Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 454143625 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2018

Fashion Day all’Istituto De Nicola di San Giovanni La Punta
di m-nicotra
945 letture

Attori senza diversità
di m-nicotra
676 letture

Chi si innamora troppo di sé stesso, non avrà contendenti
di s-indelicato
605 letture

Usate la testa!. Una lezione di Educazione Stradale al Polivalente di San Giovanni La Punta
di a-battiato
596 letture

Gran Galà 2018 al Convitto Nazionale Mario Cutelli di Catania.
di a-oliva
585 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Giuseppina Rasà
· Patrizia Bellia
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Normativa Utile
Normativa Utile

·Detrazione lavoro dipendente € 80,00
·Scheda FLC CGIL cessazioni dal servizio del personale della scuola 2014
·Modello di diffida per il rimborso del 2,50% per indebita trattenuta sul TFR (trattamento di fine rapporto)
·Documenti necessari per ottenere la disoccupazione
·Bocciata dalla Corte Costituzionale l'assunzione diretta dei docenti


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Graduatorie: La nuova 'riapertura' delle GAE!

Sindacati
In effetti, di riapertura si tratta, ogni qual volta un Giudice o in Collegio giudicante immettono nelle Graduatorie ad esaurimento nuovi docenti, riconoscendo alcuni principi, come la legittimità di essere assunti a tempo indeterminato, almeno per coloro i quali hanno conseguito titoli abilitanti prima della loro chiusura. E' quanto accade, da oltre un anno, per i diplomati magistrali, ormai migliaia, che stanno ottenendo via via il riconoscimento del loro titolo di studi, "cestinato" da una politica miope e irresponsabile. L'ultimo folto numero di ricorrenti, quello della scorsa settimana, ha ottenuto una risposta dalla magistratura in tempi assai lunghi, rispetto ad altri colleghi, ma comunque sempre nella direzione di un inserimento in graduatoria con conseguente possibilità di poter accedere anche a incarichi a tempo indeterminato, per scorrimento.

"La stampa nazionale ne ha dato un ampio risalto, ha sottolineato le crepe delle scelte politiche del passato, a danno delle migliaia di ricorrenti oggi in GAE, ha sottolineato la contraddizione evidente tra chi ha potuto accedere alla stabilizzazione, perché fortunato ad avere il salvacondotto dell'inserimento in graduatoria e chi, a parità di titolo, sta subendo l'ennesima umiliazione, un concorso inadeguato, nei modi, nei tempi e nella sua stessa esistenza". Questo avremmo potuto scrivere in un Paese normale, ma il nostro normale non lo è affatto, perché un Paese in cui si nascondono i dati, si falsificano, si mistificano, si inventano, dove migliaia di professionisti della scuola sono continuamente ignorati nella loro natura, dalla politica in primo luogo, che preferisce farne carne da macello, pur di non affrontare seriamente la questione, può solo essere considerato un girone dantesco, dove i dannati sono i precari delle graduatorie d'istituto.

Probabilmente tanto spazio nei quotidiani non c'è stato, affollati di notizie riguardanti il braccio di ferro elettorale o le vicende sportive di questi giorni. La gente comune, tra cui gli insegnanti, quella che sta lottando per mantenere il proprio posto di lavoro, che sta subendo ingiustizie di ogni sorta, non fa proprio notizia. Peccato che gli insegnati non sono gente comune, non nell'accezione corrente dei termini. Gli insegnanti, anche da precari, hanno un ruolo di responsabilità sociale e culturale innegabile, hanno precise prerogative e svolgono una professione delicata e imprescindibile, per la prosecuzione della nazione. Ma la politica non ha dimostrato alcun moto difronte alle sentenze di accoglimento a favore delle categorie di docenti che stanno ricorrendo alla magistratura per vedere riconosciuti i propri diritti: la maggioranza, perché deve portare avanti i suoi piani scellerati contro la scuola statale e i docenti precari e che quindi preferisce tacere e far finta che questi risultati non esistano; le opposizioni perché espropriate del dibattito democratico, negato da modalità che in parlamento rendono vano ogni sforzo di incidere costruttivamente per correggere la deriva verticistica che sta caratterizzando il Paese da troppo tempo. Poco importa se nel tritacarne delle riforme si calpestano professionalità, diritti, persone. Importante è che si "faccia qualcosa", è la risposta acritica e bieca di chi non sa guardare più in là del proprio naso.

Ebbene, i docenti delle Graduatorie d'Istituto, decine di migliaia di persone, stanno facendo molto e molto ancora resta da fare. Il contenzioso non è che una delle armi usate, necessaria a sollevare questioni che sarebbero state sepolte da interessi politici inaccettabili. Per moltissimi anni, i precari della scuola hanno potuto beneficiare di soluzioni tampone, non ultima la riapertura delle GAE nel 2012, quando persino i docenti non italiani si sono potuti assicurare un salvacondotto per la stabilizzazione. Ma allora, evidentemente, quella manovra serviva ad acquisire consensi nel mondo della scuola, fattore non più ricercato dall'attuale classe dirigente che parla alla Nazione, a suon di slogan e di demagogia.

Ma il Governo probabilmente dà scarso valore alla tradizione e alla saggezza popolare, dimenticando che sotto la cenere cova il fuoco. Circa ottantamila docenti che hanno dedicato la loro vita all'insegnamento e alla formazione non possono essere cancellati con un colpo di spugna. Sono convinta che molto presto presenteremo il conto!

Valeria Bruccola, Coordinatrice Nazionale Adida
adida.associazione@gmail.com





dello stesso autore




Postato il Mercoledì, 22 giugno 2016 ore 12:00:00 CEST di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 1


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.53 Secondi