Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 457259402 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
luglio 2018

Sicilia terra d’accoglienza al II Circolo Didattico 'G. Mazzini' di Bronte
di m-nicotra
1481 letture

Personale Scuola Secondaria di II grado - Movimenti a.s. 2018/2019
di m-nicotra
1254 letture

Incarichi, mansioni, servizio e riconoscimento economico dei Collaboratori dei DS nell’anno scolastico 2017-2018
di m-nicotra
837 letture

Ultima Mobilità con studenti in Spagna. Progetto Erasmus+ KA2 'Tradigames around Europe'
di m-nicotra
696 letture

Nicolosi ricorda Gioacchino Russo Morosoli patron della Funivia dell’Etna
di m-nicotra
684 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Patrizia Bellia
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Comunicati
Comunicati

·SVIMEZ, una valutazione degli effetti economici di breve periodo dell’emigrazione universitaria dal Sud al Centro-Nord
·Prosegue la lotta delle maestre/i diplomate magistrali
·A Tremestieri una nuova sezione dell’Uciim
·I Collaboratori dei DS ricorrono al TAR del Lazio contro la Direttiva MIUR 281/2018
·Da Catania un appello al Ministro Bussetti perché sia ripristinata l’ora di Educazione Civica


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Graduatorie: Cancellazione dalle GAE dei DM? Alcune precisazioni ...

Sindacati
Nei giorni scorsi, alcune notizie, precedute da titoloni fuorvianti e tendenziosi, ideati ad arte per acquisire "visualizzazioni" e consensi, hanno alimentato la già alta preoccupazione nelle migliaia di docenti della scuola primaria e dell'infanzia  in attesa di sapere quale sarà il loro destino. Inutile ricordare i fatti, ormai noti, come inutile è ricordare che senza il parere dall'Avvocatura di Stato, l'amministrazione che, indipendentemente dall'avvicendamento politico, esiste e deve rispondere della e sulla questione, non muoverà un dito, nonostante il tempo passi e la questione si faccia sempre più grottesca e grave. Il MIUR aveva garantito la conclusione dell'anno scolastico ma questa, apparsa come una rassicurazione, era una scontata certezza, vista la lentezza che caratterizza da un lato l'amministrazione stessa, dall'altro l'ambito giudiziario. Tuttavia, il problema non è tanto l'anno in corso ma la complessità della vicenda, le enormi disparità tra posizioni molto diverse, in termini di contratti, di prospettive, di condizioni tra persone presenti anche nei medesimi ricorsi.

Il peggio, poi, è che su tutto questo ci stanno sguazzando in tanti: chi vincola i docenti a sé con ricorsi inutili, chi inasprisce inesistenti contrapposizioni con diffide al MIUR volte all'applicazione della sentenza dell'Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato, dimenticando, o facendo finta di dimenticare, che l'iter giudiziario è ancora in corso, chi sbandiera esiti negativi, tra l'altro scontati, con chissà quali scopi, se non quelli di aumentare i numeri della propria testata.

I riflettori, attualmente puntati sulla sgangherata situazione politica, si sono affievoliti sulla vicenda dei docenti diplomati magistrali ma il tempo passa e la soluzione politica che volevamo, per giocare d'anticipo sulla situazione attuale, dopo essere stata osteggiata ora è invocata da tutti. Mancando l'interlocutore politico, tuttavia, l'agognata soluzione sembra allontanarsi, lasciando il campo libero a fantasiose soluzioni che stanno allarmando tutti, come le revoche del superamento dell'anno di prova, la pressione a firmare nuovi contratti e tanto altro.
In questo ginepraio, chi ci rimette sono solo le decine di migliaia di docenti interessati, non altre categorie, come denunciano alcuni faziosamente, perché chi ha avuto qualche miglioramento professionale a seguito dei ricorsi messi a repentaglio dall'attuale orientamento in sede giudiziale, era un precario storico e non ha tolto nulla a nessuno, tanto meno a chi ha superato il concorso del 2016, superato per altro anche da molti diplomati magistrali già di ruolo per effetto delle cautelari, concorso al quale hanno potuto accedere solo con ricorso, in assenza della sentenza della Corte Costituzionale, arrivata solo a dicembre 2017, che ha dichiarato incostituzionale l'esclusione dei docenti di ruolo dal concorso stesso.

Dire che la situazione sia grottesca, oltre che ingarbugliata ed enormemente sfaccettata, è estremamente riduttivo. Da quanto appena riassunto emerge chiaramente che per ogni aspetto della problematica l'unica responsabilità rintracciabile è di ordine politico, anche nell'elaborazione dei messaggi distorti sulla figura dei diplomati magistrali, usati come tappabuchi annualmente e in maniera continuativa per oltre dieci anni, ma definiti inadatti per una qualsiasi progressione in carriera. Val la pena di ricordare che, se non avessimo ottenuto come associazione il riconoscimento del valore abilitante del titolo, anche nel 2012 i diplomati magistrali sarebbero stati esclusi dal concorso, in piena violazione della loro permanente condizione di abilitati per la scuola primaria stabilita a livello normativo.
Quali sono le possibilità adesso, visto questo quadro desolante? Attendere gli sviluppi, senza farsi percepire come deboli e timorosi, non arroganti ma sicuri delle proprie richieste e forti di quanto acquisito e dimostrato, con anni di esperienza e, per chi ha pesino superato l'anno di prova, con l'esito ottenuto.

Certo, la recente sentenza dell'Adunanza Plenaria è una forte ipoteca, negarlo sarebbe sconsiderato, ma le contraddizioni emerse non potranno passare sotto silenzio e in questo la nostra associazione, che per prima ha inaugurato questa battaglia e che ha sempre avuto una linea coerente e attenta a dimostrarle, non lascerà nulla di intentato, specialmente in sede politica. Sulla vicenda che coinvolge 50.000 persone, nessuno potrà girarsi ancora dall'altra parte.

Valeria Bruccola, Coordinatrice Nazionale Adida








Postato il Martedì, 10 aprile 2018 ore 12:00:00 CEST di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.41 Secondi