Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 549822964 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
agosto 2022

GPS - DECRETO DI PUBBLICAZIONE DELLE GRADUATORIE PROVINCIALI PER LE SUPPLENZE DELLA PROVINCIA DI CATANIA VALEVOLI PER IL BIENNIO 2022/23 - 2023/24
di a-oliva
292 letture

Avviso apertura funzioni per la presentazione delle istanze di partecipazione alle procedure di attribuzione dei contratti a tempo determinato a.s. 2022-2023
di a-oliva
268 letture

Docenti Sec. di I Grado - Rettifiche utilizzazioni e ass. provv. provinciali - ass. provv. interprovinciali posto comune e sostegno - ass. provv. provinciali posti comuni altro ordine di scuola
di a-oliva
244 letture

AVVISO – NOMINE IN RUOLO PERSONALE DOCENTE SCUOLA DELL’INFANZIA, SCUOLA PRIMARIA, SCUOLA SECONDARIA DI I E DI II GRADO DALLE G.A.E. A.S. 2022/2023 - ASSEGNAZIONE SEDI
di a-oliva
215 letture

Personale ATA - Graduatorie Definitive: utilizzazioni - assegnazioni provvisorie provinciali e interprovinciali. A.S. 2022/2023
di a-oliva
191 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Andrea Oliva
· Angelo Battiato
· Rosita Ansaldi
· Nuccio Palumbo
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Sergio Garofalo
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Didattica a distanza
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Attività parlamentare
Attività parlamentare

·Un governo contro la scuola
·Le linee guide che spezzano la scuola, non la riaprono
·Il ministro blocchi il progetto scuola/esercito in Sicilia
·Una campagna nella scuola contro le falsificazioni anticomuniste della storia
·Gli amici delle scuole private all’attacco della Costituzione


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


News: In Italia il record dei prof più anziani del mondo.

Rassegna stampa

Ma il nodo della questione non sta solo nel ricambio generazionale. I docenti divisi sul compito dell’educazione. Le tesi di Vittorino Andreoli.

La scuola del «programma» e quella che insegna a vivere

La scuola italiana ha il record dei prof più anziani del mondo. Ma il dibattito che sta attraversando il mondo dell’Istruzione non tocca solo il ricambio della classe docente, quanto l’identità stessa della scuola. Non a caso il beste seller del momento è la «Lettera a un insegnante » di Vittorino Andreoli, uno dei più autorevoli studiosi della psiche umana con una ampia bibliografia seguita con interesse da un vastissimo pubblico. Un contributo scritto l’anno scorso e quasi profetico di quel disagio che oggi viene alla luce nella scuola italiana e in cui gli studenti (e i docenti) catanesi stanno assumendo posizioni di rilievo.

Che cosa dice l’epistola che si apre con un elogio dei docenti della tradizione umana che oggi sembra scomparsa? Proprio questo, che "la scuola non è una istituzione per trasmettere informazioni, ma un organismo ben più importante perché insegna a vivere". Il che significa che non ci si deve preoccupare troppo del "programma" da portare a termine se per farlo si disumanizza il rapporto con i giovani; che non ha molto senso sfiancare i ragazzi con una organizzazione pletorica dell’impegno orario (sei ore filate di mattina più supplementi pomeridiani per corsi a varia denominazione) che parcellizzano il sapere in tante nozioni e non lasciano spazio per interrogarsi sul senso di quel che si fa o di quello che gli altri fanno attorno a te.

Per imparare le nozioni, dice Andreoli, esistono strumenti molto più efficienti del dialogo scolastico. Ha ragione: con un’adeguata strumentazione si può imparare la chimica organica o la storia della poesia dugentesca in molto meno tempo e con risultati più concreti di quelli che ordinariamente si ottengono nelle classi.

Ma il corso tecnico standardizzato e strumentato informaticamente sforna tecnici, non persone. Gli anni di scuola sono quelli che preludono alla vita sociale, alle amicizie che contano, lasciano una traccia duratura nella vita delle persone (lo stesso Andreoli si è formato nel dialogo con il prof. di filosofia e con la signorile maestra delle elementari).

I ragazzi non sono individui amorfi da indottrinare, sono allievi da accompagnare nella crescita. E quando sono irrequieti dobbiamo studiarne le motivazioni: sono fragili in questo mondo che sembra offrire tutto, ma non assicura alcuna stabilità.

E dobbiamo analizzare anche la nostra proposta di dialogo: da psicologo sensibile l’Autore fa l’elenco delle personalità docenti: dal prof figo, a quello samaritano; da quello cesso (le definizioni sono di Andreoli) a quello menefreghista in una casistica assai numerosa che è accomunata -anche nei casi più felici- da una notevole tendenza all’isolamento. Molti docenti vivono la scuola in solitudine, si sentono in concorrenza con gli altri, rifrangendo sulla scolaresca le frustrazioni che ne derivano.

In effetti come gli adolescenti hanno bisogno del gruppo per trovare il proprio equilibrio, anche i docenti dovrebbero sentirsi stretti da una collaborazione attiva (e affettiva) in mancanza della quale si esasperano le reazioni caratteriali dei soggetti più incerti. Soluzione della lunga epistola: bisogna ritrovare la gioia di fare scuola. E’ vero. Sono troppi i docenti che contano i giorni che li separano dalla pensione come ergastolani che non vedono l’ora di tornare liberi. E invece la scuola, anche in questo mondo tecnologico, è uno dei pochi luoghi rimasti dove si può contribuire alla serenità della vita.

SERGIO SCIACCA (da www.lasicilia.it)









Postato il Sabato, 03 marzo 2007 ore 22:06:36 CET di Renato Bonaccorso
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 2.5
Voti: 2


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 1.18 Secondi