accanto al testo della Costituzione e Riccardo Grasso, seconda media, neo letto sindaco .  ha recitato la solenne formula di giuramento alla presenza del presidente del consiglio comunale Michele Greco dell’Assessore comunale Valentina Pulvirenti 
  Giuro di essere fedele alla Repubblica… mi impegno a collaborare per il bene della scuola piccola città e per la crescita sociale e civile della comunità scolastica”. Con queste parole, pronunciate con emozione e sicura convinzione, Riccardo è diventato “sindaco dei ragazzi” e, dopo aver baciato la bandiera ha indossato la fascia tricolore e firmato l’atto di giuramento.
Hanno quindi giurato in maniera corale i neo assessori: Sergio Giuffrida allo sport e tempo libero; Gaia Caruso, alle politiche ambientali; Ludovica Mammana delle politiche scolastiche e Marta Coco, ai rapporti con  le associazioni e le istituzioni.
 Il presidente del consiglio, Giuseppe Murabito, dopo aver giurato ha fatto squillare il campanello  d’argento ed ha occupato la postazione del presidente.
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 04 marzo 2024 09:43:13 (799 letture)

(Leggi Tutto... | 10152 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il Convitto Cutelli sul podio del Premio San Valentino
Redazione
E’stato un pomeriggio all’insegna della cultura, quello trascorso giovedì 29 febbraio presso il Salone degli Specchi di Giarre, per alunni e docenti che hanno preso parte alla cerimonia di premiazione del 18° Premio di Poesia San Valentino, organizzato dalla Pro Loco di Giarre. Nel corso dell’evento la nostra studentessa Elena Vittorio di IIIA del Liceo Classico Europeo del Convitto Nazionale Mario Cutelli, seguita dalla prof.ssa Giusy Gattuso nell’ambito del suo Progetto La scuola come volano artistico – letterario, ha ottenuto il terzo premio con la poesia Abbraccio. La serata ha visto una nutrita partecipazione di pubblico e la presenza del sindaco di Giarre dott. Leonardo Cantarella e dell’assessore alla Pubblica Istruzione Antonella Santonoceto.
Il presidente della pro loco Salvo Zappalà ha condotto e allietato piacevolmente la kermesse con interventi che hanno arricchito e dato spessore alla manifestazione. La magnifica cornice dell’elegante location, inoltre, ha regalato all’incontro un’aria celebrativa offrendo agli alunni autentiche occasioni di elogio. Il testo, in parte in rima, esprime il calore e l’energia che una stretta sincera, sentita e appassionata può suscitare nonché il senso di accoglienza che manifesta e che in grado di allietare il volto di chi lo riceve. Perché stringersi forte?
L’autrice sembra rispondere a quest’interrogativo proponendo delle anafore d’effetto che tentano di decifrare la natura stessa dell’abbraccio: “per non farti fuggire”, per sorridere, per piangere, per sentirsi rinascere o … morire.

 
Prof.ssa Giusy Gattuso  
Postato da Andrea Oliva Domenica, 03 marzo 2024 08:00:00 (752 letture)

(Leggi Tutto... | 7310 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: L’Istituto “De Roberto” di Catania lancia il concorso “Federico De Roberto - I luoghi dei Vicerè”
Redazione
CATANIA – La lezione-dibattito della prof.ssa Dora Marchese lancia il concorso “Federico De Roberto – I luoghi dei Vicerè” nell’auditorium del Plesso Meucci dell’Istituto comprensivo intitolato al celebre scrittore.
Gli alunni dell’Istituto Comprensivo “Federico De Roberto” di Catania – con a capo la Dirigente Scolastica Prof.ssa Cinzia Giuffrida – incontrano la prof.ssa Dora Marchese, docente di lettere, esperta di Letteratura dell’Ottocento e del Novecento, autrice di saggi su Verismo e Naturalismo.
Un incontro letterario tenutosi lo scorso 16 febbraio presso il teatro dell’Istituto, che ha coinvolto, appassionando, gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di primo grado.
La prof.ssa Dora Marchese ha presentato non solo l’aspetto artistico dello scrittore verista Federico De Roberto, ma ha delineato il profilo dell’uomo che si cela dietro gli scritti, dell’uomo che ha vissuto nutrendo sogni, speranze talvolta deluse, dell’uomo e delle sue amicizie, attraverso la rievocazione di alcune pagine tratte dalle raccolte epistolari con la madre, con gli amici Verga e Capuana.
Gli studenti hanno conosciuto l’uomo che si nasconde dietro le opere, uno scrittore che ha descritto nel suo romanzo “I Viceré“, alcuni luoghi della città di Catania.
Un excursus attraverso le immagini del Palazzo Biscari, del Monastero dei Benedettini, di via Etnea, di Piazza Duomo, di via Crociferi, immagini che emergono e si dipanano tra le pagine del romanzo della famiglia Uzeda.
Da newsicilia.it del 17/02/2024
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 19 febbraio 2024 12:55:30 (832 letture)

(Leggi Tutto... | 11231 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Leggere è un’esperienza di vita
Redazione
All’Istituto John Dewey,  Club dei piccoli lettori” un progetto speciale per  riscoprire il piacere della lettura
JDL Leggere non per dovere, ma per il gusto di farlo
 
John Dewey Library   con la sigla “JDL” gli alunni dell’Istituto John Dewey di Catania, sito presso la Fondazione Valdisavoia nella collina di Cibali, sono entrati nel “Club dei piccoli lettori” ed il piano mansardato dell’edificio è stato trasformato in accogliente sala lettura con cuscini e tanti libri da scegliere.
Già, ogni giorno prima di Natale, una mamma “lettrice”, ha  letto con toni coinvolgenti racconti che lasciano significativi insegnamenti per vivere meglio.
Ora il progetto lettura, ha dichiarato la direttrice Martina Formosa, arricchisce l’offerta dei “cantieri educativi “, perché leggere un libro non è soltanto un modo per trascorrere il tempo, ma i libri contengono parole in grado di suscitare emozioni e sentimenti, che guidano la scoperta di mondi sconosciuti e inesplorati.
Il progetto prevede momenti speciali di lettura guidata da docenti esperti che aiutano i bambini e i grandi alla pratica della lettura intelligente e coinvolgente.  Sono libri scelti su specifiche tematiche formative e i bambini, dotati di un tesserino registrano ogni mese i libri letti che vengono scambiati ed i molteplici messaggi ricevuti vengono commentati e socializzati negli incontri del lunedì.
Ci sono anche testi in stampato maiuscolo per i più piccoli e intriganti collane “brividose”, libri sui miti greci, grandi classici ed anche testi in lingua inglese, tedesca e spagnola, a rinforzo e sostegno di quanto si apprende nelle lezioni ordinarie del mattino.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Sabato, 17 febbraio 2024 08:05:00 (663 letture)

(Leggi Tutto... | 10270 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Intervista a Daniele Manni, vincitore del Global Teacher Award. SCUOLA STUDENTE-CENTRICA Daniele Manni spiega come in una piccola scuola di appena 200 studenti ci sono tanti ragazzi imprenditori
Redazione
La Tecnica della scuola ospiterà  a Catania il prossimo 15 febbraio il prof. Daniele Manni, il quale parteciperà al convegno di chiusura del centenario di Don Milani,  promosso dall’AIDU, in collaborazione con alcune associazioni professionali, presso il Convitto “Mario Cutelli” di Catania.
Daniele Manni,  docente  dell’Istituto Tecnico Economico, Informatico ed Imprenditoriale “Galilei-Costa-Scarambone” di Lecce, ha guidato e promosso un’efficace innovazione della didattica, offrendo ai ragazzi molteplici opportunità di creare imprese e  attivare startup  ed è stato selezionato al Global Teacher Award.
Intervenendo al convegno sul tema: “Educazione e Innovazione sulla scia di Don Milani” Daniele Manni, darà testimonianza  all’I care” di Don Milani che pone al centro lo studente e lo rende protagonista attivo del processo di formazione.
Pur operando in un plesso scolastico di 200 alunni, si registrano eccellenti progressi e sono numerosi i giovani imprenditori.


Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Martedì, 13 febbraio 2024 08:00:00 (1295 letture)

(Leggi Tutto... | 10006 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Orientamento e legalità al Convitto Mario Cutelli di Catania
Redazione
Giorno 23 gennaio 2024, in occasione del progetto di didattica orientativa dal titolo “E dopo il diploma? Laboratorio di orientamento al lavoro “proposto dalla Professoressa S. Terranova per la classe 5E del Liceo Classico Europeo Convitto Nazionale Mario Cutelli di Catania, si è svolto per la prima volta in Sicilia un incontro di orientamento verso il mondo del lavoro, curato dal Consiglio Provinciale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro di Catania e guidato dal presidente Giovanni Greco, dalla dottoressa Deborah Sozzi, consigliere dell’Ordine Provinciale di Catania e dalla dottoressa Annalisa Spanò, presidente dei Revisori del Consiglio Provinciale dell’Ordine dei Consulenti di Catania.
All’attività di orientamento ha preso parte anche l’Associazione Giovani Consulenti del Lavoro di Messina rappresentata dal dottor Giuseppe Pagliuca, segretario dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro della provincia di Messina e componente della giunta nazionale dell’associazione giovani Consulenti del Lavoro.
Il progetto di didattica orientativa, inserito nelle proposte formative del Ce.Se. Di. della Città metropolitana di Torino, dell’Ufficio Scolastico Regionale del Piemonte e della Regione Piemonte, viene declinato a seconda delle disponibilità del territorio e soprattutto in base alle richieste dell’istituto scolastico.

 
Prof.ssa Salvatrice Terranova
Postato da Andrea Oliva Martedì, 06 febbraio 2024 12:30:00 (923 letture)

(Leggi Tutto... | 8132 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Syria Leone, primo sindaco della scuola “DE ROBERTO” di Catania
Redazione
05_02_05
CATANIA –  L’auditorium del plesso “Castaldi” dell’Istituto comprensivo “De Roberto” alla vigilia della festa di Sant’Agata, si è trasformato  in “aula consiliare” e con il quadro della Patrona, la ricostruzione del fercolo e delle candelore, realizzato dai ragazzi in cartapesta,  Syria Leone, alunna della classe seconda  secondaria, eletta “sindaco dei ragazzi ha recitato la solenne formula di giuramento alla presenza dell’Assessore comunale alla scuola, Andrea Guzzardi, e della dirigente Cinzia Giuffrida.
  Giuro di essere fedele alla Repubblica… mi impegno a collaborare per il bene della scuola piccola città e per la crescita sociale e civile della comunità scolastica”. Con queste parole, pronunciate con emozione e sicura convinzione, Syria è diventata “sindaco dei ragazzi” ed ha indossato la fascia tricolore, dopo aver firmato l’atto di giuramento, controfirmato dalle Autorità e dai genitori della neoeletta.
Hanno quindi giurato il vice sindaco, Giordana Arena; gli assessori: Marussig Alice, all’ambiente ;  Baglieri Giuseppe, alla Cultura ; Russo Patrick , allo sport;  Arlotta Agata, al turismo ; Di Guardo Rosario, alla cultura digitale; Palumbo Helen, alle relazioni  con gli Enti pubblici;  Ruggeri Danilo, al bilancio e all'economia ; Vinciguerra Aurora,  alla solidarietà e pari opportunità.
Subito dopo hanno giurato coralmente i consiglieri eletti:   Giorgetti Francesco -  Fiera Giulia - Indelicato Martina -Bellia Andrea - Donzi Tancredi  -  Catanzaro Giorgia - Bonaccorso Ludovica - La Ferlita Luca -  Rapisarda Mattia Giovanni-Provenzano Leonardo.
 Grande l’emozione dei genitori nel vedere i figli protagonisti attivi di cittadinanza e di democrazia ed anche i docenti referenti Ilenia Rigliaco e Francesca Tinè, hanno raccolto i frutti del loro intenso lavoro educativo e formativo.
La dirigente Cinzia Giuffrida si è complimentata con i neoeletti, apprezzando ogni singola proposta e, nel condividere la finalità del progetto di Educazione Civica applicata, ha evidenziato la funzione educativa della scuola che “forma l’uomo e il cittadino”. Ha ringraziato le docenti referenti del progetto del CCR e quanti hanno collaborato nelle diverse fasi elettorali che hanno coinvolto i diversi plessi scolastici.
 
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 05 febbraio 2024 11:40:38 (952 letture)

(Leggi Tutto... | 9927 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: 30 Ragazzi sindaci alla processione della cera
Redazione
Come già da diversi anni tutti i ragazzi sindaci della Provincia sono invitati a partecipare alla solenne processione dell’offerta del cera del 3 febbraio (Carrozza del Senato, portando ciascuno una candela e i fiori da offrire alla Santa Patrona, in rappresentanza dei compagni di scuola.
 Hanno aderito all’iniziativa promossa dal preside Giuseppe Adernò, coordinatore dei CCR . i  ragazzi sindaci delle scuole cittadine: Brancati, Cavour, Deledda, De Roberto, Maria Ausiliatrice,  Parini, San Giovanni Bosco; dai paesi vicini: Adrano, Belpasso, Calatabiano, Gravina, Misterbianco, Motta S. Anastasia, Nicolosi, Palagonia, Piedimonte Etneo, Sant’Agata Li Battiati, San Pietro Clarenza, Trecastagni e Tremestieri.
La presenza dei 30 ragazzi sindaci è un segno di condivisione del senso della festa che accomuna non solo la città, ma l’intera provincia etnea, nell’essere vicina alla Santa Patrona e l’azione educativa si manifesta anche con questo gesto di devozione che i ragazzi vivono  da protagonisti, con intensa emozione.   
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 05 febbraio 2024 11:27:05 (734 letture)

(Leggi Tutto... | 4665 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: SANT’AGATA E I BAMBINI, LA GIORNATA DEL DONO
Redazione
Tra le molteplici e variegate manifestazioni della solenne festa in onore di Sant’Agata un particolare momento è stato dedicato ai bambini delle scuole Primarie della Città. Riproponendo un gesto della tradizione antica, quando, in occasione della festa della Madonna, il 2 febbraio, venivano portati in chiesa i bambini e le famiglie benestanti offrivano i vestiti per i bambini poveri, com’è raffigurato nel dipinto di Giuseppe Sciuti (1898)  - altare di sinistra della Chiesa di S, Agata La Vetere, la prima cattedrale di Catania, per iniziativa del preside Giuseppe Adernò, si ripropone la tradizione interrotta dal Covid e i bambini diventano protagonisti nella festa della Santa Patrona.
L’iniziativa di quest’anno è stata è stata promossa dall’Istituto “John Dewey”, scuola primaria paritaria ad indirizzo internazionale, e i bambini della classe seconda e terza, dopo aver visitato con particolare emozione il Santo Carcere, si sono riuniti nella Chiesa di S Agata La Vetere .
Nella ricorrenza della festa della Purificazione e presentazione di Gesù al Tempio, i bambini della Scuola Cavour, hanno eseguito un canto alla Madonna  e l’inno a Sant’Agata   insieme ai bambini della scuola  Grazia Deledda”.
I piccoli Matilde, Flavia, Antonio, e Mattia,  alunni dell’Istituto John Dewey, hanno letto in maniera dialogata la storia del martirio di Sant’Agata, dando voce ed espressività all’evento del 5 dicembre 251, ai tempi dell’imperatore Decio e del proconsole Quinziano.
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 05 febbraio 2024 11:00:00 (680 letture)

(Leggi Tutto... | 7248 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Vittoria La Rosa primo sindaco dei ragazzi della scuola Cavour
Redazione

CATANIA – “Giuro di essere fedele alla Repubblica… mi impegno a collaborare per il bene della scuola piccola città e per la crescita sociale e civile della comunità scolastica”. Con queste parole, pronunciate con emozione e sicura convinzione, Vittoria La Rosa, 11 anni, alunna della classe prima dell’Istituto comprensivo “Cavour”, ha giurato nella prestigiosa aula consiliare del Comune di Catania.
La cerimonia è stata introdotta dal presidente del Consiglio Sebastiano Anastasi, con la partecipazione del Sindaco Enrico Trantino, della Dirigente scolastica prof.ssa Maria Gabriella Capodicasa, dei referenti alla legalità e all’educazione civica, prof.ssa Agata Petrosino e prof. Salvatore Pepi (quest’ultimo in diretta), dei genitori degli alunni neoeletti al Consiglio Comunale dei Ragazzi, della “scuola piccola città”, intesa quale spazio di democrazia e di cittadinanza attiva.
Ha coordinato lo svolgimento della cerimonia il preside Giuseppe Adernò, fondatore e coordinatore dei Consigli Comunali dei Ragazzi. La neosindaca, Vittoria La Rosa, dopo aver baciato la bandiera e firmato l’atto del giuramento, controfirmato dalle Autorità presenti e dai genitori, ha ricevuto dal Sindaco Trantino la fascia tricolore; quindi, ha giurato anche la presidente del Consiglio, Sofia Vettese e, dopo aver ricevuto il campanello d’argento, ha preso posto accanto al Presidente del Consiglio Sebastiano Anastasi.

Postato da Andrea Oliva Martedì, 30 gennaio 2024 08:00:00 (774 letture)

(Leggi Tutto... | 9181 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Non c’è futuro senza memoria
Redazione
Non c’è futuro senza il nostro consapevole passaggio di testimone ai nostri figli del mondo che è stato, nei suoi splendori e nelle sue tragedie. Ad Auschwitz è stata trovata una pietra anonima, dove con un chiodo uno sconosciuto ha lasciato scritto "Chi mai saprà quello che mi è capitato qui?". Questa è la grande tragedia della Shoah: il rischio dell’amnesia, la banalizzazione della violenza, i grandi numeri così astratti e assurdi da diventare inenarrabili. Il modo migliore perché il Giorno della Memoria resti nel tempo, è di farlo vivere giorno per giorno. Farlo vivere facendo vivere nei bambini e nei ragazzi il piacere della comunità e il bello della differenza.
Ma questo non basta. Bisogna sapere di più. Penso che si debbano far parlare le fonti, i documenti, conoscere direttamente ciò che è stato. Soprattutto aiutare i ragazzi a capire che non si tratta di un film, né di un evento virtuale, ma di verità veramente accadute.
Dobbiamo, soprattutto, con loro e per loro, sforzarci di rispondere alle domande difficili: perché è successo, come si deve fare perché non accada più. Noi non dimenticheremo. Ma dobbiamo fare della memoria un passo per il domani. La scuola è, per eccellenza, il luogo nel quale la memoria si intreccia con il futuro possibile delle menti e dei cuori dei nostri ragazzi.
Devo dire che parlare della Shoah è meno facile di quanto si creda, è necessario che la scuola e noi genitori sappiano trovare i modi giusti, evitando parate e parole retoriche.
Questo è avvenuto presso il liceo Lombardo Radice di Catania, dove la Dirigente prof.ssa Concetta Mosca, i docenti, gli alunni e tutto il personale hanno celebrato il giorno della memoria con perfomances in aula magna e dibattiti in classe preceduti dallo studio delle fonti. Grazie ai ragazzi di “Buio in sala” e alle emozioni che hanno regalato.

Barbara Mirabella
Postato da Andrea Oliva Sabato, 27 gennaio 2024 13:25:00 (1292 letture)

(Leggi Tutto... | 6894 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: I Ragazzi Sindaci ricordano Giulio Regeni nell’ottavo anniversario
Redazione
I Ragazzi Sindaci, in occasione dell’VIII anniversario della morte di Giulio  Regeni hanno inviato una lettera ai Genitori ed un messaggio al Ministero degli Esteri, Antonio Tajani a sostegno dell’impegno di  ricercare la verità sul caso Regeni.
Si sono idealmente uniti al corteo di Fiumicello insieme ai Sindaci grandi e ai Ragazzi Sindaci con la fascia tricolore, accanto ai Genitori di Giulio, nell’accorato appello di verità e giustizia
Nella lettera viene, illustrata la motivazione di vicinanza e di sentito coinvolgimento dei Ragazzi Sindaci, i quali ricordano con particolare emozione la data del 25 gennaio,  in considerazione del fatto che Giulio Regeni nel triennio 2001-2003 è stato Sindaco dei Ragazzi di Fiumicello, in provincia di Udine, e questa esperienza d’impegno civile l’ha formato a quella serietà e coerenza, che hanno caratterizzato il suo operare, fino alla tragica fine, come si evince dalle indagini della Procura di Roma.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 26 gennaio 2024 08:05:00 (638 letture)

(Leggi Tutto... | 6387 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Beatrice Villarà Sindaco dei Ragazzi dell’Istituto Maria Ausiliatrice
Redazione
18_01_01
"Giuro di essere fedele alla Repubblica.... di osservare lealmente le leggi dello Stato. M'impegno a collaborare per il bene della scuola, piccola città e per la crescita sociale e civile della Comunità scolastica". Con questa formula, Beatrice Villarà , studente della classe seconda della scuola secondaria dell’Istituto Maria Ausiliatrice  tenendo ferma la mano sul testo della Costituzione, ha prestato solenne giuramento davanti alla Direttrice dell’Istituto Suor Gina Sanfilippo, alla preside Suor Agata La Rosa, al sindaco uscente   Maria Luisa Morsa   e al coordinatore dei Consigli Comunali dei Ragazzi, preside Giuseppe Adernò.
La solenne cerimonia sé è svolta presso il salone teatro dell’Istituto con la partecipazione dei genitori e dei bambini delle classi quinte nell’ambito dell’Open Day  e della consegna del premio “Un poster per la Pace” promosso dal Lions ..
La giunta del CCR è composta  dal vice sindaco, Penelope Benvenuto, e dagli assessori: Sveva Platania alla cultura; Benedetta D’Amico alla Pace; Carlotta Furnari ai servizi sociali, Flavia Inserra all’ambiente e al decoro urbano, Diego Longo allo sport.
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 18 gennaio 2024 08:00:00 (811 letture)

(Leggi Tutto... | 6702 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: I Ragazzi Sindaci incontrano l’Arcivescovo di Catania
Redazione
I ragazzi sindaci della Provincia di Catania, in occasione delle feste natalizie hanno incontrato l’Arcivescovo Mons Luigi Renna, che li ha accolti nel salone dei Vescovi , insieme alle delegazioni dei  CCR di Catania, Adrano, Motta S Anastasia, Misterbianco, Trecastagni, Tremestieri, S Agata Li Battiati,  Mascalucia, Calatabiano, Piedimonte Etneo,
L’incontro, introdotto dal coordinatore, preside Giuseppe Adernò, è stato una vera lezione di Educazione Civica e l’Arcivescovo ha spiegato il significato del voto, ricordando il film “C’e ancora domani”. Ha ben distinto la solidarietà diretta dalla solidarietà politica, verso cui dovrebbe tendere l’azione sociale delle amministrazioni e i piccoli sindaci nelle progettazioni di miglioramento della scuola, “piccola città”, dovrebbero puntare  verso un traguardo di crescita e di sviluppo a beneficio di tutti ed in vista del domani.

Postato da Andrea Oliva Giovedì, 28 dicembre 2023 08:00:00 (923 letture)

(Leggi Tutto... | 4967 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: L’istituto Aeronautico 'Ferrarin' difende la propria autonomia
Istituzioni Scolastiche
Conclusa una 3 giorni di scioperi e corteo degli alunni e dei genitori dell’istituto aeronautico “A. Ferrarin” di Catania in lotta per difendere la loro autonomia.
Per la prima volta nella sua storia gli alunni del “Ferrarin” hanno effettuato ben due giorni di sciopero lunedì 18 e martedì 19, mentre mercoledì 20 dicembre hanno effettuato un corteo lungo la via Etnea per far sentire la propria voce contro la volontà dell’assessore regionale all’istruzione, on. Turano, di accorpare il nostro istituto ad un altro istituto della città. La notizia dell’accorpamento, giunta improvvisa e inaspettata attraverso i quotidiani del 7 dicembre, ha stizzito tutto il personale scolastico dell’istituto, gli alunni ed i genitori.

Una voce corale forte e determinata a lottare si è alzata dal quieto “Ferrarin” che per la prima volta nella sua storia ha deciso di scioperare e di manifestare per salvare la propria identità. Essi lottano perché credono che il loro istituto sia assolutamente peculiare nel suo genere. Terzo di tre soli istituti in tutta Italia e unico in tutto il sud Italia, esso da oltre 50 anni diploma eccellenze nel mondo dei trasporti aerei e della logistica civile e militare.
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 21 dicembre 2023 21:22:17 (939 letture)

(Leggi Tutto... | 4237 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Il Vescovo di Catania Luigi Renna incontra gli studenti dell’aeronautico 'A. Ferrarin'
Istituzioni Scolastiche
Un dibattito con i giovani futuri piloti per Monsignore Renna che ha voluto visitare la comunità studentesca per ascoltarne la voce adolescenziale e dialogare sui valori. l’Istituto in questi giorni è al centro di una questione che lo vede a rischio perdita d’autonomia, un a situazione che preoccupa famiglie e studenti
Catania, 13 dicembre 2023 - I giovani dell’Istituto Tecnico Aeronautico “A. Ferrarin” di Catania hanno accolto Monsignore Luigi Renna, arcivescovo metropolita della città etnea, giunto in visita ieri mattina presso la scuola per dialogare con gli adolescenti e ascoltare da vicino la loro voce.

Quasi 600 alunni e le relative famiglie hanno potuto sentire, in presenza e da remoto, i messaggi di pace e speranza rivolti ad una comunità studentesca che è fiore all’occhiello della cultura catanese. Una formazione d’eccellenza che punta alle massime competenze didattiche ed umane, come ha sottolineato Mons. Renna osservando la partecipazione dei numerosi ragazzi e ragazze del “Ferrarin”. “La divisa che indossate è un modo per vivere profondamente il servizio al quale siete chiamati, vi rende riconoscibili a chi ha bisogno di voi. Dietro ogni divisa c’è un cuore, dietro l’uniforme fiorisce l’unicità ed originalità di ogni essere umano. Ammiro questa scuola che vi abilita e vi forma al rigore e al futuro: volare richiede saldezza di nervi, controllo di sé, affidabilità. Qualità che vi rendono al servizio degli altri”.
Postato da Michelangelo Nicotra Giovedì, 21 dicembre 2023 21:16:45 (891 letture)

(Leggi Tutto... | 5196 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: “Tra le note persi…e mai più dispersi”: l’orchestra e il coro dell’I.C. “F. De Roberto” di Catania all’evento “I care” contro la dispersione scolastica
Rassegna stampa

CATANIA – Tra le luci scintillanti del Natale, nel turbinio frenetico degli acquisti per le feste, tra carillon e campanellini tintinnanti, una stella silenziosa brilla più delle altre.

È l’ensemble musicale del coro e dell’orchestra dell’I.C. “De Roberto” di Catania, premurosamente raccolta dal caldo e melodioso abbraccio di genitori, insegnanti o semplicemente rispettosissimi passanti.

È il contributo della comunità scolastica all’evento organizzato dall’osservatorio d’area n.6 sulla dispersione scolastica.

Perché combattere la dispersione scolastica – afferma commossa la dirigente scolastica prof.ssa Cinzia Giuffrida  significa dare una stella cometa, un orizzonte comune, verso cui far tendere le diverse anime di questa complessa ma generosa comunità”.

Un orizzonte chiamato armonia, che è ascoltare, riconoscere e valorizzare le voci di ognuno perché il mondo sia un posto migliore per tutti, per dirlo con le parole del brano di chiusura “Heal the world” del grande Michael Jackson.

Tangibile la grandissima emozione di tutti i presenti, in un indimenticabile umano connubio di abilità tecniche ed interpretative, che hanno fatto vibrare le più intime corde del cuore.

Instancabili, professionali e appassionati i maestri dell’orchestra proff. Giuseppe Scaccianoce, Ermelinda Dalì e Rossana Nicosia e del coro proff. Margherita Petrosino e Gian Maria Ferlito, coordinati egregiamente dal prof. Enzo Pafumi e dalla referente alla dispersione scolastica ins. Maria Teresa Leanza.

Da newsicilia.it del 16/12/2023

Postato da Andrea Oliva Lunedì, 18 dicembre 2023 08:00:00 (1281 letture)

(Leggi Tutto... | 15544 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: L'Arcivescovo di Catania incontra i giovani dell'Istituto Aeronautico "Ferrarin"
Redazione
14_12_01
Tutti in divisa gli studenti dell’Istituto Aeronautico “Arturo Ferrarin” hanno accolto festosamente la visita dell’Arcivescovo di Catania, Mons Luigi Renna.
La divisa che indossate, ha detto l’Arcivescovo,  è un modo per vivere profondamente il servizio al quale siete chiamati, vi rende riconoscibili a chi ha bisogno di voi. Dietro ogni divisa c’è un cuore, dietro l’uniforme fiorisce l’unicità ed originalità di ogni essere umano. Ammiro questa scuola che vi abilita e vi forma al rigore e al futuro: volare richiede saldezza di nervi, controllo di sé, affidabilità. Qualità che vi rendono al servizio degli altri”.
La visita dell’Arcivescovo, ha detto la Dirigente Patrizia Pittalà nell’indirizzo di saluto, giunge come un raggio di luce nel momento difficile che sta attraversando l’Istituto, in questi giorni al centro di una questione legata ad un possibile accorpamento con altra scuola della città.
Nel corso del vivace colloquio con l’Arcivescovo gli studenti hanno manifestato idee, riflessioni, commenti su valori e le prospettive del futuro, caratterizzato dalle innovative sfide tecnologiche e poi ancora sui problemi emergenti della realtà siciliana e catanese

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 15 dicembre 2023 17:00:00 (848 letture)

(Leggi Tutto... | 7421 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: L’I.C. “De Roberto” di Catania sempre più impegnato nella salvaguardia dell’ambiente
Rassegna stampa
30_11_04
CATANIA – Venerdì 24 novembre scorso, nella palestra animata dagli alunni, dai genitori, dal personale dell’Istituto Comprensivo “De Roberto” di Catania, ma soprattutto dall’entusiasmo per l’avvincente sfida che l’intera comunità ha intrapreso, si è svolto un incontro di condivisione delle ricadute del progetto SEA MARVEL ITALIA-Malta.
Hanno partecipato il Prof. Iuri Peri, docente universitario coordinatore del prestigioso progetto transfrotaliero finalizzato alla cooperazione internazionale per la tutela, la promozione e la salvaguardia del “mare nostrum” e l’Assessore alla Pubblica istruzione, Edilizia scolastica, Agricoltura, Pesca e Borghi Marinari, Dott. Andrea Guzzardi.
La Dirigente Scolastica, Prof.ssa Cinzia Giuffrida, nell’introdurre l’evento, ha sottolineato come “le politiche di protezione ambientale non possano e non debbano esaurirsi all’interno delle aule scolastiche, ma coinvolgere le famiglie, gli Enti locali e la società tutta”.
Ha continuato sottolineando come il diritto alla studio, costituzionalmente tutelato, non possa interpretarsi unicamente come diritto soggettivo, ma sia finalizzato principalmente alla crescita economica, sociale e culturale dell’intero paese.

Da newsicilia.it del 29/11/2023
Postato da Andrea Oliva Sabato, 02 dicembre 2023 00:05:00 (1440 letture)

(Leggi Tutto... | 10947 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: La Protezione civile incontra l’I.C. “F. De Roberto”
Rassegna stampa
CATANIA – Nelle giornate di lunedì 20 e mercoledì 21 novembre, gli studenti delle classi della scuola secondaria dei Plessi Centrale e Castaldi dell’I.C. “De Roberto” sono stati coinvolti in interessanti incontri con la Protezione civile, con l’ambizioso obiettivo di sensibilizzare i giovani sui rischi naturali e antropici, e soffermandosi in particolare sull’importanza della prevenzione.
“È importante conoscere i rischi del territorio per mitigarne le conseguenze“, ha dichiarato il coordinatore del progetto della Protezione civile Giambattista Di Mauro, intervenuto all’incontro, rinviando al concetto di Cultura della Sicurezza, quella cultura che, come ha sottolineato il Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo Federico De Roberto, prof.ssa Cinzia Giuffrida, deve “indurre le nuove generazioni (ma non solo) al rispetto dei piani di protezione nella consapevolezza che la conoscenza alimenta la responsabilità e che la cultura della sicurezza si erge a fondamento di vita”.
Sono intervenuti l’arch. Salvatore Galiano, Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, l’insegnante Mirella Vigile addetto del Servizio di Prevenzione e Protezione e Referente della Sicurezza dell’Istituto.

Da newsicilia.it del 25/11/2023  
Postato da Andrea Oliva Domenica, 26 novembre 2023 08:00:00 (1492 letture)

(Leggi Tutto... | 9040 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Liceo Lombardo Radice di Catania progetto ''LIBRIAMOCI'': decima edizione
Redazione
Il 15 Novembre scorso si è tenuto presso l’aula magna del Liceo Statale “G. Lombardo-Radice”, nell’ambito del progetto “Libriamoci”, l’incontro annuale di numerose classi intorno alla lettura libera ad alta voce e ai libri. Alcuni studenti hanno letto brani liberamente scelti dai classici studiati a scuola (Catullo,Foscolo, Leopardi, Montale, Manzoni…) o da autori stranieri (Dostoijevski, Kafka, Hugò, Cervantes,Verlaine…), da canzoni di importanti cantautori (Caparezza, Dalla…) a testi giornalistici.
Prima ospite dell’incontro è stata la prof.ssa Fulvia Toscano, referente di” Naxos legge”, con un denso intervento “Lib(e)ri di conoscere”, nel quale ha sottolineato l’importanza di sollecitare i ragazzi alla lettura dei classici e dei miti antichi, soprattutto in un momento in cui la Cancel Culture, col pretesto di recuperarli, in realtà li liquida, rischiando di tagliare così le nostre stesse radici. La docente Toscano si è pure soffermata sull’importanza della scrittura di numerosissime valenti scrittrici siciliane finora ignorate, delle quali sta approntando, insieme alla scrittrice Marinella Fiume, una pubblicazione corredata dalle foto dei luoghi dove sono vissute.          

 

Rosalba Galvagno
Postato da Andrea Oliva Sabato, 18 novembre 2023 10:30:00 (2235 letture)

(Leggi Tutto... | 9286 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Olimpiadi Internazionali di Astronomia: tre argenti e due bronzi per gli studenti italiani
Ministero Istruzione e Università
Dopo avere ospitato le ultime due edizioni, l’Italia si distingue con un ottimo risultato a Pechino
Un ottimo risultato quello conseguito dall’Italia alla XXVII edizione delle Olimpiadi Internazionali di Astronomia (competizione inserita nell'albo di promozione delle eccellenze del MIM) tenutasi in Cina nella suggestiva location del Planetario di Pechino dal 6 al 14 novembre: gli studenti del nostro Paese si sono distinti conquistando due medaglie d’argento (Francesco Leccese, Liceo Scientifico Statale “Banzi Bazoli” di Lecce; Matteo Tivan, Liceo Scientifico Statale “Pellico – Peano” di Cuneo, a cui è stato anche conferito il premio per la migliore prova osservativa) e tre medaglie di bronzo (Francesco Cioffi, Liceo Scientifico Statale “Enrico Fermi” di Bari; Chiara Luppino, Liceo Scientifico Statale “Da Vinci” di Reggio Calabria e Raffaele Stoppa, Liceo Scientifico Statale “Ribezzo” di Francavilla Fontana, BR).
La squadra italiana era composta per la categoria Alfa (14 - 15 anni) da Cioffi Francesco (Liceo Scientifico Statale “Enrico Fermi” di Bari), Leccese Francesco (Liceo Scientifico Statale “Banzi Bazoli” di Lecce) e da Manetti Francesco (Liceo Scientifico “Marconi” di Carrara). Per la categoria Beta (16 anni) hanno partecipato Luppino Chiara (Liceo Scientifico Statale “Da Vinci” di Reggio Calabria) e Stoppa Raffaele (Liceo Scientifico Statale “Ribezzo” di Francavilla Fontana, BR); per la categoria Gamma (17-18 anni) ha partecipato Tivan Matteo (Liceo Scientifico Statale “Pellico-Peano” di Cuneo). Hanno accompagnato la squadra il Dott. Gaetano Valentini (SAIt, INAF-Osservatorio Astronomico d’Abruzzo, Rappresentante Italiano alle Olimpiadi Internazionali) in qualità di Jury Member, la Dott.ssa Giulia Iafrate (INAF-Osservatorio Astronomico di Trieste) in qualità di Team Leader e la Prof.ssa Anna Brancaccio (MIM) in qualità di Observer.
Alla competizione – tornata a svolgersi in presenza dopo la pandemia di Covid e la delicata situazione internazionale – hanno partecipato nove nazioni: Bulgaria, Cina, Italia, Malesia, Nepal, Pakistan, Romania, Russia e Vietnam. Le ultime edizioni, svoltesi in modalità remota, furono organizzate per due anni consecutivi dal nostro Paese (Milano 2021, Matera 2022).
Postato da Andrea Oliva Martedì, 14 novembre 2023 18:15:00 (1470 letture)

(Leggi Tutto... | 6932 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Mago Magone e gli alunni della scuola primaria dell’I.C. “De Roberto”: 3 giorni, 6 spettacoli che in…segnano
Rassegna stampa
CATANIA – Sei novembre 2023: Accoglienza esplosiva e calorosa per Mago Magone, frate Antonio Apollonio, che travolge gli allievi della scuola Primaria dell’Istituto Federico De Roberto. Un mago che indossando i colori dell’ arcobaleno, emblema di pace, con la sua presenza e con un pacato sorriso, ha donato gioia ai presenti.
Gli studenti, incantati, hanno partecipato allo spettacolo di magia, uno spettacolo che ha conquistato gli animi di tutti, di docenti e di alunni, di grandi e piccini, divenuti, grazie alla coinvolgente abilità e maestria di Mago Magone, “maghi e maghe” sul palco nella realizzazione di una rappresentazione che ha valicato il puro gioco di illusioni, divenendo anche una lezione per i bambini dell’ Istituto.
La magia è stata scelta quale veicolo per sensibilizzare i giovani, rievocando l’importanza del valore dell’amicizia, della solidarietà, della condivisione.
Messaggi semplici in grado di colpire il cuore, perché come afferma Mago Magone “il cuore di Dio è sempre vicino al cuore dell’uomo“.
Giochi che riecheggiano i grandi valori comuni a tutte le religioni, magie che rendono possibile anche l’impossibile, come una corda spezzata che ritorna intera sotto gli occhi increduli dei bambini.


Da newsicilia.it del 11/11/2023

Postato da Andrea Oliva Domenica, 12 novembre 2023 08:00:00 (1764 letture)

(Leggi Tutto... | 9474 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Abbiamo “Osato sognare”, cerimonia di premiazione degli alunni dell’I.C. ”De Roberto” di Catania del concorso “Un poster per la pace”
Redazione
02_11_04 CATANIA – Martedì 31 ottobre, sala riunioni del plesso Castaldi dell’I. C. “Federico De Roberto”.
Tutto è pronto per la cerimonia di premiazione del concorso “Un Poster per la pace” 2023-2024, indetto dal Lions International, Distretto 108YB Sicilia e proposto dal Lions Club Catania Etna all’Istituto C. De Roberto di Catania.
Questo service rappresenta un impegno costante dei “LIONS” con le scuole, nella costruzione della Pace e nell’educazione dei giovani, particolarmente sentito in un periodo caratterizzato da forti tensioni internazionali. Il concorso vuole essere un’importante opportunità di riflessione sulla pace e su come viene vista dagli occhi dei più giovani.
La Dirigente dell’istituto, Prof.ssa Cinzia Giuffrida, La Presidente del Lions Club Catania Etna Dott.ssa Giovanna D’Amico, il vice cerimoniere Massimo Parisi, i docenti di Arte e Immagine Patrizio Arabito e Mariella Puglisi, che hanno accompagnato gli alunni in questa bella iniziativa, i genitori accolgono con visibile emozione i giovani artisti della scuola.
Arena Giordana, Buffardeci Sofia, Castorina Matteo, Chirico Davide, D’Agata Rachele D’Arrigo Alessia, Fiasco Valentina, Fortunato Aurora, Leonardi Martina, Micci Asia, Nicolosi Asia Chiara, Nicolosi Giorgia, Rapisarda Lorenzo, Rizzo Salvatore, Scalia Siria, Spinosa Samuele, Verga Gabriel, Vinciguerra Aurora sono questi i nomi dei bravissimi artisti, che hanno “osato disegnare il loro sogno di pace”.

Da newsicilia.it del 02/11/2023
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 02 novembre 2023 23:55:00 (2058 letture)

(Leggi Tutto... | 13662 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Irene Fichera, Sindaco dei Ragazzi dell’Istituto San Giovanni Bosco
Redazione
Lezione speciale di Educazione Civica all’Istituto comprensivo “San Giovanni Bosco” in occasione dell’insediamento del nuovo Consiglio dei Ragazzi.
La cerimonia, introdotta dall’Italia ha visto protagonisti i componenti del Consiglio comunale dei Ragazzi che hanno portato con solennità la bandiera e il testo della Costituzione
Il Sindaco dei ragazzi uscente, Francesco Finocchiaro ha presentato le attività svolte nel corso del suo mandato, descrivendo le molteplici esperienze di incontri e di attività istituzionali vissute da protagonista  a Firenze in occasione dell’incontro dei Vescovi e Sindaci del Mediterraneo, a Palermo, come deputato per un giorno all’ARS e alle manifestazioni cittadine per la festa della Repubblica. Al termine del suo intervento e con grande commozione ha deposto la fascia tricolore, che è stata indossata dal nuovo sindaco eletto
Alla presenza dell’assessore comunale all’Istruzione Andrea Guzzardi, della dirigente Angela Longo, del coordinatore dei Consigli dei Ragazzi, Ambasciatore dell’Educazione Civica, Giuseppe Adernò,  l’alunna Irene Fichera , eletta sindaco con  230 voti di preferenza ha pronunziato la formula  solenne di giuramento come “Sindaco dei Ragazzi” impegnandosi “a collaborare per il bene della scuola, piccola città, e per la crescita sociale e civile della comunità scolastica.

Postato da Andrea Oliva Giovedì, 02 novembre 2023 08:00:00 (1244 letture)

(Leggi Tutto... | 8013 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: “Come può un ragazzo come me costruire la pace?”
Redazione
“La pace non è solo uno stato di fatto –l’assenza della guerra– ma è prima di tutto un modus vivendi, una maniera di stare al mondo, di vivere con se stessi e coesistere con gli altri. Quest’interpretazione della pace come vocazione è vincolata al concetto di una giusta educazione, imperniata sui valori della nonviolenza, dell’alterità, della giustizia sociale, del rispetto del genere umano”. Questo è il nucleo della visione della pace proposta dalla filosofa spagnola Maria Zambrano (1904-1991), che vede nell’educazione alla pace la via imprescindibile per giungere ad un autentico rispetto della sacralità tra le “creature umane”.
Tra le pagine ingiallite dei giornali di alcuni anni fa ho trovato un manifesto color seppia con l’immagine di un ragazzo che cerca di comporre un puzzle con la parola “Pace”.
Ricordo che la foto è stata scattata nel cortile della scuola, mentre in classe si dibatteva il tema della pace. Era il 1991, quando era scoppiata la guerra del Golfo in Medio Oriente.
Ancora oggi ci si pone la medesima domanda. “ Come può un ragazzo come me costruire la pace?” Come educare alla pace, valore da tutti condiviso, ma disatteso e mal trattato da un comportamento che calpesta i diritti e la dignità delle persone, che alimenta l’emarginazione , che si chiude nella cassaforte dell’egoismo e segue i molteplici sentieri del relativismo?
L’azione terroristica di Hamas è l’espressione di una volontà di strage ignobile, esecrabile, ingiustificabile. Sono questi gli aggettivi che i Capi di Governo adoperano per condannare i tristi eventi accaduti, ma “adesso cosa possiamo fare?”
Norberto Bobbio già nel 1989, mentre affermava “Servirebbe un mediatore forte e riconosciuto, il “Defensor pacis” che inchioda le parti al compromesso” faceva notare con amaro realismo che "Nell’attuale sistema internazionale questo Terzo non esiste, né se ne profila uno credibile all’orizzonte". Sono trascorsi 34 anni ed ancora la situazione appare immutata.


Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 23 ottobre 2023 08:00:00 (959 letture)

(Leggi Tutto... | 10063 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: “In Europa con la Dante”. Erasmus day 2023 alla Dante Alighieri di Catania
Redazione
Grande festa alla Dante Alighieri di Catania in occasione della celebrazione dell’Erasmus day, l’evento che è diventato una ricorrenza costante per una scuola che da anni attua la progettualità europea e promuove la partecipazione attiva degli studenti nello sviluppo delle competenze chiave. Come ha sottolineato la DS reggente Brigida Morsellino, parlando agli studenti: “bisogna essere resilienti e avere voglia di apprendere sempre sfruttando tutte queste opportunità che la scuola mette a disposizione”.
Così, grazie all’azione della Commissione “progettualità europea”, coordinata dalla prof.ssa Alessandra Costanzo, per l’Erasmus day abbiamo deciso di presentare il nostro programma Erasmus+ 2023-24 “In Europa con la Dante” reso possibile dall’accreditamento conseguito proprio quest’anno che insieme al titolo di scuola eTwinning 2023-24, testimonia la qualità della mission europea della scuola.
Questo ci permetterà di promuovere fino al 2027 azioni di mobilità presso i paesi partner per gli studenti, ma anche di formazione per gli insegnanti e altro ancora.


Prof. Lorenzo Bordonaro
Postato da Andrea Oliva Martedì, 17 ottobre 2023 08:00:00 (1119 letture)

(Leggi Tutto... | 6960 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Doppia vittoria del 'Convitto Cutelli' al Premio Nicholas Green: applausi e lodi agli alunni vincitori e a chi li ha seguiti
Redazione
È stato un pomeriggio intenso e colmo di riflessioni ed emozioni quello trascorso il 22 ottobre nell’Aula Magna dell’Istituto Comprensivo Pizzigoni - Carducci di Catania, sede quest’anno della premiazione dei vincitori del Concorso Nicholas Green ed. 2023 per la provincia di Catania.
Il premio è stato  istituito in omaggio a Nicholas Green, il bambino di sette anni vittima innocente di un agguato criminale lungo l'autostrada Reggio Calabria - Salerno. Il piccolo, statunitense, in viaggio turistico in Italia con la famiglia, morì in ospedale il primo ottobre 1994 e i suoi organi, per volere dei genitori,  furono trapiantati.
Alla cerimonia sono intervenuti il dottor. Emilio Grasso, dirigente dell’ambito territoriale di Catania, la prof.ssa Rosalba Laudani, l’avvocato Salvatrice Feccia, vicepresidente  regionale dell’Aido sempre attiva nella divulgazione della cultura della donazione, e il preside Adernò.
Ad arricchire il tavolo le significative testimonianze di due trapiantati che hanno sottolineato quanto coloro che ricevono gli organi sono dei “recettori di un dono d'amore”.
I nostri alunni Beatrice Notarangelo di VE e Giuseppe Pignatello dell’ex VA si sono aggiudicati rispettivamente e fieramente il primo premio nelle sezioni Narrativa e Poesia  per la scuola secondaria di secondo grado con i testi La donatrice di luce e Dono di anima.
Il primo racconta in maniera incalzante la toccante storia di una madre di nome Luce che, dopo aver perso il fratello per una malattia genetica, rischia di dover dire addio anche al figlio e allora decide, dopo una difficile e combattuta riflessione, di donare il suo rene per salvarlo. Regalerá una nuova luce, appunto, al piccolo Leonardo.

Prof.ssa Giusy Gattuso
Postato da Andrea Oliva Giovedì, 12 ottobre 2023 13:00:00 (1496 letture)

(Leggi Tutto... | 8779 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Naomi Bruno secondo sindaco dei Ragazzi dell’Istituto Deledda
Redazione
Il sindaco Enrico Trantino e il presidente del Consiglio comunale   Sebastiano Anastasi, insieme con l'assessore alla Pubblica Istruzione Andrea Guzzardi, hanno incontrato nell'aula consiliare di Palazzo degli Elefanti gli studenti del Consiglio comunale dei ragazzi (Ccr) dell'istituto comprensivo “Grazia Deledda” ed hanno presenziato alla cerimonia di giuramento del nuovo sindaco Naomi Bruno.
Il canto dell’Inno d’Italia ha introdotto la cerimonia con i simboli della Bandiera e del testo dello Costituzione.
 Il Sindaco dei ragazzi uscente, Giordana Blandini ha presentato le attività svolte nel corso del suo mandato, descrivendo le molteplici esperienze di incontri e di attività istituzionali vissute da protagonista e con grande commozione ha deposto la fascia tricolor ,che è stata indossata da Naomi Bruno dopo la recita della formula di Giuramento
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 09 ottobre 2023 08:00:00 (1552 letture)

(Leggi Tutto... | 8116 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: FESTA DEI NONNI: I NONNI A SCUOLA RACCONTANO IL PASSATO E PROGETTANO IL FUTURO
Redazione
Gli alunni di tutte le regioni italiane, alcuni anni fa, iniziavano la scuola il primo giorno del mese di ottobre, in concomitanza con la giornata dedicata alla festività di San Remigio di Reims.
Con il grembiule nero e il fiocco bianco, o con il grembiule bianco e il fiocco azzurro o rosa, con la cartella, i quaderni nuovi e i colori i piccoli “remigini” andavano a scuola dopo le vacanze estive.
Queste notizie le hanno trasmesse ai bambini della scuola primaria paritaria “John Dewey” di Catania i nonni che sono venuti a scuola il 2 ottobre e, in occasione della “festa dei nonni”, per un giorno sono stati “maestri in cattedra”, raccontando la storia del passato e insegnando ai ragazzi quali sono i valori importanti della vita.
La maestra ha preparato i bambini all’evento realizzando la costruzione della macchina del tempo che nei diversi simboli descrive il passato, il presente e il futuro. Spostando le lancette all’indietro si rilegge la storia del passato, si evidenziano le differenze di stili di vita, dei comportamenti, delle tradizioni,  delle feste, dei giochi, degli abbigliamenti  e i bambini hanno potuto ammirare la penna con il pennino e l’inchiostro, il portamatite di legno, i libri illustrati di un tempo, le foto ingiallite dal tempo, il libro  di Pinocchio, il libro Cuore e poi ancora i seggiolini in miniatura, tutti in legno, i giochi semplici in legno che facevano divertire i bambini di una volta.

Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 04 ottobre 2023 08:57:24 (1452 letture)

(Leggi Tutto... | 10242 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Originalità e sentimento “a tempo con il battito del cuore” di Ilenia Rigliaco. Così inizia l’anno scolastico all’I.C. “F. De Roberto” di Catania
Istituzioni Scolastiche
CATANIA – “È un caldissimo pomeriggio di settembre come solo il cambiamento climatico ci può regalare, del resto sono le 15,30 e questo senza dubbio contribuisce. Posteggio in via Confalonieri e per un momento penso che la mia DirigenteCinzia Giuffrida, mi ha giocato un brutto tiro.
Eppure nonostante il caldo e la canicola subito il mio orecchio viene catturato da un ritmo, una gradevole successione di battiti. Seguo quel suono e mi ritrovo esattamente dove devo essere: la palestra della scuola. Dentro ci sono una trentina di docenti dell’I.C. ‘F. De Roberto’, di ogni ordine e grado, guidati da un bravo formatore e musicoterapista Alfonso Oscar Pappalardo (pianista, docente di ruolo su cattedra di sostegno/musica, docente di didattica e pedagogia speciale, ha condotto il corso di formazione ‘Arte e musica come risposte educativo didattiche ai comportamenti problematici’).



Da newsicilia.it del 25/09/2023
Postato da Andrea Oliva Martedì, 26 settembre 2023 08:00:00 (1863 letture)

(Leggi Tutto... | 13331 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: L’I.C. “De Roberto” di Catania vince la challenge del progetto Interreg Sea Marvel ed accoglie festosa i compagni di avventura dell’edizione maltese
Rassegna stampa
CATANIA – Il 22 settembre 2023 gli alunni dell’Istituto “Federico De Roberto” di Catania, vincitori della Challenge Sea Marvel catanese, accolgono la scolaresca maltese vincitrice della Challenge a Malta, con un tributo in loro onore: una danza slava e un flash mob, intonando le note di “We are the World”.
In un tripudio di gioia e calorosa accoglienza, che ha coinvolto l’intera comunità scolastica, sono state avviate le attività.
Progetto Interreg Sea Marvel
Il Dirigente Scolastico prof.ssa Cinzia Giuffrida, ringraziati le rappresentanze familiari, i docenti e gli ospiti intervenuti, e complimentandosi con quanti hanno partecipato al progetto SEA MARVEL, ha invitato la scolaresca maltese a condividere con gli alunni dell’Istituto “Federico De Roberto” di Catania un momento di gioia, e a lasciarsi guidare in una danza slava e in un flash mob ispirato al personaggio di Ariel della Sirenetta, coordinati dalle Prof.sse Di NatalePetrosino e dal prof. Ferlito.
Insieme, gli studenti fatto ingresso nell’Istituto Scolastico, hanno trovato ad attenderli, in occasione della Giornata Internazionale della Pace, le note della canzone “We are the World”, inno di speranza e di fratellanza, intonate dal coro dell’Istituto.

Da newsicilia.it del 23/09/2023
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 25 settembre 2023 08:00:00 (1502 letture)

(Leggi Tutto... | 10569 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: 19 ragazzi sindaci di otto Regioni a Montecitorio Per il 75° anniversario Carta Costituzionale
Redazione
Nel trentesimo anniversario del Progetto didattico di Educazione Civica, il presidente della Camera dei Deputati, Lorenzo Fontana, ha invitato  la delegazione dei Ragazzi Sindaci in rappresentanza dei 650 Consigli Comunali dei Ragazzi presenti in Italia alla cerimonia celebrativa  dei 75 anni dell’entrata in vigore della Costituzione.
Provenienti dalle regioni Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Emilia Romagna, Marche, Campania, Puglia e Sicilia,  le delegazioni dei Ragazzi Sindaci di: Adrano (CT), Belpasso (CT), Cassano Magnago (VA),  Castrocaro Terme (Forlì-Cesena),  Concesio (BS), Corleone (PA), Eraclea (VE), Fiumicello-Villa Vicentina (UD), Francofonte (SR), Misterbianco (CT), Morrovalle (MC), Motta S Anastasia (CT), Nicolosi (CT),Occimiano(AL), Putignano (BA),Quarto (NA);Sacile (PN),  S Giustina in colle (PD), Zevio (VR), coordinati dal preside Giuseppe Adernò,  hanno partecipato alla cerimonia dalla tribuna dell’aula di Palazzo Montecitorio con la partecipazione del Presidente della Repubblica e delle Alte cariche dello Stato.
 Negli interventi il Presidente della Camera, Lorenzo Fontana e i presidenti della Corte Costituzionale, Silvana Sciarra, Giuliano Amato e Giancarlo Coraggio hanno ben evidenziato il compito dei giovani per la difesa dei valori della Costituzione.


Postato da Andrea Oliva Lunedì, 25 settembre 2023 07:55:00 (1396 letture)

(Leggi Tutto... | 7343 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: 75° anniversario Carta Costituzionale. Camera dei Deputati – Montecitorio 19 settembre
Redazione
Per ricordare i 75 anni dell’entrata in vigore della Costituzione, il 19 settembre si svolgerà a Palazzo Montecitorio una solenne cerimonia alla presenza del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e delle Alte cariche dello Stato.
Il presidente della Camera dei Deputati, Lorenzo Fontana, nel trentesimo anniversario del Progetto didattico di Educazione Civica, ha invitato a partecipare anche la delegazione dei Ragazzi Sindaci in rappresentanza dei 650 Consigli Comunali dei Ragazzi presenti in Italia,
La delegazione è guidata e coordinata dal preside Giuseppe Adernò, promotore del progetto, “Consiglio Comunale dei Ragazzi”, avviato nel 1993 a Motta S Anastasia, in provincia di Catania, insieme a quello di Morrovalle in provincia di Macerata.
 In rappresentanza di otto regioni: Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Emilia Romagna, Marche, Campania, Puglia e Sicilia, sono presenti
i Ragazzi Sindaci di: Adrano (CT), Belpasso (CT), Cassano Magnago (VA),  Castrocaro Terme (Forlì-Cesena),  Concesio (BS),Eraclea (VE), Fiumicello-Villa Vicentina (UD), Francofonte (SR), Misterbianco (CT), Morrovalle (MC), Motta S Anastasia (CT), Nicolosi (CT),Occimiano(AL), Putignano (BA),Quarto (NA);Sacile (PN),  S Giustina in colle (PD), Zevio (VR).   
Nelle scuole e nei comuni d’Italia i Ragazzi Sindaci, considerando la “scuola, piccola città”, apprendono e praticano in maniera diretta la cultura della partecipazione democratica nella società. Sono promotori di progetti e di iniziative che rendono la scuola attiva e dinamica, favorendo l’apprendimento diretto e pratico della politica, intesa come “ricerca del bene comune”.
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 18 settembre 2023 19:00:00 (1329 letture)

(Leggi Tutto... | 8232 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Alla domanda: “Mio figlio come va?” la risposta pedagogica: “Sta crescendo”
Redazione
In linea di continuità con l’articolo che propone di modificare la domanda “Come vai a scuola?” con la formula “Come stai a scuola?”, dando centralità al “benessere” dello studente, si indirizza l’attenzione alla risposta che i docenti dovrebbero saper dare ai genitori che nel corso degli incontri “scuola-famiglia” per le valutazioni trimestrali o quadrimestrali chiedono : “Mio figlio come va?”
La domanda è pensata bene, anche se viene formulata male.  I nostri nonni dicevano: “Vai a scola ca t’ansignuno adducazione”. Il termine “educazione”, anche nella colorita espressione dialettale, voleva significare non soltanto il buon comportamento, ma faceva prevedere la crescita, lo sviluppo delle competenze, un reale riscatto sociale in vista della professione da svolgere al termine degli studi.
Se la risposta del docente viene formulata con l’espressione: “Va bene. Ha preso 7 – 8 . Ha fatto un buon compito, una buona interrogazione” oppure “Deve riparare in matematica, deve studiare meglio l’inglese o le scienze”,  il messaggio che arriva alla famiglia è un rinforzo dell’idea che la scuola sia soltanto istruzione, contenuti, conoscenze, materie e compiti.
 Se la comunicazione è trasmissione di idee e di pensieri, questo è quello che il docente pensa e comunica ai genitori.


Giuseppe Adernò
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 07 agosto 2023 16:40:00 (1200 letture)

(Leggi Tutto... | 8688 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Ragazzi Sindaci a Maletto. Sagra della fragola
Redazione
Nel ricco e articolato programma della Sagra della Fragola a Maletto (dal venerdì 7 alla domenica 9 luglio) alla cerimonia di apertura, venerdì 7 luglio, hanno partecipato insieme ai Sindaci dei paesi vicini anche i ragazzi sindaci di Maletto, Adrano, Maniace e Misterbianco, accompagnati dai docenti referenti e dal coordinatore preside Giuseppe Adernò.
 E’ stato un bel pomeriggio di festa con la banda musicale che ha percorso le vie del Paese, in festa e ricco dei numerosi stand con le variegate produzioni di fragole, marmellate, sciroppi e creme e i prodotti artigianali locali.
Il neo sindaco di Maletto, arch. Giuseppe Capizzi ha accolto con la fascia tricolore gli ospiti e sono stati protagonisti dell’evento anche i bambini del Paese in un creativo laboratorio di pittura  e  di animazione con le mascotte  ed una “merenda fragolosa”. Nei giorni successivi fino a domenica  9 luglio, sono previste diverse manifestazioni culturali, artistiche, musicali e la tradizionale torta di fragole  per l’intera cittadinanza e gli ospiti visitatori.
Postato da Andrea Oliva Domenica, 09 luglio 2023 08:59:44 (1346 letture)

(Leggi Tutto... | 4342 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: ALLA SCOPERTA DELLA SICILIA. Saggio di fine anno dei bambini della scuola dell’infanzia “IL CASTELLO”
Redazione
“Guardare il mondo con occhi nuovi, ricercare, scoprire, ammirare, conoscere la nostra terra, il nostro patrimonio artistico e naturalistico, le bellezze della Sicilia”.
È stato questo il progetto didattico che ha guidato le dinamiche maestre della scuola dell’Infanzia “Il Castello”, sita in Catania nei pressi del policlinico.
Nella presentazione la direttrice Martina Formosa ha illustrato il percorso didattico svolto nel corso dell’anno, documentato da una carrellata di immagini che presentano le molteplici attività realizzate secondo il principio pedagogico di John Dewey. “imparare facendo” e i bambini hanno preparato la pizzetta e l’hanno infornata, hanno disegnato e colorato, hanno fatto la vendemmia, ed hanno riservato attenzione agli animali domestici.
Gli oltre 150 bambini sul palco del teatro ABC hanno dimostrato ai genitori di saper cantare, danzare, muoversi in armonia ed anche di saper comunicare anche in lingua inglese.
Il viaggio è iniziato dall’aeroporto di Catania ed un ideale bambino amaricano è stato guidato nella visita della città di Palermo, Trapani, Agrigento, Noto, Catania, e gli stessi bambini sono stati piccoli “ciceroni” e storici dell’arte.

Giuseppe Adernò

Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 05 luglio 2023 12:00:00 (1564 letture)

(Leggi Tutto... | 8354 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Vivace con fuoco: il finale scoppiettante dell’I.C. ”De Roberto” - CATANIA
Istituzioni Scolastiche

CATANIA – Quello di giovedì 8 giugno, nel cortile del plesso Castaldi dell’I.C. “De Roberto” di Catania, non è stato un semplice concerto di fine anno. Gli abitanti del quartiere Cibali incollati ai balconi da una musica irresistibile, la partecipazione massiccia di alunni, genitori e personale sono stati la dimostrazione schiacciante che la scuola non è semplicemente un luogo per acquisire competenze disciplinari, ma anche e soprattutto una comunità per coltivare passioni e sogni. L’evento ha previsto due momenti distinti: l’esibizione del coro della scuola primaria dei plessi Castaldi e Centrale, curato dalle insegnanti InfanteMacaluso e Marroccia e quello della secondaria, guidato dalla prof.ssa M. Petrosino.

Il tema della legalitàfil ruoge di numerosi eventi nell’ultimo scorcio dell’anno scolastico, tra cui l’inaugurazione del giardino e della mostra della legalità al plesso Castaldi, ha raggiunto l’apice nella drammatizzazione ed esecuzione del brano “Cento Passi”, protagonisti gli alunni delle classi I e II F della scuola secondaria, coadiuvati dalle prof.sse R.Schifano e M. Petrosino.


da "Newsicilia.it" del 12/06/2023


Postato da Andrea Oliva Lunedì, 12 giugno 2023 14:50:56 (2138 letture)

(Leggi Tutto... | 13221 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Si aprono le danze al Convitto Cutelli: va in scena il Gran Galà delle classi quinte
Redazione
Si chiude l'anno scolastico 2022-23 (esami di maturità a parte) e si aprono le danze per il Liceo Classico Europeo del Convitto Nazionale Mario Cutelli! Sabato 10 giugno sera il magnifico palcoscenico del Cortile Vaccarini ha accolto gli studenti e le studentesse delle quinte classi che hanno volteggiato in un turbinio di giri, cambi, hesitation …
Fra i movimenti fluidi e lenti del valzer (Valzer n.2 di Dmitrj Shostakodich) e il ritmo saltellante, e a tratti frenetico, dello swing (Sandu degli Hot Sugar Band), i nostri giovani baldanzosi hanno emozionato la platea di docenti, genitori e docenti educatori, guidati sapientemente dalla prof.ssa M. Grazia Abramo.
Occhi scintillanti e abiti da sera elegantissimi hanno splendidamente e delicatamente invaso e  variopinto le geometrie della corte del Convitto come nel gioco giapponese, di memoria proustiana, in cui i pezzi di carta indistinti, immersi in una scodella d’acqua, si colorano, si distendono, prendono contorno così il patio della scuola ha preso vita e i nostri ragazzi da boccioli acerbi, come li avevamo conosciuti al primo anno appena varcato lo scalone monumentale, sono diventati fiori policromi, curati e coltivati nel nostro giardino per cinque anni.

Prof.ssa Giusy Gattuso
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 12 giugno 2023 09:46:25 (1845 letture)

(Leggi Tutto... | 8217 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Tripletta di premi del Convitto Cutelli alla 18° edizione del Premio ''Ilaria e Lucia''
Redazione
“La pace è un sogno, può diventare realtà … ma per costruirla bisogna essere capaci di sognare” scriveva Nelson Mandela. E a questa riflessione si ispira il tema scelto quest’anno dagli organizzatori del premio artistico - letterario Ilaria e Lucia ovvero “Piccoli gesti di pace fanno una cultura di pace”. Il concorso, alla 18° edizione, è stato indetto in memoria delle studentesse Ilaria Favara e Lucia Messina, universitarie che persero la vita nel rogo di un albergo parigino nel 2001.
Oggi, un senso d’inquietudine prevale nel mondo giovanile e c’è una certa esitazione a parlare di pace in un mondo minacciato dalla guerra, dai disastri della natura violata e da un mercato cieco il cui unico obiettivo è il denaro. Si perdono così di vista  i valori essenziali, morali e religiosi della vita umana e anche l’importanza delle piccole azioni.
I nostri studenti, entusiasmati da questo punto di partenza si sono cimentati in tanti: abbiamo inviato, infatti, ben sette testi, elaborati nell’ambito del progetto “La scuola come volano artistico-letterario” della prof.ssa Gattuso, che ha seguito tutte le fasi della partecipazione e guidato i nostri giovani talenti passo passo nel cammino della produzione letteraria.
E i risultati non si sono fatti attendere: Anna Giurdanella di VC ha ottenuto il secondo posto nella Sezione Poesia con il testo Lo spettatore, Rita Musumeci di VC il terzo posto con Il seme e Beatrice Notarangelo di IIIE il quinto posto nella sezione Racconto con Com’è il tuo cuore oggi?, ricevendo rispettivamente cento euro, una coppa e una targa.
La cerimonia di premiazione si è svolta mercoledì 7 giugno nell’Auditorium De Carlo del Monastero dei Benedettini a Catania. È stata una serata coinvolgente in cui, al ricordo delle due giovanissime ragazze, si è aggiunta la voglia di “correggere il mondo”, come suggeriva Gianni Rodari nei suoi scritti: questo bisognerebbe seminare e coltivare nei ragazzi e negli adulti  instillando loro, goccia a goccia, il coraggio di scegliere e comportarsi di conseguenza nei piccoli gesti come nelle azioni più  impegnative.


Prof.ssa Giusy Gattuso
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 09 giugno 2023 08:05:00 (1740 letture)

(Leggi Tutto... | 9112 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Premiazione al CNR di Roma per le alunne del Convitto Mario Cutelli di Catania con il video “La faccia nascosta della fisica”
Redazione
Giorno 29 Maggio 2023 le alunne Desiderio Claudia, Grigoli Sabrina e Rosato Chiara della classe VA del Liceo Classico Europeo “Convitto Mario Cutelli” di Catania, accompagnate dalla loro insegnante, Prof.ssa Terranova Salvatrice, hanno partecipato alla cerimonia di premiazione del concorso "DONNE E RICERCA IN FISICA: tra stereotipi di genere e professioni del futuro", per una menzione speciale.
La premiazione si è tenuta presso la sala Congressi della Presidenza del CNR di Roma, nell’ambito delle celebrazioni del centenario del CNR, durante l’evento “Generare Futuri”. Alla cerimonia presentata dalla giornalista Silvia Bencivelli, hanno partecipato oltre agli alunni delle otto scuole vincitrici, alcuni rappresentanti delle istituzioni coinvolte (G. Dioniso; I. Di Tullio; L. Pisacane) e giovani ricercatrici e ricercatori italiani (N. Bruno; G. Petringa; D. Migliorini).
Il concorso, promosso dall’INFN e dal CNR si proponeva di raccontare, tramite video prodotti dagli alunni, gli stereotipi di genere nelle carriere in ambito scientifico e le professioni del futuro legate allo studio della fisica.
Le alunne del Convitto Cutelli hanno ricevuto una menzione speciale per l’analisi delle tematiche di genere con approfondimenti multidisciplinari, con il video “la faccia nascosta della fisica” presente alla pagina:  https://genera.sites.lngs.infn.it/ assieme a tutti i video premiati.
 
Prof.ssa Salvatrice Terranova
Postato da Andrea Oliva Domenica, 04 giugno 2023 08:05:00 (1928 letture)

(Leggi Tutto... | 7784 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: “Inaugurato il Giardino della legalità” dell’Istituto Comprensivo “De Roberto” - Catania
Istituzioni Scolastiche
A poco più di 30 anni dal­la stra­ge di Ca­pa­ci, l’I­sti­tu­to com­pren­si­vo “Fe­de­ri­co De Ro­ber­to”, di­ret­to dal­la Prof.ssa Cin­zia Giuf­fri­da, mo­stra i suoi “fio­ri del­la le­ga­li­tà”, tra­sfor­man­do la scuo­la in un la­bo­ra­to­rio dif­fu­so che si apre al ter­ri­to­rio, gra­zie alla par­te­ci­pa­zio­ne en­tu­sia­sta e di­rom­pen­te del per­so­na­le tut­to e del­le fa­mi­glie.
La le­ga­li­tà di­ven­ta co­lo­re nei la­vo­ri, rea­liz­za­ti dai più pic­co­li, ar­mo­nia di voci e stru­men­ti nel­le emo­zio­nan­ti per­for­man­ce del coro e dal­l’or­che­stra, di­ven­ta rap­pre­sen­ta­zio­ne nel­la nar­ra­zio­ne di vi­cen­de di ma­fia tri­ste­men­te note.
La gior­na­ta è sta­ta par­ti­co­lar­men­te si­gni­fi­ca­ti­va al Ples­so Ca­stal­di con la con­clu­sio­ne del pro­get­to “I semi del­la le­ga­li­tà”, tra­mi­te cui il giar­di­no del­la scuo­la è sta­to ab­bel­li­to rea­liz­zan­do i via­li fio­ri­ti del­la leal­tà e del­l’o­ne­stà, gra­zie an­che al con­tri­bu­to del­l’As­so­cia­zio­ne Si­cil­po­ni­ca.
Par­ti­co­lar­men­te in­te­res­san­te l’in­ter­ven­to del gior­na­li­sta Giu­sep­pe Di Fa­zio, au­to­re del li­bro “Gio­va­ni In­vi­si­bi­li. Sto­rie di po­ver­tà edu­ca­ti­va e di ri­scat­to”, te­sti­mo­nian­za di come solo la cul­tu­ra pos­sa co­sti­tui­re una ri­spo­sta ef­fi­ca­ce al com­pro­mes­so mo­ra­le ed alla con­ti­gui­tà.
La ma­ni­fe­sta­zio­ne è sta­ta oc­ca­sio­ne per con­se­gna­re la Bor­sa di stu­dio “Dott. An­to­ni­no Pe­tra­lia”, de­sti­na­ta al­l’ac­qui­sto di nuo­vi stru­men­ti a per­cus­sio­ne, e Prof. Min­nì agli alun­ni Si­mo­ne La­ga­nà e Mi­che­le Af­fi­ni­ta e per fe­steg­gia­re gli alun­ni, che si sono clas­si­fi­ca­ti alle fi­na­li na­zio­na­li dei Cam­pio­na­ti in­ter­na­zio­na­li Boc­co­ni (Ga­brie­le Fi­noc­chia­ro, Sa­mue­le Ma­te­riua e Mat­tia Ro­si­ni) e ai Gio­chi ma­te­ma­ti­ci del Me­di­ter­ra­neo (Mat­tia Ro­si­ni, IV clas­si­fi­ca­to fi­na­le na­zio­na­le di Pa­ler­mo).
Una scuo­la che, come la Si­ci­lia di “Ter­ra Ma­dre” di Vin­cen­zo Spam­pi­na­to, che com­mos­so ha asco­lta­to il bra­no can­ta­to da­gli alun­ni del­le clas­si quin­te, è una ter­ra “dove il sole non tra­mon­ta mai”, un sole che il­lu­mi­na sem­pre la bel­lez­za e la cul­tu­ra, il ” fre­sco pro­fu­mo del­la li­ber­tà”.

da "L'ORA" del 26/05/2023
Postato da Andrea Oliva Sabato, 27 maggio 2023 15:31:37 (1831 letture)

(Leggi Tutto... | 15010 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Secondo premio al Convitto Cutelli al concorso Mompilieri, stupore dell’arte e della Fede. 500 anni con le opere di Gagini
Redazione
Fu il ritrovamento miracoloso di un simulacro della Madonna intatto in una grotta, nonostante la presenza della lava, che diede inizio al sentimento religioso intorno a Mompilieri. Venne poi eretta una cappella nel XIX secolo sul colle basaltico formatosi con l'eruzione, poco sopra la cavità, e fu così che nacque il culto della "Madonna della Sciara", in riferimento all’antro in cui la statua era custodita fino a che, nel 1923, venne dichiarato Santuario.
Da allora, intorno a questo luogo, si è sviluppata una rete di forme di devozione che ancora oggi investe tutto il circondario e non solo. Per celebrare l’Anno Giubilare a cento anni dall’evento, con attività spirituali e culturali anche per valorizzare i preziosi simulacri provenienti dalla bottega del Gagini, è stato bandito il concorso artistico – letterario Mompilieri, Stupore dell’arte e della Fede. 500 anni con le opere di Gagini, proposto alle scuole del territorio.
Anche il nostro Convitto Cutelli ha voluto partecipare, in particolare l’alunna Beatrice Notarangelo di IIIE del Liceo Classico Europeo, seguita e guidata dalla prof.ssa Giusy Gattuso nell’ambito del suo progetto La scuola come volano artistico - letterario.
La giovanissima scrittrice ha preparato un racconto, dal titolo La voce della fede, scegliendo il tema che prevedeva un testo su una storia o un avvenimento intorno al più antico Santuario dell’Arcidiocesi di Catania.
E proprio grazie ad esso si è aggiudicata il secondo premio, ricevendo una targa in omaggio.

 
Prof.ssa Giusy Gattuso
Postato da Andrea Oliva Venerdì, 26 maggio 2023 08:05:00 (2199 letture)

(Leggi Tutto... | 11732 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: Maggio dei Libri: il Liceo Lombardo Radice di Catania celebra la Memoria e l'Amore attraverso la Lettura
Redazione
Martedì 23 maggio, presso il Liceo "G. Lombardo Radice" di Catania, si è svolta la tredicesima edizione del progetto Miur, Maggio dei Libri. Gli studenti hanno partecipato all'importante manifestazione che promuove la lettura, in un periodo storico in cui gli studenti virtuosi lettori sono veramente pochi. La docente referente del progetto insieme al dipartimento di lettere ha scelto come tema per il 2023: "Questioni private e guerre aperte. La memoria e l'amore" prevedendo la lettura del libro "Una questione privata" dello scrittore Beppe Fenoglio.
La giornata è stata caratterizzata da un'ampia partecipazione degli studenti, che si sono uniti sia in presenza nell'aula magna dell'istituto, che online, a partire dalle 11.15. La manifestazione è stata resa possibile grazie all’inserimento nella piattaforma nazionale “Maggio dei libri” e alla disponibilità di figure accademiche e culturali, nonché degli studenti e docenti del liceo. 
Tra gli intervenuti, la professoressa Concetta Mosca, Dirigente del Liceo "G. Lombardo Radice", che ha aperto l'evento sottolineando l'importanza della lettura e della cultura nella formazione degli studenti.
 
 Dott.ssa Chiara Borzì 
Postato da Andrea Oliva Mercoledì, 24 maggio 2023 17:00:00 (1772 letture)

(Leggi Tutto... | 9691 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Voce alla Scuola: Primo premio al Convitto Cutelli al concorso Ho un desiderio sospeso fra sogno e realtà: che ogni Rosso Malpelo incontri un Don Milani sulla sua strada
Redazione
Simbolo dell’esclusione, del maltrattamento, del degrado, della violenza, dell'indifferenza, della cattiveria come sinonimo di forza: queste le caratteristiche del Malpelo dipinto da Verga.
E, di contro, Don Milani: esemplare, onesto, intellettualmente corretto e attivo, servizievole, impegnato per promuovere l’emancipazione e l’uguaglianza.
Due mondi opposti. Cosa succederebbe se si incontrassero? Di più: se ogni Malpelo incontrasse un Don Milani?
É ciò che ha immaginato l’Arcivescovo di Catania Mons. Luigi Renna quando ha presentato alle scuole il concorso Ho un desiderio sospeso fra sogno e realtà: che ogni Rosso Malpelo incontri un Don Milani sulla sua strada.
E i ragazzi del Liceo Classico Europeo del Convitto Nazionale Mario Cutelli sono stati particolarmente ispirati da tale invito: inserita la proposta nell’ambito del Progetto Pof La scuola come volano artistico-letterario, ideato e guidato dalla prof.ssa Giusy Gattuso, gli studenti hanno sviluppato l’idea elaborando diversi testi, di cui alcuni sono stati inviati e fra i quali la narrazione dell’alunno Giuseppe Pignatello di VA, dal titolo La luce della cava, ha ottenuto il primo premio (attestato e un buono di 100 euro da spendere alla libreria San Paolo)*.
La cerimonia di premiazione si è svolta presso il Palazzo della Cultura di Catania venerdì 19 marzo, alla presenza dell’Arcivescovo Mons. Luigi Renna che ha omaggiato i giovani partecipanti.

Prof.ssa Giusy Gattuso
Postato da Andrea Oliva Lunedì, 22 maggio 2023 14:00:00 (1371 letture)

(Leggi Tutto... | 9565 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Voce alla Scuola: 800 ed oltre… L’Inda attesta al Liceo Lombardo Radice di Catania, una partecipazione numericamente straordinaria ed impeccabile per atteggiamento, tra tutti i licei presenti
Redazione
Conferire un’anima all’agorà cittadina, con le giovani leve di un Liceo che mira a valorizzare il patrimonio culturale anche attraverso la fruizione di una tragedia greca, è stato l’obiettivo raggiunto anche grazie a questo progetto.
È Aristotele stesso ad insegnarci che il pensiero è la più alta forma di attività: una passione che non è semplice emotività, semplice stato d’animo, ma soprattutto  riflessione e consapevolezza, educa innanzitutto, sia che il teatro  lo si pratichi, sia che si assista semplicemente alla rappresentazione.
Partendo da questo assunto, notiamo nella radice del termine Teatro, l’idea non solo di semplice rappresentazione drammaturgica, ma di “theorìa”, processione e celebrazione sacra di cui nessuno è semplice spettatore. Ed è qui a Siracusa che la condizione umana con la tragedia di Euripide, si è presentata nella sua forma essenziale ed anche tragica.
Medea ci ha dimostrato quanto terrificante sia la possibilità per l’uomo di essere artefice delle sue sventure nel momento in cui si fa accecare dalla “ybris”,ci ha indicato la perdita del senso del limite, la tracotanza, l’orgoglio privo di misura e freno. Eppure eravamo lì per tre giorni, stregati, ammaliati ed in religioso silenzio ad aspettare Medea.
Anche nel 2023,il dipartimento  di lettere, ha lavorato duramente affichè il maggior numero degli studenti potesse fruire di questo prodigio.
 Il nostro plauso va quindi al dirigente scolastico, prof.ssa Concetta Mosca, che ha contribuito alla realizzazione di questa straordinaria opportunità formativa per i discenti, allo staff della vicepresidenza, al Dsga dott. Valentino Grasso ,nonché al suoi collaboratori puntuali e disponibili nel risolvere tutte le difficoltà che si sono presentate per consentire la fruizione di numeri così importanti di studenti ad una rappresentazione classica.
Così, in un teatro stracolmo, l'applauso più deciso è andato a Laura Marinoni,  una Medea “straordinaria, intensa, lucida, regale nel suo manto ricoperto di piume”. Ma anche ad un Coro solenne, presago del lutto ed accorato nella disperazione di chi strenuamente vorrebbe invocare  la necessità di sfuggire all’amaro e nefando destino ed ultima ma non ultima, alla scelta, da parte del regista Federico Tiezzi, di una musica e danza performanti che hanno espresso alla perfezione l'angoscia per la perdita di ogni valore e di ogni bene.
Tutti, proprio tutti abbiamo sentito: l’abisso, la perdita della casa, della patria, degli affetti più cari ed il peso della solitudine.
 
La referente del progetto Professoressa Marcella Labruna
Postato da Andrea Oliva Sabato, 20 maggio 2023 08:05:00 (2420 letture)

(Leggi Tutto... | 9310 bytes aggiuntivi | Voto: 5)

Voce alla Scuola: PREMIAZIONE 37 ESIMA OLIMPIADE DI FISICA denominata da quest’anno Campionato di Fisica
Redazione
20_05_01
Martedì 16 maggio , nell’aula magna MIGNECO dei prestigiosi Laboratori Nazionali del sud di Catania, si è svolta la premiazione dei Campionati di Fisica 2023  dei migliori studenti di Catania, Provincia di CT, Augusta.
L’attività, fiore all’occhiello della sez. AIF di CT, coinvolge quest’anno 19  istituti superiori che afferiscono ai poli CT1 e CT2 grazie ai docenti di Fisica delle Scuole appassionati che sono la forza trainante dell’attività portando  gli allievi a misurarsi sempre con obiettivi più ambiziosi.
La cerimonia si è svolta alla presenza di 27 studenti classificati, dei loro genitori, dei docenti delle scuole, dei docenti dell’AIF che hanno preparato i ragazzi alle gare di secondo livello in febbraio e alla preparazione alle prove sperimentali nazionali in marzo (quest’anno in collaborazione con la SSC) e dei docenti universitari che hanno sostenuto le gare nelle varie fasi di svolgimento:

 Le docenti Maria Luisa Lizzio  e Lina Lo Presti
Postato da Andrea Oliva Sabato, 20 maggio 2023 08:00:00 (1627 letture)

(Leggi Tutto... | 27782 bytes aggiuntivi | Voto: 0)

Più letto di Oggi
Ancora Nessun Articolo.


Social AetnaNet
Cerca


Community
Community
Diventa utente attivo della community di Aetnanet!
Inviaci articoli, esperienze, testimonianze sul mondo della scuola.

scrivi a: redazione@aetnanet.org


Pubblicità
pubblicità su Aetnanet.org


Seguici
telegram facebook
google plus facebook
mobile twitter
youtube rss


Bandi PON

PON “Per la scuola” 2014 – 2020: da Ministero ripartizione risorse residue per 207 milioni di euro
di a-oliva

Progetto PON 'Comunicare per crescere'. Ovvero, insegnando s’impara, al Circolo Didattico Teresa di Calcutta, Tremestieri Etneo
di a-battiato

Reiterazione avviso ad evidenza pubblica per la selezione di esperti esterni “madre lingua” francese - PON/FSE: avviso pubblico n. 4396 del 09/03/2018 - FSE - Competenze di base - 2a edizione
di m-nicotra

Bando di selezione n. 3 Esperti esterni madrelingua inglese e n. 3 Esperti esterni madrelingua francese - Scuola Media Castiglione di Bronte
di m-nicotra

I ragazzi del Liceo Cutelli al Processo Simulato del Lavoro a.a. 2019/2020
di m-nicotra

Da Roma all’Europa: tappe del progetto di Cittadinanza Europea per gli studenti del Liceo Classico Europeo del Convitto Nazionale “Mario Cutelli” di Catania.
di a-oliva

Bando selezione esperti FSE/PON - Liceo Lombardo Radice di Catania
di m-nicotra

Proposta formativa Competenze Digitali e Certificazioni ECDL-AICA per il PON Avv. Prot. 26502 “CONTRASTO ALLA POVERTÀ EDUCATIVA”.
di a-oliva

Richiesta pubblicazione Avviso selezione Esperti - PON Competenze di base - II edizione
di m-nicotra

Contrasto alla povertà educativa: pubblicato il bando per 50 milioni
di m-nicotra

Indice Progetti PON


Top Five Settimana
i 5 articoli più letti della settimana


Top Video
Video
Di chi è la colpa - Terzo classificato, categoria revenge porn - IVB Capizzi Bronte
3793 letture

Video e rap per la Shoah. Il Coro interscolastico di voci bianche 'Vincenzo Bellini'
6886 letture

25 aprile, lontani ma vicini: i giovani cantori di Torino cantano 'Bella ciao'
7843 letture

Caro virus, non sei simpatico e gentile
8697 letture

L'aeronautico di Catania si prepara al lavoro nella base di Sigonella
8209 letture

Premiazione concorso #Zerobullismo, la tua storia contro il bullismo in rete - Liceo Classico 'Tommaso Fazello' di Sciacca
8387 letture

Il Caffè filosofico al Liceo scientifico dell'IISS Francesco Redi di Belpasso
39324 letture

Riflessioni della maestra Margherita sull'Innovazione didattica a scuola di Giovanni Biondi - Presidente INDIRE
37333 letture

26 Novembre, manifestazione nazionale contro la violenza maschile sulle donne: le CattiveMaestre ci saranno
38217 letture

Human - Le fonti. Trovare il proprio posto
37236 letture



Articoli Precedenti
Seleziona il mese da vedere:

  Luglio, 2024
  Giugno, 2024
  Maggio, 2024
  Aprile, 2024
  Marzo, 2024
  Febbraio, 2024
  Gennaio, 2024

[ Mostra tutti gli articoli ]


Chi è Online
Benvenuto Anonimo
Se ancora non hai un account clicca qui per registrarti



Utenti registrati:
Ultimo: gmirabella
Oggi: 0
Ieri: 0
Totale: 11170

Persone Online:
Visitatori:
Iscritti:
Totale: 0

Traffico Generato
Anonimi: (0%)
Registrati: (0%)
Numero massimo di utenti online:
Membri:
Ospiti:
Ultimi 5 Registrati
gmirabella
    Jan 28, 2017.
raffagre
    Jan 28, 2017.
gvaccaro
    Jan 28, 2014.
mrdinoto
    Jul 09, 2013.
sostegno
    Jul 09, 2013.

Abbiamo avuto
pagine viste dal
Gennaio 2002

Pagine visitate
· Visitate oggi 26,992
· Visitate ieri 52,660

Media pagine visitate
· Oraria 2,958
· Giornaliera 70,998
· Mensile 2,159,554
· Annuale 25,914,650

Orario Server
· Ora

13:49:50

· Data

23 Jul 2024

· Zona

+0200

© Weblord.it


contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.58 Secondi