Benvenuto su AetnaNet
 Nuovo Utente / Login Utente 474686755 pagine viste dal Gennaio 2002 fino ad oggi 11170 Utenti registrati   
Sezioni
Consorzio
Home
Login
Progetto
Organizzazione
Scuole Aetnanet
Pubblicità
Convenzione Consult Service Management srl
Contattaci
Registrati

News
Aggiornamento
Associazioni
Attenti al lupo
Concorso Docenti
Costume e società
Eventi
Istituzioni
Istituzioni scolastiche
Manifest. non gov.
Opinioni
Progetti PON
Recensioni
Satira
Sondaggi
Sostegno
TFA
U.S.P.
U.S.R.
Vi racconto ...

Didattica
Umanistiche
Scientifiche
Lingue straniere
Giuridico-economiche
Nuove Tecnologie
Programmazioni
Formazione Professionale
Formazione Superiore
Diversamente abili

Utility
Download
Registrati
Statistiche Web
Statistiche Sito
Privacy Policy
Cookie Policy


Top Five Mese
i 5 articoli più letti del mese
febbraio 2019

Cyberbullismo e i suoi Pericoli all'I. C. Fontanarossa di Catania
di m-nicotra
725 letture

La scuola come tramite nella valorizzazione culturale
di m-nicotra
705 letture

Giornata Mondiale della lingua greca al Convitto Nazionale Mario Cutelli di Catania. 12 Febbraio 2019, ore 11.00 - 13.00.
di a-oliva
676 letture

Cyber bullismo e insidie web. Il questore di Catania Alberto Francini incontra gli studenti del Liceo Classico Statale 'N. Spedalieri' con il dirigente del Compartimento Postale La Bella
di m-nicotra
642 letture

Il saluto di Misterbianco al Prof. Santo Mancuso, educatore e politico d’altri tempi
di a-battiato
640 letture


Top Redattori 2016
· Giuseppe Adernò (Dir.)
· Antonia Vetro
· Michelangelo Nicotra
· Redazione
· Rosita Ansaldi
· Angelo Battiato
· Nuccio Palumbo
· Andrea Oliva
· Filippo Laganà
· Salvatore Indelicato
· Carmelo Torrisi
· Camillo Bella
· Renato Bonaccorso
· Christian Citraro
· Ornella D'Angelo
· Patrizia Bellia
· Giuseppina Rasà
· Sergio Garofalo
· Sebastiano D'Achille
· Santa Tricomi
· Alfio Petrone
· Marco Pappalardo
· Francesca Condorelli
· Salvatore Di Masi

tutti i redattori


USP Sicilia


Categorie
· Tutte le Categorie
· Aggiornamento
· Alternanza Scuola Lavoro
· Ambiente
· Assunzioni
· Attenti al lupo
· Bonus premiale
· Bullismo e Cyberbullismo
· Burocrazia
· Calendario scolastico
· Carta del Docente
· Concorsi
· Concorso Docenti
· Consorzio
· Contratto
· Costume e società
· CPIA
· Cultura e spettacolo
· Cultura Ludica
· Decreti
· Didattica
· Dirigenti Scolastici
· Dispersione scolastica
· Disponibilità
· Diversamente abili
· Docenti inidonei
· Erasmus+
· Esame di Stato
· Formazione Professionale
· Formazione Superiore
· Giuridico-economiche
· Graduatorie
· Incontri
· Indagini statistiche
· Integrazione sociale
· INVALSI
· Iscrizioni
· Lavoro
· Le Quotidiane domande
· Learning World
· Leggi
· Lingue straniere
· Manifestazioni non governative
· Mobilità
· Natura e Co-Scienza
· News
· Nuove Tecnologie
· Open Day
· Organico diritto&fatto
· Pensioni
· Percorsi didattici
· Permessi studio
· Personale ATA
· PNSD
· Precariato
· Previdenza
· Progetti
· Progetti PON
· Programmi Ministeriali
· PTOF
· Quesiti
· Reclutamento Docenti
· Retribuzioni
· Riforma
· RSU
· Salute
· Satira
· Scientifiche
· Scuola pubblica e o privata
· Sicurezza
· SOFIA - Formazione
· Sostegno
· Spazio SSIS
· Spesa pubblica
· Sport
· Strumenti didattici
· Supplenze
· TFA e PAS
· TFR
· Umanistiche
· Università
· Utilizzazione e Assegnazione
· Vi racconto ...
· Viaggi d'istruzione
· Voce alla Scuola


Articoli Random

Giurisprudenza
Giurisprudenza

·Corte D’Appello di Bologna: - Il D.S. non può comminare una sanzione di sospensione dal servizio per i docenti. Grande vittoria del Sindacato 'Politeia Scuola'
·Il caso dei DM, lungo quasi venti anni!
·Il Tar del Lazio accoglie il ricorso dei docenti di Geografia contro lo scandalo delle cattedre atipiche
·ASA Scuola - Il verbale d’invalidità anche se scaduto è ancora valido: da rifare l’assegnazione provvisoria di scuola dell’infanzia della provincia di Catania
·Docente sanzionato all'Ipssar Cascino di Palermo: TAR condanna dirigente scolastico, nominato commisario ad acta


Scuole Polo
· ITI Cannizzaro - Catania
· ITI Ferraris - Acireale
· ITC Arcoleo - Caltagirone
· IC Petrarca - Catania
· LS Boggio Lera - Catania
· CD Don Milani - Randazzo
· SM Macherione - Giarre
· IC Dusmet - Nicolosi
· LS Majorana - Scordia
· IIS Majorana - P.zza Armerina

Tutte le scuole del Consorzio


I blog sulla Rete
Blog di opinione
· Coordinamento docenti A042
· Regolaritè e trasparenza nella scuola
· Coordinamento Lavoratori della Scuola 3 Ottobre
· Coordinamento Precari Scuola
· Insegnanti di Sostegno
· No congelamento - Si trasferimento - No tagli
· Associazione Docenti Invisibili da Abilitare

Blog di didattica
· AltraScuola
· Atuttoscuola
· Bricks
· E-didablog
· La scuola iblea
· MaestroAlberto
· LauraProperzi
· SabrinaPacini
· TecnologiaEducatica
· PensieroFilosofico


Vi racconto ...: In cammino dalla Sicilia a Santiago di Compostela

Redazione
Tanto tempo fa il "Cammino" dei pellegrini italiani per Santiago di Compostela partiva dalla Sicilia!
E anche adesso, per arrivare a Santiago, si deve ripartire dalla Sicilia,… pensavo tra me e me! E fu così che iniziai a muovermi, a chiedere udienza ai vari sindaci di molti paesi siciliani, e ogni volta la storia si ripeteva, tutti erano felici e condividevano la mia proposta, coscienti anche del fatto che sarebbe stata un’ottima occasione per la ripresa economica dell’isola. È necessario l’adesione del maggior numero di Comuni per riaprire quello che, in passato, è stato il nostro "cammino Jacopeo", nato, addirittura, prima di quello spagnolo, e che toccava la Sicilia per un percorso di ben 800 km. Il cammino siciliano si snodava in tre trance, Messina-Palermo, Palermo-Siracusa, Siracusa-Caltagirone-Messina: la "magna via", la "via Jacopea", e la "via Francigena".
Stranamente simile alla toponimia spagnola: la "frances", Francigena, la “portoghès” e la "Jacopea", il camino de Santiago.
L’esistenza della "via Francigena" sicula è stata provata dallo storico Giuseppe Arlotta, autore del volume "Guida alla Sicilia Jacopea", pubblicato dal Centro Italiano di Studi Compostelani, di cui è responsabile per la Sicilia.
Sulle orme dei pellegrini medievali, alcuni anni fa, la Confraternita di San Jacopo di Compostela ha percorso a piedi un tratto della via Francigena siciliana che conduce da San Giacomo di Camaro (Messina) a San Giacomo di Caltagirone (Catania), due punti emblematici della tradizione compostelana in Sicilia.

Il percorso, per un totale di 230 Km, tocca i Comuni di Spadafora, Castroreale, Tripi, Floresta, Bronte, Paternò e Ramacca, dove esistono molte chiese dedicate a San Giacomo, un culto che fu grandemente potenziato al tempo della dominazione spagnola. San Giacomo, infatti, era patrono della Spagna e simbolo stesso della “Reconquista” contro i Mori, e aveva reso possibile l’unificazione della nazione. Di questo percorso, però, si sono perse le tracce, probabilmente dopo la sconfitta dei Cavalieri del Tempio, i famosissimi e temutissimi templari, perché erano loro i "tenutari" delle varie postazioni d’accoglienza dei pellegrini, le hospitalia, i posti di ospitalità, distanti, uno dall’altro, di circa 20-30 Km, e responsabili della loro sicurezza. A poco a poco, le chiese intitolate a Santu Jacupu, cambiarono nome e vennero dedicate alla Madonna. La meta del cammino siciliano era Caltagirone, dove si trovava la reliquia del braccio del Santo, mentre un dito era conservato a Messina.

Immaginiamo solo per un attimo cosa significherebbe il "Cammino" per la Sicilia, la riapertura delle vecchie trazzere e sentieri che collegavano i vari paesi, percorsi, ogni giorno, da migliaia di pellegrini provenienti da tutto il mondo. E il nostro cammino dovrebbe essere, così com’era nell’antichità, il completamento o la partenza per quello spagnolo. Per il pellegrino di San Giacomo, non sarebbe completo il suo cammino senza questo siciliano che è "l’anello mancante" dell’intero percorso spirituale, religioso e turistico. Immagino e sogno, quindi, in un prossimo futuro, mille sentieri di Sicilia percorsi da una moltitudine di pellegrini, che arrivano in luoghi sconosciuti e nascosti al turista distratto, estasiati nel constatare che la Sicilia è tutta bella, ogni angolo, ogni borgo, piena di storia, d’opere d’arte, di folklore e della testimonianza di grandi civiltà del passato. E nell’isola bella troveranno, soprattutto, la proverbiale accoglienza sicula verso popoli e culture così diverse dalla nostra, ma di cui conserviamo le tracce nel nostro sangue multietnico.

Maria Agrippina Amantia, pellegrina

************************

Guida alla Sicilia jacopea 40 località legate a Santiago di Compostella

Presentazione
Paolo Caucci von Saucken
Presidente
Centro Italiano di Studi Compostellani


Introduzione
Giuseppe Arlotta
Centro Italiano di Studi Compostellani








Postato il Domenica, 22 settembre 2013 ore 08:30:00 CEST di Angelo Battiato
Annunci Google



Mi piace
Punteggio Medio: 5
Voti: 2


Dai un voto a questo articolo:

Eccellente
Ottimo
Buono
Sufficiente
Insufficiente



Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico



contattaci info@aetnanet.org
scrivi al webmaster webmaster@aetnanet.org


I contenuti di Aetnanet.org possono essere riprodotti, distribuiti, comunicati al pubblico, esposti al pubblico, rappresentati, eseguiti e recitati, alla condizione che si attribuisca sempre la paternità dell'opera e che la si indichi esplicitamente
Creative Commons License

powered by PHPNuke - created by Mikedo.it - designed by Clan Themes


PHP-Nuke Copyright © 2004 by Francisco Burzi. This is free software, and you may redistribute it under the GPL. PHP-Nuke comes with absolutely no warranty, for details, see the license.
Generazione pagina: 0.25 Secondi