Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 481510552 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
giugno 2019

Il saluto alla cara prof.ssa Caterina Ciraulo
di a-battiato
934 letture

#Maturità2019, online le commissioni d’Esame Motore di ricerca sul sito del MIUR
di m-nicotra
737 letture

Il Certamen 'Giustino Fortunato', vinto dal Liceo Artistico Emilio Greco, di Catania
di a-battiato
681 letture

Manifestazione finale 'Legalità in arte ... Oltre 100 passi...verso la Legalità' all'Istituto Comprensivo Statale Santa Venerina
di m-nicotra
670 letture

Cosa ne penso della politica. 60 ragazzi sindaci della Sicilia a Maletto per il primo raduno regionale
di g-aderno
646 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Patrizia Bellia
· Ornella D'Angelo
· Sergio Garofalo
· Giuseppina Rasà
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Comunicati
Comunicati

·Introduzione di sistemi di verifica biometrica dell'identità e di video sorveglianzaper i dirigenti pubblici e per il personale pubblico. Richiesta di abrogazione
·Convegno nazionale sul middle management nella scuola italiana
·Necessità di tutelare i diritti acquisiti e salvaguardare la titolarità dell’insegnamento per le docenti e per i docenti della classe di concorso A-21
·Emanuele Navarro della Miraglia nel centenario della sua morte e 140 anni dopo la pubblicazione de 'La Nana' il primo romanzo del Verismo italiano
·Edu Day di Microsoft a Matera. Con Arin


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Sostegno: Dalla parte dei più 'deboli'

Opinioni
Sono un'insegnante e tengo a precisare che, non sono un'insegnante di sostegno, anche se è del sostegno che voglio parlare. Negli ultimi tempi, da quando si parla di riconversione sul sostegno dei docenti in esubero, ho come un sussulto ...
Ho in classe, come ogni anno, ragazzi che del sostegno si avvalgono, e vedo con quanta dedizione e cura il collega che mi affianca si dedica a loro. Proprio pensando alla dedizione del mio collega, la mia mente è assalita da interrogativi che, al momento, non hanno trovato nessuna risposta.
Scorrendo la tabella dell'elenco dei candidati ai corsi di sul sostegno per docenti in esubero, ho notato che, nella stragrande maggioranza dei casi, si tratta di ITP. ( vorrei precisare che non ho assolutamente niente contro di essi). Tuttavia essendo ancora dotata di raziocinio, ho iniziato a riflettere sui diversi percorsi formativi.
L'iter che porta al sostegno è duro e snervante. Laurea, specializzazione, master.. ecc ecc.. e poi una immensa passione per un lavoro durissimo, tanta motivazione, tanta voglia di aiutare questi ragazzi più deboli, facendoli crescere , cercare di renderli autonomi, cercare di oltrepassare quella cortina di ferro che a volte sembra ingabbiarli.
Il titolo di accesso per gli ITP è un diploma quinquennale. Certo in base all'articolo 5 della legge 124 del 1999, viene riconosciuta loro piena autonomia e completa priorità di voto, sia in sede di valutazione sia nelle operazioni di scrutinio.
Siamo quindi di fronte a due percorsi di formazione completamento differenti.
Per non innescare sterili polemiche, che a poco portano e a poco servono, lascio da parte i titoli e comincio a pormi altre domande.
Come può un docente, non motivato, ma obbligato a fare il corso, essere un valido docente di sostegno?
Come può, se non ha una formazione specifica, essere d'aiuto a ragazzini autistici, ragazzi con sindrome di down, ragazzi con sindrome di tourette, ecc ecc.. . sinceramente penso che per un ITP, come per qualsiasi altro docente che ha sempre lavorato sulla materia, tutti i casi siano difficili.
Inoltre il sostegno non si basa solo sulla preparazione , ma sulla relazione , sul saper capire tante cose prima degli altri, sul mettersi in discussione, sul cercare di entrare nella testa dei ragazzi , riuscire a trovare un motivo, un mezzo, un interesse per entrare in sintonia con loro e, nello stesso tempo "mimetizzarsi" tra gli altri alunni "normali".. e questo nessun corso on line può insegnarlo. Solo chi è motivato può lavorare in questo modo .. chi invece è stato "invitato" a fare questo corso ( perché il MIUR invita a fare il corso, non obbliga, ma ben sappiamo quanto sia subdolo questo invito), quale motivazione può avere? Saranno in grado, i nuovi colleghi, di avere questa "intelligenza del cuore"? Saranno capaci di "stare in silenzio" , un silenzio in grado di cogliere verità che in caso contrario resterebbero celate per sempre?
Comprendo la situazione dei perdenti posto, ma è GIUSTO che in un paese come quello italiano, dove è stata data sempre la massima attenzione alla disabilità, si pretende di risolvere in questo modo, i problemi creati da una riforma sciagurata (quella della Gelmini)?
Questa operazione avrà dure conseguenze non solo sui docenti precari che l'anno prossimo non lavoreranno dopo anni e anni di sacrifici nel precariato, ma soprattutto i ragazzi d.a. si vedranno affiancati da figure sicuramente non competenti nel settore.
I docenti in esubero, tra i quali molti sono vicini alla pensione, sono "costretti" a ripiegare sul sostegno per non essere spostati a km e km di distanza dalle proprie famiglie.
E' possibile che ad oggi nessun sindacato o associazione di genitori degli alunni d.a. si sia mosso per evitare tale scempio?
Quello che non comprendo è la logica subdola del Miur. Risparmiare sulla fascia più debole della popolazione scolastica , mettere a repentaglio l'integrazione di questi nostri allievi...è come giocare con le loro vite.. come se non avessero il diritto di avere al loro fianco docenti qualificati e formati.
Sarebbe ora che il Ministro capisse che il sostegno non è una " discarica". D'altronde se oggi ci si trova di fronte a questa ecatombe lo dobbiamo proprio al succedersi di Ministri che hanno messo la scuola pubblica statale e il sostegno nel capitolo Spesa e non Investimento.
Invece di creare questo caos , invece di giocare sulla pelle dei più deboli ed indifesi , non sarebbe stato più opportuno andare a cercare ciò che a questo ha portato ? ( vedi "riforma "Gelmini).. Ma si sa.. la logica non è di casa in Viale Trastevere...... IL MURO DI GOMMA.

Maria Filomena Pennetta
mariapennetta@alice.it








Postato il Venerdì, 15 novembre 2013 ore 07:45:00 CET di Redazione
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 3


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.23 Secondi