Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 466853902 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
novembre 2018

UCIIM - Biblioteca 'Gesualdo Nosengo'
di g-aderno
576 letture

Restiamoalsud - Incontro al Senato docenti e senatrici. Per i docenti in arrivo il 'domicilio professionale'
di g-aderno
555 letture

I Siciliani il 2 di novembre non commemorano i defunti, li festeggiano
di m-nicotra
555 letture

De profundis all'Alternanza Scuola/Lavoro
di a-palumbo
542 letture

Si fa presto a dire storia
di a-battiato
541 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Patrizia Bellia
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Sergio Garofalo
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Modulistica
Modulistica

·Personale scolastico 2013/2014
·Concorso dirigenti, quando la comunicazione è ambigua. Depennate le domande inoltrate dopo il 16. ''Colpevoli'' alcuni Usr.
·2011-2012 modelli di autodichiarazioni da allegare alle Utilizzazioni e Assegnazioni Provvisorie
·Modelli di utilizzazione verso i distinti gradi di scuola da parte del personale titolare in altro ruolo e appartenente a classe di concorso o posto i
·Sul Blog di professione insegnante modulistica assegnazioni provvisorie e utilizzazioni a.s. 2011/12


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Riforma: Il ministro Giannini non si accorge di vivere nell'errore

Opinioni
L'on. Stefania Giannini, intervenuta a Perugia al convegno della Federazione nazionale dei cavalieri del lavoro, ha affermato: "Ci stiamo spostando da una posizione quantitativa, che ha prodotto solo fallimenti, ad una qualitativa".
Per dimostrare come il Governo abbia "invertito la tendenza", ha proseguito dicendo di "non aver aggiunto più ore di una disciplina, né tanto meno averle eliminate, o più specializzazioni, ma di aver lavorato sull'autonomia scolastica e sul potenziamento della conoscenza in campo artistico, culturale, linguistico e musicale".
Affermazioni che dimostrano la perdita di contatto con la realtà.

"Ci stiamo spostando da una posizione quantitativa ad una qualitativa".
Uno slogan pubblicitario. La qualità non ha valore assoluto: varia al variare dello scopo.
Le qualità di una fragola, per un pittore, differiscono sostanzialmente da quelle ricercate da un cuoco.
Il ministro Giannini avrebbe dovuto collocare il suo punto d'osservazione sulla costituzione della Repubblica Italiana ["I capaci e meritevoli hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi" - costituzione art. 34] e sulle relative implementazioni [“Nel rispetto delle norme costituzionali è da promuovere, attraverso un confronto aperto di posizioni culturali, la piena formazione della personalità degli alunni" - TU 297/94].
La titolazione della legge 107 sopprime la finalità educativa (piena formazione della personalità degli alunni) e l'aspetto qualitativo, veicolato dal termine "capacità", è assente nella relativa articolazione.

"Non aver aggiunto più ore di una disciplina".
Un’asserzione che certifica la mancanza di conoscenza del mondo della scuola e del suo orientamento!
Una giustificazione fasulla, inconsistente per la dimostrazione della ratio del passaggio dal quantitativo al qualitativo.
I mezzi sono stati sovrapposti ai fini: le materie d’insegnamento sono "strumento e occasione per uno sviluppo unitario ma articolato e ricco, di funzioni, conoscenze, capacità e orientamenti" [CFR programmi scuola media]; filosofia rinforzata dall'art. 2 della legge 53/2003 che finalizza il sistema educativo allo "sviluppo di capacità e di competenze, attraverso conoscenze e abilità, generali e specifiche".
Si persevera nell'errore che ha indotto il legislatore a identificare, tra gli "obiettivi formativi prioritari", cui finalizzare l'attività educativa in "la prevenzione e il contrasto della dispersione", "l'apertura pomeridiana della scuola", "la valorizzazione dei percorsi formativi individualizzati" ... [paragrafo 7 legge 107/2015].   

"Ci stiamo spostando da una posizione quantitativa, che ha prodotto solo fallimenti".
Quanta superficialità!
Quale incapacità di diagnosticare l’origine delle disfunzioni!
Se fossero state ricercate le cause del fallimento degli esami di maturità del 69, dei programmi della scuola media, dell’introduzione della certificazione della qualità, dell’assetto scientifico dell’organizzazione della scuola .. lampante sarebbe apparsa l’origine dei fallimenti: la trasgressione dei vincoli posti dai regolamenti.

"Aver lavorato sull'autonomia scolastica".
Falso e fuorviante! La buona scuola ha sterilizzato il DPR sull'autonomia scolastica: le singole questioni sono state affrontate separatamente, sradicate dal loro nucleo generativo.
L'autonomia scolastica "si sostanzia di progettazione formativa, educativa, dell'istruzione" [DPR 275/99]: l'insegnamento, cuore della legge 107, é attività esecutiva, terminale del processo progettuale.

Governo sta costruendo uno schema di alternanza scuola-lavoro perché "se c'è separazione tra mondo della conoscenza e mondo del lavoro non si può mai arrivare alla contaminazione di saperi oltre che di attività".
Quanta miopia! Il mondo corre, si ristruttura, apre scenari oggi inimmaginabili. Gli studenti devono essere attrezzati per interagire con mondi sconosciuti, devono possedere le capacità necessarie per governare situazioni ignote.
E’ perdente prendere a modello la contemporaneità.

Enrico Maranzana
zanarico@yahoo.it








Postato il Lunedì, 21 marzo 2016 ore 07:00:00 CET di Michelangelo Nicotra
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 0
Voti: 0

Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.19 Secondi