Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 462548821 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
settembre 2018

Napoli, liceo Sannazaro: docenti e studenti a mare per carenza di aule
di m-nicotra
2582 letture

Incarichi di reggenza Dirigenti scolastici e D.S.G.A.- A.S. 2018/2019
di m-nicotra
1217 letture

Assegnazioni provvisorie provinciali, interprovinciali su posti comuni. Assegnazioni sedi. Personale docente scuola Infanzia e Primaria a.s. 2018/2019
di m-nicotra
1117 letture

Atteggiamenti intimidatori durante le immissioni in ruolo Ata
di m-nicotra
878 letture

Assegnazioni provvisorie interprovinciali su posti comuni per le classi di concorso indicate nel dispositivo. Assegnazioni sedi Secondaria di II grado
di m-nicotra
826 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Patrizia Bellia
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Eventi
Eventi

·Sabato 17 marzo Gara Regionale ''EXPONI le tue idee 2018'' per il Convitto Nazionale “Mario Cutelli” di Catania.
·Tavola rotonda su dislessia, disgrafia, discalculia, disturbo da deficit di attenzione e iperattività
·"Autismo: transizioni e sinergie"
·Seminario di educazione alla bellezza
·A scuola con la Polizia di Stato


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Mobilità: Sui danni e le iniquità generati dalla effettuazione della mobilità in due fasi

Opinioni
Sugli esiti della mobilità 2016/17 è stato detto e scritto ormai di tutto. Adesso tutto il clamore sta confluendo nella lotta intestina tra docenti: i neoimmessi rimpiangono il lavoro precario, precario sì ma più comodo; i residuali precari delle GAE gridano al furto di cattedre che avverrà con le assegnazioni provvisorie; gli uni gridano agli altri: "Lo sapevate che sareste finiti lontano da casa! Adesso non sottraeteci i posti per gli incarichi a TD". Gli altri rispondono: "Peggio per voi che non avete voluto correre il rischio di entrare in ruolo sì, ma all'altro mondo".
Pochi, dunque, sembrano essere i docenti veramente soddisfatti dei risultati ottenuti.

Tra questi, mi permetto di aggiungere il coro di lamentele dei docenti appartenenti alla fase A della mobilità (immessi ante 2014/15). Anche a questi la mobilità straordinaria non ha lesinato sgradite sorprese.

La mobilità intra-provinciale di fase A, infatti, si è giocata soltanto sui posti liberi per pensionamenti, eventuali incrementi in organico di diritto o resi liberi da movimenti esclusivamente intra-provinciali.

Eventuali sedi liberatesi a seguito di trasferimenti interprovinciali sono andate a vantaggio delle fasi successive della mobilità e a danno dei docenti già titolari in provincia, con i risultati che seguono e che riporto sulla base di esperienza diretta.

1) E' il mio caso. Chiedo, in fase A, passaggio di ruolo e non l'ottengo per assenza di cattedre libere. In fase interprovinciale si liberano le cattedre ma ormai vengono occupate da passaggi di ruolo interprovinciali. Risultato: mi tengo stretta la mia cattedra nella mia classe di concorso e a casa mia. Ci resto un po' male, ma per rispetto di situazioni ben peggiori della mia non voglio neanche farne un dramma.

2) E' il caso di una mia collega. Questa docente non ottiene trasferimento nel comune richiesto per mancanza di cattedra. In fase interprovinciale, invece, si liberano le cattedre ma ormai vengono occupate da passaggi di ruolo interprovinciali o da neo-immessi di fase C.
La collega si rassegnerà quindi a continuare a percorrere tranquillamente i suoi 100 km quotidiani, benché all'interno della propria provincia.
Se mi è concesso, però, 100 km sono pur sempre 100 km, fatti di costi, rischi, fatica, ore sottratte alla famiglia e alla professione stessa. Situazione - di certo - mai paragonabile alle separazioni forzate in atto in questi giorni, ma vedersi sfumare sotto agli occhi la cattedra del proprio comune solo perché la sequenza delle operazioni quest'anno ha previsto un nuovo e discutibile ordine di assegnazione delle cattedre, non sarà sicuramente piacevole.

Con il contratto di mobilità degli scorsi anni, invece, queste situazioni non si sarebbero mai verificate, perché i movimenti intra-provinciali e interprovinciali operavano simultaneamente, per cui eventuali cattedre resesi libere in uscita venivano contestualmente occupate da docenti in entrata con la consueta sequenza di precedenze (prima i movimenti comunali, poi quelli tra comuni diversi, e solo alla fine quelli interprovinciali e di mobilità professionale).

E' mai possibile che i sindacati non si siano resi conto, in fase di stesura del CCNL, del vulnus che si sarebbe verificato con la scissione tra i movimenti intra e inter provinciale?

Sarebbe stato necessario unificare la fase A e B dei movimenti. Alcune situazioni ingiuste, forse, non si sarebbero verificate.

Adesso non credo che sarà facile sanare queste situazioni, prima perché si sono verificate rispettando una sequenza contrattuale, per cui si può solo ricorrere contro il destino e la sfortuna; poi perché adesso gli ambiti sono talmente saturi, almeno nella mia provincia, che eventuali posti liberi dei prossimi anni serviranno solo a compensare prevedibili esuberi.

Con la speranza che anche questa, tra le altre rimostranze, venga presa in debita considerazione da chi dovrà mettere mano alla mobilità negli anni a venire, auguro a tutti di svolgere comunque il proprio ruolo con la professionalità che i nostri alunni - ed essi soltanto - meritano.

Filippo Bosco








Postato il Venerdì, 19 agosto 2016 ore 08:30:00 CEST di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.40 Secondi