Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 464989585 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
ottobre 2018

Progetto Erasmus all’Istituto Comprensivo 'A. Gabelli' di Misterbianco
di m-nicotra
612 letture

Per una scuola di qualità. Seminario formativo per i futuri dirigenti
di m-nicotra
528 letture

Stato giuridico del personale docente e ATA. Quale futuro per la scuola pubblica ed i precari?. Convegno della CUB a Catania
di a-battiato
489 letture

IV workshop regionale su ADHD e Comportamenti dirompenti Nodi, snodi e percorsi - Liceo Cutelli
di m-nicotra
476 letture

X Edizione Rassegna Premio Giorgio Gaber - Obiettivo Nuove Generazioni
di m-nicotra
454 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Patrizia Bellia
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Sindacati
Sindacati

·Una scuola delle persone - Il Consiglio nazionale di DiSAL a Perugia
·Stato giuridico del personale docente e ATA. Quale futuro per la scuola pubblica ed i precari?. Convegno della CUB a Catania
·Vicari si .... Vicari no ....Vicari ma .... questo è il PROBLEMA della governance del sistema scolastico italiano
·Quale Dirigenza per la scuola di oggi. Seminario formativo 29 settembre
·Restituire dignità alla direzione delle scuole


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Personale ATA: Il bonus è per i docenti, ma il lavoro è per gli Ata

Rassegna stampa
Ancora un volta oltre al danno la beffa per numerosi Direttori SGA ed Assistenti Amministrativi della scuola (personale ATA) che, contrariamente a quanto stabilito con nota MIUR prot. 5219 del 15-10-2015, si stanno ritrovando, in questi giorni, non solo a rendicontare le spese sostenute dai docenti, grazie ai 500 euro di bonus formativo (forse in Carta elettronica l’anno prossimo), ma anche ad assumersi, per ovvia derivazione, tutte quelle responsabilità che scaturiscono dal gravoso lavoro e dalle valutazioni che sono stati chiamati a fare e ad attestare nell’allegato B della nota MIUR n. 12228 del 29-08-2016, relativamente all’ammissibilità o non ammissibilità della spesa sostenuta da parte dei docenti in relazione all’elenco di cui all’art. 4 del DPCM 23-09-2015.
Non si tratta di un semplice controllo di forma, che ci potrebbe pure stare, ma si tratta più specificatamente di entrare nel merito di numerose questioni che dall’esame di questa natura potrebbero discendere.
Infatti, per distinguere l’ammissibilità o non ammissibilità di una spesa sostenuta dai docenti, gli “uffici amministrativi della scuola” non dovranno solo controllare che ci sia la dichiarazione, che la domanda sia presentata nei termini o che ci siano tutti i documenti giustificativi della spesa, ma dovranno necessariamente appurare che, ad esempio, i documenti comprovanti l’iscrizione a corsi per attività di aggiornamento e di qualificazione delle competenze  professionali siano stati effettuati presso enti accreditati o qualificati presso il MIUR o che la spesa per un corso di formazione organizzato da una scuola sia coerente con le attività individuate nell’ambito del Piano Triennale dell’Offerta Formativa e del Piano nazionale di formazione” (legge 107/2015, art. 1, comma 121) e via dicendo.
Un aspetto quest’ultimo che, con il  punto 5 della citata nota prot. n. 5219, era stato demandato ai revisori dei conti a cui le scuole avrebbero dovuto unicamente sottoporre, per i dovuti controlli e valutazioni, le rendicontazioni sottoscritte dai medesimi docenti e comprovanti l’effettivo utilizzo della somma di cui all’art. 3 del DPCM 23/09/2015 e per le finalità e le modalità di cui all’art. 4 (modello A).
Dopo quasi un anno il quadro è mutato e con nota MIUR n. 12228 del 29-08-2016, indirizzata ai Dirigenti Scolastici, si sollecita, non già le istituzioni scolastiche nel loro complesso, ma gli “uffici amministrativi della scuola” a sincerarsi che tutti i destinatari del bonus (decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 23 settembre 2015) abbiano prodotto formale rendicontazione e anche a rendicontare e a entrare nel merito dell’ammissibilità o non ammissibilità della spesa con un modello B allegato che, pur riportando la firma del Dirigente Scolastico, si traduce, ed anche questo è abbastanza scontato e consolidato, in lavoro capillare per gli uffici di segreteria (personale ATA). Un lavoro che anche in questa occasione, guarda caso, ha previsto e prevede specifiche competenze perché, le informazioni, i chiarimenti e gli approfondimenti sull’argomento, anche nei momenti di ricezione dei rendiconti formulati dai docenti,  sono stati  richiesti ovviamente al personale di segreteria, nonostante per i DSGA e gli Assistenti Amministrativi la Legge 107/2015 non ha ritenuto, né per questo e né per altri casi,  che fosse necessario il riconoscimento di un  bonus finalizzato alla loro formazione. A tutto ciò si aggiunge che  non è stato loro indirizzata, in tempi utili, una briciola di nota atta a chiarire, a poter organizzare anzitempo il lavoro e a illustrare quanto da tutto ciò sarebbe scaturito. Non ci si avvalga, per cortesia, almeno questa volta, della solita questione che vede interessare come sovrano di tutto il Dirigente Scolastico, non solo perché in fondo la sorpresa ha interessato anche questa figura professionale, ma soprattutto perché mai come questa volta, pur evitando di fare precipuo riferimento agli uffici di “Segreteria” e di chi in quel mondo ci lavora (personale ATA), si è preferito, forse consci delle polemiche che ne sarebbero scaturite, opportunamente aggirare l’ostacolo ricorrendo al temine più generico ed inglobante di “uffici amministrativi della scuola”. E non poteva essere altrimenti perché è abbastanza risaputo che il rapporto funzionale con la dirigenza, che la Legge 107/2015 non ha voluto riconoscere neanche al DSGA, si traduce nei fatti nella mole di lavoro che quotidianamente viene scaricata al personale amministrativo delle scuole. Un lavoro portato avanti non solo con diligenza, ma con quella autonomia operativa che spesso, al contrario, porta la dirigenza a prendere atto, condividere e  firmare.
Il personale di segreteria non è nei fatti un mero esecutore di ordini di servizio, ma in numerosi casi è costretto autonomamente ad informarsi, a confrontarsi ed a trovare anche le soluzioni, cosa che giuridicamente ed economicamente si fa fatica a riconoscere adeguatamente. Un impegno, diacronico e sincronico, che costringe il  personale di segreteria ad avere una conoscenza della scuola a 360° .
Competenze contestualizzate che spesso scaturiscono dal coordinamento di più aspetti e più aree di pertinenza che qualcuno sta pensando di poter agevolmente sostituire con la digitalizzazione e l’esternalizzazione del servizio.
In un anno in cui aleggiavano speranze circa il non coinvolgimento del personale ATA relativamente alla rendicontazione del bonus, il silenzio, interrotto da qualche faq ministeriale sull’argomento, aveva portato il personale amministrativo della Scuola ad illudersi che, pur non beccando un euro, almeno in questa occasione l’avrebbe fatta franca in termini, non tanto di lavoro, ma di responsabilità che, espresse o tacite, dirette o derivate, scaturiscono da tutti quei controlli, dichiarazioni, comunicazioni ed attestazioni di questa natura.

Agata Scarafilo
Scuola e Amministrazione








Postato il Venerdì, 23 settembre 2016 ore 08:00:00 CEST di Antonia Vetro
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi