Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 478342143 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
aprile 2019

Sì ai controlli biometrici dei dirigenti scolastici
di m-nicotra
2702 letture

Gli studenti dell’IIS De Nicola di San Giovanni La Punta sulla 'via' del pane
di m-nicotra
2139 letture

La SIBEG di Catania apre le porte agli alunni del corso Serale dell’I.I.S. De Nicola di San Giovanni La Punta
di m-nicotra
2026 letture

L’editoria come strumento per valorizzare e diffondere il patrimonio culturale: Metti una redazione a scuola!
di m-nicotra
1597 letture

A Romecup 2019 le sfide dell'umanità aumentata. E più inclusiva tra robotica, intelligenza artificiale e scienze della vita
di m-nicotra
1563 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Istituzioni Scolastiche
Istituzioni Scolastiche

·Il Majorana di Scordia e il college MTR in Islanda: un progetto di scambio culturale e di geoscienze
·Viajero Virtual 3°incontro in Portogallo
·Premio Asimov 2019
·'L’Ettore' del Majorana di Milazzo: un’eccellenza fra i giornali scolastici d’Italia
·Gli studenti dell’I.I.S. E. De Nicola di San Giovanni La Punta rappresentano i Diritti umani: radici e frutti di una società pacifica


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Vi racconto ...: A cena con Gesù ...

Redazione
L'aveva espressamente richiesta Gesù quella cena, ieri sera, per "celebrare la Pasqua insieme ai discepoli", come aveva detto. E aveva desiderato che fossimo tutti presenti, per salutarci, uno a uno. Ma dove andava? Non riuscivamo a capire! In quella casa non c'avevo mai messo piede, la sala era buia, illuminata solo da alcune torce appese alle pareti, il tavolo era lungo, massiccio, ben squadrato, così noi ci disponemmo in doppia fila, con il Maestro al centro della tavolata. Nel primo pomeriggio avevamo saputo che la stanza era stata accuratamente pulita e sistemata dal padrone di casa, ma il Maestro non voleva nessun estraneo quella sera alla sua mensa. Forse anche questo era un segno, voleva dire qualcosa di importante solo a noi, ai suoi amici prediletti. E c'erano tutti attorno a quel tavolo, Giovanni, Simon Pietro, Andrea, Giacomo, Matteo, Tommaso e tutti gli altri; c'era persino Giuda Iscariota, che stranamente sembrava pensare ad altro, era visibilmente nervoso, quasi infastidito, aveva premura (ma di cosa!?); c'ero persino io che proprio a quell'ora avevo uno dei miei soliti impegni, ma quella sera non potevo mancare, non potevo "disubbidire" al mio Maestro.

Così ci presentammo puntali, ben vestiti ed emozionati. Finalmente celebravamo la Pasqua con Gesù! Ci sedemmo composti, il fondo del tavolo sembrava quasi illuminato d'una luce sottile, che non riuscivo a capire la provenienza, così come era lievemente rischiarato il capo di Gesù, formando una luce che c'inondava tutti, delicatamente; sul tavolo poi c'era disseminato del pane azzimo e delle brocche con un buon vino rosso. Iniziammo così a mangiare. Ricordo pure che parlavamo a gruppetti, a tratti qualcuno sorrideva, tutti sembravamo felici. Poi iniziò a parlare Gesù, la sua voce era calma, composta, come sempre, mentre parlava girava lentamente il capo e ci guardava ad uno a uno, con attenzione, ma nei suoi occhi mi sembrò di scorgere una luce diversa, insolita, sembrava anche lui emozionato.

Parlammo di tante cose dell'imminente festa della pasqua, d'amicizia, d'amore. Poi successe il finimondo, quando all'improvviso disse, «In verità vi dico: uno di voi mi tradirà!». Tutti fummo presi dallo sconforto, ci guardammo l'un l'altro, e cominciammo a dire, come fanno i bambini quando vengono rimproverati dalla mamma, «Sono forse io!? Sono forse io!?». Poi lui continuò a dire qualcosa, mi sembra che parlava del "boccone sto per intingere", fece premura a qualcuno,... boh,... in quel momento di grande confusione nessuno di noi capì nulla! Vedemmo solo che dopo un po' Giuda Iscariota uscì in fretta dalla sala. A quel punto Gesù sembrò quasi rasserenato, e iniziò a parlare a bassa voce, «Figlioli, ancora un poco sarò con voi. Ma dove io vado voi non potete venire. Vi do un comandamento nuovo: amatevi gli uni gli altri, come io ho amato voi. Da questo riconosceranno tutti che siete miei discepoli, se avete amore gli uni per gli altri».

Poi disse tanto altro ancora, parlava soprattutto d'amore, «Come il Padre ha amato me, così io ho amato voi. Rimanete nel mio amore, se osserverete i miei comandamenti. Io sono la vera vite e il Padre mio è l'agricoltore. Io sono la vite e voi i tralci». Qualcuno di noi borbottò, «Signore, dove vai? Perché non possiamo seguirti?». Lui sembrò quasi riderci su: «Prima che il gallo canta, tu mi rinnegherai tre volte!». Poi ci parlò del futuro, sembrò quasi ammonirci e avvertirci di qualcosa che sarebbe accaduta, ma nessuno capì, come al solito: «Se il mondo vi odia, sappiate che ha odiato me prima di voi. Non c'è servo più grande del suo padrone, Se hanno perseguitato me, perseguiteranno anche voi. Ma non abbiate paura, io ho vinto il mondo». Poi, all'improvviso, nella sala sembrò farsi buio, avvertimmo, soprattutto, un gran silenzio... da far paura. Ad un tratto Gesù, prese del pane da una cesta lo spezzò, lo diede a ciascuno di noi e a bassa voce disse, «Prendete e mangiate, questo è il mio corpo». Poi prese un calice pieno di vino, lo passò a noi, e disse, «Bevetene tutti, questo è il mio sangue dell'alleanza, versato per molti, in remissione dei peccati. Fate questo il memoria di me».

Confesso che ci guardammo tutti attoniti senza capire un bel nulla! «Vi dico che non berrò più, fino a quando lo berrò con voi nel regno del Padre mio». Non disse più nulla. S'udì solamente, qua e là, qualche singhiozzo e gli occhi di tutti noi pieni di lacrime. Quella sarebbe stata la nostra "Ultima cena" con Gesù. Poi, lentamente, uscimmo da quella sala, turbati e profondamente cambiati, per sempre ...

Angelo Battiato
angelo.battiato@istruzione.it








Postato il Venerdì, 25 marzo 2016 ore 04:00:00 CET di Angelo Battiato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.21 Secondi